IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Seguici su:    
3 Pagine V   1 2 3 >  
Reply to this topicStart new topic
> Finanziare traduzioni ufficiali
albamk
messaggio Friday 14 August 2015 - 09:03
Messaggio #1

Utente GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 34
Iscritto il: Sat 21 February 2009 - 15:21
Da: RIMINI
Utente Nr.: 35.158
Feedback: 0 (0%)




Mi stavo chiedendo perchè non venga data la possibilità a tutti i possibili acquirenti di un qualsiasi videogioco che non verrà mai localizzato nella propria lingua di autofinanziarne la localizzazione ufficale tramite raccolta fondi sulla falsariga di una campagna kickstarter.
Ad esempio un Persona 4 per psvita, qualsiasi possibile acquirente avrebbe finanziato con 5 euro per poterlo giocare nella propria lingua,oppure casi ancora più clamorosi come TESO online,se ogni acquirente italiano tirasse fuori qualche euro per la localizzazione si strapagherebbe e tutti sarebbero soddisfatti.
L'ho sparata grossa? rolleyes.gif
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
CapRichard
messaggio Friday 14 August 2015 - 09:12
Messaggio #2

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Newser
Messaggi: 2.475
Iscritto il: Mon 3 February 2014 - 16:22
Da: Reggio Nell'Emilia
Utente Nr.: 61.965
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0490-5253-6562



Spendere quei soldi per imparare una nuova lingua. Ha un'utilità nettamente maggiore e ci permette di godere appieno di quello che offre una cultura diversa dalla vostra.

Molto inefficiente ovviamente.

Il problema di alcuni giochi e che un team di traduzione multi 5 neanche esiste, chi finanzi quindi? Freelance? Studi che lo fanno per tutti? E se poi escono fuori cose come i giochi della Capcom? O della telltale? Un po' troppe variabili.
Alcuni kickstarter avevano il multi5 come stretch goals, ma da sviluppatori che l'han sempre fatto bene.


--------------------
Blog -> Piattaforme da gioco ->
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Lybra
messaggio Friday 14 August 2015 - 09:26
Messaggio #3

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 1.676
Iscritto il: Fri 6 February 2009 - 11:46
Utente Nr.: 34.829
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
5069 - 3947 - 3313
Nintendo Network ID:
Autodelta85



Tra l'altro finanziare un'azienda come Atlus (o SEGA, o Nintendo, o altro) tramite raccolta fondi del genere potrebbe creare IMHO una sorta di accusa per concorrenza sleale, delal serie perché tu ti becchi i soldi e non rischi mentre io rischio del mio?
Kickstarter funziona bene e funziona finchè i progetti sono piccoli e non pestano i piedi a nessuno, ma questo sistema molto "collettivista" e anti-impresa della raccolta fondi è destinato a restare nel mondo indie

Piuttosto...pensiamo a "finanziare" le aziende comprando i giochi e pagando quanto dovuto. Scommettiamo che un Persona 4 in Multi5 ma venduto a 10/15€ in più avrebbe alzato lo scandalo? Finanziamo e buttiamo €€€ in progetti del piffero su Kickstarter, poi andiamo a risparmiare e magheggiare 5€sui prezzi di listino dei giochi...abbattendo i margini di guadagno per tutta la catena distributiva e produttiva, poi ovvio che i giochi vengono distirbuiti in 50 copie per tutta Italia subbati in inglese....se non si guadagna non ho neanche interesse a spingere un prodotto
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
albamk
messaggio Friday 14 August 2015 - 11:39
Messaggio #4

Utente GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 34
Iscritto il: Sat 21 February 2009 - 15:21
Da: RIMINI
Utente Nr.: 35.158
Feedback: 0 (0%)




Giustamente tutti abbiamo la nostra opinione ma mi sento di rispondere a CapitanRichard che come molti altri quando si dibatte sull'italiano fanno la solita battuta del tipo imparati la lingua etc,senza considerare che ci sono persone che lavorano tutto il giorno e non hanno avuto la fortuna di imparare una lingua straniera ne a scuola (ad esempio a me e' sempre toccata la lingua francese) ne per le strade.Quando tornano a casa magari giocano con i figli e si fanno una partitina di un oretta magari meglio se nel loro idioma,piuttosto che tirare fuori il blocco appunti e spararsi in notturna il corso di inglese online.
Meditare e non avere solo una visione egocentrica delle cose aiuta a vivere meglio
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
CapRichard
messaggio Friday 14 August 2015 - 12:22
Messaggio #5

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Newser
Messaggi: 2.475
Iscritto il: Mon 3 February 2014 - 16:22
Da: Reggio Nell'Emilia
Utente Nr.: 61.965
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0490-5253-6562



CITAZIONE (albamk @ Friday 14 August 2015 - 12:39) *
Giustamente tutti abbiamo la nostra opinione ma mi sento di rispondere a CapitanRichard che come molti altri quando si dibatte sull'italiano fanno la solita battuta del tipo imparati la lingua etc,senza considerare che ci sono persone che lavorano tutto il giorno e non hanno avuto la fortuna di imparare una lingua straniera ne a scuola (ad esempio a me e' sempre toccata la lingua francese) ne per le strade.Quando tornano a casa magari giocano con i figli e si fanno una partitina di un oretta magari meglio se nel loro idioma,piuttosto che tirare fuori il blocco appunti e spararsi in notturna il corso di inglese online.
Meditare e non avere solo una visione egocentrica delle cose aiuta a vivere meglio


Ovvio, infatti secondo me conviene iniziare il più presto possibile, ed onestamente ora l'inglese è tipo d'obbligo in tutte le scuole, quindi se fatto bene, la generazione dagli '85 in poi non dovrebbe avere problemi (dovrebbe eh, lo so che poi non è così) a gestire l'inglese.
Io ero un grande fan dei Final Fantasy da piccolo. FFIX ha una traduzione in italiano perfetta, meglio di quella inglese (che ho giocato poi). FFVIII era anche in italiano. il VII però no. Mi ricordo ancora quando mi recai in negozio a comprarlo. Guardai la confezione del gioco... era in inglese. Chiesi al commesso ed in effetti mi disse: "si è solo in inglese questo qui". Non lo comprai perché non mi sentivo pronto per godermelo. Preso Final Fantasy VIII che era in italiano. Mi misi a studiare duro, perché volevo giocare roba che non era stata localizzata in italiano ma dipsonibile comunque in formato PAL.
Praticamente il videogaming è stata una mia motivazione. Ho imparato a scuola e soprattutto giocando (diavolo lo slang di alcuni personaggi in FFVII se al tempo mi diede problemi). Ma l'ho fatto volentieri.
Io se per questo sono anche uno di quelli che sta attento ai cambi di traduzioni e che è anche "appassionato" dell'opera di traduzione, visto che riadattare un qualcosa da una lingua all'altra bene è una cosa anche alquanto complicata.

Per quanto riguarda i videogiochi non è molto problematico secondo me per un paio di motivi: se un franchise si vende molto, stai sicuro che in multi5 lo fanno e se hai fortuna ti becchi anche il doppiaggio. Nintendo con i suoi first party anche fa un lavoro assolutamente egregio (cioè, Paper Mario ed il Portale Millenario con i suoi giochi di parole pressappoco perfetti sia in inglese che in italiano? Mario & Luigi superstar saga? Altri capolavori di adattamento).
La maggior parte dei problemi di mancata traduzione si ha su giochi di nicchia. Di norma una nicchia dovrebbe metterci più passione nel seguire le proprie cose sconosciute e pertanto dovrebbe abbattere anche le barriere linguistiche. Uno dei modi per uscire dalla nicchia è anche avere una multi5, ma il gioco non vale quasi mai la candela.
Io sono abituato a seguirmi i franchise Atlus, oramai ho capito che non me li tradurranno mai.

Se proprio si deve finanziare una traduzione, date soldi a dei traduttori "amatoriali". Tireranno fuori una patch per il gioco, se il gioco è indie si può anche contattare l'editore stesso. Un esempio che mi viene in mente di recente è Divinity Original Sin, uscito in inglese e poi tradotto dalla community, ma gli sviluppatori hanno ufficializzato la cosa con un bellissimo video. Sostenendo i gruppi di traduzione di questo tipo è a mio avviso molto meglio che provare a fare cose come pagare direttamente la casa madre un plus o cose del genere. Tra l'altro funziona anche visto che le traduzioni amatoriali ce ne sono sempre state. Ovviamente questo ha il problema di funzionare senza problemi solo si PC praticamente visto che di solito bisogna hackerarsi le consone il qualche modo per applicare traduzioni amatoriali.
Gli unici giochi refrattari a questo sembrano essere gli MMO, con tipo solo World of Warcraft in italiano ed anche lui dopo anni (malgrado la Blizzard è così maniacale che ha anche i filmati in GCI tradotti nelle varie lingue. Tipo il cartello che calpesta Kerrigan nel filmato iniziale di Starcraft II dice "Welcome to..." in inglese e "Benvenuti a.." in italiano. TANTA ROBA). Però in quel caso si cerca comunque di creare una lingua franca di base, non sapendo mai chi diavolo hai di fronte, se hai il gioco in inglese e basta hai quello come lingua neutra, specie quando poi bisogna comunicare con altri giocatori, non ci sono termini in lingue diverse che possono creare ambiguità (cosa che a me capita spesso quando parliamo dei titoli Bioware tra i miei amici. Io giocandoli in inglese ho metabolizzato tutti i termini in inglese, loro in italiano. Per Dragon Age, tra Oblio, Fade, Prole oscura e quant'altro spesso faccio confusione).

Ripeto, basta non ingaggiare quelli che han fatto la traduzione di Walking Dead, c'ho trovato delle cose abominevoli. "What are you going to do" - "cosa stai andando a fare". O roba di un grossolano enorme tipo "Legno" per "Food" (probabilmente avrà digitato in qualche traduttore "Wood").


--------------------
Blog -> Piattaforme da gioco ->
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Cicciolll
messaggio Friday 14 August 2015 - 13:22
Messaggio #6

Utente GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 97
Iscritto il: Mon 29 September 2014 - 16:26
Utente Nr.: 62.641
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0104-4243-5686



CITAZIONE (CapRichard @ Friday 14 August 2015 - 10:12) *
Spendere quei soldi per imparare una nuova lingua. Ha un'utilità nettamente maggiore e ci permette di godere appieno di quello che offre una cultura diversa dalla vostra.

Molto inefficiente ovviamente.

Il problema di alcuni giochi e che un team di traduzione multi 5 neanche esiste, chi finanzi quindi? Freelance? Studi che lo fanno per tutti? E se poi escono fuori cose come i giochi della Capcom? O della telltale? Un po' troppe variabili.
Alcuni kickstarter avevano il multi5 come stretch goals, ma da sviluppatori che l'han sempre fatto bene.


dimmi chi, per 5€ fa lezioni di inglese che mi iscrivo subito... così avrò un'utilità nettamente maggiore e mi permette di godere appieno quello che offre una cultura diversa dalla mia.
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
CapRichard
messaggio Friday 14 August 2015 - 13:31
Messaggio #7

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Newser
Messaggi: 2.475
Iscritto il: Mon 3 February 2014 - 16:22
Da: Reggio Nell'Emilia
Utente Nr.: 61.965
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0490-5253-6562



CITAZIONE (Cicciolll @ Friday 14 August 2015 - 14:22) *
dimmi chi, per 5€ fa lezioni di inglese che mi iscrivo subito... così avrò un'utilità nettamente maggiore e mi permette di godere appieno quello che offre una cultura diversa dalla mia.


Me, per esempio. tongue.gif lolnope

Poi ok, se vuoi 1 solo gioco tradotto, si è un po' inutile, ma se te ne interessano tanti inizia forse ad essere conveniente.
Tra l'altro oggi come oggi la scuola dell'obbligo ha l'inglese ovunque, quindi volendo si possono sfruttare figli/conoscenti/nipoti per imparare qualcosa se proprio uno vuole.


--------------------
Blog -> Piattaforme da gioco ->
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Cicciolll
messaggio Friday 14 August 2015 - 15:25
Messaggio #8

Utente GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 97
Iscritto il: Mon 29 September 2014 - 16:26
Utente Nr.: 62.641
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0104-4243-5686



CITAZIONE (CapRichard @ Friday 14 August 2015 - 14:31) *
CITAZIONE (Cicciolll @ Friday 14 August 2015 - 14:22) *
dimmi chi, per 5€ fa lezioni di inglese che mi iscrivo subito... così avrò un'utilità nettamente maggiore e mi permette di godere appieno quello che offre una cultura diversa dalla mia.


Me, per esempio. tongue.gif lolnope

Poi ok, se vuoi 1 solo gioco tradotto, si è un po' inutile, ma se te ne interessano tanti inizia forse ad essere conveniente.
Tra l'altro oggi come oggi la scuola dell'obbligo ha l'inglese ovunque, quindi volendo si possono sfruttare figli/conoscenti/nipoti per imparare qualcosa se proprio uno vuole.


beh, albamk ha fatto una giusta osservazione, su kickstarter gli utenti finanziano i lavori, e perchè no, potrebbero anche finanziare le traduzioni...

Quello che dici tu, è anche giusto, ma qui si parla di giochi, ci si vuole divertire, si vuole giocare. L'inglese non lo impari in 1 mese e lo si impara x altre cose più importanti non per certo x un videogioco. Chi lo sa, è un bene, chi non lo sa e vuole godersi il gioco che deve fare quindi? deve studiare prima? La soluzione potrebbe essere proprio questa, contribuire assieme ad altri versando una quota di 5€ a chi è disposto a tradurre. La vedo come un'ottima idea... smile.gif
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
CapRichard
messaggio Friday 14 August 2015 - 18:42
Messaggio #9

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Newser
Messaggi: 2.475
Iscritto il: Mon 3 February 2014 - 16:22
Da: Reggio Nell'Emilia
Utente Nr.: 61.965
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0490-5253-6562



CITAZIONE (Cicciolll @ Friday 14 August 2015 - 16:25) *
La soluzione potrebbe essere proprio questa, contribuire assieme ad altri versando una quota di 5€ a chi è disposto a tradurre. La vedo come un'ottima idea... smile.gif


In realtà io ho dato la mia visione più d'insieme sulla questione nel mio secondo post e principalmente concordo con lybra. Finanziare di tasca nostra traduzioni ufficiali è praticamente fuori mercato e senza senso e metterebbe in ottica completamente sballata la questione traduzione per l'industria.
Il metodo è supportare quelle amatoriali. Almeno io la vedo così.


--------------------
Blog -> Piattaforme da gioco ->
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
albamk
messaggio Friday 14 August 2015 - 20:15
Messaggio #10

Utente GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 34
Iscritto il: Sat 21 February 2009 - 15:21
Da: RIMINI
Utente Nr.: 35.158
Feedback: 0 (0%)




CITAZIONE (CapRichard @ Friday 14 August 2015 - 19:42) *
CITAZIONE (Cicciolll @ Friday 14 August 2015 - 16:25) *
La soluzione potrebbe essere proprio questa, contribuire assieme ad altri versando una quota di 5€ a chi è disposto a tradurre. La vedo come un'ottima idea... smile.gif


In realtà io ho dato la mia visione più d'insieme sulla questione nel mio secondo post e principalmente concordo con lybra. Finanziare di tasca nostra traduzioni ufficiali è praticamente fuori mercato e senza senso e metterebbe in ottica completamente sballata la questione traduzione per l'industria.
Il metodo è supportare quelle amatoriali. Almeno io la vedo così.


Nulla da dire contro le traduzioni amatoriali,anzi grande rispetto per tutte le persone che ci mettono anima e corpo in questi progetti senza nessun tornaconto personale.Il problema semmai e' che per utilizzare questi lavori al 99% devo avere il mio dispositivo moddato o peggio.Esempio l'ultimo lavoro di traduzione per KH per 3ds (lavoro incredibile),se voglio usarlo non devo avere la console oltre il tal firmware,quindi non posso fare acquisti su eshop e via dicendo.Immagina se fosse stato supportato da Square Enix e fosse scaricabile dallo shop come normale dlc per una cifra X,non sarebbe malaccio e per quelli come te che non hanno problemi con l'inglese, amen.

Messaggio modificato da albamk il Friday 14 August 2015 - 20:16
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
CapRichard
messaggio Friday 14 August 2015 - 20:26
Messaggio #11

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Newser
Messaggi: 2.475
Iscritto il: Mon 3 February 2014 - 16:22
Da: Reggio Nell'Emilia
Utente Nr.: 61.965
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0490-5253-6562



CITAZIONE (albamk @ Friday 14 August 2015 - 21:15) *
Nulla da dire contro le traduzioni amatoriali,anzi grande rispetto per tutte le persone che ci mettono anima e corpo in questi progetti senza nessun tornaconto personale.Il problema semmai e' che per utilizzare questi lavori al 99% devo avere il mio dispositivo moddato o peggio.Esempio l'ultimo lavoro di traduzione per KH per 3ds (lavoro incredibile),se voglio usarlo non devo avere la console oltre il tal firmware,quindi non posso fare acquisti su eshop e via dicendo.Immagina se fosse stato supportato da Square Enix e fosse scaricabile dallo shop come normale dlc per una cifra X,non sarebbe malaccio e per quelli come te che non hanno problemi con l'inglese, amen.


Punto che ho già sollevato prima sleep.gif

Fino a quando gli ecosistemi delle console saranno chiusi, sarà così.

Poi perchè pagare per la traduzione amatoriale da shop scusa? Chi paghi? I tizi amatoriali non sono una compagnia... pagare la Square per un lavoro che non ha fatto lei?
Free gratis come aggiunta si, ma a quel punto cosa fai comprometti la tua visione di azienda per dei progetti di fan? Qui purtroppo la reazione è molto personale ed ogni azienda risponde in modo diverso. Le giapponesi sono solite ammazzare ogni cosa fatta dai fan, vista la loro natura molto chiusa e proprietaria. In occidente i rapporti con il concetto di modding sono molto più aperti, principalmente per la cultura derivante dal PC.
Senza contare che chi ha la piattaforma dovrebbe mettere online cose fuori dal processo di certificazione.... prendere una cosa amatoriale a quel punto e fargli fare così tanta roba di certificazione, tanto varrebbe farne uno ufficiale.


--------------------
Blog -> Piattaforme da gioco ->
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Lybra
messaggio Friday 14 August 2015 - 20:42
Messaggio #12

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 1.676
Iscritto il: Fri 6 February 2009 - 11:46
Utente Nr.: 34.829
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
5069 - 3947 - 3313
Nintendo Network ID:
Autodelta85



CITAZIONE (albamk @ Friday 14 August 2015 - 21:15) *
Immagina se fosse stato supportato da Square Enix e fosse scaricabile dallo shop come normale dlc per una cifra X,non sarebbe malaccio e per quelli come te che non hanno problemi con l'inglese, amen.

Scopriremmo che un DLC del genere costerebbe probabilmente ben di più dei 10€ (già un ladrocinio) di un paio di mappe multiplayer, perché il lavoro di traduzione è ENORME, lunghissimo e soprattutto è un lavoro che "brucia" molto tempo e, ad oggi, le persone sono pagate ad ore di lavoro. Anzi probabilmente la traduzione oggi è la peggior spina nel fianco di un produttore software, se poi c'è il passaggio giapponese->inglese prima è un altro massacro
Se poi consideriamo le righe di testo di un jRPG quasi mi stupisce che si mettano dietro già solo con l'inglese...e infatti in molti casi non lo fanno e si tengono il gioco biggrin.gif

Produzioni amatoriali? Buoni per il mondo indie, dove i contatti umani tra sviluppatori e traduttori sono forti e dove non c'è alcuna pressione esterna...ma un "amatore" che magari traduce come secondo/terzo lavoro non potrebbe mai e poi mai collaborare con un'azienda che ti impone ritmi, scadenze e controllo qualità
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
SilverM
messaggio Friday 14 August 2015 - 21:06
Messaggio #13

Special User
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 204
Iscritto il: Wed 14 September 2011 - 15:02
Utente Nr.: 55.916
Feedback: 0 (0%)




CITAZIONE (Lybra @ Friday 14 August 2015 - 21:42) *
CITAZIONE (albamk @ Friday 14 August 2015 - 21:15) *
Immagina se fosse stato supportato da Square Enix e fosse scaricabile dallo shop come normale dlc per una cifra X,non sarebbe malaccio e per quelli come te che non hanno problemi con l'inglese, amen.

Scopriremmo che un DLC del genere costerebbe probabilmente ben di più dei 10€ (già un ladrocinio) di un paio di mappe multiplayer, perché il lavoro di traduzione è ENORME, lunghissimo e soprattutto è un lavoro che "brucia" molto tempo e, ad oggi, le persone sono pagate ad ore di lavoro. Anzi probabilmente la traduzione oggi è la peggior spina nel fianco di un produttore software, se poi c'è il passaggio giapponese->inglese prima è un altro massacro
Se poi consideriamo le righe di testo di un jRPG quasi mi stupisce che si mettano dietro già solo con l'inglese...e infatti in molti casi non lo fanno e si tengono il gioco biggrin.gif

Produzioni amatoriali? Buoni per il mondo indie, dove i contatti umani tra sviluppatori e traduttori sono forti e dove non c'è alcuna pressione esterna...ma un "amatore" che magari traduce come secondo/terzo lavoro non potrebbe mai e poi mai collaborare con un'azienda che ti impone ritmi, scadenze e controllo qualità

Aspetta, non dico di non essere d'accordo col resto, tutt'altro, ma non penso proprio che una traduzione in DLC possa costare così tanto per un semplice motivo: prendiamo ad esempio il sopracitato Kingdom Hearts 3D. E' multi3 e costa 45€ (ovviamente anche nei paesi senza traduzione). Se fosse stato multi5, sarebbe costato sempre 45€. Di conseguenza se anche facessero la pazzia di mettere un DLC a più di 10 €, o il gioco lo fai pagare meno dall'inizio nel paese dove non c'è supporto alla lingua (cosa che non succederà mai) o semplicemente non lo metti a cifre così esorbitanti. 5 € vanno bene, non sono pochi (proprio per il fatto che io italiano in totale avrei speso in totale 50€ mentre gli altri 45 e basta). La traduzione è avvenuta dopo e va bene, ma non per questo puoi pretendere più di tanto (e c'è comunque l'esempio del recente Addio Deponia tradotto successivamente in italiano, anche se non si trattava di una traduzione proprio amatoriale, lingua italiana aggiunta gratuitamente su Steam, quindi noi ci abbiamo si messo i soldi per la traduzione, ma chi il gioco ce l'aveva già e non ha deciso di donare, la traduzione l'ha gratis).


--------------------
Il fumetto di Mega Man finalmente in italiano!
http://archiemegaman.blogspot.it/


Se i giochi conosciuti da tutti ti hanno stancato, qui potrai trovare informazioni su giochi di tutte le età, che pochi conoscono,
ma che sono comunque da giocare:
http://underratedgems.blogspot.com/

Forum di traduzioni(fumetti, mang e giochi):
http://traversetown.forumfree.it/

» Clicca per leggere lo Spoiler! «
The Legend of Zelda: Completato (NES)
The Legend of Zelda II Adventure of Link: Completato (NES)
The Legend of Zelda A Link to the Past: Completato (GBA)
The Legend of Zelda Link's Awakening DX: Completato (GBC)
The Legend of Zelda Ocarina of Time: Completato (N64)
The Legend of Zelda Majora's Mask: Completato (N64)
The Legend of Zelda Oracle of Season: Completato (GBC)
The Legend of Zelda Oracle of Ages: Completato (GBC)
The Legend of Zelda Four Sword: Completato (DSiWare)
The Legend of Zelda Four Sword Adventure: Completato (NGC)
The Legend of Zelda The Wind Waker: Completato (NGC)
The Legend of Zelda The Minish Cap: Completato (GBA)
The Legend of Zelda Twillight Princess: Completato (Wii)
The Legend of Zelda Phantom Hourglass: Completato (NDS)
The Legend of Zelda The Spirit Tracks: Completato (NDS)
The Legend of Zelda Skyward Sword: Completato (Wii)


E ora Metroid!
» Clicca per leggere lo Spoiler! «
Metroid(Zero Mission): Completato (GBA)
Metroid Prime: Completato (Wii)
Metroid Prime Hunters: Completato (NDS)
Metroid Prime 2 Echoes: In corso (Wii)
Metroid Prime 3 Corruption: 0% (Wii)
Metroid II Return of Samus: 0% (GBC)
Super Metroid: 0% (SNES)
Metroid Other M: 0% (Wii)
Metroid Fusion: 0% (GBA)
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Lybra
messaggio Friday 14 August 2015 - 21:47
Messaggio #14

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 1.676
Iscritto il: Fri 6 February 2009 - 11:46
Utente Nr.: 34.829
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
5069 - 3947 - 3313
Nintendo Network ID:
Autodelta85



CITAZIONE (SilverM @ Friday 14 August 2015 - 22:06) *
Aspetta, non dico di non essere d'accordo col resto, tutt'altro, ma non penso proprio che una traduzione in DLC possa costare così tanto per un semplice motivo: prendiamo ad esempio il sopracitato Kingdom Hearts 3D. E' multi3 e costa 45€ (ovviamente anche nei paesi senza traduzione). Se fosse stato multi5, sarebbe costato sempre 45€.

Il problema è tutto qui: nei videogiochi il prezzo finale al consumatore è "bloccato". Bloccato da cosa? Di fatto lo sappiamo tutti che salvo fluttuazioni di pochi titoli i prezzi di una generazione sono fissi dall'inizio alla fine generazione. Ergo essendo fisso il prezzo finale ed essendo fisse le vendite (previste) allora l'azienda ha una sola leva con cui giocare: il budget a disposizione.
Se so che il prezzo è quello che è e le vendite saranno quelle che sono è ovvio che l'azienda dovrà operare una scelta e la traduzione è UNA delle voci di spesa. Probabilmente KH è multi3 perché avranno valutato che a fronte di quel prezzo di vendita e delle vendite previste andare oltre sarebbe voluto dire incorrere in perdite.
Mi spiace che siete abbagliati da quella caz....ta di Kickstarter e dai suoi "Goal" ma un'azienda, in un mercato competitivo, funziona esattamente all'opposto di quel "Goal" che gli sviluppatori pongono in stile simil-mafioso per raggiungerli.

Il prezzo è fisso purtroppo e le vendite, soprattutto di certi giochi e certi generi sono quelli che sono. Se Xenoblade Chronicles per Wii fosse costato ai tempi 450€ anzichè 45€ sono strasicuro che Nintendo non si sarebbe fatta mezzo problema a tradurlo in 40 lingue biggrin.gif ma purtroppo la realtà non è questa.
Per cui io dico...il problema non si pone per un Mario Kart 8 che avrà sempre le sue ottime traduzioni, dovute a ottime vendite in relazione al prezzo finale, il problema non si pone nemmeno con la roba indie o finanziata "a muzzo" dove in qualche modo si fa la colletta e la si sfanga, il problema c'è tutto per qui titoli la maggior parte nipponici che dalle nostre parti sono amatissimi ma solo purtroppo da una piccolissima nicchia.
Ora chiedo: questa nicchia (di cui io faccio parte) sarebbe disposta a pagare tanto un videogioco del genere per sopperire alle scarse vendite ed avere comunque un gioco completo? Io si, io un "Lunar" lo avrei pagato ai tempi anche 200.000 lire pur di giocarci in italiano, ma sono che forse sono l'unico.

Dovremmo tornare allo spirito che c'era negli anni'90 in cui chi importava i giochi Saturn li pagava anche mezzo milione di lire, calcio negli zebedei è vero...ma li si gettava cuore (e portafoglio) oltre all'ostacolo pur di giocare con il proprio sogno, oggi vogliamo avere tutto,subito, in contemporanea mondiale...e poi vorremmo lasciare il conto da pagare a qualcun altro wink.gif
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
SuperPokemonFan
messaggio Friday 14 August 2015 - 23:42
Messaggio #15

Fanatic GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 742
Iscritto il: Sat 13 July 2013 - 18:52
Da: Roma
Utente Nr.: 61.108
Feedback: 0 (50%)




CITAZIONE (Lybra @ Friday 14 August 2015 - 22:47) *
Ora chiedo: questa nicchia (di cui io faccio parte) sarebbe disposta a pagare tanto un videogioco del genere per sopperire alle scarse vendite ed avere comunque un gioco completo? Io si, io un "Lunar" lo avrei pagato ai tempi anche 200.000 lire pur di giocarci in italiano, ma sono che forse sono l'unico.


Lunar in italiano la vedo dura laugh.gif Fu già un grandissimo traguardo averli in inglese con Working Designs...
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
uriel7
messaggio Friday 14 August 2015 - 23:47
Messaggio #16

The Pampero Man
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 11.235
Iscritto il: Mon 27 March 2006 - 20:21
Da: Chioggia - Venezia
Utente Nr.: 10.901
Feedback: 3 (100%)

Codice Amico:
3866-8001-9740



CITAZIONE (Cicciolll @ Friday 14 August 2015 - 16:25) *
L'inglese non lo impari in 1 mese

Scusa, mi ha colpito molto questa frase perché nel cercare di aiutare amici, Morosa e conoscenti ad INIZIARE l'apprendimento di questo idioma ho scoperto Questo Simpatico Libriccino (dal cui titolo è partito il collegamento diretto!) che è davvero fatto molto molto bene.

Non che trascorso quel periodo si possa dire di poter padroneggiare la lingua solo grazie a questo strumento (non di certo e pure nel testo viene ammesso), anche perchè personalmente non amo l'approccio mnemonico, ma devo dire che è uno degli "inizi" più funzionali/pratici/ingegnosi/e furbi che ho potuto sperimentare (su altri). smile.gif

Bon, fine OT (anche se spero di avervi messo la pulce nell'orecchio).

P.s. nel mio piccolo i due impulsi che han fatto in modo che da piccino (anni '80) mi avvicinassi alla lingua son stati proprio videogiochi e musica: ho sempre sofferto della sindrome del "devo capire!" e su C64 mica ricordo di aver trovato giochi in italiano... ed ho avuto una sorella più grande che a quell'epoca mi diceva "senti che bella 'sta canzone!": e così a 7/8 anni ho cominciato a tradurmi canzoni degli U2, Pink Floid, Spandau Ballet e Tears for Fears... ed io non è che all'epoca capissi bene certe cose (ma magari neanche adesso, eh!), ma almeno ci provavo per poter dire " si, è bella ma cos'è che sta cercando e non ha ancora trovato?!" (si, son sempre stato un po' cagacazzi, sin da bambino)biggrin.gif


--------------------
» Clicca per leggere lo Spoiler! «



Segui le gesta dell'Uriello Artista su DeviantArt!



THX to SpeedShine!
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Cicciolll
messaggio Saturday 15 August 2015 - 09:10
Messaggio #17

Utente GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 97
Iscritto il: Mon 29 September 2014 - 16:26
Utente Nr.: 62.641
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
0104-4243-5686



CITAZIONE (uriel7 @ Saturday 15 August 2015 - 00:47) *
CITAZIONE (Cicciolll @ Friday 14 August 2015 - 16:25) *
L'inglese non lo impari in 1 mese

Scusa, mi ha colpito molto questa frase perché nel cercare di aiutare amici, Morosa e conoscenti ad INIZIARE l'apprendimento di questo idioma ho scoperto Questo Simpatico Libriccino (dal cui titolo è partito il collegamento diretto!) che è davvero fatto molto molto bene.

Non che trascorso quel periodo si possa dire di poter padroneggiare la lingua solo grazie a questo strumento (non di certo e pure nel testo viene ammesso), anche perchè personalmente non amo l'approccio mnemonico, ma devo dire che è uno degli "inizi" più funzionali/pratici/ingegnosi/e furbi che ho potuto sperimentare (su altri). smile.gif

Bon, fine OT (anche se spero di avervi messo la pulce nell'orecchio).

P.s. nel mio piccolo i due impulsi che han fatto in modo che da piccino (anni '80) mi avvicinassi alla lingua son stati proprio videogiochi e musica: ho sempre sofferto della sindrome del "devo capire!" e su C64 mica ricordo di aver trovato giochi in italiano... ed ho avuto una sorella più grande che a quell'epoca mi diceva "senti che bella 'sta canzone!": e così a 7/8 anni ho cominciato a tradurmi canzoni degli U2, Pink Floid, Spandau Ballet e Tears for Fears... ed io non è che all'epoca capissi bene certe cose (ma magari neanche adesso, eh!), ma almeno ci provavo per poter dire " si, è bella ma cos'è che sta cercando e non ha ancora trovato?!" (si, son sempre stato un po' cagacazzi, sin da bambino) biggrin.gif


beh, se vogliamo ancora fare le cose più semplici e gratis vi consiglio di installarvi questo
DUOLINGO
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
uriel7
messaggio Saturday 15 August 2015 - 11:08
Messaggio #18

The Pampero Man
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 11.235
Iscritto il: Mon 27 March 2006 - 20:21
Da: Chioggia - Venezia
Utente Nr.: 10.901
Feedback: 3 (100%)

Codice Amico:
3866-8001-9740



Ecco, spesso consiglio un mix di libro sopracitato, proprio quell'App/giochino (esiste anche Babel, a pagamento però con molte più lingue) ed un semplice esercizio: scegliere una canzone al giorno e provare a tradurla.

Ma la cosa migliore è abbinare una passione di "intrattenimento" (come appunto la musica, la lettura, gossip, cinema, videogiochi) e poco alla volta seguirla in inglese.

Per cominciare, un semplicissimissimo esercizio: impostare il telefonino nell'idioma di albione. biggrin.gif sembra una sciocchezza, ma in fondo si è dimostrato molto più utile di quanto si possa immaginare. wink.gif

Bon, davvero, fine OT. happy.gif


--------------------
» Clicca per leggere lo Spoiler! «



Segui le gesta dell'Uriello Artista su DeviantArt!



THX to SpeedShine!
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Butterhands
messaggio Saturday 15 August 2015 - 11:28
Messaggio #19

Guru GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 4.909
Iscritto il: Fri 1 April 2011 - 15:39
Da: Lucca
Utente Nr.: 53.811
Feedback: 0 (0%)

Codice Amico:
1289-8195-7484



Secondo me alcuni giochi lasciati in lingua inglese hanno il loro fascino, mentre ce ne sono altri che necessitano di una traduzione, i lunghissimi giochi di ruolo per esempio. Cioè, ovvio che l'inglese è una lingua che dovrebbero conoscere tutti, però alcune sfumature secondo me non si colgono leggendo un testo lunghissimo in inglese, basti vedere quello che scrivevano nelle guide di pokémon world, dicevano che erano da preferire le versioni inglesi di pokémon Rubino e Zaffiro perché nelle veersioni italiane utilizzavano termini troppo infantili, perché per esempio chiamavano i pokéblocks pokémelle. Beh, non sanno evidentemente che le pokémelle sono state ispirate da quei dispenserini che se non sbaglio si chiamano "PEZ" infatti poi le pokémelle vengono lanciate al pokémon tramite il dispenser. Ma anche tante altre cose lette in inglese possono sembrare meno smielate rispetto all'italiano, perché non è la lingua madre e penso succeda perché sforzandosi concentrati di ricordare ogni parola inglese si perda un pò di attenzione al senso di tutto il discorso, quindi anche di quanto possano essere infantili le frasi lette, ecco perché secondo me una traduzione di giochi così pieni di dialoghi sia necessaria.


--------------------




Possessore di:
» Clicca per leggere lo Spoiler! «

Nintendo 3DS nerazzurro
2 Nintendo 64: giapponese con RGB e PAL francese moddato in RGB da me.
DS FAT Argentato e N5
DS lite verde
Wii bianco 4.3E+SOFTMOD
GameBoy Advance SP argentato+EZ4miniSD
Game boy advance SP Nero
Nintendo GameCube porpora
GameBoy Color verde scuro
Ps3 FAT
PSone
PSX modchip
Ps2 FAT nero
Ps2 slim modchip argentato
Negli USA, usa giocare a Cruis'n USA!
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
tafero
messaggio Saturday 15 August 2015 - 15:42
Messaggio #20

Fanatic GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 807
Iscritto il: Sat 16 July 2011 - 22:00
Da: Nichelino (TO)
Utente Nr.: 55.122
Feedback: 0 (0%)




Io resto dalla mia idea che, per quanto l'inglese sia obbligo da imparare per via molte ragioni ecc ecc ... se sono in Italia PRETENDO che un qualsiasi cosa che io acquisto (anche a 10€ non mi importa) abbia la mia lingua. Anche un libretto di istruzioni quando compro una televisione deve avere l'italiano per dire.
Io l'inglese lo so e non ho problemi a leggerlo e capirlo ma non tutti hanno capacità di apprendimento come la mia (o chi sa l'inglese ovvio) o comunque ha avuto la fortuna di impararlo. Non siamo tutti uguali (c'è gente che non sa parlare l'italiano e pretendete che impari l'inglese? XD)
Io ho imparato l'inglese (per lo meno le parole.. ) giocando ai videogiochi.. presi in mano il mio PAD quando avevo 16 mesi (mia madre è pazza XD). Sono del '91 e a quei tempi se c'erano giochi in italiano era perchè il gioco era davvero un'icona importante... senno il 99% dei giochi erano tutti in inglese. Anche se, magari, avevo 4-5 anni e giocavo ad un gioco inglese e leggevo una parola.. magari non la capivo ma comunque mi rimaneva impressa e, quando poi leggi il significato, capisci tutto. Se in un'intera frase, poi, non capisco 1-2 parole.. basta andare ad intuito con l'intera frase per capirne il senso. Ma resta il fatto che non tutti riescono a fare queste determinate cose (o non ne hanno la possibilità (?) )
Ma comunque il mio discorso era per dire che per quanto una persona debba/possa conoscere l'inglese (come dice Richard) per conoscere culture, lingue e cose differenti dalla nostra ecc ecc .. resta il fatto che se io voglio giocare il mio videogioco preferito dopo magari una giornata di lavoro impegnativa (o di scuola) non devo pure stare li ad esaurire nel leggere una lingua non mia nativa, con chissà quanti significati per un inglese non proprio facile (vedere magari un The Witcher III ) e trovarne una traduzione e capirne tutto il senso. Cioè io sto videogiocando per rilassarmi non di certo per "tornare" a lavorare XD un gioco in italiano (anche se, magari, localizzato male che ne so) è sicuramente più godibile e più fluido da giocare che un gioco in una lingua non mia.
Spero di essermi spiegato bene lol
Cioè per questo "PRETENDO" che qualsiasi gioco sia localizzato nella mia lingua poi sarà il giocatore stesso a decidere se giocarlo in inglese, francese, italiano, burundi o mongolo (conosco di persone totalmente italiane che giocano a giochi in inglese ... perchè non lo so xD)

Messaggio modificato da tafero il Saturday 15 August 2015 - 15:43


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post

3 Pagine V   1 2 3 >
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: Mon 20 February 2017- 04:56

.: GBArl.it :. Copyright © 2003-2015, All Rights Reserved.
Loghi, documenti e immagini contenuti in questo Sito appartengono ai rispettivi proprietari,
e sono resi pubblici sotto licenza Creative Commons

Creative Commons License
.::.