Kimishima ha avuto molto da dire al Times, che l'ha intervistato recentemente. Potete leggere l'intervista integrale in lingua originale qui.

Qui sotto riporto alcuni estratti interessanti.

Su Nintendo NX
CITAZIONE
NX sarà un'esperienza nuova. La transizione da Wii a Wii U è stata difficile, con i problemi nello spiegare ai consumatori cosa c'era di nuovo nella macchina più moderna. È difficile farli passare dalla piattaforma vecchia alla nuova. Vi posso assicurare che non stiamo costruendo la prossima versione di Wii o Wii U. Sarà qualcosa di unico e differente. Dobbiamo muoverci in direzioni diverse dalle precedenti piattaforme per renderla qualcosa che possa piacere ai consumatori.


Sugli amiibo
CITAZIONE
Una sfida che stiamo affrontando ora riguarda la modalità d'uso degli amiibo. Il nostro obiettivo iniziale era quello di farli connettere ai software per arricchire l'esperienza utente. Quello che stiamo notando è che invece vengono presi come oggetti per collezionismo invece che come oggetti di miglioramento del software. Non gli abbiamo ben definiti in questo modo e dobbiamo fare di meglio ed è questa la nostra sfida attuale: cercare di connettere meglio gli amiibo ai tutti i nostri IP, così da creare un collegamento tra i due elementi che faccia poi da feedback per aumentare il riconoscimento delle IP stesse


Sulla qualifica "Fellow"
CITAZIONE
Nella nuova struttura manageriale Nintendo Mytamoto è stato definito "Creative Fellow" e Takeda "Technology Fellow". Il loro ruolo è di alto livello e devono occuparsi del futuro di Nintendo, quello con la F maiuscola. L'obiettivo è quello di usare tutta la loro competenza ed esperienza su progetti ad ampio respiro e raggio. Miyamoto per esempio non solo aiuta gli sviluppatori, ma sta anche lavorando con Universal Theme Parks per aiutare a creare l'esperienza Nintendo che nascerà da questo accordo.


Sul QOL
CITAZIONE
Il sistema Quality of Life è ancora in sviluppo, ma siamo in un punto della progettazione che non mi permette di dire di più al riguardo