IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Seguici su:    
 
Closed TopicStart new topic
> [Recensione] EzV Plus
.:MIK:.
messaggio Sunday 20 July 2008 - 11:13
Messaggio #1

OsUp Developer
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 1.267
Iscritto il: Sun 15 July 2007 - 18:22
Da: Zion
Utente Nr.: 19.564
Feedback: 1 (100%)




EzV Plus
[ English Version | Versione Italiana ]




L'ormai epocale “battaglia all'ultima features” tra i team produttori di flashcard, continua imperterrita il suo cammino. Dopo, infatti, lo sviluppo del supporto alle microSDHC, che ormai è ritenuta una caratteristica indispensabile e di scontata presenza nei nuovi prodotti, si cerca di portare avanti un progetto in grado di offrire, oltre ai normali e molto ricercati canoni di semplicità ed immediatezza, un giusto approccio alla filosofia del “tutto e subito”.
Uno dei team che sta combattendo a denti stretti questa guerra tra colossi e che non ha la minima intenzione di battere in ritirata è, senza dubbio, l'ormai famosissimo team EZ.
Gruppo ormai storico, è stato uno dei primi che si è affacciato sulla scena dell'hacking per GBA e DS, sviluppando le soluzioni per Slot-2 più richieste e di maggior successo, in grado di offrire solidità e affidabilità e di coniugare l'esigenti richieste degli utenti con la semplicità e l'immediatezza di utilizzo .

Quando, poi, alla fine del 2006, assistemmo alla rivoluzione del mondo dell'hacking DS con l'immissione sul mercato delle prime flashcard Slot-1, il team EZ seppe comunque rimanere al passo coi tempi, mettendosi al lavoro per poter offrire un prodotto valido ai loro seguaci: dopo alcuni mesi, infatti, fece il suo ingresso sulla scena la tutt'ora celebre EZ V, riproposta qualche mese fa in una edizione limitata, in bundle con alcuni accessori per il DS.

A distanza di più di un anno, dunque, il team Ez, non si fa dimenticare, e rilascia una nuova card, che si preannuncia sicuramente competitiva, la Ez V Plus.

Oggi, sul nostro ormai vissuto banco di prova, troviamo proprio questa nuova card, che analizzeremo con cura, scavando, come di consueto, tra le sue features più nascoste e più segrete, lodando i suoi pregi, e sottolineando i suoi difetti.


Introduzione & Caratteristiche

Prima ancora di aprire il pacco contenete il sample per la nostra recensione, c'è una cosa che ci salta subito agli occhi: già leggendo il nome della nuova card, capiamo che la neonata EZ V Plus è, in realtà, un'evoluzione della sopracitata EZ V. Evidentemente dunque, il team non ha voluto rivoluzionare la strategia e la tipologia di flashcard già collaudata, che si è rivelata, stando al numero di unità vendute, vincente ed estremamente competitiva.


Per tenersi al passo coi tempi però qualche aggiunta è d'obbligo: così il team EZ è partito dalle features della precedente card, aggiungendo nuove funzioni e migliorandone alcune già sviluppate, tentando, così di rimediare ai parecchi grattacapi che hanno afflitto i possessori dell'ormai anziana EZV.

Proseguiamo dunque, analizzando le caratteristiche principali della card così come elencate dal produttore:
CITAZIONE
Stable, Compatible
  • NOPASS technology, no need to modify DS console, no harm to the console, keeps console warrant.
  • Side plugin, prevent the MicroSD/SDHC suddenly drop, looks like original card
  • Support official Slot2 expansion device
  • Softreset reduces the damage to the power switch
  • Support MicroSD/SDHC, high capacity, high speed, no speed drop.
  • Direct save to MicroSD/SDHC, no more save loss.
Easy to Use
  • Plug and play, no more passme
  • Drag and play, no more convert software
  • Easy to manage. support copy and delete
  • Easy to link. support GBA/DS game linker, support single card download play.
MultiMedia
  • Video player, support DPG 1.0 and 2.0
  • Music play, support mp3, wav, mod
  • Text reading, bookmark support
  • Picture viewing, support jpg, bmp,png
Interface, operation
  • Graphic user interface, what you see is what you control
  • Game list with thumbnail, icon size adjustable
  • Support touch screen and hot key
  • Skin changeable, support skin remake
Expansion
  • RAM expansion, support offcial web browser
  • Rumble support, strength adjustable
  • GBA game support
  • Light control adjustable
  • Homebrew support, autoDLDI supported
  • Use as a passme, boot slot2 card

Come possiamo vedere, quindi, poco di nuovo sotto al sole. I principali cambiamenti sono in effetti l'aggiunta del supporto SDHC (ormai in dotazione a quasi tutte le nuove card) , l'implementazione del Dual-Cheat system e l'aggiunta del supporto per la gestione del menu tramite touchscreen. In più è stato definitivamente eliminato il tanto famoso quanto discusso Hybrid Tool, in favore di un sistema di puro drag & drop, decisamente più pratico. Inoltre sono state implementate le classiche funzioni di gestione dei file che ormai stanno diventando un must dei firmware delle nuove flashcard.
Per il resto, come ci aspettavamo, le caratteristiche sono del tutto simili a quelle della precedente EZ V: supporto diretto a file multimediali attraverso MoonShell, supporto per DLDI, skin modificabile... insomma nulla di più di tutte le altre card presenti sul mercato.

Forse, ci aspettavamo qualcosa in più da questo storico team, magari un vero e proprio stravolgimento, in modo da distanziarsi un po' di più dal suo progetto precedente. Tuttavia, trattandosi per il momento solo di una sensazione, non ci sbilanciamo oltre e continuiamo la nostra recensione, mettendo finalmente le mani sulla card vera e propria in modo da testare di persona tutte le caratteristiche sopra elencate.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
.:MIK:.
messaggio Sunday 20 July 2008 - 15:27
Messaggio #2

OsUp Developer
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 1.267
Iscritto il: Sun 15 July 2007 - 18:22
Da: Zion
Utente Nr.: 19.564
Feedback: 1 (100%)




Primo Contatto




Armati di forbici, ci avviciniamo con fare minaccioso all'ormai consueto pacchetto giallo marchiato DHL.
Aperto il primo involucro, ne troviamo immediatamente un secondo identico, più piccolo, entro cui finalmente si trova la confezione della EZ V Plus, avvolta in plastica a bolle ben sigillata da nastro adesivo.

Come si può notare dalle immagini, ai nostri occhi appare ancora una volta una confezione simile a quelle che si trovano comunemente appese agli espositori dei negozi, con tanto di tipico foro a “T capovolta”; ciò contrasta con l'impossibilità, quantomeno pratica, di rivendere tali accessori in un comune esercizio commerciale.


La confezione, interamente in cartone, presenta una fantasia alquanto futuristica, disegnata con i colori tipici del team EZ: bianco, nero, grigio ed arancione. Sul fronte della scatola, il logo e l'immagine della card sono lucide, in modo da far risaltare maggiormente la figura semplice e lineare della EZ V Plus. Sul retro della confezione invece, oltre che ad una ulteriore riproduzione dell'immagine della card e del relativo logo, è stampata una brevissima descrizione delle features della EzV Plus, identica a quella da noi riportata nel paragrafo precedente.


Una volta aperta la confezione, troviamo un piccolo vassoio in plastica bianca semi trasparente, non dissimile da quello già ampiamente usato dagli altri prodotti della linea EZ, che funge da espositore e da supporto per il ricco contenuto della confezione: insieme alla card troviamo infatti uno stilo marchiato EZ, un pennino da pollice ed un piccolo lettore di microSD.

Iniziamo pertanto questa recensione analizzando singolarmente ogni oggetto presente nella confezione.
  • Pennino da pollice
    Si tratta, evidentemente, di un oggetto costituito da una placchetta di plastica bianca con due fessure dentro le quali passa un elastico da merceria, bianco anch'esso.
    Certo, non si tratterà di un ritrovato tecnologico particolarmente avanzato, ma sicuramente può offrire un maggior comfort durante le partite con giochi che richiedono, oltre all'uso del touchscreen, anche quello dei pulsanti L e R, difficili da raggiungere se si è costretti ad usare lo stilo classico.
    La punta del pennino da pollice, risulta sufficientemente liscia: possiamo, quindi, star tranquilli ed essere sicuri di non arrecare alcun danno allo schermo del DS.

  • Stilo
    Lo stilo, in plastica e metallo, ha un design del tutto particolare: la punta trasparente, in contrasto con la plastica nera ed il metallo lucido, crea un effetto singolare durante il suo utilizzo. Strutturalmente non c'è da eccepire: il pennino infatti risulta leggero e resistente e la punta è sufficientemente liscia.
    Sul clip, la parte terminale dello stilo, troviamo inoltre una placca tonda di plastica nera su cui è riportato, in bianco, il logo del team EZ. Questa placchetta resta al di fuori dello slot per i pennini del DS, fungendo anche da piedino d'appoggio supplementare per la console; a tal proposito, c'è da sottolineare che, con lo stilo inserito nell'apposito slot del Nintendo DS, la console risulta inclinata (anche se di pochissimo) verso sinistra a causa dell'eccessivo spessore della placchetta rispetto ai gommini standard che sorreggono la macchina.

  • Lettore microSD
    Arriviamo alla prima, vera nota decisamente dolente.
    Al tatto il lettore, totalmente in plastica, risulta estremamente leggero e si ha subito la giusta misura della sua altissima fragilità. L'attacco per la porta USB è inoltre diverso da quello standard: presenta, infatti, solo la parte con i contatti, invece che il normale becco con la sezione rettangolare tipica di molti apparecchi che sfruttano la connessione Universal Serial Bus. Inoltre l'inserimento e, soprattutto, l'estrazione della microSD, risultano essere molto difficoltosi, tanto da rischiare di rovinare la memory card, come effettivamente accaduto durante le nostre prove.
Esaurita l'analisi di tutti gli accessori aggiuntivi contenuti nella confezione, passiamo ora, finalmente, all'esame della flashcard vera e propria.
L'EZ V plus è riposta in un contenitore di plastica trasparente e opaco che, sul fronte, riporta stampata ancora una riproduzione del logo del team.


La card risulta subito essere strutturalmente robusta ed affidabile, senza cedimenti troppo evidenti. Tuttavia, dopo un esame un po' più attento, notiamo la presenza, ancora una volta, di una caratteristica che pare stia diventando una costante in tutte le nuove flashcard: sollevato l'adesivo frontale dell' EZV plus, che ripropone la stessa fantasia della confezione, troviamo due fori quadrati sulla superficie della scocca da cui si scorgono due chip. In particolare il più grande dei due è un ACTEL ProASIC2 A3P250, vero e proprio processore della card, che contiene la parte non modificabile del firmware della EZ: viene naturale pensare che queste aperture nella shell della flashcard rappresentino il tallone d'Achille della EZV plus, dato che, almeno potenzialmente, potrebbero seriamente minare la solidità e l'integrità dell'apparecchio, a seguito ad esempio di cadute accidentali.


Per quanto riguarda il retro della EZV plus, c'è ben poco da dire: presenta solo i contatti della flashcard e la fessura, in questo caso posta lateralmente lungo il bordo della scocca, in cui va inserita la microSD. L'inserimento della memory card sello slot laterale è piuttosto semplice e fluido e, nonostante l'assenza di qualsiasi sistema di bloccaggio, la microSD rimane ugualmente ben salda all'interno del suo alloggiamento.


Inserendo la EZV plus nel DS, notiamo con piacere che quest'operazione risulta notevolmente fluida, senza alcun tipo di attriti o di problemi relativi a sporgenze.

In conclusione, possiamo dire che la confezione della EzV Plus è caratteristicamente ricca, anche se c'è da tener conto della scarsa qualità di alcuni componenti, come il lettore microSD e della mancanza, come nella maggior parte dei casi, di un supporto con il firmware necessario per il funzionamento della card.
La forma della flashcard in esame, poi, è in tutto e per tutto identica a quella di una normale cartuccia commerciale e si adatta alla perfezione allo slot del DS, da cui, una volta inserita, non sporge minimamente.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
.:MIK:.
messaggio Sunday 20 July 2008 - 19:35
Messaggio #3

OsUp Developer
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 1.267
Iscritto il: Sun 15 July 2007 - 18:22
Da: Zion
Utente Nr.: 19.564
Feedback: 1 (100%)




Preparare la Card

Veniamo ora ad uno dei momenti fondamentali della nostra recensione, in cui descriveremo brevemente cosa fare, e come farlo, per avere una flashcard operativa al 100%.

Apriamo purtroppo questa sezione con una piccola nota negativa: con nostro sommo stupore, scopriamo che la EzV Plus non ha un sistema operativo compilato ad hoc, ma supporta lo stesso firmware della precedente EZV. Sicuramente comprendiamo come la tipologia di card e la strada che si segue per il concepimento del relativo sistema operativo non possano essere cambiati in maniera radicale, ma c'è senza dubbio da notare come questo prodotto, che è stato presentato come una vera novità, si stia dimostrando in realtà una sorta di remake della sua precedente iterazione.

Tornando all'installazione dell'OS della EzV Plus, il procedimento è come sempre davvero molto semplice: basta infatti scaricare l'archivio contenente i file dal sito del produttore, o dal nostro archivio news, e scompattarne il contenuto nella root della nostra microSD.

I file che compongono l'OS della EzV Plus sono organizzati secondo la seguente gerarchia:
CODICE
- ez5sys.bin
+moonshl
        |- ...
        |- bookmrk1.sav
        |- bookmrk2.sav
        |- bookmrk3.sav
        |- ez5s.dldi
        |- ez5sdhc.dldi
        |- lang0.ini
        |- lang1.ini
        |- moonshl.ini
        |- moonshl.sav
        |- resetsp.bin
        |- system.ank
        |- system.fon
        |- system.l2u
        |+custom
                |+ lang0
                |+ lang1
                |- ...
                |- comp_boxplus.b15
                |- comp_cancel.b15
                |-...
         |+ Fonts
         |+ Lang
         |+ plugin
         |+ skin

Ovviamente le cartelle che ci interesseranno di più sono Lang, in cui ci sono i file che traducono le stringhe restituite dall'OS nella nostra lingua, skin, contenente, come è facilmente intuibile, i file relativi all'interfaccia grafica, e plugin in cui ci sono i file che stabiliscono la corrispondenza tra estensione ed il programma da avviare.
E' evidente, inoltre, che il sistema operativo in questione sia in gran parte ispirato a MoonShell, di cui mantiene anche all'organizzazione dei file.

Le nostre impressioni, quindi, si stanno trasformando in certezze: l'EZV Plus si sta dimostrando sempre più simile alla sua antenata, facendo svanire pian piano l'immagine di una card nuova, in favore di quella di un miglioramento e rinnovamento di un prodotto ormai datato.

Non ci resta dunque che passare alla prossima sezione della nostra recensione per verificare l'effettiva performance del sistema operativo durante l'utilizzo.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
.:MIK:.
messaggio Wednesday 23 July 2008 - 08:49
Messaggio #4

OsUp Developer
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 1.267
Iscritto il: Sun 15 July 2007 - 18:22
Da: Zion
Utente Nr.: 19.564
Feedback: 1 (100%)




GUI e Sistema Operativo


Eccoci, dunque, al vero e proprio inizio dei nostri test di compatibilità e, soprattutto, di stabilità ed intuitività dell'interfaccia utente implementata in questa revisione della EZ V.


Come molte altre flashcard, l'EZ V Plus non è progettata per sfruttare la possibilità di avvio automatico, o auto-boot: all'accensione, infatti, si viene indirizzati alla normale dashboard del Nintendo DS, mentre talune altre soluzioni utilizzano le chiamate hardware per mostrare automaticamente il menu principale del loro OS.


Selezionata l'opzione corrispondente all'avvio della card, vedremo un'immagine introduttiva (un classico splash screen) che occupa entrambi gli schermi della console: sullo schermo superiore compare un'immagine della confezione della EZ V Plus, mentre sullo schermo inferiore, vediamo riproposto solo il logo della card. Subito dopo assistiamo alle brevi fasi di caricamento dell'OS per poi, dopo alcuni istanti, giungere finalmente, nel menu principale dello stesso.

L'OS appare, fin dal primo esame, organizzato in maniea molto lineare ed intuitiva, di modo tale da non far perdere l'utente nei meandri di opzioni troppo avanzate e di difficile comprensione. Sullo schermo superiore troviamo l'elenco dei file presenti nella memory card, organizzati un una comunissima lista alfabeticamente ordinata: non ci sono distinzioni o “filtri” di qualsiasi genere per la visualizzazione, dunque in questo elenco verranno visualizzati tutti i dati presenti nella microSD, che siano essi giochi, salvataggi, cartelle o file di qualsivoglia estensione.

Accanto ad ogni file, viene inoltre mostrata la relativa icona, per permetterne una rapida distinzione ed ottimizzare il tempo necessario alla ricerca del software desiderato.

La porzione di menu visualizzata sul touchscreen, invece, si può facilmente distinguere in tre diverse sezioni: sulla sinistra troviamo delle icone allineate verticalmente che, ci permettono -in ordine dall'alto al basso- di correggere a nostro piacimento la luminosità degli schermi qualora ciò sia supportato dal nostro modello di console, abilitare il soft-reset per tornare al menu della flashcard senza dover necessariamente spegnere e riaccendere il DS (tale funzione è richiamabile durante il gioco tramite la pressione simultanea dei tasti L+R+A+B ), visualizzare una breve guida all'uso, aprire il menu delle impostazioni oppure spegnere la console.


Nella sezione al centro dello schermo troviamo l'icona e la descrizione del file attualmente selezionato, la funzione (GBA Link oppure vibrazione) attiva relativa all'EZ 3-in-1 Expansion Pack, la cui integrazione è ovviamente, supportata nativamente, nonchè un grande tasto di color celeste per il caricamento della ROM; nell'ultima riga si legge il nome del file correntemente caricato nella memoria NOR della Ez V 3-in-1. Nell'ultima sezione, sulla parte destra dello schermo, è visualizzata l'ora corrente e sono ubicati due pulsanti con i quali è possibile scorrere l'elenco dei file.


Vediamo ora, in particolare, le impostazioni della EZ V Plus, raggiungibili attraverso il sottomenu Settings:
  • selezione della lingua: ci viene proposta un'ampia scelta di idiomi tra i quali, fortunatamente, compare anche il nostro amato italiano.
  • l'intensità della vibrazione della 3-in-1: opzione funzionante ed utile, ovviamente, solo se si è in possesso dell'espansione prodotta dal Team EZ.
  • stile del menu: in realtà si tratta solo della scelta della dimensione delle icone visualizzate nel file browser.
Attraverso il menu “help”, invece, è possibile venire a conoscenza di utili scorciatoie da D-pad per la gestione della copia e del backup dei dati presenti nella 3-in-1, oltre che deii comandi brevi per le funzioni copia-cancella, gestite rispettivamente con i pulsanti Y e X.
Una piacevole aggiunta è lo spegnimento automatico dell'illuminazione dei due schermi dopo circa 5 minuti di inattività, onde evitare consumi energetici inutili.
Da notare, tuttavia, l'evidente mancanza di un selettore della skin attualmente in uso, cosa che comporterà dunque il cambiamento manuale dell'interfaccia grafica, senza poterne installare più di una.

Girovagando nel menu, notiamo con piacere che tutte le estensioni supportate dal MoonShell (e dunque dpg, txt, mp3, eccetera) sono fruibili nel file browser: in questo modo si può avviare qualsiasi file multimendiale direttamente dal menu, senza bisogno di ulteriori programmi, grazie alla totale fusione del già citato ed apprezzatissimo homebrew di riproduzione audio/video con il menu della EZV Plus.

Non c'è che dire, dunque: questo OS, chiaramente derivato dal codice di Moonshell, benchè in alcune sfumature risulti poco intuitivo (vedi per esempio la selezione della lingua, per cui è necessario toccare il simbolo “>>”), si dimostra piuttosto stabile ed in grado di avvicinarsi alle esigenze di tutti gli utenti, grazie anche alle sue numerose caratteristiche personalizzabili.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
.:MIK:.
messaggio Friday 25 July 2008 - 21:21
Messaggio #5

OsUp Developer
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 1.267
Iscritto il: Sun 15 July 2007 - 18:22
Da: Zion
Utente Nr.: 19.564
Feedback: 1 (100%)




Compatibilità e Performance

Eccoci arrivati, ora, a testare la vera resa del sistema operativo della EZ V Plus. Come sempre procederemo a due differenti batterie di test: nella prima, sarà verificata la compatibilità della flashcard con i titoli commerciali; la seconda sarà invece relativa ai titoli homebrew (in particolare le più apprezzate utility) che ormai godono di una diffusione quasi paragonabile ai giochi ufficiali.

Per le nostre prove, useremo un profilo hardware standard come segue:
  • DS Lite v7 (firmware originale)
  • EZ V Plus con firmware v1.85 (il più recente al 25 luglio 2008)
  • microSD Kingston, made in Japan, da 2Gb
Homebrew
Abbiamo utilizzato applicazioni particolarmente celebri, come DSOrganize, Diagnose, Win2DS, e molte altre: non abbiamo riscontrato alcun problema né riguardo all'auto-patching per le librerie DLDI (deputate alla gestione degli accessi in lettura/scrittura), che si è dimostrato efficace e perfettamente funzionante, né tantomeno rallentamenti nella lettura dei dati od altre grane di sorta. L'unico problema che abbiamo riscontrato riguarda DSVideo che, all'avvio, visualizza una schermata che ci invita a patchare il file .nds con le appropriate DLDI.
In definitiva, possiamo comunque definirci soddisfatti della performance di questa flashcard con la libreria software di origine amatoriale: potendo facilmente imputare l'errore con DSVideo ad un bug o nel programma in sè o nelle DLDI a corredo della EZV Plus, siamo comunque fiduciosi esso venga risolto in tempi brevissimi.

Giochi DS
Esaminiamo ora la compatibilità con i titoli commerciali del DS, testando la flashcard, in particolare, con alcuni di quei giochi che hanno sempre dato problemi e filo da torcere ai produttori di questa tipologia di hardware.
  • Elite Beat Agents - test di una ROM da 1Gbit: titolo ricorrente nelle nostre recensioni, mira a testare la stabilità dell'OS della flashcard alle prese con un dump di dimensioni particolarmente consistenti. Durante una normale sessione di gioco di circa 5 minuti, non abbiamo riscontrato alcun problema.
  • Castlevania - Dawn Of Sorrow - test streaming video: famoso incubo che ricorre nei sogni di quasi tutti i team durante la progettazione di un nuovo OS. In questo caso, l'avvincente video di introduzione del gioco risulta perfettamente fluido. Anche in questo caso, dunque, test superato egregiamente.
  • I Simpsons - Il videogioco test ACT IMAGINE : come ulteriore riprova del test riguardo alla riproduzione video in streaming, abbiamo provato il gioco dei personaggi storici di Matt Groening, i Simpson. Anche in questo caso, i video, compressi con il codec della ACT IMAGINE, risultano fluidi e non presentano rallentamenti o altri disturbi.
  • Mario Kart DS - test fluidità durante il gioco: come è facilmente immaginabile, tutto funziona come dovrebbe: non un rallentamento o alcun disturbo durante una sessione di gioco standard.
Questa lista potrebbe andare avanti ancora a lungo, tuttavia reputiamo più logico provare quei titoli che, per una ragione od un'altra, saino di maggior rilievo pratico, andando a sottolineare nuovamente come l'intera serie 5 delle EZ-Flash poggi sulla stessa base software; in soldoni, la compatibilità di questa edizione "plus" è perfettamente coincidente con quella della sua iterazione precedente
Niente da eccepire, dunque: la flashcard funziona egregiamente sia con ROM commerciali che con i titoli dell'ormai vastissimo mondo homebrew.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
.:MIK:.
messaggio Friday 25 July 2008 - 21:27
Messaggio #6

OsUp Developer
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 1.267
Iscritto il: Sun 15 July 2007 - 18:22
Da: Zion
Utente Nr.: 19.564
Feedback: 1 (100%)




Conclusioni

Siamo, dunque, giunti al momento conclusivo della nostra recensione, in cui siamo chiamati a tirare le somme dei nostri test, in modo da riassumere in maniera estremamente sintetica il nostro giudzio complessivo sulla EZV Plus.
Come abbiamo scoperto nel corso della recensione, in effetti la card in esame è in tutto e per tutto una sorta di remake dell'ormai anziana EZV. Fortunatamente però, il team EZ è riuscito a migliorare decisamente il suo prodotto per Slot-1 tramite una costante cura degli aggiornamenti del sistema operativo (o kernel, come da loro definito), aggiungendo anche il supporto SDHC e quello per il Dual Cheat System, sicuramente utile ai più smaliziati. Altrettanto elevata la lista di compatibilità, come peraltro ci attendevamo da un prodotto del brand EZ, anche se nuovamente precisiamo che questa combacia perfettamente con quella della sua antenata, condividendone il lato software.
Per quanto riguarda l'aspetto hardware, oltre che alla qualità decisamente scandente del lettore di microSD, non abbiamo nulla da eccepire né sulla solidità degli altri accessori, né sulla flashcard in sé, i cui standard costruttivi rimangono notevolmente elevati. Peraltro, la EZV Plus viene commercializzata in tre diverse varianti: una edizione "normale", qui recensita e dotata degli accessori descritti, una edizione "Express" contenente la sola flashcard, una edizione "completa" che include la pluripremiata espansione 3-in-1; ne deriva dunque che questa soluzione possa agevolmente adattarsi a tutti gli usi ed a tutte le tasche.

Effettuiamo ora la consueta estrema e finale sintesi delle nostre impressioni, schematizzate nel seguente, brevissimo elenco di pro e contro.

Pro
+ utilizzo diretto delle ROM senza operazioni di preparazione, grazie all'eliminazione del famoso Hybrid Tool
+ integrazione totale con MoonShell che permette l'avvio di file multimediali direttamente dal menu principale
+ modalità di risparmio energetico automatica durante lo standby, con lo spegnimento dell'illuminazione dei due schermi del DS
+ supporto per i file di codici in formato cht o ards, rispettivamente in formato proprio della EZV e ufficiale Action Replay
+ confezione piena di utili accessori


Contro
- prodotto poco innovativo
- scarsissima qualità del lettore di microSD
- assenza nella confezione di un supporto con i file necessari per il funzionamento della card


Recensione scritta da .:Mik:. per GBARL.it.
La riproduzione della stessa, senza il consenso dell'autore, è severamente vietata al di fuori nel network RL.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post

Closed TopicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: Sun 22 October 2017- 00:06

.: GBArl.it :. Copyright © 2003-2015, All Rights Reserved.
Loghi, documenti e immagini contenuti in questo Sito appartengono ai rispettivi proprietari,
e sono resi pubblici sotto licenza Creative Commons

Creative Commons License
.::.