Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Il fondatore di Oculus dice che il Virtual Boy ha danneggiato l'industria VR
.: GBArl.it :. News sulle Console Nintendo - Emulazione - Flash Cards - Trainer > News e Release in Home > News Varie
CapRichard

L'Oculus Rift è finalmente prenotabile ad un prezzo di 700€ e quindi la compagnia è di recente sotto i riflettori, con il fondatore tempestato di domande. Durante una Reddit AMA, è stato chiesto a Palmer Luckey cosa ne pensasse del Virtual Boy, ritenuto da molti il primo prodotto commerciale VR per gaming.

CITAZIONE
Secondo me non è neanche un sistema VR. Non ha il tracciamento della testa, ha un campo visivo basso, è praticamente una TV 3D monocromatica. È stato anche un vero peccato perché l'industria ha associato il VR con il Virtual Boy e questo ha fatto male a lungo andare.
Aveva però il primo schermo LED in un prodotto commerciale e per il tempo aveva probabilmente il contrasto migliore!


L'idea è che quindi il fallimento del Virtual Boy abbia frenato un po' gli animi dell'industria videoludica nel riprovarci a breve termine con un prodotto commerciale legato alla VR. Siete della stessa opinione?
Pie
Lo mando a cagare subito o lo mando a cagare subito?
SpeedShine
CITAZIONE
...l'industria ha associato il VR con il Virtual Boy...

Ma anche no? Palmer sta un po' fuori con le sue rotelline secondo me. È come dire che il Digiblast ha influenzato in negativo l'industria delle console portatili.
dndssc
l'utente medio non sa neanche cosa sia il virtual boy quindi non c'è maniera di danneggiare l'oculus rift, il vb ha danneggiato solo nintendo visto che ci han perso solo quattrini biggrin.gif
parlando invece degli oculus io credo si siano dati da soli la zappa sui piedi, rimarrà un prodotto di nicchia, costa troppo e richiede un pc ancora più costoso, avrebbero venduto molto di più sviluppando la stessa periferica per l'xbox one in maniera da fare concorrenza a playstation vr
CapRichard
CITAZIONE (dndssc @ Tuesday 12 January 2016 - 12:09) *
l'utente medio non sa neanche cosa sia il virtual boy quindi non c'è maniera di danneggiare l'oculus rift, il vb ha danneggiato solo nintendo visto che ci han perso solo quattrini biggrin.gif
parlando invece degli oculus io credo si siano dati da soli la zappa sui piedi, rimarrà un prodotto di nicchia, costa troppo e richiede un pc ancora più costoso, avrebbero venduto molto di più sviluppando la stessa periferica per l'xbox one in maniera da fare concorrenza a playstation vr


Industria non indica la gente che compra di solito, ma chi ci lavora dietro.

E poi no, per favore, il VR perle console che hanno la potenza di un tostapane proprio no.
DaG
CITAZIONE (Pie @ Tuesday 12 January 2016 - 11:19) *
Lo mando a cagare subito o lo mando a cagare subito?


"La seconda che hai detto." cit.


Sono anni che ci ripropongono ciclicamente il 3D stereoscopico, sia al cinema che sui videogiochi, e ancora non hanno capito che alla gente non interessa. C'è sempre un fattore novità che inizialmente attrae, ma poi l'entusiasmo si smorza dopo non molto.
Anzi, l'Oculus Rift ha resistito molto di più di quello che mi aspettassi, merito anche del fatto che la qualità di questa periferica è molto buona.
L'Oculus Rift ha delle potenzialità incredibili, sono il primo a riconoscerlo, ma ora come ora non mi ci vedo a giocare un intero gioco esclusivamente con questo tipo di tecnologia; però ammetto che potrei sbagliarmi tranquillamente.
WeirdAlYankovic
CITAZIONE (Pie @ Tuesday 12 January 2016 - 11:19) *
Lo mando a cagare subito o lo mando a cagare subito?


La seconda biggrin.gif

EDIT:

Nnnoo... Bruciato sul tempo XD

CITAZIONE (DaG @ Tuesday 12 January 2016 - 12:18) *
"La seconda che hai detto." cit.


Ash95
Mah il virtualboy a quanto ho capito ha venduto pochissimo e poi stiamo parlando di una console di 20 anni fa, in 20 anni si creano nuove generazioni di persone e le idee cambiano... Non vedo come dovrebbe influenzare la realtà virtuale oggigiorno o forse è solo la scusa per il flop che sarà oculus visto il prezzo?
Comunque non condivido l'odio verso il 3D, secondo me aiuta moltissimo ad immergersi e quindi ad avere un esperienza migliore sia nei videogiochi che al cinema.
CapRichard
CITAZIONE (DaG @ Tuesday 12 January 2016 - 12:18) *
Sono anni che ci ripropongono ciclicamente il 3D stereoscopico, sia al cinema che sui videogiochi, e ancora non hanno capito che alla gente non interessa. C'è sempre un fattore novità che inizialmente attrae, ma poi l'entusiasmo si smorza dopo non molto.
Anzi, l'Oculus Rift ha resistito molto di più di quello che mi aspettassi, merito anche del fatto che la qualità di questa periferica è molto buona.
L'Oculus Rift ha delle potenzialità incredibili, sono il primo a riconoscerlo, ma ora come ora non mi ci vedo a giocare un intero gioco esclusivamente con questo tipo di tecnologia; però ammetto che potrei sbagliarmi tranquillamente.


Conta che 3D stereoscopico e VR sono due cose molto diverse. Il 3D è un fenomeno di arricchimento delle immagini, ci puoi fare ben poco. Il VR ti butta dentro sul serio. Ma così sul serio che il cervello sclera malissimo in alcune persone ed è questo che porta a nausee. Si accorge che quello che stai vedendo è vicino alla realtà ma non abbastanza e non corrisponde con gli stimoli del resto del corpo quindi si bugga un po'. Ma quando funziona, funziona in maniera divina. Alte frequenze, un macello di pixel per occhio e soprattutto un gioco fatto apposta per il VR sono spettacolosissimi. In particolar modo i giochi di guida in generale. Stando seduto ed usando già un sistema di controlli statico e vista la presenza di periferiche fisiche 1:1 con quelle id gioco il cervello si inganna facilmente e funziona tutto molto bene. Infatti l'idea di mettere EVE Valkyrie incluso con Oculus è ottima: dai come gioco di prova già il meglio possibile.
Pak_Gatsu
L'idea dietro il VR è interessante e potrebbe portare una grande innovazione all'industria, il problema a mio avviso è il costo spropositato dei visori (parlo al plurale perchè a mio avviso anche gli altri costeranno tantissimo), il motion sickness e l'attuale assenza di titoli VR che possano spingere il mercato. Quanto a Palmer secondo me la sta facendo un pò troppo fuori dal vasino con queste dichiarazioni.
WeirdAlYankovic
Comunque il discorso che il flop catastrofico del VB abbia messo in cattiva luce per anni la realtà virtuale associata ai videogames, secondo me ha senso... Più che altro perchè nintendo stessa la trasformò in una barzelletta, la console aveva delle potenzialità anche così mal rifinita com'era e immagino mille volte meglio se avessero lasciato lavorare mr. Yokoi come doveva... Ma per come hanno gestito la vicenda, tutti ricordano solo la bruciante sconfitta commerciale che ne scaturì e questo immagino che abbia veramente scoraggiato per anni chi intendeva investire in tali tecnologie...
Pie
Il fatto è che il VB non c'entra nulla con la realtà virtuale, ma al limite con l'effetto stereoscopico.
Quindi, al più, il VB avrebbe potuto intaccare il successo del 3DS. biggrin.gif
WeirdAlYankovic
CITAZIONE (Pie @ Tuesday 12 January 2016 - 13:29) *
Il fatto è che il VB non c'entra nulla con la realtà virtuale, ma al limite con l'effetto stereoscopico.
Quindi, al più, il VB avrebbe potuto intaccare il successo del 3DS. biggrin.gif


Questo lo sappiamo noi, ma secondo tè l'utente medio soprattutto dell'epoca, faceva distinzione? All'epoca vedevano vidogioco+ occhialini oggi vedono videogioco + occhialini...
È tutto quì il problema, l'immagine che l'investitore voleva che il prodotto avesse, la quale era penalizzata da un insuccesso del genere che gli poteva essere associato.
oliver
leggermente OT, ma continuo a ribadire che la vera rivoluzione saranno i proiettori olografici...
immaginate fifa 25 sul pavimento della vostra stanza, oppure due lottatori di tekken 12 sul tavolino del salotto...
FLENDER
Molte persone la pensano come Palmer,peccato che siano quelli rinchiusi nei manicomi... sleep.gif
sephy7
Non toccatemi il Virtual Boy. Mi incacchio come un gibbone.
CapRichard
CITAZIONE (Pie @ Tuesday 12 January 2016 - 13:29) *
Il fatto è che il VB non c'entra nulla con la realtà virtuale, ma al limite con l'effetto stereoscopico.
Quindi, al più, il VB avrebbe potuto intaccare il successo del 3DS. biggrin.gif


VIRTUAL Boy si chiama sto coso. Realtà VIRTUALE. Direi che i termini usati sono abbastanza specifici. In quegli anni poi 3D + visore in testa = VR!!! Mica come oggi.
uriel7
Son dell'idea che il più grande danno per la realtà virtuale sia da sempre quello di volerla abbinare ai videogiochi (altre applicazioni potrebbero trarne infinitamente maggiori vantaggi e giustificare maggiormente i costi... ma ovviamente ciò non combacia con le esigenze di chi ci ha investito i soldoni. Pace.).

Tornando IT, credo che Luckey stia cercando di recuperare il danno fatto con le dichiarazioni e l'atteggiamento precedenti all'annuncio del prezzo finale del loro primo modello commerciale: probabilmente in precedenza era convinto di poter mantenenere i costi proposti coi due dev-kit (circa 300/350$), e solo nell'ultimo periodo si è arreso all'evidenza che per varie esigenze e condizioni (alla fin fine esiste già sul mercato un'alternativa entry level e decisamente economica, ovvero il Samsung GeaR... per cui occorreva puntare sulle prestazioni piuttosto che sul prezzo contenuto per recuperare il danno causato dal non essere più davvero i "primi ad averci creduto") il prezzo sarebbe dovuto essere decisamente più alto; tutto questo ha causato un danno d'immagine imprevisto e potenzialmente pericoloso che ha cercato di tamponare buttandola un po' in caciara prima alludendo all'elitarietà del suo prodotto (" la prima versione del Rift sarà per pochi, un prodotto esclusivo e dalle prestazioni superiori... probabilmente la seconda versione sarà forse indirizzata ad allargare il bacino d'utenza") e poi puntando sul sempreverde "se Sparta piange, Atene non ride" ("data la differente potenza di calcolo ed il mercato differente a cui si rivolgono, il Rift non è in competizione con Playstation VR", oppure "difficilmente prodotti analoghi al Rift potranno offrire un prezzo inferiore al nostro") infine puntando appunto sull'anacronistica critica diretta (questa " elegante" uscita sul Virtual Boy... quanto mancherà prima che citi i costosissimi e mal riusciti sistemi Virtuality?).

Boh... secondo me questa mia indifferenza verso il ritorno della VR è causata in parte ANCHE dalle mie personalissime opinioni nei confronti di questo personaggio...



...ma vai a sapere! tongue.gif
CapRichard
CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 12 January 2016 - 15:44) *
Son dell'idea che il più grande danno per la realtà virtuale sia da sempre quello di volerla abbinare ai videogiochi (altre applicazioni potrebbero trarne infinitamente maggiori vantaggi e giustificare maggiormente i costi... ma ovviamente ciò non combacia con le esigenze di chi ci ha investito i soldoni. Pace.).

Le tecnologie difficilmente nascono o vengono sviluppate dove sono più utili, ma dove fanno più soldi. Poi arrivano ovunque. È sempre stato così, non vedo perché il VR dovrebbe essere diverso.
uriel7
CITAZIONE (CapRichard @ Tuesday 12 January 2016 - 15:46) *
CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 12 January 2016 - 15:44) *
Son dell'idea che il più grande danno per la realtà virtuale sia da sempre quello di volerla abbinare ai videogiochi (altre applicazioni potrebbero trarne infinitamente maggiori vantaggi e giustificare maggiormente i costi... ma ovviamente ciò non combacia con le esigenze di chi ci ha investito i soldoni. Pace.).

Le tecnologie difficilmente nascono o vengono sviluppate dove sono più utili, ma dove fanno più soldi. Poi arrivano ovunque. È sempre stato così, non vedo perché il VR dovrebbe essere diverso.

Non ho detto che dovrebbe essere diverso.

Ho detto che secondo me è l'idea più controproducente in QUESTO caso.

Ma ho anche detto che ANCHE in questo caso sta andando esattamente così.

E QUESTO sarà il danno maggiore a questa interessante tecnologia.

smile.gif

P.s. sarà un danno perchè semplicemente non è ancora una tecnologia pronta a questo tipo di applicazione, sia per requisiti che per effetti collaterali. Probabilmente sarebbe bastato attendere solo un altro po' e sarebbe stato più facile... Ma tant'è.
WeirdAlYankovic
CITAZIONE (CapRichard @ Tuesday 12 January 2016 - 14:47) *
CITAZIONE (Pie @ Tuesday 12 January 2016 - 13:29) *
Il fatto è che il VB non c'entra nulla con la realtà virtuale, ma al limite con l'effetto stereoscopico.
Quindi, al più, il VB avrebbe potuto intaccare il successo del 3DS. biggrin.gif


VIRTUAL Boy si chiama sto coso. Realtà VIRTUALE. Direi che i termini usati sono abbastanza specifici.


Precisamente

CITAZIONE (CapRichard @ Tuesday 12 January 2016 - 14:47) *
In quegli anni poi 3D + visore in testa = VR!!! Mica come oggi.


Certo, il punto è solo come il concetto possa apparire ed essere venduto agli occhi dei possibili acquirenti, quindi immagino che la cosa abbia fatto stringere parecchie chiappe tra gli investitori...
Muu?
CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 12 January 2016 - 15:50) *
P.s. sarà un danno perchè semplicemente non è ancora una tecnologia pronta a questo tipo di applicazione, sia per requisiti che per effetti collaterali. Probabilmente sarebbe bastato attendere solo un altro po' e sarebbe stato più facile... Ma tant'è.


Con questo ragionamento niente è pronto per niente. Invece a tutto ci siamo arrivati per piccoli step.
Per brutta che sia non avremmo mai le macchine elettriche senza essere passati per la Toyota Prius, o per la nicchia della Tesla Model S.
Senza i primi Nokia col display a colori, i Blackberry ed iPhone non avremmo avuto uno smartphone come lo abbiamo oggi. Secondo te sarebbe bastato "aspettare un po'" per passare direttamete dal Nokia 3310 ad un iPhone? No.


Io ho il primo dev kit Oculus qui con me e ti posso dire per esperienza che la prima volta che lo indossai l'unica mia opinione era "wow", nonostante fosse semplicemente un display da due soldi montato in una scatolotta di plasticaccia cinese ed un ammasso di cavi. Ora che il prodotto è maturo, questo devkit che fu tanto bello mi sembra uno schifo paragonato alle spec della versione consumer.
Senza il VB 20 anni va, Oculus ora e tutti gli altri successi/fallimenti nel mezzo, chi porta avanti l'idea? Oculus era ed è lo step necessario per portare avanti questa tecnologia, indipendemente dal suo futuro successo o fallimento.
CapRichard
CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 12 January 2016 - 15:50) *
sarà un danno perchè semplicemente non è ancora una tecnologia pronta a questo tipo di applicazione, sia per requisiti che per effetti collaterali. Probabilmente sarebbe bastato attendere solo un altro po' e sarebbe stato più facile... Ma tant'è.

Come ogni singola tecnologia che non esce mai "pronta" ? A fare così staremmo ancora al livello tecnologico della pietra su!
Ettore Fire
mah. poco importa sinceramente. io ne ho acquistato uno qualche anno fa, più giochi. è una dei più bei sistemi mai presi in mano, peccato per il poco software.

e in questo momento ci sto giocando su n3ds smile.gif tramite emulatore.

happy.gif
snake75
CITAZIONE (oliver @ Tuesday 12 January 2016 - 14:38) *
leggermente OT, ma continuo a ribadire che la vera rivoluzione saranno i proiettori olografici...

Ecco, anch'io aspetto con impazienza di godermi il remake di FF7 in mezzo ai personaggi che ho amato *__*

Per il VR ci può stare la citazione perchè la gente all'epoca assopciava un sacco di cose alla presunta realtà virtuale, ed il fallimento di Nintendo(e dell'atari che fece una vera e propria realtà virtuale ma che si fermò a due prototipi funzionanti), ha di certo rallentato gli investimenti (ludici e non) di simili macchine/periferiche. A nessuno piace rischiare, e penso sia in quest'ottica di generale ignoranza delle masse e paura degli investitori che vadano ricercate le motivazioni dietro quella frase. Non credo il tizio si riferisse alla situazione attuale, anche perchè li si che sarebbe ridicolo:-)

CITAZIONE
mah. poco importa sinceramente. io ne ho acquistato uno qualche anno fa, più giochi. è una dei più bei sistemi mai presi in mano, peccato per il poco software.

e in questo momento ci sto giocando su n3ds smile.gif tramite emulatore.

com'è?
uriel7
Potrebbe essere "solo" uno step necessario, oppure anche rivelarsi un "errore" capace di frenare di molto/troppo l'accettazione di questa nuova tecnologia.

Tornando agli esempi proposti: un conto è un telefono innovativo ma scomodo, ben altro un telefono innovativo ma scomodo e che provoca mal di testa.

E se dopo un anno non si trovasse il modo di far durare più di venti/trenta minuti le sessioni di gioco prima di avvertire malessere fisico (mai provato personalmente, ma a quanto si dice è una situazione che affligge la maggior parte degli attuali early adopters)?
E se in seguito a ciò non venisse dato seguito (vuoi per scarsa base installata, vuoi per incapacità o vuoi per pregiudizi) allo sviluppo di software dedicato?
E se ciò comportasse ad un "giudizio a prescindere" negativo da parte Dellaggente?

Sicuri che non staremo qui a parlare del "nuovo Virtual Boy" (giusto per usare il concetto espresso dal buon Palmer)?

Ecco, questo è quanto intendo scrivendo che FORSE sarebbe potuto bastare un po' ed affinare la proposta... O magari anche no: in fondo io il Rift definitivo non l'ho ancora provato, tantomeno Playstation VR o Vive... Per cui magari mi sto solo facendo un bel trip tutto mio! happy.gif
CapRichard
CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 12 January 2016 - 19:43) *
Potrebbe essere "solo" uno step necessario, oppure anche rivelarsi un "errore" capace di frenare di molto/troppo l'accettazione di questa nuova tecnologia.

Tornando agli esempi proposti: un conto è un telefono innovativo ma scomodo, ben altro un telefono innovativo ma scomodo e che provoca mal di testa.

E se dopo un anno non si trovasse il modo di far durare più di venti/trenta minuti le sessioni di gioco prima di avvertire malessere fisico (mai provato personalmente, ma a quanto si dice è una situazione che affligge la maggior parte degli attuali early adopters)?


Vai, tra, usiamo tutti i giorni auto, treni ed aerei che fanno millemila morti all'anno ovunque... un po' di nausea per una certa % della popolazione si sopporta laugh.gif
uriel7
Ahahah, si beh, SE le vittime in quei casi fossero causate dalla tecnologia in se E NON da chi le usa (o si occupa della loro manutenzione), si, la battuta sarebbe calzante. rotfl[1].gif
Ettore Fire
CITAZIONE (snake75 @ Tuesday 12 January 2016 - 18:25) *
CITAZIONE (oliver @ Tuesday 12 January 2016 - 14:38) *
leggermente OT, ma continuo a ribadire che la vera rivoluzione saranno i proiettori olografici...

Ecco, anch'io aspetto con impazienza di godermi il remake di FF7 in mezzo ai personaggi che ho amato *__*

Per il VR ci può stare la citazione perchè la gente all'epoca assopciava un sacco di cose alla presunta realtà virtuale, ed il fallimento di Nintendo(e dell'atari che fece una vera e propria realtà virtuale ma che si fermò a due prototipi funzionanti), ha di certo rallentato gli investimenti (ludici e non) di simili macchine/periferiche. A nessuno piace rischiare, e penso sia in quest'ottica di generale ignoranza delle masse e paura degli investitori che vadano ricercate le motivazioni dietro quella frase. Non credo il tizio si riferisse alla situazione attuale, anche perchè li si che sarebbe ridicolo:-)

CITAZIONE
mah. poco importa sinceramente. io ne ho acquistato uno qualche anno fa, più giochi. è una dei più bei sistemi mai presi in mano, peccato per il poco software.

e in questo momento ci sto giocando su n3ds smile.gif tramite emulatore.

com'è?


sto giocando a wario land virtual boy. happy.gif
snake75
CITAZIONE (Ettore Fire @ Tuesday 12 January 2016 - 21:39) *
sto giocando a wario land virtual boy. happy.gif

Aspetta, riformulo la domanda di modo che tu mi dica com'è st'emulatore:
" A cosa stai giocando?" laugh.gif

Per il resto trovo il discorso della "messa in commercio quando si è veramente pronti" un pò sterile. Non è che una ditta possa rimandare all'infinito un media od un supporto perchè deve trovare la sua forma definitiva. E non è solo un motivo economico(che è una grossa fetta ovviamente): sarebbe più che altro veramente pretenzioso affermare che il proprio prodotto sia definitivo in quanto essendo progetti ideati da uomini, ci sarà sempre un margine di miglioramento grande o piccolo. Lo facciamo uscire quando nessuno vuole più sviluppare oltre il concetto? Non credo proprio.

Poi oh, ci sono gli errori di valutazione (vedansi storia della Atari per rimanere in ambito videoludico) che capitano anche ai migliori(mettere in giro un prodotto che si crede buono e constatare solo dopo l'uscita sul mercato di eventuali difetti).
Ettore Fire
ripeto, sto giocando a wario virtual boy. e ho provato anche mario tennis.

tra l'altro ho avviato anche gli emu per nes, snes, gba, sega msistem, sega mdrive, neogeo, capcom1, capcom2 e sono perfetti. ripeto, perfetti.

- scusate ot.
Muu?
CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 12 January 2016 - 19:43) *
E se dopo un anno non si trovasse il modo di far durare più di venti/trenta minuti le sessioni di gioco prima di avvertire malessere fisico (mai provato personalmente, ma a quanto si dice è una situazione che affligge la maggior parte degli attuali early adopters)?


Il primo devkit aveva una risoluzione imbarazzante, una latenza notevole ed un sensore di movimento che si "perdeva". Il nuovo devkit avrà una risoluzione molto più elevata ed una latenza molto più bassa (sulla latenza non hanno rilasciato le spec, ma affermano così), questo dovrebbe attenuare il problema per la maggior parte delle persone. Se poi uno soffre ancora di nausea, il problema non è più nella tecnologia.

Ad oggi io non sono in grado di guardare i film in 3D al cinema o in tv senza nausea. Se mi basassi solo sul mio giudizio i film non sarebbero "pronti", eppure una grossa fetta di persone preferisce il 3D al 2D.
CapRichard
CITAZIONE (Muu? @ Tuesday 12 January 2016 - 21:29) *
CITAZIONE (uriel7 @ Tuesday 12 January 2016 - 19:43) *
E se dopo un anno non si trovasse il modo di far durare più di venti/trenta minuti le sessioni di gioco prima di avvertire malessere fisico (mai provato personalmente, ma a quanto si dice è una situazione che affligge la maggior parte degli attuali early adopters)?


Il primo devkit aveva una risoluzione imbarazzante, una latenza notevole ed un sensore di movimento che si "perdeva". Il nuovo devkit avrà una risoluzione molto più elevata ed una latenza molto più bassa (sulla latenza non hanno rilasciato le spec, ma affermano così), questo dovrebbe attenuare il problema per la maggior parte delle persone. Se poi uno soffre ancora di nausea, il problema non è più nella tecnologia.

Ad oggi io non sono in grado di guardare i film in 3D al cinema o in tv senza nausea. Se mi basassi solo sul mio giudizio i film non sarebbero "pronti", eppure una grossa fetta di persone preferisce il 3D al 2D.


Per il 3D se non erro la percentuale è altissima, tipo 1/3 della popolazione che ha problemi a vedere immagini 2D in 3D senza problemi o non le vede proprio. Col VR è quasi tutta questione di qualità del VR in se e quella costa purtroppo. Io avevo pochi problemi anche col primo devkit di oculus ero quello che reggeva di più alle prove XD (non avevo limite ma mi scocciavo prima della demo)
Forest87
Tralasciando l'utilità o meno della realtà virtuale applicata ai videogiochi, per la quale i pareri possono essere discordanti, trovo che l'accostamento tra VB e Oculus fatto dal creatore di quest'ultimo, non abbia senso di esistere.
Premesso che trovo fuori luogo questo mettere le mani avanti, soprattutto in virtù del fatto che le prevendite (mi è parso di capire leggendo qua e là) non stanno andando affatto male.. ma ancor più assurdo è stato sottolineare le carenze hardware di un prodotto uscito 20 anni fa sleep.gif

Troppo facile e comodo utilizzare dei flop passati per giusitificare il disinteresse che la maggior parte dell'utenza sta dimostrando verso l'Oculus Rift.
Qualcuno dovrebbe ricordare al sig. Palmer che nel 1983 ci fù la grande crisi dei videogiochi, risoltasi con l'avvento di una console la cui direzione di sviluppo dell'epoca non spalò ***** su Atari, ma si rimboccò le maniche per creare un ecosistema tutto nuovo. rolleyes.gif
La verità è che ad oggi sono tutti pionieri non troppo motivati o con troppa paura di fallire..
CapRichard
Ma scusate, come rispondereste voi alla domanda: "che ne pensi del virtual boy?"

Io direi senza dubbio: "beh, faceva proprio schifo!" Ora lui non può dirlo?
uriel7
CITAZIONE (CapRichard @ Wednesday 13 January 2016 - 13:18) *
Ma scusate, come rispondereste voi alla domanda: "che ne pensi del virtual boy?"

Io direi senza dubbio: "beh, faceva proprio schifo!" Ora lui non può dirlo?

Probabilmente no, non dovrebbe dirlo (perlomeno non con gli stessi termini) non essendo un semplice utente ma essendo il co-fondatore di un corsozio di imprenditori e presidente di una compagnia appartenente ad una holding quotata in borsa e potenzialmente in concorrenza (non diretta, al momento) con la produttrice del prodotto criticato.

Ma boh, probabilmente questo fairplay si esige da alcuni e meno da altri, vai a sapere. biggrin.gif
Lybra
CITAZIONE (uriel7 @ Wednesday 13 January 2016 - 14:31) *
Ma boh, probabilmente questo fairplay si esige da alcuni e meno da altri, vai a sapere. biggrin.gif

Tendenzialmente il "mettere a capo" di certe organizzazioni ragazzi molto giovani (non pigliamoci in giro per favore...gente di 20 anni al giorno d'oggi non va proprio da nessuna parte senza avere le spalle belle larghe e garantite da qualcuno manco avesse la ricetta della fusione nucleare) ha anche questo effetto: gli si perdonano le sparate tipiche di questa età.

Anche tutti i vari fenomeni "indie" di qualche anno fa (ora scomparsi o come Notch depressi su una montagna di soldi) ne sparavano a ripetizione e li si giustificava "eh vabbeh è un ragazzo di 19 anni con troppi riflettori addosso"

Da un CEO o comunque da uno navigato certe affermazioni non devono uscire, se escono è bella che pronta la nota stampa dell'azienda che si dissocia da quanto detto dal dipendente, se lo fa un ragazzo....fa parte del gioco diciamo, o della strategia wink.gif

E intanto il ragazzino si è fatto taaaaanta pubblicità gratuita, secondo me la sparata ne è valsa la pena nel rapporto costi/benefici
hem
Io penso che il paragone sia corretto, nel senso che il Virtual Boy era un inizio di quello che poi è diventata la realtà virtuale, anche se sia la tecnologia usata che le prestazioni e le funzioni e rano molto diverse (un pò come il Power Glove e i motion control di oggi).

Avessero rivolto a me la domanda, io avrei risposto che il Virtual Boy è stato un prodotto molto sfortunato ma dal grande potenziale; gran parte del motivo del fallimento del Virtual Boy è stato il fatto che Gunpei Yokoi non voleva rilasciarlo dato che lo sviluppo non era ancora completo e il prodotto non lo convinceva, ma Nintendo ha spinto per rilasciarlo e hanno fatto il disastro.
Il fatto che una console progettata a metà sia stata un flop, non ha nulla a che vedere con i mercato e l'industria della realtà virtuale di oggi, specialmente perchè si tratta di un'altra generazione e comunque il Virtual Boy è un prodotto molto oscuro che solo pochi appassionati conoscono.

La cosa bella è che il grosso dei difetti del Virtual Boy (isolamento dal mondo, mettersi un'accrocchio davanti alla faccia, rovinare gli occhi), più l'aggiunta della motion sickness, sono ancora presenti e in grande quantità nell'Oculus Rift e simili.
Il fatto è che l'Oculus Rift è poco accessibile, e permette di provare un'esperienza particolare; queste due cose fanno sì che
-pochi lo abbiano provato
-pochi se lo possono permettere
-molti sono curiosi o interessati
quindi se ne parla molto e la reputazione è buona, ma se fosse stata una cosa tipo Wii che la vedevi a tutti gli angoli, secondo me la moda della realtà virtuale sarebbe finita presto, un pò come il 3D al cinema che oggi non tira più come tirava qualche anno fa.
Questo per quanto riguarda l'entertainment e la pubblicità, perchè poi l'Oculus Rift e simili hanno anche altre applicazioni più serie e utili (ad esempio ho sentito parlare di simulazioni di operazioni chirurgiche per istruire i chirurghi, ecc.).

Io penso che l'unico gioco che sia riuscito a bypassare i palesi difetti di antisocialità e alienazione della periferica (che sono gli stessi che aveva il Virtual Boy, ci tengo a ripetere) sia "keep talking and nobody explodes", che fa proprio dell'isolamento di un giocatore un elemento sociale.
CapRichard
Comunque, si rumoregga HTC VIVE a 1500$

EDDAJE!
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.