Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: [HELP] Raspberry Pi & RetroPie
.: GBArl.it :. News sulle Console Nintendo - Emulazione - Flash Cards - Trainer > Console World > OpenRL
Scimmione85
Salve popolo GBArliano!

Vengo a voi con una richiesta di aiuto. Essenzialmente ho bisogno di capire qualche cosa sul mondo Raspberry e su RetroPie.

Veniamo alle domande:
  1. Quale tra i Raspberry è il più performante?
  2. Quanto è importante il sistema di raffreddamento ad aria? O meglio...scalda davvero sì tanto da giustificarne l'acquisto?
  3. Domanda riservata ai possessori: È tutto "rose e fiori" come si legge? Problemi, magagne, lacune? Chiedo solo perché leggendo le recensioni ho sempre il dubbio che siano "faziose" e legate ad interessi (chi ha detto "pecunia"!?) dei siti/portali che le scrivono.


Le domande nascono dalla scelta riguardo cosa comprare. Per esempio:
QUI c'è un bel case simpatico che ha un sistema di raffreddamento. QUI invece c'è lo stesso case, senza ventole ma col pad N30 Pro. Potrei abbinare le stesse ventole comprese nel kit del primo link ma, servono davvero? Potrei risparmiare e non prenderle, giusto?
Però vorrei emulare anche PSX e, nonostante questa console non avesse un sistema di raffreddamento, non vorrei trovarmi con un mattone per aver risparmiato 10/15€ di ventole.

Insomma...aiutatemi a capire, se potete, rispondete alle domande e avrete la mia eterna riconoscenza. In una domanda mi rivolgo ai possessori ma la estendo anche a non possessori che hanno avuto esperienza diretta. Tradotto: se "avete letto che...", vi ringrazio per i consigli che mi date ma li accetto con riserva. Senza rancore wink.gif
Dragon Chan
Ola carissimo smile.gif

Passo a risponderti visto che come tutte le cose "emulative" anche io subii a suo tempo il fascino del raspino, salvo poi destinarlo ad altri compiti. Sarò breve e franco come sono sempre stato nella mia carriera "gbarliana".
La mia prima domanda è: perchè orientarsi proprio verso raspberry? Alla fine tra alimentazione, case, sarcazzi vari è si economico ma non troppo poi. Un normalissimo laptop fa tutto e meglio, e con tutta probabilità lo si può anche collegare alla TV. Senza contare la scomodità dello stesso (microSD, inject delle rom ecc...).

Detto ciò passo a risponderti:
1) l'ultimo, il 3.
2) secondo me la sua utilità è pari a zero. Con usi normali tipo emulatori scalda un pò ma nulla di che. Certo se ti ci metti a minare criptovalute....
3) Come ti dicevo poc'anzi, imho non è affatto rose e fiori. Nel senso che è si un bel gingillo e che sì se sei un minimo pratico di linux è semplicissimo da usare (le "immagini" emulative sono belle e pronte ormai però l'emulatore principale il retroarch con frontend non è esattamente intuitivo da utilizzare, molti dei settings richiedono l'uso di una tastiera e così via!) ma se per puro caso vuoi una cosa semplice semplice sei fuori strada. E' un grande rottura di palle. smile.gif

Per qualunque altra curiosità sto qua, un occhio su Gbarl lo butto sempre. smile.gif
snake75
Quoto Dragon: il mio, dopo averlo fatto funzionare grazie a dei pazientissimi amici, l'ho infine destituito e messo al suo posto un pentium 4 2000( del 2005 credo) dove gli stessi emu mi andavano meglio. Delusione cocente per il lato mame/final burn.
DNIN
1) il pi3
2) nulla
3) ho avuto modo di testare varie iso retropie fatte da utenti di un noto sito tutte molto belle ma reputo il retropie una macchina da salotto e niente piu' se cerchi l'emulazione perfetta degli arcade io preferisco il mio mamepc infilato nel cab con groovymame e i driver di CALAMITY ovvero i CRT EMUDRIVER per schede ATI che ti "sparano"i giochi MAME con le modelines(risoluzione e frequenza) corrette hai praticamente la perfezione emulativa in ambito arcade che non si vedeva dai tempi di ADVANCEMAME
Scimmione85
Cacchio, ora che leggo le vostre risposte (e non ringrazierò mai abbastanza) mi rendo conto di quanto “vago” possa essere stato nello spiegare le mie necessità (ma sì...chiamiamole così).

Essenzialmente quello che cercavo era una macchinetta che mi consentisse di avere decadi di videogiochi nel palmo della mia mano. Motivo per cui inizialmente ho collimato un GPD XD. Molto bello, molto comodo...molto caro. Cambio di rotta e virata verso il Raspberry anche per il fatto che se mi stanco posso togliere tutto e “smanacciare” allegramente! Passare il tempo diciamo. Ricordo, per esempio, che dopo il JTAG sulla Xbox360 passavo più tempo a smanettare piuttosto che giocare! Piacere e divertimento, ecco.

Seconda cosa. Ogni tanto mi viene voglia di giocare vecchie glorie Nintendo. Ma per farlo posso:
1. Accendere il pc fisso e giocare seduto con grande gaudio della mia schiena;
2. Accendere una portatile come PSP o 3DS (il primo...quello piccolo...niente “New”) e giocare (diventando cieco).
Lasciamo perdere il MAME o altre console troppi recenti. Ma già N64 e PSX senza grosse rotture di palle, mi hanno fatto credere che fosse la via giusta.

In definitiva non lo consigliate perché c'è tutto un lavoro di preparazione e impostazione che potrebbe essere deterrente ma che per me non dovrebbe esserlo così tanto. A questo punto veniamo all’emulazione; se mi dite che per ogni gioco devo creare impostazioni ad hoc, allora mi sa che dovrò passare e rinunciare. Mi confermate questo?

Grazie ragazzi, davvero!
DNIN
Oddio io tutta sta preparazione non l' ho vista a parte configurare il joypad la prima volta poi ho recuperato una ISO fatta apposta con giochi NES SNES GB che stava tranquilla su una micro SD da 8 GB e ho giocato una cosa comunque evita micro SD tarocche tipo quelle che trovi sui siti cinesi a pochi euro perché il RASPBERRY non le digerisce RETROPIE o non parte o freezer
Arthas
Ho montato un pi3 con retropie proprio a gennaio e non l'ho trovato affatto complicato.
Non ho utilizzato sistemi di raffreddamento e non ho riscontrato alcun problema di surriscaldamento, tranne quando ho provato a mettere i video dei giochi come presentazione nel frontend, è stato un azzardo che non ripeterò XD
Diciamo che la parte più rognosa, come dicevano gli altri, sono le impostazioni di retroarch ma per il resto fila tutto abbastanza liscio.
Hellsasa
La scorsa estate mi sono costruito un cabinato da sala giochi e all'interno ci ho messo proprio il raspberry pi 3. Per quanto riguarda la potenza, senza dubbio il 3 scalda un po' di più ma non ha senso prenderne di più vecchi, a meno che tu non abbia esigenze di spazio, ma per quello esiste il Pi Zero, che però è moooolto meno potente.

Ci ho montato oltre ai soliti dissipatorini su core e memorie, anche una piccola ventola che avevo in casa, giusto per stare tranquillo, e secondo me se punti a giocare in modo prolungato a giochi PSX ti ci vuole. Ma 15 euro mi sembra eccessivo, piuttosto spenderei qualcosa per l'alimentatore, visto che il raspberry 3 è un mangia-corrente, nel senso vero e proprio del termine, necessita di 2 o 3 Ampere per funzionare a piena potenza senza problemi. (non ricordo di preciso)

Per il resto se ti piace smanettare non avrai problemi, gli emulatori più comuni sono tutti abilitati di default in retropie, poi ci sono alcuni più "ricercati" da abilitare. Poi ci sarebbero sbattimenti vari se vuoi collegare Joypad particolari ma nulla che tu non possa fare in una o massimo due sere.

Inoltre il raspberry 3 (non ricordo se anche il 2) hanno il modulo wifi integrato, quindi essendo collegato in rete posso passare dal mio PC(Windows) i giochini direttamente sulla SD nel raspberry, senza staccare nulla.

Per tutto quello che non sai come si fa, esistono un sacco di tutorial, guide e pagine e pagine di forum ormai, quindi prima o poi una soluzione viene fuori!
Kensirou
Il pi3 + retropie è veramente eccezionale, soprattutto per l'emulazione 8/16 bit e per la playstation.
Il bello è che puoi lasciarlo così come è aggiungendo unicamente le roms oppure puoi configurarlo e cambiarlo come ti pare.

In merito al surriscaIdamento, ho avuto problemi con il pi3 + case ufficiale, soprattutto in estate e con l'emulazione psx.
Alla fine ho risolto prendendo un case con ventola simile a questo
Scimmione85
Ecco veniamo a RetroArch. Ho provato questo emu-multi-piatta e non sono rimasto molto contento...
Mi spiego.

Il primo che ho provato è stato su PC. Quello che appariva come una lista di scritte verdi. Una parola...anzi due: inutilmente macchinoso. Selezioni la rom, selezioni i core (molti...troppi anche solo per un’unica console), provi come gira il gioco, imposta i tasti, gira male, cambia core, imposta i tasti, gira bene, la grafica è migliorabile, imposta la grafica (tutto con la tastiera).....alla fine esclami un sonoro “AAARGH!” e passi agli emulatori classici con rapporto console-emu di 1:1.

Poi venne la versione con un frontend carino. Rosso mi pare. Selezioni la cartella con le rom, scansiona, imposta automaticamente a quale console associarli. Comodo. Solo che poi riparte la sequenza di prima tra scelta del core giusto, impostare, smanazzare per avere un risultato soddisfacente. Ancora tutto con tastiera!

Quello che mi chiedo è:
Ma sono io che sono tardo e sbaglio oppure non esiste un modo semplice che mi consente di accendere, associare un pad, configurare i tasti UNA VOLTA e che vadano bene per TUTTI gli emu e da quel momento usare solo il pad per muovermi, selezionare, impostare? Davvero devo mettere sulla bilancia decisionale il “copiare nuovi giochi”da un lato e il “dover tirare fuori per forza una tastiera per le configurazioni” sul lato controlaterale?
DNIN
CITAZIONE (Scimmione85 @ Thursday 15 February 2018 - 18:35) *
Quello che mi chiedo è:
Ma sono io che sono tardo e sbaglio oppure non esiste un modo semplice che mi consente di accendere, associare un pad, configurare i tasti UNA VOLTA e che vadano bene per TUTTI gli emu e da quel momento usare solo il pad per muovermi, selezionare, impostare? Davvero devo mettere sulla bilancia decisionale il "copiare nuovi giochi"da un lato e il "dover tirare fuori per forza una tastiera per le configurazioni" sul lato controlaterale?

Allora con RETROPIE la tastiera l ho usata solo la prima volta giusto per selezionare l impostazione per settare i tasti del joypad e poi basta
Hellsasa
CITAZIONE (Scimmione85 @ Thursday 15 February 2018 - 19:35) *
Quello che mi chiedo è:
Ma sono io che sono tardo e sbaglio oppure non esiste un modo semplice che mi consente di accendere, associare un pad, configurare i tasti UNA VOLTA e che vadano bene per TUTTI gli emu e da quel momento usare solo il pad per muovermi, selezionare, impostare? Davvero devo mettere sulla bilancia decisionale il “copiare nuovi giochi”da un lato e il “dover tirare fuori per forza una tastiera per le configurazioni” sul lato controlaterale?


La versione che ho installato sul raspberry rileva automaticamente il nuovo pad e ti permette di configurarlo. Tuttavia, dipende da quello che fai, se smanetti con parecchi emu può essere che tu debba mettere a punto qualcosa utilizzando il back-end (non so se sia il modo giusto di chiamarlo) con la tastiera.

ES. per alcuni emulatori non mi veniva rilevato il joypad giusto come predefinito, perciò ho dovuto smanettare per configurarlo come volevo io.

bandemergenti
Direi che devi prendere raspberry pi 3!
Per le impostazioni di base, non ci sono troppi problemi.
Se già vuoi giocare i giochi ps1, specie se vuoi raddoppiare la risoluzione, ti conviene prendere dissipatori, ventola e case adatto. Ancor di più se vuoi overclockarla e metterci gli emulatori psp, n64 e dreamcast.

Con l’overclock i giochi vanno un po’ meglio, ma senza ventola ho avuto problemi di temperatura.
Invece con la ventola arrivo a max 55 gradi.
Scimmione85
CITAZIONE (bandemergenti @ Friday 16 February 2018 - 00:45) *
[...] se vuoi overclockarla e metterci gli emulatori psp, n64 e dreamcast [...]

Ah beh PSP e Dreamcast non le considero a il N64 è un’altra cosa...è necessario overclockare per farlo girare?
tuen92
Mi intrometto nel discorso e ti chiedo, hai in casa un qualsiasi notebook o meglio netbook(quelli più piccoli)? Se la risposta è si qualunque esso sia, andrà benissimo perché volendo ci puoi installare da zero o in una partizione a parte una distro(esiste proprio retropie per le architetture x86 quindi puoi andare tranquillo) ed utilizzarlo come macchina da retrogaming, addirittura meglio di un raspberry

Tra l'altro esistono altre distro sulla falsa riga di retropie, addirittura software avviabili già da windows però all'avvio sempre con un interfaccia grafica intuitiva e con tutti gli emulatori preimpostati.
Ecco quello che intendevo, questo ad esempio è una distro linux (tra l'altro installabile anche su raspberry) che include oltre ad una serie di emulatori, anche kodi e si chiama Recalbox: https://www.recalbox.com/
Mentre questa si chiama Lakka: http://www.lakka.tv/
E poi questa che dovrebbe stare già inclusa in retropie e recalbox: https://emulationstation.org/
bandemergenti
QUOTE (Scimmione85 @ Friday 16 February 2018 - 11:14) *
QUOTE (bandemergenti @ Friday 16 February 2018 - 00:45) *
[...] se vuoi overclockarla e metterci gli emulatori psp, n64 e dreamcast [...]

Ah beh PSP e Dreamcast non le considero a il N64 è un’altra cosa...è necessario overclockare per farlo girare?


Se vuoi aumentare la risoluzione, sicuramente...
Scimmione85
CITAZIONE (tuen92 @ Friday 16 February 2018 - 11:39) *
Snip

Quoto “tagliato” non per mancanza di rispetto ma solo perché il messaggio era lungo. L’idea del Netbook la trovo un po’ scomoda. Ne ho uno con cui fare esperimenti ma è davvero davvero una ciofeca! Posso provare ma non credo di ottenere grandi risultati.

CITAZIONE (bandemergenti @ Saturday 17 February 2018 - 02:20) *
Se vuoi aumentare la risoluzione, sicuramente...

Non mi piace questa cosa. Ho sempre evitato l’overclock per lo spauracchio dell’eccessivo calore da dissipare e perché credo che abbia bisogno di una cura continua per mantenere tutto in ordine.
Sbaglio a pensarla così?
tuen92
CITAZIONE (Scimmione85 @ Saturday 17 February 2018 - 13:09) *
CITAZIONE (tuen92 @ Friday 16 February 2018 - 11:39) *
Snip

Quoto "tagliato" non per mancanza di rispetto ma solo perché il messaggio era lungo. L'idea del Netbook la trovo un po' scomoda. Ne ho uno con cui fare esperimenti ma è davvero davvero una ciofeca! Posso provare ma non credo di ottenere grandi risultati.


Tu prova comunque e vedi come ti va, prova con recalbox. Tanto alla fine se non devi portartelo in giro e giochi solo a casa, non vedo dove sia la scomodità, lo metti in un angolo sotto o dietro la TV (credo che ci sia la possibilità che funzioni anche con il coperchio chiuso), lo colleghi alla TV con cavo hdmi o vga e hai risolto. Per i controller si può usare qualsiasi cosa via cavo o bluetooth.
Scimmione85
Eccomi di nuovo a voi!
Sulla scia dell’entusiasmo e su consiglio di tuen92, ho provato ad installare Lakka sul mio vetusterrimo Netbook.

Risultati?
Un sonoro buco nell’acqua! 😂

Ho preparato la pennina USB con tutti i software possibili e immaginabili ma non c’è stato verso di far partire l’installer e tantomeno la Live (che mi sarebbe servito per capire come gira su quel trabiccolo).

Ora come ora non ho altri pc su cui provare a installare Lakka per cui credo che, a scapito di essere impopolare, credo che comprerò il Raspberry Pi 3 (l’ultimo insomma).

Prima di procedere, volevo sapere che pensate del Odroid-XU4. Ho letto che dovrebbe essere un pelo più performante rispetto al Raspberry.
tuen92
CITAZIONE (Scimmione85 @ Friday 23 February 2018 - 09:06) *
Eccomi di nuovo a voi!
Sulla scia dell'entusiasmo e su consiglio di tuen92, ho provato ad installare Lakka sul mio vetusterrimo Netbook.

Risultati?
Un sonoro buco nell'acqua! ��

Ho preparato la pennina USB con tutti i software possibili e immaginabili ma non c'è stato verso di far partire l'installer e tantomeno la Live (che mi sarebbe servito per capire come gira su quel trabiccolo).

Ora come ora non ho altri pc su cui provare a installare Lakka per cui credo che, a scapito di essere impopolare, credo che comprerò il Raspberry Pi 3 (l'ultimo insomma).

Prima di procedere, volevo sapere che pensate del Odroid-XU4. Ho letto che dovrebbe essere un pelo più performante rispetto al Raspberry.

prova con la distro recalbox oppure retropie e vedi cosa succede: https://www.recalbox.com/, https://www.retropie.it/guide/retropie-su-pc/ (a quanto pare per retropie serve una distro linux di base, per esempio ubuntu, mint ecc.. meglio se è una versione leggera).
Odroid è un ottima alternativa a raspberry, più potente ma più costosa
Scimmione85
Posso già dire che Recalbox, col bellissimo EmulationStation (che rappresenta a pieno ciò che vorrei ottenere), funziona maledettamente lento e non capisco come fare ad installarlo su HDD per fare un BOOT diretto.

Mentre per quanto riguarda RetroPie, per essere avviato necessita (come hai detto tu) di una distro di Linux e da quella si deve avviare il multi-emu. Ecco che quindi sorgono du problemi che mi hanno fatto desistere:
1. Linux è un mondo bello, interessante e magico ma a me completamente oscuro. Non saprei neanche quale distro andare a cercare per rendere la cosa leggera come una piuma per un risparmio di risorse (data il catafalco in cui dovrei montarla);
2. Non sia avvia “diretta” come vorrei io (o come mi pare di capire che faccia Lakka).
tuen92
CITAZIONE (Scimmione85 @ Friday 23 February 2018 - 15:43) *
Posso già dire che Recalbox, col bellissimo EmulationStation (che rappresenta a pieno ciò che vorrei ottenere), funziona maledettamente lento e non capisco come fare ad installarlo su HDD per fare un BOOT diretto.

Mentre per quanto riguarda RetroPie, per essere avviato necessita (come hai detto tu) di una distro di Linux e da quella si deve avviare il multi-emu. Ecco che quindi sorgono du problemi che mi hanno fatto desistere:
1. Linux è un mondo bello, interessante e magico ma a me completamente oscuro. Non saprei neanche quale distro andare a cercare per rendere la cosa leggera come una piuma per un risparmio di risorse (data il catafalco in cui dovrei montarla);
2. Non sia avvia “diretta” come vorrei io (o come mi pare di capire che faccia Lakka).

cerca di trovare il modo di installare recalbox su HDD, trova qualche guida su internet. Mentre come distro leggera ti consiglio: peppermint; mint; xubuntu. Queste richiedono pochissima RAM (sempre nel caso non riuscissi ad installare recalbox)
https://peppermintos.com/
https://www.ubuntu-it.org/derivate/xubuntu
Scimmione85
Perfetto!
Ti terrò aggiornato!
Ci sentiamo fra qualche giorno visto il tempo risicato da dedicare al progetto tra lavoro e famiglia wink.gif

Grazie mille!
Scimmione85
Ragazzuoli ho un altra idea che forse è più percorribile.

Voi che mi dite dei mini-pc? Ho guardato Amazon e ce ne sono davvero molti. Hanno dimensioni ridotte e, a seconda della configurazione, credo che possa avere meno beghe per quanto riguarda l’emulazione di console che sono notoriamente più “noiose” o “dispendiose” in termini di risorse come N64, PSP e DC. Senza contare la migliore versatilità data dal fatto che sono veri e propri pc.
É un buon ragionamento il mio?
tuen92
CITAZIONE (Scimmione85 @ Sunday 25 February 2018 - 14:56) *
Ragazzuoli ho un altra idea che forse è più percorribile.

Voi che mi dite dei mini-pc? Ho guardato Amazon e ce ne sono davvero molti. Hanno dimensioni ridotte e, a seconda della configurazione, credo che possa avere meno beghe per quanto riguarda l’emulazione di console che sono notoriamente più “noiose” o “dispendiose” in termini di risorse come N64, PSP e DC. Senza contare la migliore versatilità data dal fatto che sono veri e propri pc.
É un buon ragionamento il mio?

Bè dipende anche da quanto vuoi spendere, non so quanto sia conveniente rispetto ad un raspberry, in termini di prestazioni sicuramente è più potente un mini PC (con Windows preinstallato quindi architettura x86). All'occorrenza potresti anche pensare ad un altra alternativa: i box Android.
Poi alla fine hai provato con recalbox?
Scimmione85
Sai che non ho avuto modo di provare bene recalbox? In questi giorni non sono stato abbastanza bene da poter stare davanti al pc. In compenso ho letto tanto al riguardo e non ho trovato nulla sull’installazione. Tutto quello che ho trovato riguarda l’esecuzione Live.

Continuerò la ricerca, che devo dire. Lascio le porte aperte comunque a ogni possibilità 😉
tuen92
CITAZIONE (Scimmione85 @ Sunday 25 February 2018 - 16:31) *
Sai che non ho avuto modo di provare bene recalbox? In questi giorni non sono stato abbastanza bene da poter stare davanti al pc. In compenso ho letto tanto al riguardo e non ho trovato nulla sull'installazione. Tutto quello che ho trovato riguarda l'esecuzione Live.

Continuerò la ricerca, che devo dire. Lascio le porte aperte comunque a ogni possibilità 😉

Allora a quanto pare recalbox non si può installare su hdd interno, quindi solo live su chiavetta USB (da una parte è un bene perché in questo modo puoi utilizzare la cosa ovunque tu voglia su qualsiasi PC, però dall'altra parte bisogna avere una pendrive USB decente in lettura o una microSD volendo con adattatore ad USB per non inficiare sulle prestazioni).
Scimmione85
Ecco quindi non è un problema di incapacità mia 🤔

In definitiva:
1. RetroPie + Raspberry Pi 3
2. Lakka + Mini-PC (tipo un Intel NUC?)

La spesa da affrontare deciderà il tutto. Nel primo caso resterei sotto i 100€ con tutte le limitazioni del Raspberry. Nel secondo sto circa sui 300€ ma avendo un vero PC con possibilità di usarlo come ottimo media player.

Sono combattuto.
tuen92
Ok la terza alternativa è un qualsiasi box Android TV dalle 30 alle 80 euro di qualsiasi tipo di marca con architettura arm. Tanto con Android gli emulatori vanno benone. Se vuoi avere un tutt'uno esiste retroarch.
Non consiglierei i mini PC con Intel o cmq con architettura x86 e Windows dentro per l'eccessivo costo secondo me, poi ognuno decide e spende i soldi come vuole. Ho visto che per quelli, i prezzi vanno dalle 100 euro in su.

Io comunque proverei per un ultima volta ad installare una distro Linux leggera sul tuo netbook e provare (che marca e modello è?), oppure a vedere come va recalbox su chiavetta USB.
Scimmione85
CITAZIONE (tuen92 @ Sunday 25 February 2018 - 19:17) *
Io comunque proverei per un ultima volta ad installare una distro Linux leggera sul tuo netbook e provare (che marca e modello è?), oppure a vedere come va recalbox su chiavetta USB.


Il Netbook è un Asus EeePC 1011CX con Intel Atom N2600 1.60GHz e 1GB di RAM (On Board...ergo non espandibile).

Recalbox in Live da USB, come ho scritto poco più su, è lento da far schifo. Giusto per capirci, se premo Invio il menu appare dopo circa 5/6 secondi. Se premo la freccia verso il basso, mi sposto nella voce successiva dopo 7/8 secondi. Se entro nelle impostazioni devo aspettare anche 15 secondi.

EDIT:
Giusto per curiosità, la stessa pendrive che non mi permetteva di avviare in nessun modo Lakka (né installer né Live), mi sta facendo installare Xubuntu sul PC su descritto. Ciò significa che non è un problema di pendrive ma è un problema di immagine ISO (che non è ISO ma IMG) di Lakka. Quando capirò come cacchio avviarla, si spalancheranno le porte del paradiso.
tuen92
CITAZIONE (Scimmione85 @ Sunday 25 February 2018 - 22:49) *
CITAZIONE (tuen92 @ Sunday 25 February 2018 - 19:17) *
Io comunque proverei per un ultima volta ad installare una distro Linux leggera sul tuo netbook e provare (che marca e modello è?), oppure a vedere come va recalbox su chiavetta USB.


Il Netbook è un Asus EeePC 1011CX con Intel Atom N2600 1.60GHz e 1GB di RAM (On Board...ergo non espandibile).

Recalbox in Live da USB, come ho scritto poco più su, è lento da far schifo. Giusto per capirci, se premo Invio il menu appare dopo circa 5/6 secondi. Se premo la freccia verso il basso, mi sposto nella voce successiva dopo 7/8 secondi. Se entro nelle impostazioni devo aspettare anche 15 secondi.

EDIT:
Giusto per curiosità, la stessa pendrive che non mi permetteva di avviare in nessun modo Lakka (né installer né Live), mi sta facendo installare Xubuntu sul PC su descritto. Ciò significa che non è un problema di pendrive ma è un problema di immagine ISO (che non è ISO ma IMG) di Lakka. Quando capirò come cacchio avviarla, si spalancheranno le porte del paradiso.

alllora ti consiglio di convertire quell'immagine .IMG in .ISO ci sono dei software che consentono di farlo, però sembra strano che lakka sia in quel formato. Per quanto riguarda il netbook bè...ha il peso degli anni (mi pare che sia lo stesso modello che ho io, sul mio ho installato peppermint e gira alla grande quindi non dovrebbero esserci problemi con xubuntu, anche se non ho mai provato a far partire gli emulatori per vedere come si comportano), ha un solo gb di ram, il che potrebbe essere un problema per titoli più complessi tipo quelli del dreamcast (forse), mentre per ps1 e n64 non ci dovrebbero essere problemi.

Al momento prova con xubuntu e vedi cosa riesci a fare, magari installa da xubuntu retropie o prova un emulatore a caso installandolo a parte.
Scimmione85
É quello che ho fatto ieri notte. Stamattina ha terminato di installare tutto.

Ho installato RetroPie con EmulationStation (millenni di attesa) e ho provato un giochino SNES (Aladdin, se può essere utile) e funziona alla grande. Poi a me non piacciono i filtri (voglio vedere ogni pixel) ed è stato quello che mi si è parato davanti. Stasera, dopo lavoro e compagna permettendo, provo qualcosa per PSX.

Frugando tra le impostazioni, ho visto che c'è la possibilità di avviare EmulationStation subito dopo il boot. In pratica è come se caricasse Xubuntu ma poi parte diretto RetroPie. Per ora non l’ho provata perché mi serve ancora accedere liberamente al Terminale e al SO per copiare file e/o modificare le configurazioni in libertà.
tuen92
ottimo, quindi direi che hai parzialmente risolto il "problema". Come lo stai usando, colleghi il tutto tramite uscita VGA al televisore?
Scimmione85
Per ora sto usando lo schermo del pc laugh.gif

Devo fare opportuni test prima con un 24” FullHD e poi con un 40” FullHD che però non ho ancora montato perché mi sono trasferito da poco e la stanzetta è ancora un piccolo magazzino rolleyes.gif
Per rispondere alla tua domanda, credo che userò un cavo HDMI.
Dr. Pumpkin
CITAZIONE (Dragon Chan @ Wednesday 14 February 2018 - 18:42) *
La mia prima domanda è: perchè orientarsi proprio verso raspberry? Alla fine tra alimentazione, case, sarcazzi vari è si economico ma non troppo poi. Un normalissimo laptop fa tutto e meglio.....


Ciao, qualche esempio di laptop ?
Dragon Chan
CITAZIONE (Dr. Pumpkin @ Tuesday 27 February 2018 - 07:45) *
CITAZIONE (Dragon Chan @ Wednesday 14 February 2018 - 18:42) *
La mia prima domanda è: perchè orientarsi proprio verso raspberry? Alla fine tra alimentazione, case, sarcazzi vari è si economico ma non troppo poi. Un normalissimo laptop fa tutto e meglio.....


Ciao, qualche esempio di laptop ?


Ciao, in che senso qualche esempio? Qualunque portatile (naturalmente non dell'anteguerra) intendevo wink.gif
Scimmione85
CITAZIONE (Dr. Pumpkin @ Tuesday 27 February 2018 - 07:45) *
Ciao, qualche esempio di laptop ?


Confermo quanto detto dal Dragon! Se non hai pretese di emulare Dreamcast, PSP e sistemi più recenti credo vada bene un accrocchio come quello che sto usando io.

Non sono molto informato ma credo che se già hai un PC dual core, scheda grafica con memoria dedicata e 4GB di RAM, sei a posto, Dovrei cercare se esistono Netbook che coprano queste caratteristiche così potrei darti un link.
DNIN
ma usare un vecchio pc e istallare hyperpie?
Scimmione85
CITAZIONE (DNIN @ Tuesday 27 February 2018 - 17:56) *
ma usare un vecchio pc e istallare hyperpie?

Qu'est-ce que c'est que ça? Oh ragazzi troppa carne al fuoco laugh.gif

Ho guardato qualche video e non mi pare si possa avviare direttamente.
Ciò che sto cercando è un piccolo sistema che mi permetta di fare quello che fanno i nuovi NES-Mini o SNES-Mini. Attacchi alla TV, accendi, scegli il gioco e giochi.

EDIT:
Piccolo aggiornamento.
I giochi PSX vanno ma ad un framerate non convincente. Per ora direi che sono soddisfatto! Per le portatili, posso giocare dal GBA a ritroso. Per le fisse, dallo SNES a ritroso. Le console non Nintendo funzionano a patto che siano dello stesso periodo delle altre console citate prima. In pratica da Dreamcast, N64 e PSX in poi, mi aggancio.
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.