Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Markus Persson attacca liberamente Wii U
.: GBArl.it :. News sulle Console Nintendo - Emulazione - Flash Cards - Trainer > News e Release in Home > News Varie
faxpayne


Secondo Kevin Femmel di GimmeGimmeGames, il creatore di Minecraft Markus Persson ha attaccato in modo brutale e del tutto gratuito Wii U tramite il proprio account Twitter.
CITAZIONE
Un simile attacco non è molto lungimirante dato che in un futuro, forse neanche troppo remoto, Notch potrebbe aver bisogno di una partnership con Nintendo, ma dopo le affermazioni fatte è difficile immaginare che qualcosa del genere possa accadere. I toni utilizzati nei suoi tweet sembrano simili a quelli che userebbe un fanboy: immaturi, lasciando spiazzati per la chiusura mentale mostrata.

Ecco il contenuto dei Tweet incriminati.
CITAZIONE
  • Qualcosa lampeggia nella mia stanza, pregandomi disperatamente di essere ricaricato. Abbiamo scoperto che era il mio Wii U, così ho messo un cuscino su di esso.
  • Non preoccupatevi fan Nintendo, amo entrambi i giochi usciti per Wii U, e non vedo l'ora che arrivi il terzo nel 2015!

Se qualcuno pensava a un porting di Minecraft sulla una delle due console di Nintendo, magari con qualche modello ispirato a Mario e soci, dopo tali affermazioni Nintendo potrebbe non accogliere l'idea a braccia aperte.

Si ringrazia uriel7 per la segnalazione.
kaiser76
Sempre che Miyamoto-san non decida di lasciar perdere project grand robot e fare un clone di Minecraft,è ancora in tempo!
FixX1983
Beh, direi che Notch, avendo ufficialmente distribuito il gioco su PC, PS360, PSVita, PS4, XOne e Mobile, non ha certo bisogno della ridicola (in senso numerico) fanbase WiiU.

Quindi, visto anche l'uscita "infelice" (a me ha fatto lollare di gusto, ma tant'è, Notch è un cazzone riconosciuto), credo che sinceramente di entrare nelle grazie di N gliene freghi molto poco.
CapRichard
Boh, io non ritengo quest'uomo uno da ascoltare solo perché ha avuto un'idea che si è rivelata geniale.
vedremo Scrolls.
per ora non ho mai sentito roba veramente decente uscire dalla sua bocca.
venerdi17
a me sembra solo dura satira......
non è stato il primo e non sarà nemmeno l'ultimo a criticare il "non eccelso" numero di giochi usciti per WIIU
Pie
Buffone, ne più, ne meno.
Se critica lo scarso numero di giochi WiiU (ma dove?) non oso immaginare cosa pensi di PS4 e One, dove regna il nulla per davvero.
Ah no aspetta, il suo Minecrafto è uscito comunque sulle piattaforme Sony e Microsoft... uhmmm, i conti non tornano allora... anzi sì, nelle sue tasche tornano sicuramente e, si sa, la giusta dose di denaro fa bestemmiare anche la più santa delle suore, se necessario.
oliver
liberamente? forse volevi dire deliberatamente?
WeirdAlYankovic
Ho la netta sensasione che nintendo non abbia ceduto su certe posizioni nonostante la sua situazione non troppo rosea...e questo deve aver mandato in bestia qualcuno...
Powt
Oh beh, sinceramente ho imparato a non ascoltare le parole di Notch....

Mi ricordo quando era uscito Windows 8: la Microsoft gli aveva proposto di pubblicare Minecraft sul nuovo Store metro e lui si è lamentato che i sistemi di Microsoft sono troppo chiusi e cose così......quando pochi mesi prima era uscito Minecraft per 360.... e all'epoca era praticamente impossibile far pubblicare sul loro store un gioco indie... dry.gif
CapRichard
CITAZIONE (Powt @ Monday 18 August 2014 - 10:17) *
Oh beh, sinceramente ho imparato a non ascoltare le parole di Notch....

Mi ricordo quando era uscito Windows 8: la Microsoft gli aveva proposto di pubblicare Minecraft sul nuovo Store metro e lui si è lamentato che i sistemi di Microsoft sono troppo chiusi e cose così......quando pochi mesi prima era uscito Minecraft per 360.... e all'epoca era praticamente impossibile far pubblicare sul loro store un gioco indie... dry.gif


Dice la stessa cosa di Steam tra l'altro, che rimane senza minecraft così, giusto per.
Gemini
CITAZIONE
I toni utilizzati nei suoi tweet sembrano simili a quelli che userebbe un fanboy: immaturi, lasciando spiazzati per la chiusura mentale mostrata.

La Nintendo da quando è diventata magicamente aperta mentalmente? D'accordo che i toni satirici potevano essere smussati un pelo (o forse no), ma solo perché ha espresso un'opinione negativa su una console non si dovrebbe bollare automaticamente uno degli sviluppatori più di successo come cialtrone/sovversivo/ecc, anche perché si passa bellamente al genere di commento da "fanboy immaturi e vattelapesca vattelapesca". Alla fine dei conti non è che abbia manco tutti i torti e sicuramente una partnership non gli serve, come sta a dimostrare tutta la vagonata di soldi fatta con Minecraft.
Butterhands
Povero Wiiu, che cattivoni, tutti a sfotterlo. XD
Muu?
Notch spara così a tutto e a tutti. Ha avuto il suo successo ed ora si crede il più furbo del pianeta.
La sua opinione non è così importante.

Tra l'altro la sua opinione non è importante nemmeno all'interno di Mojang: lui ha assunto altre persone per occuparsi della società e di Minecraft, se queste persone decidessero che la versione WiiU è da fare Notch si rimangerebbe tutto al volo. E non sarebbe nemmeno la prima volta.
Butterhands
Comunque è divertente vedere che chi tifa per Wiiu sfotte Notch e chi invece chi lo detesta gli dà ragione definendolo importante. XD
gianlu_xyz
Eh sì...quando si inizia a dare troppa importanza ad una persona, ai tempi dei social, sembra quasi un obbligo dove buttare popò su qualcuno o qualcosa immotivatamente...Mhà....
Comunque solo io ho trovato Minecraft una ca***ta pazzesca?

P.S. Anche se ho messo gli asterischi si sarà capito che ho scritto la parola "cagata"? :-D ehehehe
DNIN
CITAZIONE (gianlu_xyz @ Monday 18 August 2014 - 19:33) *
Comunque solo io ho trovato Minecraft una ca***ta pazzesca?


siamo in due biggrin.gif comunque al di la' del fatto che possa "rodergli" visto l'andazzo della suddetta console le affermazioni "sarcastiche" non mi sembrano cosi pesanti
Gemini
Saremmo in tre.
eXo.
....quattro in realtà, ma de gustibus chiaramente. Per il resto direi che che ha sparato piuttosto basso, inoltre dubito che abbia bisogno di fare un porting di minecraft su wii u, visto l'ambiente non proprio redditizio.
Lybra
CITAZIONE (eXo. @ Monday 18 August 2014 - 21:13) *
....quattro in realtà, ma de gustibus chiaramente. Per il resto direi che che ha sparato piuttosto basso, inoltre dubito che abbia bisogno di fare un porting di minecraft su wii u, visto l'ambiente non proprio redditizio.

Cinque.

Questo soggetto mi ricorda il suo "collega" ideatore di Fez che proprio oggi (coincidenza) ha dichiarato una cosa simile: "Seriamente, state zitti e non parlate più di Fez 2. Non arriverà mai, non ve lo meritate."

Palloni leggerissimamente gonfiati rolleyes.gif ma la colpa (o la stupidità) non è loro ma di NOI utenti, noi commentatori di forum/social network, noi perennamente fregati videogiocatori che appena sentiamo parlare di "poveri ragazzi che lavorano in garage" o "gente libbbbera che lavora libbbbera" o "W l'ooooopen sourseeee" ci prostiamo ai loro piedi a leccare e lucidare dove passano, perchè alla fine questi "soggetti" li creiamo, gli diamo linfa vitale, gli facciamo pubblicità gratuita e dalle loro labbra pendiamo

Ah e un bel "vaffa" anche a Facebook e Twitter...porcate della peggior categoria studiati per NON FAR DIALOGARE e per non far argomentare le persone e i loro pensieri, alla fine quello che conta è scrivere la propria putt... quotidiana (non che Yoshida e Major Nelson siano molto migliori eh...) e poi booom via alle polemiche, ma guai a scrivere qualcosa di un minimo concreto più lungo di 140 caratteri rolleyes.gif
Th3_D3viL
siamo in Sei.
Gioco troppo sopravvalutato...un pò come Watch Dogs.
Solo la modalità creativa si salva (tanto per farci una partita ogni ta nto) la survival attrae tanti nerdoni e soprattutto li coinvolge,ma dopo 3/4 mesi si stufano pure loro.

Io sono contro Wii U,ma secondo me Notch ha...alzato un pò troppo la cresta.

Come dargli torto però,che Nintendo è un sistema chiuso? Su questo ha ragione!! Guardate Steam o altre piattaforme (Windows stessa anche)
CapRichard
CITAZIONE (destroyman2000 @ Monday 18 August 2014 - 20:53) *
Come dargli torto però,che Nintendo è un sistema chiuso? Su questo ha ragione!! Guardate Steam o altre piattaforme (Windows stessa anche)


Lui dice che steam e windows sono sistemi chiusi. Infatti i suoi giochi non sono negli store di entrambi.

CITAZIONE (Lybra @ Monday 18 August 2014 - 20:27) *
ma guai a scrivere qualcosa di un minimo concreto più lungo di 140 caratteri rolleyes.gif


per quello ci sono forum e blog di solito. O a voce.
Ma anche nella vita reale, non è che la gente ti sta ad ascoltare per molto tongue.gif
Butterhands
Io nemmeno lo conosco Minecraft, però era per fare un'osservazione. XD
Wise Yuri
CITAZIONE (Lybra @ Monday 18 August 2014 - 21:27) *
CITAZIONE (eXo. @ Monday 18 August 2014 - 21:13) *
....quattro in realtà, ma de gustibus chiaramente. Per il resto direi che che ha sparato piuttosto basso, inoltre dubito che abbia bisogno di fare un porting di minecraft su wii u, visto l'ambiente non proprio redditizio.

Cinque.

Questo soggetto mi ricorda il suo "collega" ideatore di Fez che proprio oggi (coincidenza) ha dichiarato una cosa simile: "Seriamente, state zitti e non parlate più di Fez 2. Non arriverà mai, non ve lo meritate."

Palloni leggerissimamente gonfiati rolleyes.gif ma la colpa (o la stupidità) non è loro ma di NOI utenti, noi commentatori di forum/social network, noi perennamente fregati videogiocatori che appena sentiamo parlare di "poveri ragazzi che lavorano in garage" o "gente libbbbera che lavora libbbbera" o "W l'ooooopen sourseeee" ci prostiamo ai loro piedi a leccare e lucidare dove passano, perchè alla fine questi "soggetti" li creiamo, gli diamo linfa vitale, gli facciamo pubblicità gratuita e dalle loro labbra pendiamo

Ah e un bel "vaffa" anche a Facebook e Twitter...porcate della peggior categoria studiati per NON FAR DIALOGARE e per non far argomentare le persone e i loro pensieri, alla fine quello che conta è scrivere la propria putt... quotidiana (non che Yoshida e Major Nelson siano molto migliori eh...) e poi booom via alle polemiche, ma guai a scrivere qualcosa di un minimo concreto più lungo di 140 caratteri rolleyes.gif

Concordo, è un problema congenito, per così dire, ovvero che lamentarci di qualcosa equivale a parlane, e parlarne in questo caso significa di solito "polemiche", è un uroboro creato e fomentato da noi che ne parliamo (male di solito), e poi ci lamentiamo che è famoso perchè ne abbiamo parlato... è un circolo vizioso.
A parte il "mea culpa", eh, è chiaramente una dichiarazione immatura, aleatoria e una frecciatina gratuita. Nient'altro.
E di sicuro non cambierà il mio apprezzamento o meno del gioco in sè. Ma mi fa capire che la serietà non pare essere di casa, se c'è necessità di fare uscite del genere solo per dare ai siti di settore qualcosa di sensazionalista di cui parlare.
snake75
A me il mercato indie non piace. I giochi sono poco curati, spesso brevi ed il fatto che li abbiano creati 1 o due persone con un 486 mi interessa meno di zero. Non sono pro COD o GTA o i giochi di calcio, ma neanche mi interessa giocare un titolo con delle mancanze o titoli che fanno il verso esteticamente agli anni 80/90 senza però avere il benchè minimo spessore di quella gloriosa(in senso videolidico) epoca.
Ho così tanti titoli 8/16 bit da giocare fatti da(all'epoca) signore software house, che queste scialbe imitazioni per me lasciano il tempo che trovano.
Sarò vecchio ma anche il pluriosannato limbo mi ha dato la sensazione che mancasse qualcosa... un'anima.
Se voglio scavare pietre metto su dig dug o alla peggio un Mr. Driller XD

Ah, la componente social del gaming per me è come non esistesse, dal multiplayer a queste inutili esternazioni di programmatori isterici.
venerdi17
CITAZIONE (snake75 @ Tuesday 19 August 2014 - 00:17) *
A me il mercato indie non piace. I giochi sono poco curati, spesso brevi ed il fatto che li abbiano creati 1 o due persone con un 486 mi interessa meno di zero. Non sono pro COD o GTA o i giochi di calcio, ma neanche mi interessa giocare un titolo con delle mancanze o titoli che fanno il verso esteticamente agli anni 80/90 senza però avere il benchè minimo spessore di quella gloriosa(in senso videolidico) epoca.
Ho così tanti titoli 8/16 bit da giocare fatti da(all'epoca) signore software house, che queste scialbe imitazioni per me lasciano il tempo che trovano.
Sarò vecchio ma anche il pluriosannato limbo mi ha dato la sensazione che mancasse qualcosa... un'anima.
Se voglio scavare pietre metto su dig dug o alla peggio un Mr. Driller XD

Ah, la componente social del gaming per me è come non esistesse, dal multiplayer a queste inutili esternazioni di programmatori isterici.


non facciamo di tutta l'erba una canna (o forse sbaglio)
ogni 100 indie c'è un titolo validissimo, un videogioco è fatto di idee, non solo grafica e budget
è come dire che un libro è inferiore ad un film perché manca di computer grafica

p.s.
ribadisco 1 su 100, il resto è fuffa e kickstarter & greenlight stanno diventando monnezza
snake75
Assolutamente. Parlavo poi di gusti miei. Fattostà che limbo,retrocity, vvvv, cave, miami e lo stesso minecraf a me non son piaciuti. Manca qualcosa, e ti assicuro che non sto parlando di grafica, altrimenti non continuerei a collezionare e giocare vecchie glorie 8/16 bit(con predilezione per i titoli gameboy in bianco e nero) :-)
CapRichard
CITAZIONE (snake75 @ Tuesday 19 August 2014 - 02:15) *
Assolutamente. Parlavo poi di gusti miei. Fattostà che limbo,retrocity, vvvv, cave, miami e lo stesso minecraf a me non son piaciuti. Manca qualcosa, e ti assicuro che non sto parlando di grafica, altrimenti non continuerei a collezionare e giocare vecchie glorie 8/16 bit(con predilezione per i titoli gameboy in bianco e nero) :-)


Oh beh de gustibus. Di quelli tra te citati mi è piciuto molto miami, ma i miei titoli indie forti sono shadowrun returns (e dragonfall) e xenonauts. Uno è un GDR/tattico nel mondo di shadowrun fatto piuttosto bene e dragonfall l'espansione è devastante, xenonauts è un x-com con una UI decente ed un minigioco si combattimento aereo fatto a modo.
E Divinity Original sin, un RPG come non se ne vedevano da secoli! bellizzimo!

Poi si kickstarter sarà na fogna, ma ha dato vita a Project Eternity, Wastelands 2, Torment 2, shroud of the avatar, the Mandate, kingdom come deliverance, star citizen e shovel knight. Praticamente tutto quello che chiedevo all'industria AAA ma che non faceva mai!
uriel7
@Lybra:
Quanto dici è pur vero, ma la colpa è "un po' nostra ed un po' di chi manipola le informazioni", ad esempio: come molti citi il Twitter di Fish, ma pochissimi han riportato il contesto che l'ha generato (i recenti fatti di cronaca di Ferguson lo vedono particolarmente attivo e partecipe, in uno scambio di opinioni a riguardo la gente continuava a spostare l'argomento su Fez2 e li ha sbottato... non so quanto riesco a dargli torto, in ogni caso la "notizia" assume tutto un altro significato se completa di tutte le sue componenti).

Vero che l'epoca dell'informazione in tempo reale ha portato a venerare personaggi non propriamente meritevoli di tanta attenzione, ma la causa è anche da ricercare nella nostra "pigrizia" nell'accontentarci di seguire l'opinione comune (che il più delle volte viene manipolata ad uopo).
Lybra
CITAZIONE (venerdi17 @ Tuesday 19 August 2014 - 01:58) *
ribadisco 1 su 100, il resto è fuffa e kickstarter & greenlight stanno diventando monnezza

FInalmente la voce della verità biggrin.gif
Il problema è che spesso quell' 1/100 è rappresentato da "roba" di altissima qualità con alle spalle gente di grande talento ma che Indie non è...ma si fregia del titolo solo per:
1)giustificare l'assenza dal mercato retail
2)fare un gioco bello, fatto bene ma non certo con la profondità o la longevità di uno Zelda o uno Shenmue e quindi non confrotnarsi volutamente con i "Grandi"
3)Sfruttare quel senso di libertà/anarchia che pervade e permane il Web da 20 anni e che viene spesso abbinato al concetto di "qualità assoluta"

Inafume produttore Indie?
Perchè mi devo trovare The Cave nominato come Indie? Parliamo di un gioco pubblicato da SEGA e diretto da colui il quale ha scritto e sceneggiato la migliore avventura punta-e-clicca della storia...e questo sarebbe uno sviluppatore da cantina che merita appoggio e soldi? Questa è una bella pagliacciata di marketing, ho più rispetto di gente come G-Rev o Agatsuma che creano i loro giochi di iper-nicchia, li lanciano e poi incrociano le dita...senza sparare assurdità su Twitter per autocelebrarsi o senza andare a lagnarsi ogni settimana da IGN sul fatto che "mancano i soldi, manca il tempo, mancano le persone, tenetevi i bug"

Bisogna IMHO mettersi d'accordo cosa è Indie e cosa no.
Per me Indie non è "indipendente" nel senso italiano e letterale della parola perchè allora persino Rockstar o EA sono "indipendenti" tanto quanto un WayForward, per me Indie è sinonimo di "rookie", di artigianale/amatoriale, di persone con tanta voglia, fantasia e capacità che a budget 0 mettono insieme qualcosa e hanno bisogno di canali privilegiati per arrivare a noi...ma non di certo grandi sviluppatori d un'epoca perduta che fanno i furbi e cercano di sviluppare a costo zero e avere un ritorno di pubblicità/immagine ancora più a costo zero.

CITAZIONE (CapRichard @ Tuesday 19 August 2014 - 08:53) *
Poi si kickstarter sarà na fogna, ma ha dato vita a Project Eternity, Wastelands 2, Torment 2, shroud of the avatar, the Mandate, kingdom come deliverance, star citizen e shovel knight. Praticamente tutto quello che chiedevo all'industria AAA ma che non faceva mai!

Prendiamo Shovel Knight, bellissimo e che aspetto con frenesia, ma cosa ha di così speciale?
Scommettiamo che se un titolo del geenre lo avesse fatto Nintendo o Rare o Capcom (gente che di platform qualcosina ne sà) sarebbe venuto giù il cielo? E in parte ricordo le mega-polemiche nel fare un Megaman 9 e 10 in 8-bit rolleyes.gif e parliamo di anni in cui ancora la "moda indie" non c'era.

Brrr ma come si permettono di fare un platform 2D in 8/16 bit nel 2014....noi vogliamo il tredddì, i 60 fps e i 1080p!!!
Nintendo i platform 2D li ha fatti e li continua a fare eppure proprio su questo forum vengono schifati e osteggiati...però Shovel Knight va bene, perché Eh beh sono emergenti, hanno avuto grandi idee, bla bla bla....già peccato che dietro a Shovel Knight ci siano circa metà persone di Wayforward, gente che i platform li fà da tempo e li fà molto bene, ma se ti chiami Nintendo, se ti chiami Capcom o ti chiami anche WayForward certa roba non la puoi fare perchè devi inseguire le prestazioni pure, se sei piccolo (e ti posizioni bene all'interno dei non-indie) allora qualsiasi cosa fai è oro colato o qualsiasi cosa fai ti viene concesso.

Se lo stile 16 bit è bello, è bello che lo faccia Nintendo, Sony o Spry Fox
Se davvero il mercato chiede certi prodotti più di nostalgia che di performance tecnologiche allora dovrebbero andare bene sia che li faccia Nintendo sia che li faccia l'ultimo arrivato

IMHO ci aspettiamo sempre troppo in troppo poco tempo dai "grandi", mentre dai piccoli, che li sentiamo molto vicino a noi, ci accontentiamo praticamente di tutto

CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 19 August 2014 - 09:06) *
@Lybra:
Quanto dici è pur vero, ma la colpa è "un po' nostra ed un po' di chi manipola le informazioni"

Chiedo venia se non ho letto tutto ma qui c'è l'altro problema (o il rovescio della medaglia).
Tutto corre troppo velocemente e girano troppe notizie...e le giornate delle persone durano 24h di cui almeno 7 per dormire, 10 per lavorare e 3/4 per gestire la propia casa/vita, il tempo per leggere tutto non c'è proprio (figuriamoci buttare le ore su Twich) e se leggo...diciamo che prendo per vero quello che leggo poichè non ho il tempo di risalire alla fonte, documentarmi, scoprire se è giusto o sbagliato.

Qui tanto si odia il "metodo Nintendo" nel comunicare (che poi è quello delle aziende serie) basato su pochi comunicati stampa e poche informazioni date a poco a poco nei DIrect...ma è il metodo giusto: comunico quello che voglio nel giusto modo e nei giusti tempi così il messaggio che arriva è uno, solo, granitico per tutti.
Sbottare su Twitter, scrivere scemate su FB, continuare con gli avanti-e-indietro (chiedere a M$)...puoi anche avere le tue buone ragioni ma poi finisci nella "macchina" della stampa specializzata e ne esci con una brutta figura e le ossa rotte.
Ecco perchè gli indie dovrebbero, a parer mio, rinunciare un pò alla loro anarchia e alla loro "faccio il caxxo che voglio" per farsi aiutare da chi nel mondo del marketing e del commerciale ne sà qualcosa di più di loro
WeirdAlYankovic
Io non ho mai provato minecraft, ma credo che mi piacerebbe, anche troppo se capite cosa intendo, per ciò non lo ho mai voluto provare, l'ultima cosa che mi serve è un'altra dipendenza da mmo XD.
FixX1983
CITAZIONE (Pie @ Monday 18 August 2014 - 08:26) *
Buffone, ne più, ne meno.
Se critica lo scarso numero di giochi WiiU (ma dove?) non oso immaginare cosa pensi di PS4 e One, dove regna il nulla per davvero.
Ah no aspetta, il suo Minecrafto è uscito comunque sulle piattaforme Sony e Microsoft... uhmmm, i conti non tornano allora... anzi sì, nelle sue tasche tornano sicuramente e, si sa, la giusta dose di denaro fa bestemmiare anche la più santa delle suore, se necessario.


Discorso alquanto insensato. WiiU è uscita da quasi due anni, One e PS4 da nemmeno uno. E' ovvio che WiiU abbia piu titoli, come è ovvio e lampante che abbia una grossa carenza a livello di uscite software.
Pie
CITAZIONE (FixX1983 @ Tuesday 19 August 2014 - 12:03) *
CITAZIONE (Pie @ Monday 18 August 2014 - 08:26) *
Buffone, ne più, ne meno.
Se critica lo scarso numero di giochi WiiU (ma dove?) non oso immaginare cosa pensi di PS4 e One, dove regna il nulla per davvero.
Ah no aspetta, il suo Minecrafto è uscito comunque sulle piattaforme Sony e Microsoft... uhmmm, i conti non tornano allora... anzi sì, nelle sue tasche tornano sicuramente e, si sa, la giusta dose di denaro fa bestemmiare anche la più santa delle suore, se necessario.


Discorso alquanto insensato. WiiU è uscita da quasi due anni, One e PS4 da nemmeno uno. E' ovvio che WiiU abbia piu titoli, come è ovvio e lampante che abbia una grossa carenza a livello di uscite software.


I primi software validi per ps4 e One si vedranno solo nel 2015. Nello stesso lasso di tempo WiiU ha sfornato ben più giochi. Poi oh, alla fine non che mi interessi più di tanto ciò che ha da dire il tipo, anche perché prima di parlare dovrebbe avere come minimo 30 anni di carriera ludica alle spalle, composta da decine e decine di gioconi, così come ha fatto Nintendo, e non un solo "gioco" uscito di culo che gli fa pensare di essere così un grande sviluppatore libero di criticare tutto e tutti. Insomma, ne ha da mangiare di minestra prima di arrivare anche solo a un centesimo di quello che ha fatto Nintendo.
CapRichard
CITAZIONE (Lybra @ Tuesday 19 August 2014 - 09:22) *
FInalmente la voce della verità biggrin.gif
Il problema è che spesso quell' 1/100 è rappresentato da "roba" di altissima qualità con alle spalle gente di grande talento ma che Indie non è...ma si fregia del titolo solo per:
1)giustificare l'assenza dal mercato retail
2)fare un gioco bello, fatto bene ma non certo con la profondità o la longevità di uno Zelda o uno Shenmue e quindi non confrotnarsi volutamente con i "Grandi"
3)Sfruttare quel senso di libertà/anarchia che pervade e permane il Web da 20 anni e che viene spesso abbinato al concetto di "qualità assoluta"

Inafume produttore Indie?
Perchè mi devo trovare The Cave nominato come Indie? Parliamo di un gioco pubblicato da SEGA e diretto da colui il quale ha scritto e sceneggiato la migliore avventura punta-e-clicca della storia...e questo sarebbe uno sviluppatore da cantina che merita appoggio e soldi? Questa è una bella pagliacciata di marketing, ho più rispetto di gente come G-Rev o Agatsuma che creano i loro giochi di iper-nicchia, li lanciano e poi incrociano le dita...senza sparare assurdità su Twitter per autocelebrarsi o senza andare a lagnarsi ogni settimana da IGN sul fatto che "mancano i soldi, manca il tempo, mancano le persone, tenetevi i bug"

Bisogna IMHO mettersi d'accordo cosa è Indie e cosa no.
Per me Indie non è "indipendente" nel senso italiano e letterale della parola perchè allora persino Rockstar o EA sono "indipendenti" tanto quanto un WayForward, per me Indie è sinonimo di "rookie", di artigianale/amatoriale, di persone con tanta voglia, fantasia e capacità che a budget 0 mettono insieme qualcosa e hanno bisogno di canali privilegiati per arrivare a noi...ma non di certo grandi sviluppatori d un'epoca perduta che fanno i furbi e cercano di sviluppare a costo zero e avere un ritorno di pubblicità/immagine ancora più a costo zero.


Gli sviluppatori con un certo pedigree sviluppano con kickstarter perchè così si levano di mezzo la macchina dei publisher cagamaroni. verissimo che la sostituiscono con quella dei giocatori che sono ancora più rompipalle, ma onestamente io non farei mai fare alla obsidian qualcosa da publisher ora come ora. Hanno sempre avuto grandi idee uccide dalle deadline di progetto. Così van tranquilli e mi portano roba di un certo spessore.
Oppure il Lairan studio. Un gioco come divinity original sin non l'avrei mai visto da un publisher per come è strutturato il gioco. E per me è il GOTY personale 2014 al momento.
L'indipendenza dal sistema dei grandi publisher e delle banche è un'ottima cosa per dare più respiro a sviluppatori indipendenti navigati, che proprio in questi anni non hanno trovato il loro posto. O hanno avuto un'idea geniale e sono diventati pieni di soldi (Valve o Blizzard) o sono stati comprati da altri (EA che compra Bioware) oppure han provato a vicacchiare. In questo modo si lasciano vivacchiare abbastanza bene accontentando tutti.
Poi ci sono tutti gli sviluppatori da garage.

Poi ognuno vede la cosa come la vuole. Io non finanzierei mai dei tizi che non ho mai visto e sentito, ma i soldi a Chris Avellone glieli lancio volentieri contro lo schermo.

CITAZIONE (Lybra @ Tuesday 19 August 2014 - 09:22) *
Prendiamo Shovel Knight, bellissimo e che aspetto con frenesia, ma cosa ha di così speciale?
Scommettiamo che se un titolo del geenre lo avesse fatto Nintendo o Rare o Capcom (gente che di platform qualcosina ne sà) sarebbe venuto giù il cielo? E in parte ricordo le mega-polemiche nel fare un Megaman 9 e 10 in 8-bit rolleyes.gif e parliamo di anni in cui ancora la "moda indie" non c'era.

Brrr ma come si permettono di fare un platform 2D in 8/16 bit nel 2014....noi vogliamo il tredddì, i 60 fps e i 1080p!!!
Nintendo i platform 2D li ha fatti e li continua a fare eppure proprio su questo forum vengono schifati e osteggiati...però Shovel Knight va bene, perché Eh beh sono emergenti, hanno avuto grandi idee, bla bla bla....già peccato che dietro a Shovel Knight ci siano circa metà persone di Wayforward, gente che i platform li fà da tempo e li fà molto bene, ma se ti chiami Nintendo, se ti chiami Capcom o ti chiami anche WayForward certa roba non la puoi fare perchè devi inseguire le prestazioni pure, se sei piccolo (e ti posizioni bene all'interno dei non-indie) allora qualsiasi cosa fai è oro colato o qualsiasi cosa fai ti viene concesso.

Se lo stile 16 bit è bello, è bello che lo faccia Nintendo, Sony o Spry Fox
Se davvero il mercato chiede certi prodotti più di nostalgia che di performance tecnologiche allora dovrebbero andare bene sia che li faccia Nintendo sia che li faccia l'ultimo arrivato

Si vero il tutto viene twistato dall'informazione. Un peccato davvero.
Se sei grande devi fare le cose grandi, se sei piccolo invece tutto fa brodo. Secondo me ci vuole più misura e si dovrebbero apprezzare le cose per quello che sono un po' di più.
Butterhands
Avete parlato di Limbo e devo dire che a me è piaciuto, non l'ho comprato dopo che mi era scaduto il mese gratis di Play station plus, perchè non avevo soldi e poi mi sono dimenticato di comprarlo, però intanto quel breve tempo in cui l'ho giocato mi è piaciuto.
sonicco
CITAZIONE (Butterhands @ Tuesday 19 August 2014 - 15:09) *
Avete parlato di Limbo e devo dire che a me è piaciuto, non l'ho comprato dopo che mi era scaduto il mese gratis di Play station plus, perchè non avevo soldi e poi mi sono dimenticato di comprarlo, però intanto quel breve tempo in cui l'ho giocato mi è piaciuto.

il problema è propio quello..è breve
tanto scalpore per un gioco che dura massimo,per essere buoni,un oretta....vale davvero il prezzo che porta? i programmatori hanno sudato davvero così tanto per un gioco di un ora?
quella cosa che manca in questi giochi indie è propio questo: durano poco..
Butterhands
Io per breve intendevo dire il periodo in cui ho potuto giocarci gratuitamente... XD Comunque vabbè, tutto sommato non era male IMHO.
CapRichard
CITAZIONE (sonicco @ Tuesday 19 August 2014 - 14:46) *
quella cosa che manca in questi giochi indie è propio questo: durano poco..


è più una conseguenza dello spirito del design. giochi impostati in modo vecchio, ma con la mentalità moderna, quindi che filano via lisci senza intoppi, riducendo di molto il tempo per completarli.
Poi l'altra moda è di fare roguelike, che sopperiscono alla brevità con i loro seed randomici. Secondo me ci riescono bene, FTL deve ancora annoiarmi.
Lybra
CITAZIONE (Pie @ Tuesday 19 August 2014 - 12:10) *
anche perché prima di parlare dovrebbe avere come minimo 30 anni di carriera ludica alle spalle, composta da decine e decine di gioconi, così come ha fatto Nintendo, e non un solo "gioco" uscito di culo che gli fa pensare di essere così un grande sviluppatore libero di criticare tutto e tutti. Insomma, ne ha da mangiare di minestra prima di arrivare anche solo a un centesimo di quello che ha fatto Nintendo.

Quoto, il problema di molti di questi "soggetti" è che imbroccano un'idea e si sentono dei Guru, salvo poi dissolversi come neve al sole nel giro di pohi mesi.
D'altra parte è la stessa storia del mondo mobile: dai 10 milioni di download in 2 settimane, poi appena finisce la moda chi si ricorda di te?

CITAZIONE (CapRichard @ Tuesday 19 August 2014 - 13:42) *
L'indipendenza dal sistema dei grandi publisher e delle banche è un'ottima cosa per dare più respiro a sviluppatori indipendenti navigati, che proprio in questi anni non hanno trovato il loro posto.

Dici bene...non hanno trovato il loro posto, anche perchè non è che purtroppo il nome fa un successo e ogni tanto si cade in disgrazia.
Per carità capisco che aziende come CAPCOM o KONAMI siano viste come il cancro per alcune loro scelte è pur vero che quando si litiga...si litiga sempre in due e ultimamente tutti questi grandi "talenti" che oggi si definiscono Indie non è che da soli abbiano poi brillato tanto...cioè sto ancora aspettando un fuoriuscito che abbia fatto qualcosa di davvero grande da dire: Si, hai fatto bene perchè dove lavoravi prima ti tarpavano le ali.
-Sakaguchi ha toccato il top con FF VII non The Last Story o ancor peggio quella schifezza del surf
-Igarashi vedremo cosa combinerà...
-Inafume ormai direi che il suo meglio (che è tanta roba) ormai lo ha espresso abbondantemente
-Yuji Naka...beh sapete meglio di me cosa fece e cosa sta facendo, non serve commentare
-Itagaki vedremo...per ora Devil's Third ha già fatto abbastanza giravolte per farci capire che nemmeno loro sanno cosa stiano facendo rolleyes.gif
-Mizuguhi lo ricorderemo sempre per Sega Rally/REZ o per Lumines o Every Extend Extra Extreme?
-Yu Suzuki è praticamente sparito...e forse fra tutti è quello che ha avuto più coraggio nell'evitare di tentare ritorni di fiamma improbabili
-Mettiamoci pure Miyamoto che si salva perchè se ne sta buono buono in un ruolo di "Padre Fondatore" e non mette più di tanto le mani nei videogiochi, se no ci saremmo ritrovati Skyward Sword - Wii Music Edition rolleyes.gif

E' brutto da dirsi ma probabilmente molti grandi sviluppatori se oggi, in solitudine, devono sfruttare canali di marketing, mode e canali digitali...mi spiace dirlo ma sono nella parte finale della loro carriera rolleyes.gif e non bisogna vergognarsi nel dirlo...semplicemente è la vita.

CITAZIONE (CapRichard @ Tuesday 19 August 2014 - 13:42) *
Si vero il tutto viene twistato dall'informazione. Un peccato davvero.
Se sei grande devi fare le cose grandi, se sei piccolo invece tutto fa brodo. Secondo me ci vuole più misura e si dovrebbero apprezzare le cose per quello che sono un po' di più.

Ma anche se sei grande non bisogna scandalizzarsi se si vuole fare qualcosa "da piccolo".
A me non dà fastidio che un grande faccia un gioco 8-bit in 2D (Megaman 9 o 10)...purchè sia un gioco che voglia dire qualcosa, che abbia un senso....io ho visto tonnellate di Indie che de facto hanno brutalmente scopiazzato il primissimo GTA in 8/16-bit mascherandosi dietro alle solite minchiate tipo "W l'open world" "puro divertimento anarchico" ecc ecc rolleyes.gif
Ed è vero anche il contrario: un Sonic Team che mi propone due episodi orrendi di Sonic 4...potevano evitarselo ed evitare di stuprare per l'ennesima volta il porcospino blu
L'importante è divertirsi...a 8/16/64/128 BIT, tutto va bene, purchè appunto ci sia un senso.
Francamente quando ieri su Multiplayer ho letto al recensione di un certo "Micromon" mi sono detto: ma questi sviluppatori INUTILI che saturano solo il mercato di m****a...un altro lavoro non potrebbero trovarselo?
CapRichard
CITAZIONE (Lybra @ Saturday 23 August 2014 - 13:15) *
che oggi si definiscono Indie non è che da soli abbiano poi brillato tanto...cioè sto ancora aspettando un fuoriuscito che abbia fatto qualcosa di davvero grande da dire: Si, hai fatto bene perchè dove lavoravi prima ti tarpavano le ali.


Per me i Giapponesi sono una bestia a parte. Non li vedo bene nè come corporazione nè come indipendenti perché hanno tutti collettivamente perso la via da parecchi anni. La Nintendo è l'unica rimasta grossomodo costante e anche lei ha cioccato parecchio. Forse solo Atlus ha fatto di meglio. Ed onestamente ora come ora degli sviluppatori Giapponesi me ne frega davvero, davvero poco.
Guardo più agli Europei/Americani.

Io onestamente ne ho visti già tanti di progetti che sono usciti fuori grazie a non essere passati dai publisher. Non tutti sono già usciti sul mercato, vero, visto che sono recenti, ma il fatto solo di essere stati in grado di iniziarli per me è una vittoria notevole.
ThEbEsT'89
CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 23 August 2014 - 23:32) *
CITAZIONE (Lybra @ Saturday 23 August 2014 - 13:15) *
che oggi si definiscono Indie non è che da soli abbiano poi brillato tanto...cioè sto ancora aspettando un fuoriuscito che abbia fatto qualcosa di davvero grande da dire: Si, hai fatto bene perchè dove lavoravi prima ti tarpavano le ali.


Per me i Giapponesi sono una bestia a parte. Non li vedo bene nè come corporazione nè come indipendenti perché hanno tutti collettivamente perso la via da parecchi anni. La Nintendo è l'unica rimasta grossomodo costante e anche lei ha cioccato parecchio. Forse solo Atlus ha fatto di meglio. Ed onestamente ora come ora degli sviluppatori Giapponesi me ne frega davvero, davvero poco.
Guardo più agli Europei/Americani.

Io onestamente ne ho visti già tanti di progetti che sono usciti fuori grazie a non essere passati dai publisher. Non tutti sono già usciti sul mercato, vero, visto che sono recenti, ma il fatto solo di essere stati in grado di iniziarli per me è una vittoria notevole.


From Software?
CapRichard
CITAZIONE (ThEbEsT'89 @ Saturday 23 August 2014 - 22:50) *
From Software?


Ho detto "poco" non "nulla".
Per From io direi: Nì. è vero che sto buttando la vita su Dark Souls II, ma non li trovo molto interessanti come sviluppatori in generale.
Dark Souls è una mera rivisitazione del concetto trial and error e memorizzazione di patters che va in giro da quando è nato il gaming. E tutti ad osannarlo perché è difficile. BOH.
Il resto di from software è un'insieme di giochi della menga, da armored core, ad enchanted arms a tenchu. Tutta roba che ho sempre considerato di un dozzinale atroce.
Ed han fatto pure Ninja Blade. NINJA BLADE. Cioè. Trashone atomico colossale. O STEEL BATTALLION PER KINECT.
Considero i ragazzi gente che ha avuto culo più che bravura secca.
Hanno una serie/tipo di gameplay che va intervallato da cacca.

Tutto IMHO ovviamente eh, uso termini un po' coloriti giusto per dare appunto, colore, non sentitevi offesi!
ThEbEsT'89
CITAZIONE (CapRichard @ Sunday 24 August 2014 - 00:06) *
Ho detto "poco" non "nulla".
Per From io direi: Nì. è vero che sto buttando la vita su Dark Souls II, ma non li trovo molto interessanti come sviluppatori in generale.
Dark Souls è una mera rivisitazione del concetto trial and error e memorizzazione di patters che va in giro da quando è nato il gaming. E tutti ad osannarlo perché è difficile. BOH.
Il resto di from software è un'insieme di giochi della menga, da armored core, ad enchanted arms a tenchu. Tutta roba che ho sempre considerato di un dozzinale atroce.
Ed han fatto pure Ninja Blade. NINJA BLADE. Cioè. Trashone atomico colossale. O STEEL BATTALLION PER KINECT.
Considero i ragazzi gente che ha avuto culo più che bravura secca.
Hanno una serie/tipo di gameplay che va intervallato da cacca.

Tutto IMHO ovviamente eh, uso termini un po' coloriti giusto per dare appunto, colore, non sentitevi offesi!


Ok ti sei spiegato molto bene laugh.gif
Avevo portato l'esempio dei From perchè vedo che ti diletti parecchio con DS II su Steam.
Non ci sono solo loro comunque, io sui Platinum, sui Monolith, sul team EAD di Nintendo (i primi 3 che mi sono venuti in mente) non ci sputo sopra, anzi tongue.gif
Lybra
CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 23 August 2014 - 23:32) *
Per me i Giapponesi sono una bestia a parte. Non li vedo bene nè come corporazione nè come indipendenti perché hanno tutti collettivamente perso la via da parecchi anni.


Probabilmente il mio astio è tutto qui: si i jap non sono più certo sulla retta via da anni...gli americani/europei (ma non solo visto che anche dal Sud America e dall' Est Europa arriva qualcosa) per me invece la via non l'hanno mai trovata se non forse negli anni'80 rolleyes.gif e sopratutto ultimamente proprio per via di questo "fiorire" di mini-studios di sviluppo da tutto il mondo siamo proprio noi occidentali la causa dell'iper-saturazione del mercato e dell'abbassamento generalizzato dovuto al fatto che anche i grandi colossi hanno gettato alle ortiche brand storici in outsourcing, l'unico che fa eccezione è Bionic Command, peccato che GRIN sia fallita

Ad ogni modo i problemi dei jap "fuoriusciti" è analogo a quello degli indie: buone capacità software, mediamente idee carine...assoluta incapacità di gestire il prodotto dal punto di vista commerciale/marketing/finanziario.
Ecco perché alla fin fine, se vuoi essere "qualcuno" prima o poi devi dotarti di una struttura per lo meno "completa", finchè dai fiato alle trombe per mezzo gioco azzeccato il cui successo è basato solo ed unicamente sul passa parola e sul marketing virale rolleyes.gif boh...fra 5 anni ti aspetta solo l'oblio
uriel7
@Lybra:
Cinque anni in informatica corrispondono ad un'era geologica... Per il momento sfruttano i mezzi che permettono maggior ricavi (e a fronte dei bassissimi investimenti "personali" la cosa assume dimensioni clamorose), nella prossima eventuale era si reinventeranno in qualche altra maniera oppure, molto semplicemente, tireranno i remi in barca e si godranno una lauta pensione anticipata... vagli a dire scemi, eh! biggrin.gif
CapRichard
CITAZIONE (Lybra @ Sunday 24 August 2014 - 11:45) *
Probabilmente il mio astio è tutto qui: si i jap non sono più certo sulla retta via da anni...gli americani/europei (ma non solo visto che anche dal Sud America e dall' Est Europa arriva qualcosa) per me invece la via non l'hanno mai trovata se non forse negli anni'80 rolleyes.gif e sopratutto ultimamente proprio per via di questo "fiorire" di mini-studios di sviluppo da tutto il mondo siamo proprio noi occidentali la causa dell'iper-saturazione del mercato e dell'abbassamento generalizzato dovuto al fatto che anche i grandi colossi hanno gettato alle ortiche brand storici in outsourcing, l'unico che fa eccezione è Bionic Command, peccato che GRIN sia fallita


Eh si, poi ognuno ha i suoi gusti e stili. Io ho giocato nella prima parte del mio gaming alle console Nintendo quindi praticamente ho vissuto molto videogaming Giapponese.
Di recente ho e sto rivisitanto tanta roba rimasta in dietro, dalla roba Bioware & co a Garret a Roberts, alla vecchia blizzard e a tutte le avventure grafiche.... Mi stavo quasi mangiando le mani di aver "perso tempo" sulle console. Non le mangio sul serio solo perché i miei gusti sono mutati davvero tanto e prima non mi sembrava di perdere tempo. Ora non riesco proprio a soffrire certa roba che prima adoravo. Tutta Giapponese. Da Anime a videogame a manga e via dicendo.

Datemi un bel cavaliere in armatura completa, spada e scudo, magia vanciana ed un drago europeo e mi fate felice. Ecco perché praticamente l'unico franchise Nintendo che adoro alla follia è Fire Emblem. E perché mi sfizia tanto Dark Souls. é Europeo alla follia.

CITAZIONE (Lybra @ Sunday 24 August 2014 - 11:45) *
Ecco perché alla fin fine, se vuoi essere "qualcuno" prima o poi devi dotarti di una struttura per lo meno "completa", finchè dai fiato alle trombe per mezzo gioco azzeccato il cui successo è basato solo ed unicamente sul passa parola e sul marketing virale rolleyes.gif boh...fra 5 anni ti aspetta solo l'oblio

Per quanto credo che per poter realizzare qualcosa di complesso avere una buona infrastruttura sia necessario, per diventare qualcuno basta avere un'idea e costruirci sopra. Molti grandi colossi di oggi sono nati nelle stesse condizioni di piccolo di molti che stanno iniziando ora.
mai mettere limiti alla geialità e provvidenza divina.
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.