Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Nuovo hardware per Nintendo? Non finchè Wii U avrà dato il massimo
.: GBArl.it :. News sulle Console Nintendo - Emulazione - Flash Cards - Trainer > News e Release in Home > News Varie
Sandalo92

Satoru Iwata - presidente di Nintendo - si sbottona ancora sul futuro hardware della grande N: durante il Q&A tenutosi nell'ultimo incontro con gli investitori dell'8 maggio, Iwata ha commentato che Nintendo è già al lavoro sul successore di Wii U e che vi è già anche un'idea ben chiara sulla direzione che prenderà lo sviluppo, ma che prima di tutto l'obiettivo da raggiungere sarà la totale soddisfazione di chi ora possiede la loro home console.

Di seguito, la risposta di Iwata:
CITAZIONE
Non appena immettiamo sul mercato una piattaforma, cominciamo da subito a lavorare sulla successiva. Poiché lo sviluppo di una singola piattaforma richiede diversi anni, se ci chiedete se stiamo lavorando al nostro prossimo sistema, la risposta corretta sarebbe che stiamo sempre sviluppando nuovo hardware. D'altro canto, le domande più difficili alle quali rispondere in pubblico sarebbero quando concretamente avremmo intenzione di lanciare il nuovo hardware o che tipologia di hardware avremmo intenzione di produrre; sono spiacente ma temo di non potervi fornire ulteriori dettagli. Tuttavia, posso assicurarvi con assoluta certezza che non ci troviamo in alcun genere di vicolo cieco né siamo a corto di idee per sviluppare nuovo hardware. Io stesso credo che il lancio di un nuovo hardware non produrrebbe buoni risultati finché non saremo sicuri che coloro che hanno già acquistato le nostre piattaforme siano soddisfatti del loro investimento. Continueremo a lavorare duramente per assicurarci che i consumatori che già possiedono le nostre piattaforme siano soddisfatti e che continuino a riconoscere il grande valore presente nei nostri software, ma voglio anche dirvi che ci stiamo preparando per il nostro prossimo sistema, e a tal proposito abbiamo già una chiara idea della direzione in cui concentreremo i nostri sforzi.

Sotto spoiler troverete la risposta in lingua originale:
» Clicca per leggere lo Spoiler! «
Once we launch a new platform, we naturally start to prepare for the next one. As it takes several years to develop a single platform, if you ask us whether we are preparing for our next system, then the correct response will be that we are always developing new hardware. On the other hand, the most difficult question for us to answer in public in concrete terms is when we are going to launch our new hardware and what kind of hardware we are going to launch, and I am afraid that I cannot talk about this in more detail. However, I can certainly assure you that we are not at a dead end of any kind in which we are out of ideas for developing new hardware. I of course believe that launching new hardware will not produce good results unless we first make sure that those who have already purchased our platforms are satisfied. We will continue to work hard to ensure that consumers who already own our platforms are satisfied, and make sure that people will continue to see great value in our software, but I would like to say that we are preparing for our next hardware system, and in fact, we already have a clear idea to some extent about the direction our next hardware is going to take.

La pensate come il presidente di Nintendo o volete subito sul mercato il successore di Wii U?
Eyeshield21
Coff coff, scusate se faccio il precisino ma ...questa è la risposta in lingua originale:

» Clicca per leggere lo Spoiler! «

任天堂は、あるプラットフォームを世に出しますと、次のプラットフォームの準備を始めます。1つのプラットフォームを開発するのには数年かかりますので、「次のハードのための準備をしているか、していないか」と問われれば、「新ハードの開発はいつも行っています」とお答えするのが正しいと思います。一方で、「新ハードをいつ出すのか」とか、「それはどんなものか」というのは、公の場で最もお答えしにくい質問でして、それについて具体的に申し上げることはできません。ただ、私たちが今、「次に何をつくっていいか分からなくて、袋小路に入り、困り果てている」ということはないと申し上げられると思います。もちろん、任天堂のプラットフォームを買っていただいたお客様に十分に(そのプラットフォームを)ご満足いただけない限り、次にハードを出しても結果は伴わないと思いますから、まず、今ハードをお持ちのお客様にしっかりご満足いただけるように、任天堂のソフト群の価値を認めていただけるようにこれからも努力していきますが、「次に向けて準備しており、自分たちなりにこういう方向でやっていこうということをある程度決めている」ということは申し上げておきます。


biggrin.gif
Sandalo92
CITAZIONE (Eyeshield21 @ Thursday 15 May 2014 - 15:46) *
Coff coff, scusate se faccio il precisino ma ...questa è la risposta in lingua originale:

» Clicca per leggere lo Spoiler! «

任天堂は、あるプラットフォームを世に出しますと、次のプラットフォームの準備を始めます。1つのプラットフォームを開発するのには数年かかりますので、「次のハードのための準備をしているか、していないか」と問われれば、「新ハードの開発はいつも行っています」とお答えするのが正しいと思います。一方で、「新ハードをいつ出すのか」とか、「それはどんなものか」というのは、公の場で最もお答えしにくい質問でして、それについて具体的に申し上げることはできません。ただ、私たちが今、「次に何をつくっていいか分からなくて、袋小路に入り、困り果てている」ということはないと申し上げられると思います。もちろん、任天堂のプラットフォームを買っていただいたお客様に十分に(そのプラットフォームを)ご満足いただけない限り、次にハードを出しても結果は伴わないと思いますから、まず、今ハードをお持ちのお客様にしっかりご満足いただけるように、任天堂のソフト群の価値を認めていただけるようにこれからも努力していきますが、「次に向けて準備しており、自分たちなりにこういう方向でやっていこうということをある程度決めている」ということは申し上げておきます。


biggrin.gif

Eye, se non ti avessi conosciuto di persona e mi stessi incredibilmente simpatico, ti avrei odiato pinch.gif
Cerco di salvarmi in corner: era "originale" nel senso che nella fonte da cui ho attinto la notizia, in origine la lingua era inglese biggrin.gif
arima182
era ovvio che fosse una cazzata ormai nel bene o nel male la console deve vivere almeno 3 anni....(sennò era il nuovo virtual boy xD)
Eyeshield21
CITAZIONE (Sandalo92 @ Thursday 15 May 2014 - 18:03) *
CITAZIONE (Eyeshield21 @ Thursday 15 May 2014 - 15:46) *
Coff coff, scusate se faccio il precisino ma ...questa è la risposta in lingua originale:

» Clicca per leggere lo Spoiler! «

任天堂は、あるプラットフォームを世に出しますと、次のプラットフォームの準備を始めます。1つのプラットフォームを開発するのには数年かかりますので、「次のハードのための準備をしているか、していないか」と問われれば、「新ハードの開発はいつも行っています」とお答えするのが正しいと思います。一方で、「新ハードをいつ出すのか」とか、「それはどんなものか」というのは、公の場で最もお答えしにくい質問でして、それについて具体的に申し上げることはできません。ただ、私たちが今、「次に何をつくっていいか分からなくて、袋小路に入り、困り果てている」ということはないと申し上げられると思います。もちろん、任天堂のプラットフォームを買っていただいたお客様に十分に(そのプラットフォームを)ご満足いただけない限り、次にハードを出しても結果は伴わないと思いますから、まず、今ハードをお持ちのお客様にしっかりご満足いただけるように、任天堂のソフト群の価値を認めていただけるようにこれからも努力していきますが、「次に向けて準備しており、自分たちなりにこういう方向でやっていこうということをある程度決めている」ということは申し上げておきます。


biggrin.gif

Eye, se non ti avessi conosciuto di persona e mi stessi incredibilmente simpatico, ti avrei odiato pinch.gif
Cerco di salvarmi in corner: era "originale" nel senso che nella fonte da cui ho attinto la notizia, in origine la lingua era inglese biggrin.gif


Tranquillo biggrin.gif mi stavo svagando e quindi ho fatto un salto al mio sito preferito. Posso anche dire che in fondo la versione inglese è ufficiale (tradotta dallo stesso sito di Nintendo) quindi va tutto bene biggrin.gif
GioB
per capire se vogliono ancora supportare il wii u bisogna vedere che presentano all'e3,se si limitano a mk8,smash,bayonetta e il nuovo zelda non va bene,ma se annunciano 2-3 titoli importanti di un certo spessore in uscita nei prossimi 12 mesi allora significa che ci stanno provando
sm.piacentini
Io però non capisco una cosa. Premetto che non possiedo, ancora una Wii U e che ciò che sto per dire resta un mio personalissimo pensiero, e non è per fare flame. A me la Wii U non dispiace affatto. Si stanno lamentando in molti ma a me sembra che Nintendo abbia mantenuto la stessa politica che tiene da 10 anni e che ha portato console come DS e Wii a sbancare di brutto. La Wii era un Gamecube in pratica, e non poteva di certo competere con 360 e la ancora non sfruttata PS3. Ho imparato a mie spese che i numeri non contano e che quando una massa critica fortemente qualcosa, allora quel qualcosa finisce per piacermi biggrin.gif . Non per fare l'alternativo, sia chiaro. E' come quando leggo bellissime recensioni su alcuni giochi e poi quando li compro mi fanno schifo. Ho 24 anni e di giochi ne ho visti passare un bel po' sotto le mie mani. Il Gameboy quando è nato era già vecchio, ma quello che conta è che si sfornino giochi belli e che sappiano divertire. Ragazzi non so quanti di voi siano degli anni 90, ma io mi ricordo le partite a Mario Land e Pokemon ancora negli anni 2000 quando c'erano già giochi avanzatissimi e 3d. Sono i giochi che porto nel mio cuore. Wii U non sarà come Wii ? Contentissimo perché la precedente Wii mi ha fatto veramente schifo e solo nell'ultimo periodo ha tirato fuori qualcosa di carino e innovativo. Ricordo il GC da molti criticato: forse è stata la miglior console che abbia mai avuto.
Lybra
CITAZIONE (sm.piacentini @ Friday 16 May 2014 - 13:50) *
Ragazzi non so quanti di voi siano degli anni 90, ma io mi ricordo le partite a Mario Land e Pokemon ancora negli anni 2000 quando c'erano già giochi avanzatissimi e 3d.

Gli anni'90 non sono lontanissimi (non stiamo parlando del Risorgimento o del Medioevo) però è altresì vero che ai tempi c'era molto meno consumismo, i tempi erano più "lenti", le informazioni giravano più lentamente, i giochi erano più lenti da sviluppare e sopratutto si sviluppava solo quando c'erano idee nuove, non come oggi dove si ricicla un motore grafico all'infinito cambiando il nome e rivendendo lo stesso gioco all'infinito.
Poi lentamente il mercato si è saturato e con consolle di successo come la PS2 o le tre consolle della scorsa generazione qualsiasi sviluppatore si è convinto che basta lanciare qualsiasi cosa e bene o male venderà, ciò purtroppo obbliga gli utenti ad usare i videogiochi quasi come usa e getta...per non parlare della figaggine di quei giochi praticamente solo multiplayer che una volta senza server diventano sottobicchieri, altro che Mario Land ai tempi della PS2 tongue.gif

CITAZIONE (sm.piacentini @ Friday 16 May 2014 - 13:50) *
Sono i giochi che porto nel mio cuore. Wii U non sarà come Wii ? Contentissimo perché la precedente Wii mi ha fatto veramente schifo e solo nell'ultimo periodo ha tirato fuori qualcosa di carino e innovativo. Ricordo il GC da molti criticato: forse è stata la miglior console che abbia mai avuto.

WiiU è meglio di Wii, ma non per l'hardware, per i controller o per i cazzibubboli che tira fuori quella cloaca chiamata Digital Foundry ma perchè con WiiU è stato chiaro (come per 3DS) che Nintendo avrebbe chiuso la parentesi sport-fitness-cazzeggio e si sarebbe ributtata nel vero gaming...ed infatti WiiU è ricco di platform "vecchia scuola", quelli lunghi e difficili, quelli che rigiochi all'infinito come Mario Land, quelli che ti causano gioie e dolori.
Il mercato di oggi però non vuole più questo, si diverte solo a bestemmiare in cuffia muovendo due imbecilli col fucile in mano spendendo magari 20€ per 2 mappe in croce tongue.gif
CapRichard
CITAZIONE (Lybra @ Friday 16 May 2014 - 20:45) *
sopratutto si sviluppava solo quando c'erano idee nuove


Ah, già, allora tutti i cloni di mario sul NES e SNES, I cloni di giochi platform 3D su Ps1, la super sfornata di jrpg sulla Ps2 che poi sono diventati FPS e TPS di oggi...
andiamo su.
L'industria videoludica è un'industria per far soldi dove uno o due innovano e gli altri seguono. Sempre stato, sempre sarà.
Lybra
CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 17 May 2014 - 00:17) *
CITAZIONE (Lybra @ Friday 16 May 2014 - 20:45) *
sopratutto si sviluppava solo quando c'erano idee nuove


Ah, già, allora tutti i cloni di mario sul NES e SNES, I cloni di giochi platform 3D su Ps1, la super sfornata di jrpg sulla Ps2 che poi sono diventati FPS e TPS di oggi...
andiamo su.
L'industria videoludica è un'industria per far soldi dove uno o due innovano e gli altri seguono. Sempre stato, sempre sarà.

Un conto sono i generi che in quel momento "tirano", un conto è avere 5/6 titoli in uscita ogni maledetto Venerdì rolleyes.gif e questa iper-saturazione ha dato sempre più il via a giochi "ibridi" appartenenti a più generi che non sono nè carne nè pesce.
Negli anni'90 è vero c'erano tanti platform, ma Sonic era ben diverso da Mario che era ben diverso da Kirby o dal terribile Goku Makaimura...per quanto oggi mi sforzi a trovare differenze nei titoli moderni rolleyes.gif proprio non ci riesco.

E' fuori discussione che anni ed anni fa uscivano meno giochi, per carità sulla qualità o meno possiamo discuterne ci mancherebbe ma usciva meno roba anche perchè non esisteva GameStop, non esistevano i magheggi e quando c'erano le Lire non tutti potevano spendere 200.000 lire di cartuccia 2 o tre volte al mese come invece oggi facciamo con i titoli da 70€ al day-1

Per quanto l'industria videoludica sia appunto un'industria per fare soldi (come dici correttamente tu) è innegabile che quando dominava il made in japan oltre ai soldi si vedeva qualche idea, si vedeva qualcosa...oggi non si vede nulla.
E' come un film di Hollywood: vai al cinema, paghi il biglietto, vedi per 2h qualcosa di sensazionale ma il Venerdì dopo l'hai già dimenticato....
Vedi un'opera di Miyazaki...e ti rimane dentro per anni....
Non sto dicendo che "si stava meglio quando si stava peggio" perchèè per quanto sono nostalgico bisogna comunque guardare avanti, ma diamineoggi riuscire ad appassionarsi ad un titolo, ad una IP, ad un brand è davvero difficile, anche perchè poi dopo 2 mesi ti sparano fuori subito qualcosa di nuovo e ricomincia tutto da capo
CapRichard
CITAZIONE (Lybra @ Saturday 17 May 2014 - 08:24) *
Un conto sono i generi che in quel momento "tirano", un conto è avere 5/6 titoli in uscita ogni maledetto Venerdì rolleyes.gif e questa iper-saturazione ha dato sempre più il via a giochi "ibridi" appartenenti a più generi che non sono nè carne nè pesce.
Negli anni'90 è vero c'erano tanti platform, ma Sonic era ben diverso da Mario che era ben diverso da Kirby o dal terribile Goku Makaimura...per quanto oggi mi sforzi a trovare differenze nei titoli moderni rolleyes.gif proprio non ci riesco.

Ah, già ,oggi Rayman Legends è identico a super meat boy, che è identico a sonic che è identico a mario che è identico a AVGN adventures che è identico a steamworld dig che è identico a ........
O Far Cry è identico a CoD che è identico a Metro Last Light che è identico a Receiver che è identico ad Arma III che è identico a.....

Se non riesci a vedere le differenze nei titoli moderni, vai da un oculista tongue.gif (scherzo, battutina biggrin.gif )

CITAZIONE (Lybra @ Saturday 17 May 2014 - 08:24) *
E' fuori discussione che anni ed anni fa uscivano meno giochi, per carità sulla qualità o meno possiamo discuterne ci mancherebbe ma usciva meno roba anche perchè non esisteva GameStop, non esistevano i magheggi e quando c'erano le Lire non tutti potevano spendere 200.000 lire di cartuccia 2 o tre volte al mese come invece oggi facciamo con i titoli da 70€ al day-1

Per quanto l'industria videoludica sia appunto un'industria per fare soldi (come dici correttamente tu) è innegabile che quando dominava il made in japan oltre ai soldi si vedeva qualche idea, si vedeva qualcosa...oggi non si vede nulla.
E' come un film di Hollywood: vai al cinema, paghi il biglietto, vedi per 2h qualcosa di sensazionale ma il Venerdì dopo l'hai già dimenticato....
Vedi un'opera di Miyazaki...e ti rimane dentro per anni....

Basta andare a vedere film diversi. Io credo che Snowpiercer me lo ricorderò per un bel po'....

CITAZIONE (Lybra @ Saturday 17 May 2014 - 08:24) *
Non sto dicendo che "si stava meglio quando si stava peggio" perchèè per quanto sono nostalgico bisogna comunque guardare avanti, ma diamineoggi riuscire ad appassionarsi ad un titolo, ad una IP, ad un brand è davvero difficile, anche perchè poi dopo 2 mesi ti sparano fuori subito qualcosa di nuovo e ricomincia tutto da capo


No, aspetta.... tu prima dici che oggi si sviluppa solo cose non nuove, non con idee e poi dici che ogni 2 mesi esce fuori qualcosa di nuovo?
Poi, onestamente, nessuno ti obbliga a seguire il ritmo del mercato. Nessuno. io gioco a quello che mi pare, quando mi pare e non ho fretta. Se guardi i miei giochi preferiti la metà circa è roba di questi anni, tutti franchise ai quali mi sono appasisonato e dei quali aspetto i capitoli successivi per vederne i miglioramenti/peggioramenti e come portano avanti la storia, i personaggi ed il mondo. Non so, spesso mi sembra che ci sia un atteggiamento a priori a "non farsi piacere la roba di adesso". O forse sono io che ho gusti molto, molto facili a livello personale anche se sono un criticone di quelli assurdi quando parlo di roba o scrivo su forum tongue.gif
DNIN
oddio reputo che sia piu' giusto porre fine all'agonia di sta console piuttosto che vederla "arrancare" nei prossimi anni ,hanno toppato punto voltassero pagina wink.gif
DemonLoser
mi sembrano un po' i discorsi dei nonni: ah quando ero giovane io era tutto diverso!! Stiamo attenti a non confondere i "bei ricordi" di quando si era piu' giovani, i ricordi a volte ingannano e sono assoggettati inevitabilmente a soggettivita' ed emotivita'. L'entusiasmo e la scoperta e' maggiore quando si e' piu' piccoli,poi il gusto si affina e si aumenta lo spirito critico oggettivamente. (senza considerare che ovviamente i ricordi di quando si era piccoli acquistano inevitabilmente un'aurea dorata che spesso non rispecchia la realta')
Chi ha provato un buon gioco per la prima volta, che sia stato a 8 bit, 16, 32, ecc) per lui avra' un significato diverso e lo ricordera' sempre come qualcosa di unico.

L'industria videoludica avra' anche cambiato i costi di produzione (per forza di cose ora creare un titolone occorre investire piu' denaro in alcuni casi quanto un film), ma i meccanismi di mercato sono e rimarranno sempre quelli. Le varianti di mercato sono solamente mutate in base alla tecnologia dei tempi in cui si sono vissute. Ora c'e' l'online che ha mutato qualcosa nelle dinamiche di gioco, dei titoli si sa qualcosa gia' mesi prima, un tempo senza internet e qundi meno informazioni i nuovi giochi erano un mistero fino al momento della recensione di qualche rivista o dopo averlo provato in qualche negozio. Forse e' vero che ora escono piu' titoli, ma non ne sono cosi' convinto, quand'ero giovane io semplicemente giravano meno informazioni e non si poteva acquistare on line. Ricordo gli elenchi dei titoli per genesis e snes, ogni mese aumentavano ma poi i negozianti magari avevano disponibilita' solamente per i titoli piu' famosi...l'unica alternativa era ordinare telefonicamente.

Anche i costi non li trovo cosi' differenti da un tempo. NOn sono un esperto di inflazione ed economia ma all'epoca un titolo nuovo per genesis dopo un anno in italia costava sulle 70mila lire (e non 200) e la console sulle 400 mila lire. e non lavorando mi pesava ovviamente. POi c'e' stato il cambio con l'euro ok, ma tutt'ora i titoli non mi sembrano poi cosi' econimici...lasciamo stare le offerte, e i magheggi vari, parlo di titoli nuovi. L?usato c'era anche allora in forma diversa semplicemente. Il genesis dell'epoca e' da considerare la ps4 odierna. E con le dovute proporzioni un titolo nuovo forse costa anche di piu' di un vecchio genesis. Facendo proporzione dal prezzo della macchiana e del software direi che l'analogia e' praticamente identica. La ps4 costa sui 400 euro di media, e il software diciamo 60 di media. Senza considerare che in quegli anni uno stipendio medio era di due milioni di lire , ora di 1200 euro.

Dei cloni delle meccaniche di gioco ci sono sempre stati.. e' il mercato che lo chiede, se qualcosa funziona e' ovvio che chi produce tende a pubblicare qualcosa che funziona. POi i migliori vengono premiati, non c''e niente di cui disgustarsi, e' il mercato, il videogioco e' un mercato. L'arte stessa lo È . NOn e' uno scandalo.
Butterhands
Io ricordo perfettamente comunque che i giochi del Play station appena usciti (e mi riferisco a perle come Crash team racing) costavano 99.000 lire, adesso se si ha fortuna un gioco PS lo si trova a 60 euro. Invece i titoli delle console portatili sono addirittura scesi di prezzo, perchè mi ricordo quanto costavano i giochi del Game boy/Game boy color ai tempi delle lire e Pokémon Argento anche se non era nuovo lo pagai 81.000 lire e Pokémon Blu 69.000 lire (ma era già da un pò che c'era ed inoltre lo presi all'Esselunga) Il game boy color in quel periodo costava 200.000 lire e l'Advance, che era appena uscito, 300.000 lire. Mentre oggi i giochi del 3DS arrivano al massimo a 45 euro e ci sono sempre un sacco di promozioni, l'euro purtroppo è una moneta forte, quindi considerate che avere sconti fino a 15 euro (tipo prenotando dall'Euronics) sono davvero un sacco di soldi, anche se purtroppo per come stanno andando le cose i prezzi in Italia con l'euro hanno subito un cambio 1:1 per fortuna con i videogiochi è andata un pò meglio, si vede che probabilmente anche con la lira questi prezzi venivano decisi in base alla valuta.
DemonLoser
CITAZIONE (Butterhands @ Saturday 17 May 2014 - 14:39) *
Io ricordo perfettamente comunque che i giochi del Play station appena usciti (e mi riferisco a perle come Crash team racing) costavano 99.000 lire, adesso se si ha fortuna un gioco PS lo si trova a 60 euro.

scusate ma questa convenienza ancora non la vedo. Al cambio l'euro era stato valutato 1936 lire circa. Ok ora ci saremo pure abituati a ragionare in euro ma 60 euro odierni per ps4 attuale, lasciando stare inflazione e cambio sfavorevole che cmq ci penalizza, sarebbero 1936x60= 116.160 lire.
E' cmq analogo alle 99 mila lire dell'epoca. Senza considerare che in quegli anni lo stipendio medio cosi' come il potere di acquisto era maggiore. Ok, magari qualcuno di noi e voi all'epoca non lavorava sicuramente e quindi non si ha confronto diretto della realta' di uno stipendio. Se si andava avanti a mance ovvio che 90mila lire all'epoca erano irraggiunbili, mentre ora se si ha un lavoretto 60 euro si riescono a spendere. Ma oggettivamente i videogiochi , ripeto lasciando perdere offerte, usato, promozioni ecc che cmq esistevano anche all'epoca di 16 bit e playstation 1, sono cari all'epoca come ora, se non ancora di piu' considerando gli stipendi medi attuali.
Butterhands
No ma figurati, infatti io non la vedo affatto la convienienza nell'euro, al contrario, io automaticamente quando vedo un prezzo, anche se il prodotto costa 2 euro per me non sono pochi solo perchè sono 2, perchè so purtroppo qual è la valuta dell'euro. Infatti appunto di questo stavo parlando, 100.000 lire contro 60 euro ovviamente non reggono il confronto. Purtroppo non tutti se lo ricordano ogni volta che fanno acquisti ed è la ragione principale della crisi in Italia, le inflazioni sembrano leggere, ma nessuno si rende conto che un aumento di 20 centesimi alla volta è un aumento davvero elevato.
CapRichard
CITAZIONE (DNIN @ Saturday 17 May 2014 - 12:39) *
oddio reputo che sia piu' giusto porre fine all'agonia di sta console piuttosto che vederla "arrancare" nei prossimi anni ,hanno toppato punto voltassero pagina wink.gif


Eh, purtroppo farne un'altra richiederebbe una spesa di R&D e di reimpostazione delle linee produttive non indifferente. Io mi concentrerei sul damage control, sennò altri anni di perdite per cercare di fare un'altra console non è una bella cosa per gli investitori.
Il virtual boy fu bloccato perché il N64 era già in lavorazione e il virtual boy era una cosa in mezzo giusto per, quindi il piano successivo era già avviato e pronto diciamo.
In questa situazione le cose sono diverse.
DNIN
CITAZIONE (CapRichard @ Saturday 17 May 2014 - 14:37) *
CITAZIONE (DNIN @ Saturday 17 May 2014 - 12:39) *
oddio reputo che sia piu' giusto porre fine all'agonia di sta console piuttosto che vederla "arrancare" nei prossimi anni ,hanno toppato punto voltassero pagina wink.gif


Eh, purtroppo farne un'altra richiederebbe una spesa di R&D e di reimpostazione delle linee produttive non indifferente. Io mi concentrerei sul damage control, sennò altri anni di perdite per cercare di fare un'altra console non è una bella cosa per gli investitori.
Il virtual boy fu bloccato perché il N64 era già in lavorazione e il virtual boy era una cosa in mezzo giusto per, quindi il piano successivo era già avviato e pronto diciamo.
In questa situazione le cose sono diverse.

perche' pensi che "mantenerla in vita" costi poco in termini di marketing\produzione? non credo proprio e' gia una console affossata che a mio avviso porta un guadagno minimo se paragonata alle concorrenti
CapRichard
CITAZIONE (DNIN @ Saturday 17 May 2014 - 15:10) *
perche' pensi che "mantenerla in vita" costi poco in termini di marketing\produzione? non credo proprio e' gia una console affossata che a mio avviso porta un guadagno minimo se paragonata alle concorrenti


No, non penso che costi poco, ma costa di meno che sbrigarsi a buttare fuori qualcosa di nuovo.
Soprattutto dopo le dichiarazioni di Iwata recenti che parlano di guadagno per ogni WiiU venduta, cosa che non c'era al lancio.
Ora possono mettersi con pochi accorgimenti (mario kart 8 e smash bros) in zona GameCube e dovrebbero riuscire a ritornare a guadagnare qualcosina per l'anno prossimo.
Anche se questi nuovi progetti hardware che stanno facendo potrebbero affossarla ancora di più se faranno schifo anch'essi.

Le console concorrenti vengono anche loro vendute in perdita. Se guardi la Sony, la divisione playstation ha perso... 78 milioni di $ da sola (se ricordo bene) nell'anno fiscale che che è finito a marzo 2013. Quindi, si, sicuro, la Ps4 porta guadagni ovunque!
Stesso per la Microsoft.
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.