Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Nintendo: risultati finanziari del primo trimestre 2015
.: GBArl.it :. News sulle Console Nintendo - Emulazione - Flash Cards - Trainer > News e Release in Home > News Varie
rdaelmito


Nintendo ha pubblicato i risultati finanziari del primo trimestre 2015 (1° aprile - 30 giugno). I dati purtroppo continuano ad essere tutt'altro che positivi.

Questo primo trimestre si chiude infatti in rosso. A fronte di vendite per 74,695 miliardi di yen (nello stesso periodo di un anno fa i guadagni erano di 81,458 miliardi), si registrano però una perdita netta di 9,964 miliardi di yen ed una perdita operativa di 9,470 miliardi (lo scorso anno rispettivamente + 14,817 e - 4,924 miliardi di yen).

Il 3DS vende 820.000 unità / 8,57 milioni di software. Un anno fa le console erano 1,40 milioni / 11,01 milioni di software. Il totale è di 44,14 milioni di console / 171,49 milioni di software.
Il Wii continua la sua inesorabile discesa: da 210.000 console / 3,67 milioni di software del 2013, si passa a 90.000 console / 1,60 milioni di software. Il totale è di 101,15 milioni di console / 896,82 milioni di software.
Il Wii U aumenta le proprie vendite, ma non c'è quel salto che Nintendo sperava con il lancio di Mario Kart 8. Nel primo trimestre sono state vendute 510.000 console / 4,39 milioni di software, contro le 160.000 console / 1,03 milioni di software del 2013. Il totale è di 6,68 millioni di console / 36,67 milioni di software.

Mario Kart 8, uscito in contemporanea mondiale a fine maggio 2014, in un mese ha già venduto 2,82 milioni di copie. I numeri, però, rendono chiaro come ben oltre l'80% degli acquirenti avesse già un Wii U.

Infine, sono state aggiornate le date di uscita di diversi giochi, in spoiler le tabelle riepilogative.
» Clicca per leggere lo Spoiler! «
CapRichard
Forse speravano di muovere più unità con mario kart 8 e ci han dato dentro con marketing che però non ha cambiato troppo le cose.

il 3DS ha preso una bella battuta d'arresto comunque, un calo del 40% non è da poco!
Snakefabri
per me le uniche analisi considerabili sono quelle annuali. Non è detto che in uno stesso periodo preso in considerazione (in questo caso il trimestre aprile-giugno) ci siano giochi di pari importanza, A questo c'è da aggiungere che in questo anno anno i videogiocatori si sono ritrovati altre 2 console sul mercato che da qualche parte vanno a rubare profitti.
Sappo
CITAZIONE (CapRichard @ Thursday 31 July 2014 - 02:30) *
il 3DS ha preso una bella battuta d'arresto comunque, un calo del 40% non è da poco!

Vuoi mettere quanti giochi sono usciti lo scorso anno fra marzo-aprile e quanti quest'anno ? Lo scorso anno conto almeno 6 giochi degni di nota (castlevania - fire emblem - luigi's mansion 2 - pokemon mystery dungeon - donkey kong country returns - monster hunter 3), quest'anno 2 solo (yoshi e layton vs phoenix) e 2 a giugno (kirby tomodachi life), un calo di vendite mi sembra plausibile date le circostanze.
Hirimaru
CITAZIONE
il 3DS ha preso una bella battuta d'arresto comunque, un calo del 40% non è da poco!

Vorresti dire che il 3DS è una console fallimentare? xD
O che semplicemente non vende? xD
uriel7
CITAZIONE (Hirimaru @ Thursday 31 July 2014 - 07:40) *
CITAZIONE
il 3DS ha preso una bella battuta d'arresto comunque, un calo del 40% non è da poco!

Vorresti dire che il 3DS è una console fallimentare? xD
O che semplicemente non vende? xD

O forse solo quello che dicono incontrovertibilmente i dati (e non solo questi riportati in news, ovvero che da quasi un anno ha cominciato a vendere meno) senza necessariamente sottointendere alcuna polemica? smile.gif
Th3_D3viL
Secondo me Nintendo,da quando ha inventato il 3ds e ha messo fuori produzione il Wii (lasciando quella schifezzuola che osa definire il wii mini che mini ha solo le dimensioni per il resto non ha proprio niente! Avrebbe fatto meglio a chiamarlo Wii Nothing: non ha retrocompatibilità,non ha lo slot sd,molti giohi non si possono usare perché non ci sono ingressi usb) e il Ds/Dsi ha fatto un brutto volo in caduta libera.
Astro86
CITAZIONE (destroyman2000 @ Thursday 31 July 2014 - 11:06) *
Secondo me Nintendo,da quando ha inventato il 3ds e ha messo fuori produzione il Wii (lasciando quella schifezzuola che osa definire il wii mini che mini ha solo le dimensioni per il resto non ha proprio niente! Avrebbe fatto meglio a chiamarlo Wii Nothing: non ha retrocompatibilità,non ha lo slot sd,molti giohi non si possono usare perché non ci sono ingressi usb) e il Ds/Dsi ha fatto un brutto volo in caduta libera.

Non si può pretendere una produzione a vita delle cose... il ds/dsi e la wii ha fatto il loro corso non puoi pretendere che ancora supportano queste console quando hanno a che fare con il 3ds e wiiu (che sottolineo non sono affatto da buttare)

il problema è vostro che non sapete andare avanti e "accettare" la LORO current gen che DA SEMPRE non ha mai seguito la concorrenza in fatto di prestazioni delle loro console.

La wiiU è disprezzata perché vi puntate sul fatto che se confrontate alla concorrenza fa cagare, ma con le console nintendo dovete confrontarle con le precedenti consoli nintendo e basta... e le differenze sono enormi

idem per il 3ds, è un ottima console


basta scavare nel passato! la wii e il ds ha fatto i suoi numeri
CapRichard
CITAZIONE (Hirimaru @ Thursday 31 July 2014 - 06:40) *
Vorresti dire che il 3DS è una console fallimentare? xD
O che semplicemente non vende? xD


Semplicemente leggo i dati e li trasformo in % invece che lasciarli numerici.

Comunque vale la pena ricordare che il 3DS da quando è uscito ha SEMPRE venduto sotto le aspettative della Nintendo, quindi per la Nintendo è una console che non sta vivendo al massimo delle sue potenzialità o comunque sotto le aspettative, quindi per certi versi è fallimentare.

Notare come le perdite sono "solo" di 9,9 miliardi di yen, cioè circa 96 milioni di dollari. Considerando le vendite del 3DS dell'anno precedente, la nintendo a questo giro ha perso almeno 24 milioni di $ sul lato software e direi almeno un 17 milioni di $ dal lato hardware, introiti che avrebbero di sicuro aiutato.

Comunque in generale sono dati del primo trimestre, utili per confrontare i periodi, ma non utili per fare il bilancio totale delle cose, visto che l'anno scorso la Nintendo aveva il Q1 positivo, ma il bilancio annuale è stato negativo lo stesso.

Vedremo. Il problema per noi consumatori quando le società sono in perdita è che possono incominciare a fare mosse azzardate o strambe per cercare di ritornare in auge, tutto qua.
Hakkai
Stanno uscendo parecchi bilanci di trimestre..pare siano un po' tutte colpite da questa "crisi", anche Capcom.
Curioso come le vendite delle consolle in generale siano diminuite di parecchio in Giappone a favore del mobile gaming....che tristezza :/
CapRichard
CITAZIONE (Hakkai @ Thursday 31 July 2014 - 14:16) *
Stanno uscendo parecchi bilanci di trimestre..pare siano un po' tutte colpite da questa "crisi", anche Capcom.
Curioso come le vendite delle consolle in generale siano diminuite di parecchio in Giappone a favore del mobile gaming....che tristezza :/


è per questo che in giappoland han fatto dragon quest VIII su smartphone e tutte le altre menate dell'ultimo periodo. Alla fine è ragionevole. Hai già uno smartphone, perché portarti una console dedicata che occupa altro spazio ed energia quando il tuo device principale può darti soddisfazione di gioco a breve termine lo stesso?
sonicco
CITAZIONE (Astro86 @ Thursday 31 July 2014 - 12:01) *
le console nintendo dovete confrontarle con le precedenti consoli nintendo e basta...e le differenze sono enormi

sto morendo rotfl[1].gif
scusa eh ma vorrei ben vedere se la console successiva non fosse stata superiore,che ragionamenti fai?
poi sta cosa che nintendo non deve essere confrontata con la concorrenza..come se non ci si voglia infierire rotfl[1].gif
uriel7
CITAZIONE (Astro86 @ Thursday 31 July 2014 - 12:01) *
la LORO current gen che DA SEMPRE non ha mai seguito la concorrenza in fatto di prestazioni delle loro console.

Ehm... no.




È così solo dalla scorsa generazione (parlando di console domestiche, mentre per quanto riguarda le portatili... prima di PsP nessuno avrebbe scommesso seriamente che sarebbe potuta esistere un'alternativa alla proposta di Nintendo, per cui risulta un po' complesso ragionare in termini di "concorrenza").

rkc
mah ok c'è una flessione negativa....pero' come è gia stato detto ora esiste anche il game da smartphone che toglie clienti.......insomma ti porti 1 solo device dal monitor degno (5" o superiori) e:
_messaggi
_facebook\social vari
_chiamate
_internet
_lettura (anche fumetti!!)
_gioco (io mi sto rigiocando GTA SAN ANDREAS sul mio s4)
_giochi Free da cazzeggio (mai provato HERO DECK MASTER?)

unica fregatura? la batteria che non dura molto se spremuto bene!!!!
Astro86
CITAZIONE (sonicco @ Thursday 31 July 2014 - 17:42) *
CITAZIONE (Astro86 @ Thursday 31 July 2014 - 12:01) *
le console nintendo dovete confrontarle con le precedenti consoli nintendo e basta...e le differenze sono enormi

sto morendo rotfl[1].gif
scusa eh ma vorrei ben vedere se la console successiva non fosse stata superiore,che ragionamenti fai?
poi sta cosa che nintendo non deve essere confrontata con la concorrenza..come se non ci si voglia infierire rotfl[1].gif

Dimmi una console Nintendo alla pari con quella concorrente e ne riparliamo...

Non si scanna di certo con Sony e Microsoft che se fanno le canne con le loro console cercando sempre di dare un servizio in più della rivale rolleyes.gif

quello che voglio dire e che Sony e Microsoft competono tra loro (le loro console sono simili, ce chi da e chi toglie ma la pappa e quella, la differenza la vedi (di poco) solo nelle esclusive)
La Nintendo sta "fuori" da queste "console war" quindi e anche inutile fare paragoni...

Chi la vuole comprare o chi la giudica deve vedere i miglioramenti rispetto la wii no rispetto la ps4/xbox one
ThEbEsT'89
CITAZIONE (Astro86 @ Thursday 31 July 2014 - 19:48) *
Dimmi una console Nintendo alla pari con quella concorrente e ne riparliamo...

Non si scanna di certo con Sony e Microsoft che se fanno le canne con le loro console cercando sempre di dare un servizio in più della rivale rolleyes.gif

quello che voglio dire e che Sony e Microsoft competono tra loro (le loro console sono simili, ce chi da e chi toglie ma la pappa e quella, la differenza la vedi (di poco) solo nelle esclusive)
La Nintendo sta "fuori" da queste "console war" quindi e anche inutile fare paragoni...

Chi la vuole comprare o chi la giudica deve vedere i miglioramenti rispetto la wii no rispetto la ps4/xbox one


Super Nintendo? Nintendo 64? Game Cube? Come ti è stato detto perfettamente da uriel7 solo nelle ultime due gen la N ha scelto di stare un passo indietro, prima non era assolutamente così.

Non sono molto d'accordo nemmeno sul resto, nonostante io apprezzo e ricerco tantissimo quella che una volta si chiamava "Nintendo Difference". La N vende console per videogiochi, così come Sony e Microsoft. Stanno tutte e tre nello stesso segmento di mercato. Fornire un tipo di esperienza rispetto ad un altro è solamente un modo per differenziare la propria offerta da quella altrui agli occhi del consumatore, per attirare (si spera) una maggiore clientela, ma di certo ciò non la piazza in un settore a se stante. La concorrenza c'è ed esiste, perchè negarla?

Tornando ai dati, trovo quantomeno preoccupante la flessione del 3ds dell'ultimo periodo. Ok che Layton&Phoenix + Yoshi non sono paragonabili a Luigi + Fire Emblem + Donkey, ma il dato mi sembra davvero preoccupante, soprattutto visto che non considero il 3ds una console verso la fine del suo ciclo vitale. Spero che il mobile non risucchi il segmento delle console portatili, come ha fatto con tanti altri device (mp3 player, navigatori). Sarebbe una grande perdita imho sad.gif
sonicco
se ancora si salva un po il mondo delle console portatili(e pure le fisse non credetevi) è perchè i cellulari non hanno tasti fisici per fare un videogioco decente ma solo casualgames e rpg agevolati dal touch..gli altri generi tipo i sparatutto sono una porcheria ingiocabile..
ma se per disgrazia aziende come apple o samsung iniziassero a fare smartphone identici all'xperia play con il pad a scorrimento state certi che il mondo delle console subirà un declino lampo...e io,da sempre stimatore delle console portatili per comodità sarò il primo ad abbandonare le console..
uriel7
@Sonicco:
...e batteria che duri più di mezz'ora (da aggiungere alle richieste per un super-smartphone da gioco)! biggrin.gif

P.s. che poi, finalmente, col Mi3 pare mi stia avvicinando al mio sogno [27h di uso medio-intenso... va bene che non ci gioco, ma fare TUTTO quello che mi serve (navigazione, tanta navigazione, video in streaming, scambio dati in bluetooth, due ore di serie tv, messaggistica e chiamate... Scusasse!) senza patemi è davvero un sollievo, finalmente!!!]
sonicco
infatti sottolineo pure questo...un dispositivo che oltre telefonare,naviga sul web,ti fa da navigatore,ti fa lettore video/musica,ti permette di fare ottime foto e video a una risoluzione grandiosa e molto altro bhe...ormai direi che lo smartphone è il coltellino svizzero di tutti i giorni laugh.gif
per questo dico,manca solo il pad per i videogiochi incorporato
alucard86
Male male, ma non la Nintendo, è proprio il mercato Giapponese che non è più come prima. Cioè il mercato mobile fa 5.1 miliardi di dollari e quello delle console 4 miliardi, con giochi come Puzzle & Dragons che fanno oltre il miliardo.
Hakkai
Semmai il mercato consolle dovesse morire chiuderò con una delle mie più grandi passioni. Non ce la posso fare a giocare sul telefono, è più forte di me. Quindi comprate tutti ste benedette consolle e non datela vinta al mobile gaming xD
Astro86
CITAZIONE (Hakkai @ Thursday 31 July 2014 - 21:07) *
Semmai il mercato consolle dovesse morire chiuderò con una delle mie più grandi passioni. Non ce la posso fare a giocare sul telefono, è più forte di me. Quindi comprate tutti ste benedette consolle e non datela vinta al mobile gaming xD

Mobile Gaming = Pay to win (il 95% dei giochi che trovi è cosi)

Io ho un profondo odio per i Free to play (che si trasformano in Pay to win) per me è il peggior male di un videogioco... quindi se accadrà darò una degna sepoltura alle console casalinghe e mi troverò un'altra passione
CapRichard
CITAZIONE (Astro86 @ Thursday 31 July 2014 - 20:33) *
Mobile Gaming = Pay to win (il 95% dei giochi che trovi è cosi)

Io ho un profondo odio per i Free to play (che si trasformano in Pay to win) per me è il peggior male di un videogioco... quindi se accadrà darò una degna sepoltura alle console casalinghe e mi troverò un'altra passione


Tra l'altro, anche il gaming normale è pay to win in un certo senso. Pago il gioco, lo batto e vinco! biggrin.gif Comunque, a parte gli scherzi...

Gioca di ruolo. è la miglior cosa.
Magenta
CITAZIONE (alucard86 @ Thursday 31 July 2014 - 21:07) *
Male male, ma non la Nintendo, è proprio il mercato Giapponese che non è più come prima. Cioè il mercato mobile fa 5.1 miliardi di dollari e quello delle console 4 miliardi, con giochi come Puzzle & Dragons che fanno oltre il miliardo.
è una tristezza infinita questa constatazione (nel senso che è vera), rendiamocene conto...
SuperPokemonFan
CITAZIONE (Magenta @ Friday 1 August 2014 - 02:15) *
CITAZIONE (alucard86 @ Thursday 31 July 2014 - 21:07) *
Male male, ma non la Nintendo, è proprio il mercato Giapponese che non è più come prima. Cioè il mercato mobile fa 5.1 miliardi di dollari e quello delle console 4 miliardi, con giochi come Puzzle & Dragons che fanno oltre il miliardo.
è una tristezza infinita questa constatazione (nel senso che è vera), rendiamocene conto...


Ma 5.1 miliardi il GAMING mobile,giusto?
alucard86
CITAZIONE (SuperPokemonFan @ Friday 1 August 2014 - 08:56) *
CITAZIONE (Magenta @ Friday 1 August 2014 - 02:15) *
CITAZIONE (alucard86 @ Thursday 31 July 2014 - 21:07) *
Male male, ma non la Nintendo, è proprio il mercato Giapponese che non è più come prima. Cioè il mercato mobile fa 5.1 miliardi di dollari e quello delle console 4 miliardi, con giochi come Puzzle & Dragons che fanno oltre il miliardo.
è una tristezza infinita questa constatazione (nel senso che è vera), rendiamocene conto...


Ma 5.1 miliardi il GAMING mobile,giusto?

Sì sì, si parlava del gaming ovviamente: http://www.serkantoto.com/2014/07/30/japan...ize-statistics/
gbaciao
CITAZIONE (Astro86 @ Thursday 31 July 2014 - 21:33) *
CITAZIONE (Hakkai @ Thursday 31 July 2014 - 21:07) *
Semmai il mercato consolle dovesse morire chiuderò con una delle mie più grandi passioni. Non ce la posso fare a giocare sul telefono, è più forte di me. Quindi comprate tutti ste benedette consolle e non datela vinta al mobile gaming xD

Mobile Gaming = Pay to win (il 95% dei giochi che trovi è cosi)

Io ho un profondo odio per i Free to play (che si trasformano in Pay to win) per me è il peggior male di un videogioco... quindi se accadrà darò una degna sepoltura alle console casalinghe e mi troverò un'altra passione


Cosi si insegna alle persone, se vuoi la vita facile, basta pagare. Ma andate a fare l'agricoltore è molto meglio.
Ma non è corretto il concetto che cercano di metterlo in testa, ma il contrario, se vuoi raggiugere l'obbiettivo ti devi darti da fare, punto.
Ti piacerebbe avere la soddisfazione di aver superato, in un punto in particolare del gioco, superarlo, ed essere ripagato dello sforzo?
Chi dice no, meglio non aggiungere altro.

La vita non è una gara di chi possiede più euro possibili, o cose simili, ma è fatta di fatica, sudore, delle volte sacrifici o scelte difficili; Ma esiste anche felicità, la soddisfazione ed tante belle cose, l'importante è di essere in grado di accettare tutte le cose positive e negative che incontriamo per strada, perchè tutto ha un inizio e una fine.
Si deve avere rispetto per quello che ci circonda attorno noi, non lo si deve fare perchè qualcuno ce lo impone in qualche modo, ma soltanto è la cosa giusta da fare e basta.
Nella vita dobbiamo cercare di essere di avere un comportamento il piu possibile rispettoso degli altri, a prescindere da quello che potrebbe accadere; Chi ha sbagliato dovrà il giusto prezzo anche se non sempre è facile.
CapRichard
CITAZIONE (gbaciao @ Friday 1 August 2014 - 20:45) *
La vita non è una gara di chi possiede più euro possibili, o cose simili, ma è fatta di fatica, sudore, delle volte sacrifici o scelte difficili;

Per avere più euro possibili. Altrimenti perché uno suda e fa fatica?

CITAZIONE (gbaciao @ Friday 1 August 2014 - 20:45) *
Cosi si insegna alle persone, se vuoi la vita facile, basta pagare. Ma andate a fare l'agricoltore è molto meglio.

E non è forse così? (che poi tra l'altro se uno fa l'agricoltore e lo fa bene si porta a casa un bel po' di € l'anno e fa anche la vita agiata. Faticosa, ma agiata)

Cioè, chi ha i soldi non ha la vita più facile, ma ha più capacità di avere gli strumenti giusti per potersi esprimere al meglio, ma ciò non crea bravura dal nulla. Se uno è bravo ed ha i mezzi giusti è avvantaggiato, se no, no.

Io posso anche avere le armi migliori, ma se sparo da schifo, farò sempre meno kill del niubbo che lotta col fucile base.

Alla fine i videogames non insegnano nulla (intendo sotto questo punto di vista), se non per il fatto che mostrano la nostra vita sotto un altro aspetto/punto di vista.

Io non ne farei un dramma atomico, infatti i p2w vengono abbandonati e nessuno se li caga più, i f2p rimangono nel loro strano equilibrio che è quello del mondo, dove ci sono un po' tutte le persone.

Anzi, spesso il "pagare per avere X" instaura in molte persone l'esatto opposto: devo dimostrare al mondo ed a me stesso che sono in grado di fare tutto solo con le mie forze e sono di più di quello che si possa immaginare. E quando accade è solo un sintomo di cattivo design del gioco, con le transazioni che sono percepite in malo modo.
uriel7
Che strana direzione sta prendendo questo thread... ohmy.gif
Starjexy
Per me quel buono a nulla di Iwata dovrebbe solo levarsi dai piedi, non ha fatto altro che rovinare un azienda riducendone la qualità generale per dare generi e brand a cani e porci trasformandoli in un miscuglio di omogeneizzati per neofiti e partygame per famiglie del sabato sera. Se fosse stato per lui di certo non avremmo mai avuto capolavori come Mario 64 e Zelda Ocarine of Time!
Certo ha avuto il colpo di fortuna con Wii e DS, ma non è che ci voleva molto visto che era un mercato ancora da sfruttare. Ora volevano ripetere il successo sfruttando lo stesso bacino di utenza con la stessa idea base del: "Videogioco per tutti" con una console semi HD come specchio per le allodole per gli Hard Core. Io lo dico sempre, il cambio generazionale non te lo fa il casualone di turno o la famigliola da party game del sabato sera che si diverte anche con uno smartphone pataccoso da 4 soldi con un parco software ai livelli di candy crush saga, è invece il nerd fissato e incallito che butta via il quadruplo del costo di sviluppo di una console nuova al day-one e con un parco titoli approssimativo per poterla recensire e consigliare.
Di conseguenza, non ti devi proprio presentare con la stessa strategia precedente, ma devi puntare tutto sull'utente che segue la tecnologia e puoi farlo con una console, non dico con componentistica da grafica ultra pompata, ma almeno a passo con i tempi, e soprattutto devi presentare un parco titoli che possa dare un buon motivo al nerd di turno di recensire la tua console e non mi riferisco di certo a quelle patacche di Wii Sports/Party, o a quegli omogeneizzati per neofiti dei Platform 3D o l'enorme valanga di Platform 2D che si trovano in giro peggio del pane ormai!
Cosa ti vuoi aspettare come vendite se presenti:

Il solito New Super Mario 2D;
Lo stesso omogeneizzato per neofiti dei Platform 3D come lo è stato 3D Land;
Un Mario Kart che sa più di party game culocentrico dove anche il pivello imbranato di turno con la camicia deve pavoneggiarsi solo perché hai una sorte del cavolo (Se voglio farmi 2 risate sulla sfiga degli altri mi organizzo una serata con gli amici alla Mario Party);
kaiser76
Ed ero io l'incazzato a bestia sul WiiU!
CapRichard
CITAZIONE (Starjexy @ Friday 8 August 2014 - 12:16) *
Se fosse stato per lui di certo non avremmo mai avuto capolavori come Mario 64 e Zelda Ocarine of Time, del resto cosa si vuol pretendere da un membro della Hudson che sviluppava principalmente Puzzle e Party Game!


Hudson? Iwata era della HAL. Quindi Mother/Earthboudn, Kirby e Smash.

nonloso
primo trimestre 2015???
rdaelmito
Starjexy, senza le tue prime 11 parole, sarebbe stato un commento assolutamente accettabile.
Discuteremo in Staff se sia il caso di provvedimenti, intanto invito gli altri utenti ad eventuali risposte decisamente più pacate.

EDIT: nonloso, questi sono i primi dati dell'anno fiscale 2015 (1° aprile 2014 - 31 marzo 2015).
CapRichard
CITAZIONE (nonloso @ Friday 8 August 2014 - 14:00) *
primo trimestre 2015???

L'anno fiscale 2014/2015 può essere indicato anche solo con secondo anno.
Gli anni finanziari non seguono gennaio-gennaio. Ma iniziano a Marzo. Quindi il Q1 2015 va da Aprile 2014 a luglio 2014.

edit: argh scritto mentre rd editava! XD
Starjexy
CITAZIONE (CapRichard @ Friday 8 August 2014 - 13:54) *
CITAZIONE (Starjexy @ Friday 8 August 2014 - 12:16) *
Se fosse stato per lui di certo non avremmo mai avuto capolavori come Mario 64 e Zelda Ocarine of Time, del resto cosa si vuol pretendere da un membro della Hudson che sviluppava principalmente Puzzle e Party Game!


Hudson? Iwata era della HAL. Quindi Mother/Earthboudn, Kirby e Smash.


Chiedo venia, ero sempre convinto che facesse parte della Hudson!
Lybra
La cosa abbastanza ridicola è addossare qualsiasi genere di colpa e improperi verso Iwata. Ok è Presidente e CEO e ci mette la faccia nei Direct (cosa che non fa nessun altro) ma la Nintendo non è un'azienda di 5 persone dove il titolare fà e disfa a piacimento...ci sono parecchi persone vicine e sotto Iwata...e sopratutto dubito fortemente che Iwata abbia così tanto potere e libertà nel redigere i piani per lo sviluppo dei prodotti, tutt'al più avvalla progetti che gli propongono, ma non credo che Iwata singolo possa dire: vi licenzio tutti, non voglio questi giochi.
Forse forse se dovessimo addossare una colpa a questo "casual" che tanto vi dà fastidio provate a farlo con Miyamoto che per primo ci mise la faccia sui sensori di movimento e osannò tanto il "suo" WiiMusic e proprio dopo WiiMusic è quasi sparito dalle scene...ma si sà, Miyamoto è intoccabile quindi diamo la colpa ad Iwata che invece ha fatto soldi per anni, ha accumulato liquidità, ha fatto investimenti finanziari e immobiliari e ha reso le casse della Nintendo a prova di bomba nonostante gli ultimi anni penosi...

PS: quanto ai platform 2D faccio notare che se non li facesse Nintendo oggi i platform 2D sarebbero praticamente spariti e sarebbe una grossa perdita perchè comunque sono un genere che interessa a molte persone e proprio perchè interessa tendenzialmente dal 2006 ad oggi i platform 2D Nintendo hanno sempre convinto sia come vendita sia come critica, quindi perchè avercela con questi giochi che comunque portano a casa i soldini necessari per andare avanti?
Probabilmente se non ci fossero i platform 2D io non avrei nemmeno più una consolle da gioco....per cui cerchiamo di avere un pò più di rispetto e comprensione per i gusti di tutti i giocatori perchè il mercato è vasto e non è rappresentato solo da noi stessi.

CapRichard
CITAZIONE (Lybra @ Saturday 9 August 2014 - 10:23) *
La cosa abbastanza ridicola è addossare qualsiasi genere di colpa e improperi verso Iwata. Ok è Presidente e CEO e ci mette la faccia nei Direct (cosa che non fa nessun altro) ma la Nintendo non è un'azienda di 5 persone dove il titolare fà e disfa a piacimento...ci sono parecchi persone vicine e sotto Iwata...e sopratutto dubito fortemente che Iwata abbia così tanto potere e libertà nel redigere i piani per lo sviluppo dei prodotti, tutt'al più avvalla progetti che gli propongono, ma non credo che Iwata singolo possa dire: vi licenzio tutti, non voglio questi giochi.


Ma scusa, e tutte le balle che facciamo noi italiani con le decisioni di Marchionne, che decide di chiudere o aprire stabilimenti o come e dove investire i soldi? Sempre CEO è. Ha il potere che gli è stato delegato dal consiglio di amministrazione.
Iwata può davvero dire "vi licenzio tutti non voglio questi giochi". Tra l'altro Iwata ricopre la doppia carica di CEO e Presidente, quindi ha il "doppio" dei poteri. In Giappone non è una pratica inusuale quella di accoppiare i due ruoli e dare anche abbastanza potere delegato a queste figure.

CITAZIONE (Lybra @ Saturday 9 August 2014 - 10:23) *
PS: quanto ai platform 2D faccio notare che se non li facesse Nintendo oggi i platform 2D sarebbero praticamente spariti

Dai su, che negli ultimi 4-5 anni di platform 2D ne sono arrivati a tonnellate da parte di un fottio di produttori indie....

CITAZIONE (Lybra @ Saturday 9 August 2014 - 10:23) *
Forse forse se dovessimo addossare una colpa a questo "casual" che tanto vi dà fastidio provate a farlo con Miyamoto che per primo ci mise la faccia sui sensori di movimento e osannò tanto il "suo" WiiMusic e proprio dopo WiiMusic è quasi sparito dalle scene...ma si sà, Miyamoto è intoccabile quindi diamo la colpa ad Iwata che invece ha fatto soldi per anni, ha accumulato liquidità, ha fatto investimenti finanziari e immobiliari e ha reso le casse della Nintendo a prova di bomba nonostante gli ultimi anni penosi...

Onestamente si, per ora le idee più folli e più WTF uscite da Nintendo sono state quelle di Miyamoto negli ultimi anni. Dai all'E3 con quei cosi di robottoni >.> e quell'altro delle telecamere....
Starjexy
CITAZIONE (Lybra @ Saturday 9 August 2014 - 11:23) *
La cosa abbastanza ridicola è addossare qualsiasi genere di colpa e improperi verso Iwata. Ok è Presidente e CEO e ci mette la faccia nei Direct (cosa che non fa nessun altro) ma la Nintendo non è un'azienda di 5 persone dove il titolare fà e disfa a piacimento...ci sono parecchi persone vicine e sotto Iwata...e sopratutto dubito fortemente che Iwata abbia così tanto potere e libertà nel redigere i piani per lo sviluppo dei prodotti, tutt'al più avvalla progetti che gli propongono, ma non credo che Iwata singolo possa dire: vi licenzio tutti, non voglio questi giochi.
Forse forse se dovessimo addossare una colpa a questo "casual" che tanto vi dà fastidio provate a farlo con Miyamoto che per primo ci mise la faccia sui sensori di movimento e osannò tanto il "suo" WiiMusic e proprio dopo WiiMusic è quasi sparito dalle scene...ma si sà, Miyamoto è intoccabile quindi diamo la colpa ad Iwata che invece ha fatto soldi per anni, ha accumulato liquidità, ha fatto investimenti finanziari e immobiliari e ha reso le casse della Nintendo a prova di bomba nonostante gli ultimi anni penosi...

PS: quanto ai platform 2D faccio notare che se non li facesse Nintendo oggi i platform 2D sarebbero praticamente spariti e sarebbe una grossa perdita perchè comunque sono un genere che interessa a molte persone e proprio perchè interessa tendenzialmente dal 2006 ad oggi i platform 2D Nintendo hanno sempre convinto sia come vendita sia come critica, quindi perchè avercela con questi giochi che comunque portano a casa i soldini necessari per andare avanti?
Probabilmente se non ci fossero i platform 2D io non avrei nemmeno più una consolle da gioco....per cui cerchiamo di avere un pò più di rispetto e comprensione per i gusti di tutti i giocatori perchè il mercato è vasto e non è rappresentato solo da noi stessi.


Che Mya si sia rincitrullito insieme ad Iwata con questa dannata idea del "Videogioco per tutti" non lo nega nessun, ciò non toglie che essendo amministratore delegato, ogni progetto passa davanti a quest'ultimo prima di entrare sul mercato, e se tu mi dai via libera ad ogni cavolata pataccosa che ti passa sotto il naso solo per far soldi dietro al nome di brand storici riducendoli in omogeneizati senza sapore da dare a cani e porci allora meglio che ti levi dalle scatole!

Per il discorso dei Platform 2D ci può pure stare qualcosa come alternativa tanto per perdere un po' di tempo con partitelle veloci ed immediate, ma quando poi cominciano ad avere il sopravvento allora qui parliamo di una de-evoluzione del settore, insomma per la miseria, vi rendete conto che non si vede più un Platform 3D decente da 12 anni ormai (Non mi venite a dire che Galaxy è un Platform 3D perché anche se è un grande capolavoro, non ha niente da spartire con il genere in questione, per non parlare di quelle 2 ciofeche pataccose di 3D Land/World, li definisco dei digestivi semi-lineari senza sapore per i neofiti del genere!)
CapRichard
CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 16:29) *
(Non mi venite a dire che Galaxy è un Platform 3D perché anche se è un grande capolavoro, non ha niente da spartire con il genere in questione

Vediamo.... l'unico scopo del gioco è andare a zonzo saltellando per arrivare da punto A a B seguendo un percorso pre-determinato in istanze separate in stage in uno spazio a tre dimensioni avendo la capacità di muoversi lungo tutti e tre gli assi. Direi che è un platform 3D.

A meno che tu non hai un'altra interpretazione del genere? Più vicina ai platform/adventure?
CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 16:29) *
Che Mya si sia rincitrullito insieme ad Iwata con questa dannata idea del "Videogioco per tutti" non lo nega nessun


Già, molto meglio fare un prodotto di entertainment per il pubblico più ristretto possibile..... dry.gif
Starjexy
CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 9 August 2014 - 17:44) *
CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 16:29) *
(Non mi venite a dire che Galaxy è un Platform 3D perché anche se è un grande capolavoro, non ha niente da spartire con il genere in questione

Vediamo.... l'unico scopo del gioco è andare a zonzo saltellando per arrivare da punto A a B seguendo un percorso pre-determinato in istanze separate in stage in uno spazio a tre dimensioni avendo la capacità di muoversi lungo tutti e tre gli assi. Direi che è un platform 3D.

A meno che tu non hai un'altra interpretazione del genere? Più vicina ai platform/adventure?


Esatto intendo Platform 3D/Adventures, non dei semi lineari per facilitare la vita ai neofiti imbranati e far rimanere l'amaro in bocca al fan del brand!

CITAZIONE
Già, molto meglio fare un prodotto di entertainment per il pubblico più ristretto possibile..... dry.gif


Ma perché creare nuovi brand per offrire generi diversi per tutti i gusti e persone come si faceva prima sarebbe tanto assurdo?!?
CapRichard
CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 16:52) *
Esatto intendo Platform 3D/Adventures, non dei semi lineari per facilitare la vita ai neofiti imbranati e far rimanere l'amaro in bocca al fan del brand!


Io ho sempre trovato i platform3D/adveture un po' bruttarelli. Mai stato fan degli Spyro e compagnia bella. Un po' troppo dispersivi per quello che dovrebbero fare. Se un gioco ha come suo cuore quello di dover saltare piattaforme, fammelo diretto e controllato e ristretto in modo da concentrarmi su quel tipo di sfida. Se mi fai un'avventura 3D, fammela variegata invece di focalizzarti sul fatto che il 3D è una cosa nuova ed è il bandwagon dove tutti ci devono saltare.
Non rimpiango assolutamente quel periodo del gaming, pieno di confusione dovuta alla transizione dal 2D al 3D, con meccaniche che non si sposavano mai troppo bene infrociarsi di continuo. Non se sono proprio fan. De gustibus cmnq.

CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 16:52) *
Ma perché creare nuovi brand per offrire generi diversi per tutti i gusti e persone come si faceva prima sarebbe tanto assurdo?!?


Wii sport & co vari sono stati creati infatti. Quelli storici sono rimasti alla fine più o meno li stessi, con le modernizzazioni del caso. Io non credo proprio che siano stati dumbed down come si suol dire. è una combinazione di noi che siamo cresciuti e del fattore accessibilità che è aumentato. Per quanto ami il primo X-COM, dire che lo preferisco agli ultimi giochi simili è un po' una cagata dal mio punto di vista, perché il primo XCOM ha una praticità d'uso pari a pilotare un sottomarino nucleare della guerra fredda senza allenamento.
La nintendo ha poi sempre operato nello stesso modo. Pensa al gameplay e vede quale mascotte è meglio predisposta al gameplay. Se nessuna può farlo, si tira fuori qualcosa di nuovo. Hanno avuto il difetto di praticamente creare ogni possibile stile di gioco così indietro nel tempo, quindi seguendo questa linea di pensiero si sono ritrovati con tutti i generi già coperti tranne un paio.
Starjexy
CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 9 August 2014 - 18:20) *
CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 16:52) *
Esatto intendo Platform 3D/Adventures, non dei semi lineari per facilitare la vita ai neofiti imbranati e far rimanere l'amaro in bocca al fan del brand!


Io ho sempre trovato i platform3D/adveture un po' bruttarelli. Mai stato fan degli Spyro e compagnia bella. Un po' troppo dispersivi per quello che dovrebbero fare. Se un gioco ha come suo cuore quello di dover saltare piattaforme, fammelo diretto e controllato e ristretto in modo da concentrarmi su quel tipo di sfida. Se mi fai un'avventura 3D, fammela variegata invece di focalizzarti sul fatto che il 3D è una cosa nuova ed è il bandwagon dove tutti ci devono saltare.
Non rimpiango assolutamente quel periodo del gaming, pieno di confusione dovuta alla transizione dal 2D al 3D, con meccaniche che non si sposavano mai troppo bene infrociarsi di continuo. Non se sono proprio fan. De gustibus cmnq.

CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 16:52) *
Ma perché creare nuovi brand per offrire generi diversi per tutti i gusti e persone come si faceva prima sarebbe tanto assurdo?!?


Wii sport & co vari sono stati creati infatti. Quelli storici sono rimasti alla fine più o meno li stessi, con le modernizzazioni del caso. Io non credo proprio che siano stati dumbed down come si suol dire. è una combinazione di noi che siamo cresciuti e del fattore accessibilità che è aumentato. Per quanto ami il primo X-COM, dire che lo preferisco agli ultimi giochi simili è un po' una cagata dal mio punto di vista, perché il primo XCOM ha una praticità d'uso pari a pilotare un sottomarino nucleare della guerra fredda senza allenamento.
La nintendo ha poi sempre operato nello stesso modo. Pensa al gameplay e vede quale mascotte è meglio predisposta al gameplay. Se nessuna può farlo, si tira fuori qualcosa di nuovo. Hanno avuto il difetto di praticamente creare ogni possibile stile di gioco così indietro nel tempo, quindi seguendo questa linea di pensiero si sono ritrovati con tutti i generi già coperti tranne un paio.


Infatti de gustibus, ognuno è libero di pensarla come vuole, ciò non toglie che ormai si è data completa attenzione a questa filosofia dell'omogeneizzato per tutti, non esistono più varietà e cosa peggiore, investono sempre sulla stessa idea fallita invece di dedicare budget e sforzi in qualcosa di veramente nuovo ed originale (Certo se poi si mettono a sviluppare idee sulla salute e stile di vita del giocatore che non è proprio competenza loro, allora i fischi e i pomodori dal resto del mondo se le meritano tutte)

Wii Sport & co OK sono variegati, ma poi cosa ritroviamo?

Il solito digestivo 3D semi-lineari per partitelle mordi e fuggi accessibile anche ai neofiti;
Un Kart Racing che ormai è diventato più un Mario Party a 4 ruote per serate in famiglia e con gli amici pavoneggiandosi sulla sfiga degli altri e l'abilità di guida non conta più nulla;
L'enorme valanga di Platform 2D che ti hanno fatto venire il voltastomaco a furia di andare dal punto A al punto B prima che il tempo scada;

Ora te ne dico un'altra, secondo te perché non si vede un F-zero da più di 10 anni, oppure un Metroid decente che possa farti dire: "A costo di vendermi un testicolo, devo prendermelo", o altri titoli come Wave race e un nuovo Starfox (Chi sa che miracolo sia accaduto per risentirlo in questo E3 dopo 8 anni da quell'ultima patacca su DS dry.gif )?

Ti rispondo io, di tutti questi brand ne vedi qualcuno che si presti bene come gioco per tutta la famiglia che si siede insieme il sabato sera prima di una pizza:

Un F-Zero futuristico e un Waverace avvincente dove l'abilità del pilota è tutto con un fattore casualità marginale;
Un Metroid focalizzato principalmente sull'avventura e l'esplorazione a tema fantascientifico dove i nemici ti danno scariche di adrenalina incitandoti alla sfida.

L'unico motivo per cui Zelda non ha fatto la stessa fine e per avere uno specchietto per le allodole per dire che anche loro hanno qualcosa di serio da mostrare.

Tutto il resto, o è stato ridotto in pappine digestive accessibili anche alle scimmie, oppure in partygame per far ridere anche i morti sulla sfiga degli altri!
CapRichard
CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 20:06) *
Wii Sport & co OK sono variegati, ma poi cosa ritroviamo?
Il solito digestivo 3D semi-lineari per partitelle mordi e fuggi accessibile anche ai neofiti;
Un Kart Racing che ormai è diventato più un Mario Party a 4 ruote per serate in famiglia e con gli amici pavoneggiandosi sulla sfiga degli altri e l'abilità di guida non conta più nulla;
L'enorme valanga di Platform 2D che ti hanno fatto venire il voltastomaco a furia di andare dal punto A al punto B prima che il tempo scada;


Si, perché non tutti i giocatori hanno 30 anni, ma pensare al ricambio generazionale è importante, quindi l'accessibilità deve essere chiave (più nella risposta sotto)
Mario Kart 8 è estremamente meno party game di Wii o Double Dash. La fisica di guida è molto più seria, più pro ed è onestamente un mario kart dove ho davvero il piacere a guidare, dove essere bravo alla guida ti fa rimanere in testa indipendentemente da quanti gusci ti arrivano. E il gameplay è modificabile dall'utente apposta per enfatizzare di più il fattore fortuna o l'abilità di guida. Quindi direi che è un prodotto che arriva a dare risposte ad entrambe le utenze
Valanga di 2D... sono usciti 2 Giochi dalla nintendo che sono platform. E sono diversi tra di loro pure. (parlo solo di WiiU eh, non so se te intendi in generale. In quel caso arriviamo a 4-5 tra 3DS e WiiU)

CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 20:06) *
Tutto il resto, o è stato ridotto in pappine digestive accessibili anche alle scimmie, oppure in partygame per far ridere anche i morti sulla sfiga degli altri!


Perché i vecchi giochi non erano accessibili allo stesso modo scusa? Se non erro il primo mario bastava premere A per saltare e si usavano le freccette per muoversi. Oppure il primo Zelda ci si muoveva con le freccette e con gli altri due tasti si usavano gli oggetti. O con Metroid con le freccette ci si muoveva e con gli altri tasti si sparava o si saltava.
1 singolo menù, nessun inventario o estremamente limitato, nessuna barriera, nessuna meccanica difficile da imparare... Cioè, ci giocavamo che eravamo bambini ideotonti e riuscivamo ad andare avanti!
Più accessibile di così si muore.
Infatti è quando abbiamo incominciato a far diventare le cose più complesse che abbiamo avuto problemi di accessibilità, in quanto molta della complessità divenne all'improvviso nascosta, visto che molti programmatori in giro per il globo non avevano mai sentito parlare di design per gli uomini e di interfaccia uomo macchina, roba poi arrivata nel design generale molto dopo. Nintendo è una delle poche case che invece è sempre stata costante nel suo fattore di accessibilità nei suoi giochi. Io non so quanti 4X su PC ho dovuto lasciar perdere perché non erano accessibili. Terribili GUI, informazioni nascoste nel peggior modo, meccaniche non spiegate e non intuitive, curva di apprendimento completamente a caso, incapacità di poter eseguire trial & error in tempi decenti.

Attento a non confondere accessibilità con difficoltà e con profondità o complessità, sono bestie completamente diverse. L'accessibilità è il principio fondamentale di OGNI buon design, di qualsiasi prodotto. Altrimenti ci ritroveremmo il mondo fatto di scale a gradini troppo alti che solo le persone alte possono scalare facilmente ed il resto della popolazione di deve lussare gambe per salire.

Se vuoi Nintendo HARD, prenditi Fire Emblem Awakening e fattelo a Lunatic +.
Lybra
CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 9 August 2014 - 12:01) *
Iwata può davvero dire "vi licenzio tutti non voglio questi giochi". Tra l'altro Iwata ricopre la doppia carica di CEO e Presidente, quindi ha il "doppio" dei poteri. In Giappone non è una pratica inusuale quella di accoppiare i due ruoli e dare anche abbastanza potere delegato a queste figure.

Anche in Italia...ed è la cosa peggiore del mondo perchè proprietà e managment dovrebbero essere sempre separati altrimenti c'è il rischio di conflitto di interessi.
Guarda dove lavoro io c'è una situazione analoga e posso assicurarti che sebbene i manager siano anche i co-propritari alla fine c'è sempre una situazione di stasi, non si decide mai nulla, qualche azionista si mette sempre di traverso...insomma spesso si va avanti per inerzia in chiaccher che è quello che sta facendo Nintendo che nonostante 3 anni di scuse non riesce ad invertire la rotta.
La realtà è che non basta fare "giochi hardcore" come dite voi e non basta fare "Mario su smartphone" come vorrebbero tanti altri...più l'azienda è strutturata e più è difficile invertire la rotta

CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 9 August 2014 - 12:01) *
Dai su, che negli ultimi 4-5 anni di platform 2D ne sono arrivati a tonnellate da parte di un fottio di produttori indie....

Parlavo di Platform 2D, non queste porcate che con la scusa del "retro style 8-bit" lanciano sugli Store delle schifezze immonde anche al limite dell'ingiocabile
Sugli Indie mi sono già espresso tante volte: spesso vedi buone idee...ma dietro alla parola "Indie" ci vedo anche tanta robaccia fatta giusto per impiegare il tempo...anni fa i ragazzi elaboravano le moto, oggi in una settimana scrivono due righe di codice


CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 21:06) *
Ora te ne dico un'altra, secondo te perché non si vede un F-zero da più di 10 anni, oppure un Metroid decente che possa farti dire: "A costo di vendermi un testicolo, devo prendermelo", o altri titoli come Wave race e un nuovo Starfox (Chi sa che miracolo sia accaduto per risentirlo in questo E3 dopo 8 anni da quell'ultima patacca su DS dry.gif )?

Ti rispondo io, di tutti questi brand ne vedi qualcuno che si presti bene come gioco per tutta la famiglia che si siede insieme il sabato sera prima di una pizza:

La risposta è molto più semplice: perchè quei brand non vendono....non hanno mai venduto veramente e non venderanno mai tanto. QUesto è il riassunto, cinico, del problema.
aqnche andando indietro io avevo StarWing...ed ero l'unico di tutti il mio gruppo di amici ad averlo metre tutti avevano Mario World, THe Lost Levels, Kart, Bust-a-move, Kirby e via dicendo...
StarFox 64 fu forse l'apice del progetto, ma lo possiamo considerare un successo commerciale? Direri proprio di no.
Guardacaso infatti la consolle (N64) con in assoluto "i giochi migliori" è anche quella che è rimasta impressa nella memoria come il peggiore flop della Nintendo rolleyes.gif sommiamoci poi il mezzo disastro del GC io proprio non mi stupisco del fatto che abbiano voluto voltare pagina...

Per i tempi recenti invece la storia è diversa: per come la vedo io il problema non è il giochino più o meno casual, per come la vedo io è l'oggetto consolle in quanto tale che ha perso del tutto slancio e appeal. Conosco diversi ragazzi dai 10 ai 18 anni circa e ormai la consolle (portatile o fissa) non interessa più, se poi ci mettiamo che alle ultime 2 cresime in cui sono andato ho visto praticamente solo tablet e basta allora forse forse i tempi sono davvero cambiati rolleyes.gif per tutti eh, non solo per Nintendo.

Io lo ripeto da mesi ormai: Nintendo (ma anche gli altri) devono ridimensionarsi su numeri molto più bassi perchè i numeri della generazione 2006-2013 non torneranno mai più....e oltre a ridimensionarsi qualcuno dei 3 dovrà anche uscire dal mercato probabilmente


CITAZIONE (Starjexy @ Saturday 9 August 2014 - 21:06) *
Tutto il resto, o è stato ridotto in pappine digestive accessibili anche alle scimmie, oppure in partygame per far ridere anche i morti sulla sfiga degli altri!

Anche qui due considerazioni:
1) I party game da salotto sono forse gli unici giochi NON riproducibili su smartphone/tablet. Puoi scimiottare un platform, un jRPG, un racing game, un action su tablet...ma non puoi certo far giocare 4/6 persone tutte assieme come può fare un party game. Quindi anche qui brava Nintendo: ha spinto su un genere dove non c'è concorrenza

2)Il livello di difficoltà è sceso, di questo ne siamo tutti consapevoli, ma la colpa è di Nintendo o è un fenomeno che ha toccato tutti? No perchè io ricordo bene ricerche di qualche anno fa dove dicevano che circa l'80% dei videogiocatori nemmeno finisce quello che compra rolleyes.gif
Oggi ormai escono decine di giochi ogni Venerdì e i giochi in serie escono ogni 6 mesi, normale che uno sviluppatore abbassi longevità e livello di difficoltà per dare l'opportunità a tutti di comprare il "2/3/4/5/6/7/8 ecc ecc".
20 anni fa un Super Mario World doveva durarti qualche annetto e infatti oltre un certo livello non era proprio una passeggiata
CapRichard
CITAZIONE (Lybra @ Sunday 10 August 2014 - 08:12) *
Parlavo di Platform 2D, non queste porcate che con la scusa del "retro style 8-bit" lanciano sugli Store delle schifezze immonde anche al limite dell'ingiocabile
Sugli Indie mi sono già espresso tante volte: spesso vedi buone idee...ma dietro alla parola "Indie" ci vedo anche tanta robaccia fatta giusto per impiegare il tempo...anni fa i ragazzi elaboravano le moto, oggi in una settimana scrivono due righe di codice

Beh si, senza la catena di publishing e con capitali bassi è naturale avere un flood di roba, ma su, prendiamo la roba buona.
Cioè, voglio dire, non credo che la Wii noi la ricordiamo per carnival quello che è, ma la ricordiamo per i mario galaxy e via dicendo. Così non ricordiamo gli indie per le cagata, ma per le cose buone.

Super Meat Boy, shovel knight, fez, braid, giana sisters, bit trip, guacamelee (col suo essere metroidvania più che altro) e altri che ho in mente a livello visivo ma non ricordo i nomi <.<

CITAZIONE (Lybra @ Sunday 10 August 2014 - 08:12) *
Guardacaso infatti la consolle (N64) con in assoluto "i giochi migliori" è anche quella che è rimasta impressa nella memoria come il peggiore flop della Nintendo rolleyes.gif sommiamoci poi il mezzo disastro del GC io proprio non mi stupisco del fatto che abbiano voluto voltare pagina...


Ma infatti la solfa sembra essere: ricordate quando non vendevate una mazza? Ecco, vi vogliamo così! Per certi versi la WiiU ci sta riuscendo egregiamente! Chissà poi perché le cose più "belle" o alle quali ci si affeziona di più poi sono sempre le peggiori per l'azienda.

CITAZIONE (Lybra @ Sunday 10 August 2014 - 08:12) *
2)Il livello di difficoltà è sceso, di questo ne siamo tutti consapevoli, ma la colpa è di Nintendo o è un fenomeno che ha toccato tutti? No perchè io ricordo bene ricerche di qualche anno fa dove dicevano che circa l'80% dei videogiocatori nemmeno finisce quello che compra rolleyes.gif
Oggi ormai escono decine di giochi ogni Venerdì e i giochi in serie escono ogni 6 mesi, normale che uno sviluppatore abbassi longevità e livello di difficoltà per dare l'opportunità a tutti di comprare il "2/3/4/5/6/7/8 ecc ecc".
20 anni fa un Super Mario World doveva durarti qualche annetto e infatti oltre un certo livello non era proprio una passeggiata

Che poi per esempio quando c'erano i coin op la difficoltà serviva solo a farti mangiare monete. Che poi l'altro fattore è che noi cresciamo. Almeno io ho finito molti giochi classici dell'era NES/SNES in età adulta e tutta sta paventata "difficoltà" mica l'ho trovata... se non in quelli proprio bastardi, ma quelli nintendo andavano via lisci lisci.
sonicco
che i titoli nintendo sono diventati mostruosamente facili è risaputo..cioè dai con nsmb2 già avevo 40 vite dopo 3 livelli e una stella nel file si otteneva guardacaso se si beccavano 999 vite(la facilità nell'arrivarci era immensa)..nel 3d land la stessa cosa e i livelli si finivano a occhi bendati..c'era solo un livello esperto e ci hanno pure fatto un teatrino come una cosa mai vista in vita loro..
chiacchierando con amici che hanno la wiiu si sono lamentati della stessa cosa con nsmbu e 3d world..
CapRichard
CITAZIONE (sonicco @ Sunday 10 August 2014 - 12:34) *
che i titoli nintendo sono diventati mostruosamente facili è risaputo..cioè dai con nsmb2 già avevo 40 vite dopo 3 livelli e una stella nel file si otteneva guardacaso se si beccavano 999 vite(la facilità nell'arrivarci era immensa)..nel 3d land la stessa cosa e i livelli si finivano a occhi bendati..c'era solo un livello esperto e ci hanno pure fatto un teatrino come una cosa mai vista in vita loro..
chiacchierando con amici che hanno la wiiu si sono lamentati della stessa cosa con nsmbu e 3d world..


Non so sulla Wiiu, ma sulla Wii, io ho trovato più difficile nsmbw che i primi mario per dire. L'inflazione di vite è vero, ma onestamente non lo legherei direttamente alla difficoltà in se. Il ripetere tutto da capo è una bazza ed il sistema delle vite è oramai limitato, o perlomeno è una via di mezzo che accontenta male le due estremità di gioco. O vai roguelike 1 vita e basta, o vai di comodo quando vuoi te.
Lybra
CITAZIONE (CapRichard @ Sunday 10 August 2014 - 12:53) *
Ma infatti la solfa sembra essere: ricordate quando non vendevate una mazza? Ecco, vi vogliamo così! Per certi versi la WiiU ci sta riuscendo egregiamente! Chissà poi perché le cose più "belle" o alle quali ci si affeziona di più poi sono sempre le peggiori per l'azienda.

Non sto dicendo che il N64 era "peggiore", ho però puntualizzato come siamo sempre qui a rivangare l'era del N64 e i suoi tanti, bellissimi, giochi.
Però ai tempi il mercato si è espresso, come si è espresso con la DreamCast (sigh...): il mercato era cambiato, si era "occidentalizzato" e nè SEGA nè Nintendo lo avevano capito.

Rivolere un F-Zero, un Metroid simil Castlevania, rivolere StarFox vuol dire ri-chiedere buona parte dell'esperienza arcade "made in japan" di fine anni'80 inizio anni'90...roba che non interessa più a nessuno sfortunatamente rolleyes.gif
Io davvero capisco le lamentele e per certi versi le condivido pure (non sono certo un amante di Mario Party o dei giochi in 8 nel salotto) però...se vuol dire sviluppare giochi che fanno i numeri di Project X Zone o Xenoblade allora dico: a che serve? A rimanere immolati nella pietra come "grande casa di sviluppo software che fallì per manifesta stupidità" ?


CITAZIONE (CapRichard @ Sunday 10 August 2014 - 12:53) *
Almeno io ho finito molti giochi classici dell'era NES/SNES in età adulta e tutta sta paventata "difficoltà" mica l'ho trovata... se non in quelli proprio bastardi, ma quelli nintendo andavano via lisci lisci.

Abbastanza d'accordo. La mia ragazza ha finito per la prima volta nella sua vita Alex Kidd in the miracle World quando l'ho scaricato per XBLA. perché perchè ci ha giocato 15 anni a fila sul Master System ma non aveva capito quale fosse la combinazione all'ultimo passaggio dell'ultimo livello. Nel 2012..con internet e con qualche anno più sulle spalle è stato un gioco da ragazzi

CITAZIONE (sonicco @ Sunday 10 August 2014 - 13:34) *
che i titoli nintendo sono diventati mostruosamente facili è risaputo..cioè dai con nsmb2 già avevo 40 vite dopo 3 livelli e una stella nel file si otteneva guardacaso se si beccavano 999 vite(la facilità nell'arrivarci era immensa)..nel 3d land la stessa cosa e i livelli si finivano a occhi bendati..c'era solo un livello esperto e ci hanno pure fatto un teatrino come una cosa mai vista in vita loro..
chiacchierando con amici che hanno la wiiu si sono lamentati della stessa cosa con nsmbu e 3d world..

Posso dire di aver giocato e finito tutti i Mario 2 usciti. PEr quanto i capitoli su DS e 3DS non fossero nulla di complesso dire che NSMB Wii e NSMB U siano "facili" è la classica frase da "sborone" e lo dico senza voler insultare nessuno, ma menti sapendo di mentire.
I livelli "speciali" non sono propriamente semplici, anzi ricordano molto i vari Gnarly e Tubular di SM World wink.gif
Poi niente è impossibile, quello è ovvio, però sono livelli con passaggi bastardi, noiosi, ripetitivi che spezzano il ritmo di gioco.
E lo stesso dicasi per gli ultimi Donkey Kong (più quello per Wii, Tropical Freeze è stato decisamente più avvicinabile)

Mi spiace ma la roba facile è altra...tipo FPS disseminati di checkpoint o personaggi che ricaricano la propria energia nascondendosi dietro una roccia o un muretto.

Fithz Hood
CITAZIONE (Lybra @ Monday 11 August 2014 - 09:33) *
CITAZIONE (CapRichard @ Sunday 10 August 2014 - 12:53) *
Ma infatti la solfa sembra essere: ricordate quando non vendevate una mazza? Ecco, vi vogliamo così! Per certi versi la WiiU ci sta riuscendo egregiamente! Chissà poi perché le cose più "belle" o alle quali ci si affeziona di più poi sono sempre le peggiori per l'azienda.

Non sto dicendo che il N64 era "peggiore", ho però puntualizzato come siamo sempre qui a rivangare l'era del N64 e i suoi tanti, bellissimi, giochi.
Però ai tempi il mercato si è espresso, come si è espresso con la DreamCast (sigh...): il mercato era cambiato, si era "occidentalizzato" e nè SEGA nè Nintendo lo avevano capito.

Rivolere un F-Zero, un Metroid simil Castlevania, rivolere StarFox vuol dire ri-chiedere buona parte dell'esperienza arcade "made in japan" di fine anni'80 inizio anni'90...roba che non interessa più a nessuno sfortunatamente rolleyes.gif
Io davvero capisco le lamentele e per certi versi le condivido pure (non sono certo un amante di Mario Party o dei giochi in 8 nel salotto) però...se vuol dire sviluppare giochi che fanno i numeri di Project X Zone o Xenoblade allora dico: a che serve? A rimanere immolati nella pietra come "grande casa di sviluppo software che fallì per manifesta stupidità" ?


CITAZIONE (CapRichard @ Sunday 10 August 2014 - 12:53) *
Almeno io ho finito molti giochi classici dell'era NES/SNES in età adulta e tutta sta paventata "difficoltà" mica l'ho trovata... se non in quelli proprio bastardi, ma quelli nintendo andavano via lisci lisci.

Abbastanza d'accordo. La mia ragazza ha finito per la prima volta nella sua vita Alex Kidd in the miracle World quando l'ho scaricato per XBLA. perché perchè ci ha giocato 15 anni a fila sul Master System ma non aveva capito quale fosse la combinazione all'ultimo passaggio dell'ultimo livello. Nel 2012..con internet e con qualche anno più sulle spalle è stato un gioco da ragazzi

CITAZIONE (sonicco @ Sunday 10 August 2014 - 13:34) *
che i titoli nintendo sono diventati mostruosamente facili è risaputo..cioè dai con nsmb2 già avevo 40 vite dopo 3 livelli e una stella nel file si otteneva guardacaso se si beccavano 999 vite(la facilità nell'arrivarci era immensa)..nel 3d land la stessa cosa e i livelli si finivano a occhi bendati..c'era solo un livello esperto e ci hanno pure fatto un teatrino come una cosa mai vista in vita loro..
chiacchierando con amici che hanno la wiiu si sono lamentati della stessa cosa con nsmbu e 3d world..

Posso dire di aver giocato e finito tutti i Mario 2 usciti. PEr quanto i capitoli su DS e 3DS non fossero nulla di complesso dire che NSMB Wii e NSMB U siano "facili" è la classica frase da "sborone" e lo dico senza voler insultare nessuno, ma menti sapendo di mentire.
I livelli "speciali" non sono propriamente semplici, anzi ricordano molto i vari Gnarly e Tubular di SM World wink.gif
Poi niente è impossibile, quello è ovvio, però sono livelli con passaggi bastardi, noiosi, ripetitivi che spezzano il ritmo di gioco.
E lo stesso dicasi per gli ultimi Donkey Kong (più quello per Wii, Tropical Freeze è stato decisamente più avvicinabile)

Mi spiace ma la roba facile è altra...tipo FPS disseminati di checkpoint o personaggi che ricaricano la propria energia nascondendosi dietro una roccia o un muretto.


Aggiungo Luigi U alla lista, ha un buon livello di sfida.
Non credo abbia molto senso paragonare i giochi di adesso con quelli di un'ipotetica era dell'oro passata. Ricordo di aver giocato a mario bros 3 per mesi e mesi (i miei mi prendevano un gioco all'anno) ed è logico che quel gioco mi sembri bellissimo.
Ora sono pieno di giochi da recuperare e ho poco tempo, ad esempio a mario u ho dedicato solo una settimana e non mi è rimasto molto impresso. Forse era un po' facile ma non certo per il level design, bensì per l'allenamento che ho fatto con mario 3.
a parti invertite (mario U giocato mesi per mancanza di giochi, mario 3 giocato una settimana per mancanza di tempo) credo che chiunque riterrebbe mario U migliore di mario 3.
Credo quindi che i giochi del passato non fossero più belli, ma solo più apprezzati. Stesso discorso vale per la difficoltà che è più soggettiva che oggettiva. Invece è migliorata l'accessibilità (come già notato da altri) e questo è un bene.

Tornando alle scelte di nintendo...
Adesso nintendo sta facendo un buon lavoro pubblicitario con i suoi giochi, basta vedere quanti hanno cambiato idea su hyrule warriors nel giro di pochi mesi. All'E3 hanno fatto un ottimo show, e le prospettive per il 2015 sono buone (peccato per il 2014 che è un po' a secco di giochi). Se fossi in Iwata ora proporrei un gioco casual per le masse, ma ben pubblicizzato. prendete un Panarriello e una stangona e dategli in mano un gamepad e vedrete che qualche wii U in più lo vendete (poi coi soldi mi fate un metroid solo per me)
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.