Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Nintendo, meeting aziendale sui risultati del secondo trimestre 2016
.: GBArl.it :. News sulle Console Nintendo - Emulazione - Flash Cards - Trainer > News e Release in Home > News Varie
rdaelmito


Puntuale come sempre, arriva il meeting aziendale a commento dei risultati finanziari del trimestre appena concluso e sulle prospettive future. È il primo vero banco di prova per il nuovo presidente di Nintendo Tatsumi Kimishima, ecco un riassunto dei temi affrontati.
  • In Giappone, le vendite hardware del 3DS sono leggermente diminuite rispetto al precedente anno. Stessa situazione per le vendite software, ma Kimishima ricorda che lo scorso anno sono stati lanciati (tra luglio e dicembre 2014) cinque titoli che hanno superato 2 milioni di copie vendute. Nonostante ciò, le prospettive future sono buone, con titoli già lanciati quali YO-KAI WATCH Busters Akanekodan/Shiroinutai e Animal Crossing: Happy Home Designer e altri già annunciati vicini al rilascio.
  • Una via per aumentare le vendite della famiglia 3DS potrebbe essere quella di raggiungere un maggior pubblico femminile. In questo senso, Animal Crossing: Happy Home Designer sta facendo un ottimo lavoro: in Giappone, ha già superato il milione di copie vendute e il 70% dei giocatori è di sesso femminile. Senza dimenticare la compatibilità del titolo con le carte amiibo, di cui in Giappone sono già stati venduti oltre un milione di pacchetti.
  • In Europa e U.S.A., le vendite hardware del 3DS sono in aumento, anche grazie all'introduzione del New Nintendo 3DS. Al contrario, le vendite software stanno subendo una leggera flessione, e per questo è già stato annunciato il rilascio di YO-KAI WATCH in U.S.A. e Australia per il periodo natalizio.
  • Come di consueto per Nintendo, i titoli più venduti sono gli "evergreen", giochi dal forte appeal che vendono costantemente per diversi mesi. Questo è uno dei motivi dell'introduzione della linea Selects per la famiglia 3DS.
  • In Giappone, le vendite software per Wii U sono notevolmente aumentate rispetto al 2014 grazie a Splatoon (905.000 copie vendute) e Super Mario Maker. Anche le vendite hardware ne hanno beneficiato, seppur non in maniera così netta come le vendite software.
  • Risultato simile in Europa e U.S.A., sempre rispetto ai dati dello stesso periodo nel 2014: aumento delle vendite software, vendite hardware su valori simili.
  • amiibo: dopo circa un anno, Nintendo ha già spedito 21,10 milioni di pezzi in tutto il mondo. La richiesta aumenta in modo continuo e solo nell'ultimo trimestre sono stati spediti 6,40 milioni di amiibo.
  • Le percentuali di vendita sono ormai consolidate: la richiesta maggiore è in America (66%), segue l'Europa (20%) e infine il Giappone (11%). Il restante 3% riguarda le vendite in altri Paesi, principalmente l'Australia.
  • A causa delle differenti date di lancio e dell'eventuale mancanza di stock, non è facile stabilire una classifica degli amiibo preferiti dai consumatori. In spoiler, ecco comunque una tabella riassuntiva.
    » Clicca per leggere lo Spoiler! «
  • Ottime le vendite software in digitale. Seppure nell'anno fiscale 2016 le vendite del secondo trimestre sono state inferiori a quelle del primo, il totale dei primi sei mesi ha raggiunto 21 miliardi di yen, tanto quanto i primi nove mesi dell'anno fiscale 2015. L'aumento è principalmente dovuto alla vendita di contenuti aggiuntivi piuttosto che dei giochi completi. Diversamente dagli amiibo, se il mercato maggiore rimane quello americano (circa il 50%), si invertono i ruoli tra Giappone (circa 30%) e Europa (circa 15%).
  • Kimishima parla ora della strategia Nintendo per aumentare la propria "popolazione di videogiocatori". Tutti conoscono le forti IP (intellectual property) Nintendo quali, ad esempio, Mario e Link. Ne consegue che è possibile aumentare la "popolazione di videogiocatori" rendendo accessibili queste IP ad un numero maggiore di utenti.
  • Per fare ciò, le IP Nintendo saranno usate per applicazioni su smart devices, parchi a tema, merchandising e altro, sempre con un occhio di rigurado al loro uso su sistemi di gioco dedicati.
  • Per connettere tutte queste esperienze, sarà creato un nuovo sistema di account a livello globale, il Nintendo Account.
  • Sarà possibile effettuare il login al Nintendo Account tramite Facebook, Twitter o Google, attraverso il proprio Nintendo Network ID o con la tradizionale accoppiata e-mail / password.
  • Sul sito ufficiale di Nintendo (via PC o smart devices), sarà possibile acquistare software per Wii U e 3DS, il quale sarà poi scaricato automaticamente sulla propria console. Offerte speciali o avvisi specifici saranno resi disponibili in base al profilo di ciascun membro.
  • Partirà anche un nuovo programma fedeltà, il quale includerà console e smart devices. A differenza del Club Nintendo, si potranno guadagnare punti anche semplicemente giocando. I premi varieranno dal merchandising ai contenuti aggiuntivi oppure buoni sconti per l'acquisto di nuovi software.
  • Non mancheranno i servizi cloud, in grado di memorizzare salvataggi e preferenze da convidere tra console e smart devices. Il nuovo servizio Nintendo prenderà il nome di MyNintendo.
  • MyNintendo sarà lanciato nel marzo 2016 in contemporanea con la prima applicazione per smart devices (non più prevista entro la fine del 2015): Miitomo, un'app di "messaggistica" che utilizza i Mii. Prima si crea il proprio Mii, il quale inizierà una conversazione con voi. Le risposte saranno condivise con altri Mii e daranno il via a nuove conversazioni che ci faranno conoscere lo stile di vita dei nostri amici. Come riferimento, Nintendo dice che ci sono oltre 200 milioni di Mii sui propri server.
  • Nonostante il ritardo della prima app, l'intenzione è ancora quella di rilasciare 5 app entro marzo 2017.

Per leggere il discorso completo di Tatsumi Kimishima, potete visitare questo link.
CapRichard
Finalmente l'account unico fatto come se fossimo nel 2006! Meno male.

Miitomo è la cosa più random di tutte, però per certi versi mi garba, visto che io uso come avatar in ogni profili internet (tranne wordpress) il mio Mii.
Pak_Gatsu
CITAZIONE (CapRichard @ Thursday 29 October 2015 - 14:26) *
Miitomo è la cosa più random di tutte

La strana scelta del primo gioco mobile si è anche ripercossa in borsa, le azioni della Nintendo e di DeNA sono calate non poco. laugh.gif
hem
Contentissimo che Kirby è sul podio degli amiibo più venduti in Giappone, vuol dire che ci saranno più giochi di Kirby XD (che non verranno importati in Europa -.-)

A parte quello, bene, mi piace tutto, però ci sono un paio di cose che mi preoccupano:
-hanno usato il simbolo dell'e-shop per rappresentare l'acquisto dei giochi. Cosa vorrà dire? E' solo un caso, o i benefici e gli sconti saranno disponibili solo in caso di acquisto su e-shop? O peggio ancora, passeranno gradualmente al digital only?
-I salvataggi in cloud potrebbero completamente uccidere la già scarsa scena homebrew delle console Nintendo (il 3DS sembrava cominciare a muoversi solo ora...)

Il giochino per smartphone, non è niente di esaltante, però a suo modo sembrerebbe avere senso. Non è un vero e proprio gioco, è più una chat per socializzare. Bisogna capire quali saranno le sue potenzialità e come verrà accolto (i giochi social funzionano solo se sono diffusi, esattamente come i whatsapp e cloni, se ce l'hanno 2 persone al mondo può essere bello quanto vuoi ma non ci chatti con nessuno).
Però non capisco la rage, che si aspettavano i fan, Zelda HD su iPhone?
I Mii sono un pò meno pupazzi di plastica colorata e un pò più avatar, almeno un passo avanti l'hanno fatto (sembrerebbero potersi personalizzare, anche vestiti ecc. non solo colore e cappello come di solito).
Basta che non gli fanno fare la fine di Pictochat.
SupEr yOshI93
Tinder by Nintendo biggrin.gif. Figata!
sonicco
CITAZIONE (hem @ Thursday 29 October 2015 - 15:47) *
Però non capisco la rage, che si aspettavano i fan, Zelda HD su iPhone?

nintendo ha fatto benissimo..sarebbe stato un cancro vedere gli iphonisti menarsela con cori da stadio che tutti si piegano al dominio della mela e il loro zelda sarebbe stato il thebest!!1!!1
giá sono bastati gli episodi con infinity blade,gta sa e pokemon go..
infatti la serietá..prima la elogiano e adesso gliene stanno dicendo delle peggiori.
CapRichard
CITAZIONE (hem @ Thursday 29 October 2015 - 15:47) *
Però non capisco la rage, che si aspettavano i fan, Zelda HD su iPhone?


Un gioco, non una chat per Mii.
ederenzi78
Anche io, se fossi un investitore, sarei fortemente deluso. Mi aspettavo un gioco con microtransazioni in modo da fare soldi a palate (candy crush o simili in salsa mario o anche strategici, ecc) ed invece è stato presentato questo ..... Anche come giocatore nintendaro sono deluso e per lo stesso motivo: con un po' più di ossigeno grazie ai guardagni del mondo mobile nintendo potrebbe poi fare grandi cose sulle console dedicate ma questa specie di chat ... non so proprio come pensando di monetizzare ...
sonicco
ma non hanno già annunciato pokemon go per i telefoni?
CapRichard
CITAZIONE (sonicco @ Thursday 29 October 2015 - 19:34) *
ma non hanno già annunciato pokemon go per i telefoni?

Non è uno dei giochi riguardanti la collaborazione Dena-Nintendo. Pokémon GO è fatto dalla Niantic ed è una collaborazione un po' multiparte, tra Google che ci ha messo dei soldi, Nintendo, Gamefreak e Niantic.
SpeedShine
CITAZIONE (sonicco @ Thursday 29 October 2015 - 17:08) *
nintendo ha fatto benissimo..sarebbe stato un cancro vedere gli iphonisti menarsela con cori da stadio che tutti si piegano al dominio della mela e il loro zelda sarebbe stato il thebest!!1!!1
giá sono bastati gli episodi con infinity blade,gta sa e pokemon go..
infatti la serietá..prima la elogiano e adesso gliene stanno dicendo delle peggiori.

È poco poco biased il tuo commento, eh? biggrin.gif A parte la polemica facile su chi se la mena di più nel mondo mobile (hint: tutti), credi davvero che un qualsiasi titolo Nintendo (incluso Pokemon GO) sarebbe uscito solo su iPhone?

Tornando in topic, anche io avrei preferito cominciassero la loro esperienza mobile con un gioco piuttosto che con un'app social a tema, ma secondo me era abbastanza prevedibile che andasse così. Miitomo sembra quasi il sequel di Tomodachi Life, che già di suo sarebbe stato perfettamente calzante su smartphone.
hem
CITAZIONE (SpeedShine @ Friday 30 October 2015 - 11:22) *
Tornando in topic, anche io avrei preferito cominciassero la loro esperienza mobile con un gioco piuttosto che con un'app social a tema, ma secondo me era abbastanza prevedibile che andasse così. Miitomo sembra quasi il sequel di Tomodachi Life, che già di suo sarebbe stato perfettamente calzante su smartphone.


Io lo vedo più come un'evoluzione della piazza Mii del 3DS; Gli smartphone non hanno una "piazza Mii", con questa applicazione si sono creati un ambiente dove gli utenti si possono loggare con l'account Nintendo e gestire il proprio avatar, oltre che condividere i contenuti con gli altri che hanno il "gioco".
Dico che ha senso perchè sembrerebbe essere la base per poi costruire un ambiente Nintendo (una sorta di colonia nel territorio nemico XD) all'interno delle console.
Io penso che i prossimi giochi interagiranno con questa app, che si potranno importare i Mii creati con essa all'interno degli altri giochi, insomma che questa app faccia un pò da system menu per tutti i futuri giochi Nintendo (poi magari mi sbaglio, è solo una previsione).
Dato che gli smartphone sono gli strumenti social per eccellenza, io penso che tutti i giochi Nintendo per smartphone saranno basati sui Mii, e nuovamente, penso che sia una cosa sensata visto l'orientamento social della piattaforma.

Il mercato dei giochi su smartphone è super saturo, se avessero fatto un gioco generico probabilmente avrebbero fatto poca strada; già creando un sistema di avatar come base, secondo me potrebbero realizzare un'idea un pò più interessante se poi questi avatar vanno veramente a interagire con gli altri giochi.
In ogni caso eravamo stati avvisati che il progetto smartphone serviva principalmente per far conoscere i brand classici Nintendo a un pubblico più ampio, ma che i giochi veri sarebbero continuati a uscire su console (già le console stanno subendo l'ira degli smartphone in fatto di vendite, Nintendo non può cannibalizzarsi da sola così tanto, facendo uscire dei giochi completi sulle "console" rivali).

Io la vedo così, per quello non sono deluso, però posso capire la sensazione di chi aveva aspettative diverse.
Sinceramente mi avrebbe disturbato di più vedere un "gioco" del genere uscire su console, come già avvenuto con Tomodachi life, che onestamente considero un gioco con veramente poco senso (però non avendoci mai giocato non sono pienamente consapevole dei suoi contenuti, so che è una sorta di Sims in cui noi creiamo i personaggi e quelli giocano e interagiscono da soli mentre il giocatore guarda, ma potrei sbagliarmi e non sono sufficientemente interessato al tipo di gioco per spendere qualche ora a documentarmi).
CapRichard
Avrà i vestiti per mii a quanto pare a pagamento.
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.