Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: [RECENSIONE] The Legend of Zelda: Phantom Hourglass
.: GBArl.it :. News sulle Console Nintendo - Emulazione - Flash Cards - Trainer > RECENSIONI > Le Vostre Recensioni
andy_84
Per quanto una recensione debba essere proposta con un taglio non dico neutro ma perlomeno professionale, risulta difficile a chi scrive non lasciar trasparire la passione per questo piccolo tesoro che mamma Nintendo ci ha voluto regalare, un gioco come non se vedevano da un pezzo...



STORIA

L'hype costruito attorno a questo titolo si è moltiplicato nel corso dei mesi, e se i progressi in merito alla giocabilità effettiva erano di fronte agli occhi di tutti grazie ai numerosi video circolanti sulla rete, altrettanto non si poteva dire delle vicende in cui il giocatore si sarebbe trovato coinvolto una volta accesa la console portatile ammiraglia della cara vecchia Nintendo. Il rischio di trovarsi ancora una volta di fronte al clichè del piccolo eroe verde che salva la principessa in pericolo era alto(e benchè poi questo aspetto dell'avventura si trovi effettivamente nel gioco),gli ideatori hanno compiuto un lavoro eccellente costruendo una trama interessante ma non per questo eccessivamente pesante o seriosa. Ancora una volta vi trovate al comando di Link, chiamato a soccorrere la povera principessa Dazel(non per spoilerare ma indovinate di cosa è l'anagramma Dazel)dalle grinfie del malvagio Bellum, e costretto ad affrontare una lunga avventura per mare, che lo porterà a visitare luoghi bizzarri e a fare conscenza di persone ancora più bizzarre ma la cui partoclarità li rende personaggi unici a cui il giocatore non mancherà di affezionarsi. Merito anche del tipo di grafica adottata, la storia prende sin dal''inizio una piega scanzonata ma non per questo stupida, e il taglio impiegato si mantiene costante per tutto il gioco, con l'introduzione di eventi che non mancano di strappare al giocatore un sorriso benevolo. È un piacere procedere un passo alla volta verso la scoperta della verità sulla natura della minaccia che incombe sul mondo in cui vi trovate e di quella dei personagi di supporto, ma tenete comunque presente che se volete un'avventura "pesante" e un po' tragica alla final fantasy rivolgetevi altrove.



COMPARTO TECNICO

Strabiliante. È decisamente la prima impressione avuta sin dagli inizi dell'avventura. Non è esagerato affermare che questo sia il gioco che più di tutti esalta le caratteristiche della console Nintendo, ponendovi di fronte ad un mondo così dettagliato, colorato e "ben disegnato" da far impallidire gli altri giochi disponibili per il Ds. Ho utilizzato l'espressione ben disegnato di proposito, perchè tramite l'utilizzo della grafica in stile cell-shading(già apprezzata in The Legend of Zelda: The Wind Waker per Gamecube)non si può fare a meno di avere l'impressione di assistere ad un cartone animato di ottima fattura che prende vita sotto i nostri occhi e di cui siamo in parte i creatori. Le musiche sono gradevoli al punto da essere aprrezzabili senza divenire invadenti, ripetitive o noiose durante l'esperienza di gioco, mentre gli effetti sonori formano una gradevole accoppiata con gli elementi con cui vi troverete ad interagire. Nel complesso un piacere per gli occhi(un po' di più)e per le orecchie(un po' di meno)che difficilmente troverà pari nel futuro.



GIOCABILITà

Una delle caratterstiche che con più veemenza la Nintendo ha sottolineato al lancio della sua nuova console portatile è stato l'utilizzo del touch screen, caratteristica innovativa nel campo videoludico ma sfruttata fino in fondo da ben pochi giochi della libreria Ds. Fortunatamente questo discorso non si applica a The Legend of Zelda: Phantom Hourglass. Ogni corsa verso il tesoro, ogni salto per arrivare dall'altra parte, ogni colpo di spada inferto al nemico, ogni freccia scoccata, tutto sarà eseguito tramite l'ingegnoso utilizzo del pennino nello schermo inferiore del vostro Ds. I comandi rispondono bene alle linee tracciate sul touch screen e raramente si prova la sensazione che il vostro impavido Link non abbia eseguito quello che voi intendevate fargli fare. La periodica introduzione di nuovi congegni da utilizzare contribuisce a rendere l'esperienza di gioco il meno ripetitiva possibile, e l'inseriemento di rompicapo non guasta ma anzi contribuisce a modellare un ritmo di gioco sempre nuovo e a rendere ogni zona esplorata il meno uniforme possibile rispetto alle altre. Le vostre vicissitudini si alterneranno principalmente tra isole esplorate (con rispettivi dungeon) e avventure in mare in cui vi ritroverete al comando di un galeone personalizzabile (previa scoperta delle parti da modificare). Nel mezzo vi ritroverete anche a partecipare a mini-giochi che se presi per quello che sono(una pausa dall'avventura principale)risultano senza dubbbio un'aggiunta interessante. Normalmente lo schermo superiore vi servirà da mappa durante i vostri spostamenti, ma nelle battaglie con i boss sarà utilizzato in maniera differente a seconda del caso, rendendo tali sfide divertenti,ingegnose e soprattutto non ridotte allo schema "vai e mena". Allo stesso tempo mi ritrovo a dire che una volta individuata la squenza di attacco del boss in questione diverrà uno scherzo evitarne gli attacchi e contrattaccare, un calo di difficoltà che non avevo notato in altri giochi(in Castlevania, per quanto differente come gioco, un boss è difficile e tiene il giocatore col fiato sospeso dall'inzio alla fine, qui questo non avviene a mio parere). In ogni caso la giocabilità è e resta il punto forte di questo titolo, una delizia per i vostri pennini e un divertimento inappagabile per voi.



LONGEVITà

L'avventura affrontata ci richiederà di visitare numerose isole, parlare con una moltitudine di personaggi ed affrontare(anche più volte)dungeon particolari ed insidiosi. Il bel libro che ci troveremo a sfogliare giocandolo ci terrà quindi incollati allo schermo per ore. Tuttavia non si riesce a scrollarsi di dosso la sensazione che per quanto lunga, la storia non sarà mai sufficiente per saziare la fama del giocatore. Una volta letta la parola fine infatti ci saranno ben pochi incenitivi per iniziare di nuovo: mancanza di più livelli di difficoltà, di extra per il completamento ripetuto del gioco, e i collezionabili perdono ben presto di interesse. Se si riesce a completare il gioco non avendo portato il personaggio al livello di salute massimo o non avendo potenziato il vostro arsenale fino ai limiti consentiti non si sente il bisogno di farlo una volta conclusa l'avventura. E così, continuando con il paragone del libro, il massimo che si può fare è riprendere da pagina 1...



CONCLUSIONE

Un capolavoro eccelso, livelli di giocabilità come raramente se ne sono visti prima e in definitiva una perla che continuerà a brillare negli anni a venire. Decisamente un must have per ogni possessore di Nintendo Ds e a maggior ragione per coloro che nel cuore si sentono un eroe alla ricerca di avventure.
Sguainate i vostri pennini. È ora di salvare il mondo.

+Storia coinvolgente ma non per questo noiosa o complessa
+Potenzialità della console sfruttate fino all'ultimo chip
+Giocabilità immensa, in grado di tenere incollati allo schermo in maniera sempre innovativa e divertente
+Battaglie con i boss ingegnose...

-...ma troppo facili una volta individuata la sequenza d'attacco
-Mancanza di seri incentivi al completamento ripetuto dell'avventura


Voto complessivo: 9,6

E ancora grazie mamma Nintendo...
Lkk
fantastica guida la consigliero ad un mio amico indeciso su che comprare
complimenti e ancora complimenti thumbup.gif thumbup.gif thumbup.gif

+Battaglie con i boss ingegnose...
-...ma troppo facili una volta individuata la sequenza d'attacco

concordo in pieno...
nexus81
CITAZIONE (andy_84 @ Thursday 1 November 2007 - 19:47) *
Ogni corsa verso il tesoro, ogni salto per arrivare dall'altra parte, ogni colpo di spada inferto al nemico, ogni freccia scoccata, tutto sarà eseguito tramite l'ingegnoso utilizzo del pennino nello schermo inferiore del vostro Ds. I comandi rispondono bene alle linee tracciate sul touch screen e raramente si prova la sensazione che il vostro impavido Link non abbia eseguito quello che voi intendevate fargli fare. La periodica introduzione di nuovi congegni da utilizzare contribuisce a rendere l'esperienza di gioco il meno ripetitiva possibile, e l'inseriemento di rompicapo non guasta ma anzi contribuisce a modellare un ritmo di gioco sempre nuovo e a rendere ogni zona esplorata il meno uniforme possibile rispetto alle altre.

pienamente daccordo e a essere sincera, essendo sfortunatamente il "MIO PRIMO ZELDA" devo dire che la cosa mi ha intrippato notevolmente. esattamente come hai detto tu il touch risponde perfettamente ai comandi, l'unica pecca che ho riscontrato, forse colpa di un mio impedimento a riguardo..è stato riguardo allo schivare alcuni colpi nelle battaglie..nn so se per colpa mia o meno ma nn riuscivo bene a scansarmi e a fare la cosiddetta "capriola"..mi riusciva 1 volta su 10 biggrin.gif
diversamente il fatto dei rompicapi e il nn "poter salvare" all'interno dei dungeon aumentandone la difficoltà all'inizio mi ha un pò "demoralizzato" ma successivamente ho capito che nn avrebbe avuto senso il contrario, ed è proprio la sorta di sfida contro il tempo e contro la praticità che lanciava ogni volta che mi ha invogliato ancor di più a giocarci! e che dire..ne sono uscita LETTERARLMENTE INNAMORATA..

CITAZIONE
Normalmente lo schermo superiore vi servirà da mappa durante i vostri spostamenti, ma nelle battaglie con i boss sarà utilizzato in maniera differente a seconda del caso, rendendo tali sfide divertenti,ingegnose e soprattutto non ridotte allo schema "vai e mena".

questa cosa l'ho trovata di una genialità incredibile...appuntare ogni cosa sulla mappa..davvero utile e geniale..difatti ora, mentre gioco a tingle, mi viene di segnarmi gli appunti sulla mappa stralol.gif
e riguardo ai boss devo dire che con quello in cui lo schermo superiore girava vorticosamente mi sono persino venuti i capogiri per quanto fosse fatta bene quella sequenza!
nn so come siano gli altri zelda e lo voglio scoprire presto, ma devo dire che questo è davvero strutturato bene e poi si "fa scoprire poco per volta"!

EDIT: ecco ho dimenticato pure io di farti i COMPLIMENTI!! molto ben recensito, rende bene l'idea!
skysurf
Complimenti per la recensione davvero ben fatta!
HighBoy
Recensione davvero curata, anche se lascia trasparire che sei(sicuramente come tutti noi) un fan della saga, nonostante cmq hai puntato ed essere obiettivo quanto basta!!!una sola pekka nel gioco mi si è verificata e non sono ancora al corrente di come risolverla....non so voi ma io ho parekkie difficolta nel effettuare le capriole, se qualcno mi da una delucidazione....grz!!di nuovo complimenti per questa recensione a Andy, e per il gioco alla mamma di tutte le mamme di tutti i nonni dei videogames aka Nintendo!
mauru
CITAZIONE (nexus81 @ Thursday 1 November 2007 - 20:17) *
nn so come siano gli altri zelda e lo voglio scoprire presto


eek.gif Blasfema!

laugh.gif
rkc
direi che approvo la recensione......tranne che per il rifare alcuni dungeon....decisamente frustrante....e noiso....per il resto è un gioco spettacolare!!!!!!
Most
Mi accodo: le capriole son macchinose da apprendere e mettere in pratica nei momenti concitati
luca014
ottima recensione!!
ormai sono ancora più sicuro che sabato prenderò Phantom Hourglass biggrin.gif
ci troveremo in Wi Fi, spero biggrin.gif
blaze87
Gioco DIVINO!!
Ho ripreso il Ds solo per giocarmelo (e nel frattempo prenderò poi altro tongue.gif )
E' molto immersivo e mi prende veramente tanto, e da quanto è bello lo alterno tranquillamente senza remore a MArio Galaxy,Metroid3 e Assassin biggrin.gif
Vegas46
grande gioco, per il momento è quello che mi ha soddisfatto più di tutti su ds.
L' unica cosa che non mi piacie è il santuario del re mar, nel complesso del gioco per me è un elemento troppo ripetitivo, personalmente mi annoia non poter picchiare le guardie!
JavHack
per la capriole basta usare il metodo JavHack: strisciare due volte consecutivamente, senza staccarlo, il pennino al bordo dello schermo; e ora la capriola non fa più paura
Tidus94
capolavoro sia la recensione che il gioco,la cosa degli appunti è veramente originale e anche utile,zelda è uno dei migliori titoli che ho giocato per il ds, veramente bello
deoxis 94
il gioco + bello a cui ho giocato fra i titoli per ds fatto bene ma a parere mio facile da finire e una volta finito l'uniche cose che ti ci fanno rigiocare è la voglia di finirlo al 100%.
bravo bella recensione la consigliero ad un mio amico che non sa cosa comprare
ER FRATTA 1996
io lò comprato 1 giorno fà però già nn piace ke x prendere appunti li devi scrivere sulla cartina adesso però stò giokando a osu tatake oendan 1 (ke già conoscievo il 2 e EBA)
Siryus 97
bellissimo gioco come d'altronde tutta la serie di zelda!
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.