IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Seguici su:    
 
Closed TopicStart new topic
> [Recensione] Supercard DS ONE Mk. II (SDHC)
Dragon Chan
messaggio Tuesday 18 March 2008 - 13:17
Messaggio #1

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.872
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Supercard DS ONE - Mk. II (SDHC)
[ English Version | Versione Italiana ]


Quick Links
Homepage: http://eng.supercard.cn/
Updates: GbaRL.it Download Area


I nostri ringraziamenti vanno al Team Supercard e a Romman per averci fornito il sample di questa recensione.

Supercard: a meno che non siate dei completi esordienti nel mondo dell'hacking GBA/DS (o viviate su Marte), il nome non dovrebbe esservi sconosciuto. Questo marchio, infatti, e' responsabile di una vasta gamma di prodotti di successo ed ampiamente conosciuti tra gli addetti del settore e non. Tornando indietro nel tempo, poi, quando il touch screen lo si poteva vedere solamente in Star Trek e il Gameboy Advance era il massimo della tecnologia, quella grossa, pesante e strana cartuccia blu con l'alloggiamento per le SD fu per molti di noi (me compreso) il primo passo dentro questo particolare mondo.

La loro striscia vincente non e' ancora finita: dopo una partenza lenta e incerta, dovuta soprattutto alla estrema giovinezza del sistema operativo della card che presentava un certo numero di difetti, il kit Supercard DS One si e' affermato come uno dei piu' affidabili, ricco di caratteristiche (alcune delle quali esclusive) e meglio supportati sul mercato. Nonostante le vendite per questo kit siano state più che sufficienti perchè il team potesse riposare sugli allori, l'ultimo anno ha visto un flusso costante di aggiornamenti, ciascuno dei quali migliorava le performance generali della card o aggiungeva nuove funzioni; adesso, il nostro sito e' orgoglioso di recensire l'ultimo aggiornamento di questo apprezzato hardware, la Supercard DS ONE SDHC, che chiameremo da ora in poi 'Mk. II'.

Introduzione & Caratteristiche

Semplicità d'utilizzo, eccellente qualità costruttiva, supporto costante: queste tre caratteristiche hanno sempre contraddistinto le Supercard. Ciò era vero per le (relativamente) vecchie flashcard per GBA, funzionanti con le CF o le SD, ed è tuttora vero per questa nuova DS ONE: tutto ciò di cui avete bisogno è nella cartuccia, sia esso l'homebrew patching, opzioni di gioco avanzate o semplicemente gustarsi un pò di musica; l'unico vero requisito, al fine di utilizzare la card e' ovviamente una microSD. Visti poi gli standard raggiunti da questo team, non possiamo che aspettarci l'eccellenza da questa nuova card.



Come abbiamo brevemente menzionato sopra, questo non è del tutto un nuovo design, quanto piuttosto una versione aggiornata della largamente diffusa DS ONE non SDHC, e la riprova di ciò è data anche dal fatto che gli aggiornamenti del sistema operativo sono condivisi da entrambi i modelli di Supercard. Come di consueto apriamo questa recensione dando un rapido sguardo alla lista delle funzionalità così come ci viene fornita dal produttore:
  • Plug 'n Play (No FlashMe, No PassMe, No convert).
  • 100% Clean Rom Support. 100% game capatibility.
  • Support PASSME function. Can boot GBA slot. Hotkey L+B at OS menu.
  • GBA union function, support GBA game union and can be saved. Enable GBA game be loaded to slot 2. need SCCF, SCDS, SCL.
  • no PC software required, just Drag 'n Drop file from PC to flash memory card.
  • Hardware save support. Easy to backup and exchange save with other players.
  • THREE mode designed
    Clear ROM mode: (100% Clean Rom Support. Just Drag 'n Drop file from PC to flash memory card.)
    Patch Mode: (RESET, Realtime Cheat Code, Realtime Game Guide, Realtime Save, Multiple Saver, save to flash card directly without any save lost. Just Drag 'n Drop file from PC to flash memory card.)
    Super Mode: (Need extra software, ROM needs to be converted by PC. This Mode is designed for future functions. Such as if there is a game save more than 4M.)
  • Unlimited storage. Support FAT/FAT32. (Recommend FAT)
  • Blue-Light engine included. Support High speed flash memory card without any slow down.
  • DS original cartridge size, the perfect solution of slot 1.
  • TFlash/MicroSD slot Push'n Push design, easy to use.
  • Micro firmware designed, and extended skin which is fully upgradeable.
  • MoonShell built-in design. Can play MP3, Ogg and DPG2 directly in SuperCard DS system. Capatible with DPG0/DPG1. It also support eBook and view picture. It's a real multimedia system.
  • Support DS Browser, need SCCF, SCSD, SCL.
  • Support SC Rumble Series as a rumble package.
  • Powerful OS Menu System. Game list support text list, small icon list and big icon list. Support touch operation.
Eccezion fatta per l'Engrish che i produttori di flashcard ci hanno fatto conoscere ed apprezzare, è difficile non notare la lunghezza della lista: fra caratteristiche più comuni se ne trovano altre più peculiari come il Real Time Save e la possibilità di avere più save file per ogni gioco, un visualizzatore in-game di testo per un rapido sguardo ad una soluzione. Anche la vecchia serie di Supercard Slot-2 è pienamente integrata con la DS ONE che è in grado di sfruttarla per alcune funzionalità avanzate, ad esempio per fornire RAM aggiuntiva per homebrew e l'Opera DS Browser, utilizzare la funzione link tra giochi DS e GBA ed attivare la vibrazione attreverso una SuperCard Rumble. Il software di sistema, come diremo più avanti, è uno degli aspetti di questo flash kit che più è stato sviluppato, epurandolo di tutti i difetti delle precedenti versioni per diventare un'interfaccia più solida ed accessibile.

Comunque, conoscendo il team SC, non definiremmo questa lista come definitiva e non saremmo sorpresi se nuove funzionalità venissero aggiunte o migliorate - dopo tutto, l'annuncio del Real Time Save è stata un'uscita del tutto inaspettata - quindi è tenendo a mente queste tacite promesse che proseguiamo la nostra recensione.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Rigel_k
messaggio Tuesday 25 March 2008 - 12:22
Messaggio #2

Expert GBA/NDS
Gruppo icone

Gruppo: Membri
Messaggi: 2.348
Iscritto il: Mon 18 December 2006 - 15:58
Da: Alessandria
Utente Nr.: 15.418
Feedback: 2 (100%)

Codice Amico:
2294 - 3975 - 5724



Primo Contatto




E' con un certo senso di deja-vu che ci avviciniamo al nostro banco di prova, anche solo per tutte le volte che ci siamo trovati di fronte alla tipica confezione giallo-rossa di DHL: il campione che ci è stato inviato è stato l'ultimo ad uscire di fabbrica, nonostante nel tardo febbraio 2008 siano state apportate leggere modifiche alla piastra dei circuiti di cui, comunque, terremo conto più avanti. Questa volta abbiamo ricevuto un pacchetto piuttosto voluminoso: dopo aver aperto l'involucro esterno ci troviamo di fronte ad una solida confezione; la terza immagine mostra il contenuto: la nostra flashcard avvolta nel pluriball. Dire che la DS ONE fosse "ben confezionata" è un eufemismo: al team un premio per la cura che hanno impiegato nel confezionamento, è stato necessario ricorrere a qualcosa ben più tagliente di un normale paio di forbici per scalfire la scatola.

Comunque, tornando alla nostra Supercard DS ONE, eccovi nelle figure sottostanti la confezione:


Ricordando vagamente un libro, la confezione della DS ONE Mk.II è identica a quella che ospitava la precedente versione non-HC di questa card, nonostante una differente palette di colori e incluse le nuove funzionalità. Il verde "Matrix" è la tinta dominante, qualcosa a cui siamo abituati sin dall'uscita del suddetto film.

Sulla facciata non è cambiato molto dalla precedente DS ONE: il logo della card occupa quasi l'intero spazio insieme al marchio Supercard direttamente sotto, nell'angolo in alto a destra si trova il simbolo "MicroSD compatibile"; tutti i marchi succitati sono in rilievo, cosa che da una piacevole sensazione tattile alle rifiniture della confezione. Notevoli aggiunte sono il logo SDHC e un piccolo marchio giallo che pubblicizza una delle più importanti funzionalità della card: il real-time save.

Sul retro si trova il consueto elenco completo delle caratteristiche, compresi gli ultimi aggiornamenti da parte del Team SC, come il multi-saver ed il Blue Light Engine (protocollo di proprietà Supercard) per assicurare ottime performance con le velocità di I/O delle MicroSD; il codice a barre e gli standard di compatibilità sono poco sotto. Le quattro icone prima della lista delle funzionalità danno un punta di nostalgia: sono l'ultima evoluzione del "manuale delle istruzioni" delle precedenti Supercard, illustrando in breve il funzionamento della card.

La confezione della DS ONE è sigillata dal produttore con un adesivo che funge sia da garanzia che da mezzo per mantenere la scatola chiusa: rimosso con attenzione - viene via molto facilmente ma non vi consigliamo di strapparlo per evitare danni - il contenuto si rende accessibile.


Lussuoso: questa è la prima impressione che si ha osservando l'interno della confezione: sulla sinistra una piccola tasca contiene un foglietto di istruzioni e, un po' nascosto, un MiniCD con una vecchia versione del Supercard DS ONE OS (che verrà descritto tra breve), mentre la porzione destra della scatola è un grosso pezzo di gommapiuma nero che ospita la DS ONE stessa e un piccolo lettore di MicroSD/HC.
Fin ad oggi, questo è, sotto ogni aspetto, una delle migliori confezioni che abbiamo mai visto: pur non essendo la "lattina" delle G6, la scatola della DS ONE è ben costruita e finemente decorata (posto che non consideriamo l'Engrish come un problema), veramente splendida all'apertura. La card e il lettore sono ben protette ed il tutto è disposto con cura per un facile accesso, cosa che è sempre un "di più", considerato che questo tipo di hardware non è destinato soltanto ad hackers ed utenti esperti ma anche a "novellini" dell'ambiente.


Diamo ora uno sguardo più da vicino al contenuto, cominciando con le istruzioni e il CD dei driver.
Effettivamente, più che un manuale questo foglietto di carta è una sorta di breve reminder di riferimento, scritto sia in Cinese che in Inglese (una lingua per lato); si dimostra tuttavia utile per descrivere le operazioni di base dell'hardware e il profilo delle sue funzionalità più avanzate, come le tre modalità che descriveremo nella relativa sezione della recensione. Abbiamo gradito come le funzionalità più importanti, come il self-test mode, siano state citate insieme al troubleshooting e alle domande sugli aggiornamenti del firmware; tanto complete quanto un manuale PDF, le istruzioni prestampate si rivelano sempre inestimabili specie per un hardware "insolito" come le flashcard. L'unico punto a sfavore è il font incredibilmente piccolo che è stato usato: ci siamo chiesti se fosse o meno il caso di usare una lente d'ingrandimento.
Per quanto riguarda il CD dei driver: abbastanza interessante, non contiene soltanto l'OS per la DS ONE ma anche per tutti gli altri prodotti Supercard, cosa che si dimostra utile per chi, possedendoli, desidera sfruttare appieno la succitata interazione con la DS ONE. Nonostante ciò vi consigliamo di scaricare dal sito le ultime versioni dal sito ufficiale, visto che l'OS fornito è una vecchia versione 3.0 del Dicembre 2007.


La Supercard DS ONE è accompagnata da un piccolo lettore USB di microSD 2.0, compatibile con lo standard HC. Design lineare ma elegante, il connettore USB è protetto da un cappuccio bianco: lo slot per le card è sopra il lettore dove si trova anche un piccolo occhiello per attaccarlo ad un portachiavi o collare. Una volta connesso è riconosciuto automaticamente dai maggiori OS (lo abbiamo testato su Windows Vista e su Ubuntu Linux) ed un led rosso si illumina sull'unità. Una nostro appunto negativo ad un altrimenti eccellente lettore è dovuto a quanto esposta resti la microSD: pressochè come le vecchie supercard CF, la microSD è inserità soltanto per metà, pronta a rompersi se colpita accidentalmente e rimuoverla richiede un leggero sforzo.




Esaminiamo ora la flashcard in sè: la DS ONE Mk.II è una FC Slot-1, identica per forma e dimensione ad una cartuccia della Nintendo, si differenzia dalla sua controparte non-HC per l'involucro bianco e la nuova grafica dell'adesivo che copre interamente la parte anteriore. Sul retro si trova il disegno del corretto orientamento che la microSD deve avere per l'inserimento ed anche una piccola vite, il cui ruolo spiegheremo in seguito.
Lo slot per le microSD è a molla: che questo sia un pro o un contro è questione di gusti personali e qualità di costruzione dell'hardware; alcuni produttori hanno optato per la molla altri hanno scelto diversamente. Visto il disastroso risultato con la versione europea della R4, preferiamo di gran lunga questo tipo di meccanismo poichè permette una facile estrazione della card che, altrimenti, richiederebbe l'uso di unghie. Nonostante la microSD non resti incastrata nell'alloggiamento, la necessità di utilizzare la punta delle dita o le unghie è inevitabile: la molla stessa esercita una leggera resistenza contro la microSD, cosa che supponiamo sia dovuta al fatto che la flashcard è nuova ed i componenti sono di prima qualità.


Abbiamo citato una piccola vite sul retro della flashcard: mentre altri produttori hanno scelto di unire le due metà della cover con piccole cerniere in plastica o tramite colla (cosa, quest'ultima, che ci ha dato parecchi fastidi a dire il vero), la scelta del Team Supercard ci permette di avere facile accesso alla piastra dei circuiti, come mostrato qui sopra. Non l'abbiamo rimossa completamente dal suo alloggiamento poichè il retro delle componenti (cioè il modulo PSRAM) spunta da un foro nella metà anteriore dell'involucro ed aderisce al retro dell'adesivo, ma questo non è qualcosa che ostacoli l'utente dall'operare sulla piastra. I possessori del vecchio modello noteranno come la circuiteria è ora di colore verde mentre si supponeva fosse di colore rosso, ciò nonostante questo è solo un cambiamento estetico; abbiamo parlato di come, nel febbraio 2008, il produttore pare abbia aggiornato il design della card: apparentemente le uniche modifiche consisterebbero nello spostamento del chip (nascosto sotto una spessa goccia di resina) e della batteria (il cui scopo non è chiaro).

Le modifiche sono comprensibili se si pensa ad una delle più grandi debolezze della DS ONE: la PSRAM. Tutta la serie delle Supercard, fin dai primi esemplari, ha sempre usato questa componente, il cui guasto ha sempre invariabilmente compromesso l'intero hardware. Ultimamente una grossa partita si è rivelata difettosa o comunque estremamente fragile a questo proposito, cosa che spiega il cambio di design.
In generale questa DS ONE Mk.II dimostra di essere un'unità ben costruita: la cover plastica è solida e tenuta chiusa in maniera sicura da cerniere in plastica ed una sola vite, cosa che assicura protezione contro urti e simili pur non compromettendo la possibilità, da parte di utenti più esperti, di dare un'occhiata all'interno; tuttavia, ciò che non ci ha convinto appieno, è stata la scelta (ccomune ad altri prodotti come la DS-Link, la DS-TT e la EDGE DS) di mantenere la PSRAM "vulnerabile", coperta soltanto dall'adesivo. Vedendo come la batteria interna, altra importante componente, sia stata spostata in una posizione più sicura e considerando come il suddetto chip sia alla base di un comune problema harware, sarebbe stato ben più saggio tentare di chiuderlo tra due cover plastiche.


--------------------

» Clicca per leggere lo Spoiler! «
L'UNICO, VERO, INIMITABILE: VELINO™ UFFICIALE DI GBARL

» Clicca per leggere lo Spoiler! «
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Friday 11 April 2008 - 21:49
Messaggio #3

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.872
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Preparare la Card


Il setup della DS ONE è estremamente semplice; come la maggior parte della altre flashcard Slot-1 il tutto si riduce al download dell'ultima versione del sistema operativo ed alla sua copia sulla nostra microSD, all'inserimento della stessa nella nostra fiammante flashcard ed infine, ovviamente, al collocamento del tutto nello Slot-1 del nostro amato Nintendo DS. Per difficile che sia abbandonare il nostro fidato patcher Supercard, questa volta non avremo bisogno d'altro. Il pacchetto con il sistema operativo, poi, non importa se sia quello compreso nel miniCD incluso o quello ottenuto dal sito Supercard, comprende sempre una versione off-line del manuale utente online, un extra sicuramente di valore (utenti Linux prestate attenzione: avrete, infatti, bisogno di kchmpart o del suo equivalente in ambiente Gnome).


L'intera procedura, com'è possibile notare, è estremamente semplice: ecco come si presenta la card una volta che ogni cosa è al suo posto.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Friday 11 April 2008 - 22:09
Messaggio #4

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.872
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



GUI & Software di Sistema


Accendiamo il nostro DS e diamo un'occhiata alla card in azione: giusto il tempo di vedere l'amato/odiato avviso sulla salute e la sicurezza e la funzione Passcard della DS ONE ci porterà direttamente all'OS della card. Questo sembra essere il trend delle nuove flashcard, sebbene alcuni utenti continuino a preferire la possibilità di accedere alla dashboard originale del DS senza rimuovere prima la card.
Il software di sistema della DS ONE altro non è che una versione fortemente modificata e customizzata, dal punto di vista grafico, del famoso software Moonshell: il vantaggio di una scelta del genere, è quello di poter offrire all'utente finale funzionalità avanzate come la visione di film o l'ascolto della vostra musica preferita, il tutto con piccole modifiche al codice sorgente, anche se alcune scelte di design appaiono un pò discutibili, come avremo modo di appurare.
Occorre, poi, sottolineare come lo schermo superiore e quello inferiore possano essere invertiti mediante la pressione dei tasti L+A.





Iniziamo dallo schermo inferiore, il cui uso principale e' quello di gestire le nostre ROM e le varie funzioni multimediali, cosi' come anche le altre "features" tra cui una guida all'utilizzo.
L'unica finestra visibile all'inizio, e probabilmente la piu' utile, e' la finestra delle informazioni: in base al file selezionato saranno accessibili diverse caratteristiche e specifiche opzioni (come il multisaver). Come di solito avviene, viene mostra l'icona del gioco insieme pero' ad una serie di piacevoli dati aggiuntivi quali ad esempio la sua dimensione, il numero della release, la dimensione del saver e cosi' via. Occorre pero' tenere presente che queste informazioni sono lette dal database interno della Supercard, il quale viene aggiornato ad ogni nuova versione dell'OS in questione: la conseguenza di ciò è che gli homebrew cosi' come i nuovi giochi, ovviamente, mostreranno per forza di cose meno dettagli nella loro descrizione. Inoltre, vengono mostrati tre pulsanti aggiuntivi, che andiamo ad esaminare:

CHANGE: uno dei vantaggi del database interno delle ROM e' sicuramente l'auto-riconoscimento della dimensione del saver. Ad ogni modo, bisogna tener presente che all'occorrenza grazie a questa opzione, la quale supporta ogni tipo di EEPROM utilizzata dalla Nintendo, sarà possibile cambiare la dimensione dei saver.
MULTISAVER: un'altra caratteristica unica della DS ONE è il supporto per i save multipli. Molti giochi per DS offrono al giocatore tre slot diversi per tre differenti salvataggi, ma alcuni (come Assassin's Creed) non hanno questa opzione. La schermata multisaver consente, per l'appunto, la creazione e la gestione dei files .sav, compresa l'opzione per sceglierne uno ed utilizzarlo come saver di default. Questa opzione potra' sembrare inutile a quanti sono gelosi della loro console e predilogono il gioco in solitario, ma e' indubbiamente utilissima per chi si trova ad aver a che fare con fratelli (o sorelle) seccanti.
SET PATCH: Ormai un marchio di fabbrica dei prodotti Supercard, questo menu elenca una serie di opzioni per il gioco che avrete selezionato. E' forse il menù più "oscuro" di tutti, essendo solo parzialmente spiegato nella documentazione della card. Diamogli un'occhiata più da vicino:
  • Enable Patch: deve essere selezionato per far si che le altre opzioni abbiano effetto.
  • Patch Speed: un'opzione utile per coloro i quali utilizzano vecchie (e più lente) microSD.
  • Enable DMA: quest'opzione consente di abilitare ilDirect Memory Access per quei giochi che lo richiedono.
  • Enable Cheat: i cheat nella DS ONE funzionano in maniera leggermente differente rispetto alle altre card; una volta che questa opzione è abilitata (e se il database cheat per quel gioco si trova nella cartella \scshell\cheat), quando il gioco viene caricato apparirè un menù, da dove i singoli codici potranno essere attivati o disattivati. Si potrà accedere al predetto menu anche in-game attraverso la pressione dei tasti L+R+START+UP, mentre l'attivazione o la disattivazione di massa dei cheat viene effettuata premendo L+R+START+LEFT e L+R+START+RIGHT rispettivamente.
  • Enable Guide: se una guida per il gioco selezionato è stata copiata nella cartella \scshell\book , può essere mostrata premendo i tasti L+R+START+DOWN.
  • Patch Saver: un'opzione che presenta un che di oscuro, presumiamo lasci il salvataggio del gioco all'interno della RAM del DS quando non è selezionato.
  • Enable Reset: L+R+A+B+X+Y, proprio come con le vecchie Slot-2. Resetta il tutto e ci riporta al menù della DS ONE.
  • Fix Downplay: si spiega da sè, con questa opzione viene corretto il Download Play in alcuni giochi.
  • Realtime Save: utilissima ed esclusiva funzione della DS ONE, consente di salvare il gioco in qualunque momento tramite la pressione di determinati tasti. Durante il gioco, il menù dell'RTS menu viene richiamato premendo L+R+UP+SELECT, poi occorrerà scegliere se salvare il gioco o caricare un precedente salvataggio.
Attenzione pero', alcune di queste opzioni possono causare dei piccoli glitch o freeze durante il gioco: usare la funzione RTS, per esempio, può causare a volte un crash della console, richiedendo un hard reset. Il quale è solo una maniera elaborata di chiamare il tasto POWER. Un'altra procedura piuttosto difficoltosa riguarda i cheats e le guide dei giochi: infatti, mentre ogni update contiene i files dei vari cheat per piu' di 500 giochi, aggiungerli manualmente richiede il gia' citato programma cht2supercardcheat, il quale si deve scaricare separatamente dal sito della Supercard; il programma provvede anche a convertire i file di testo nel formato proprietario usato dalla card per le guide dei giochi.
La parte inferiore dello schermo viene occupata, poi, dall'orologio e dal termometro tipici di Moonshell, che non e' molto preciso nella sua misurazione della temperatura, esattamente come ci saremmo aspettati.


La parte superiore dello schermo viene occupata dal file browser, che troviamo in tre varianti (una composta dal solo testo e una grafica con delle icone che è possibile settare in tre diverse dimensioni), insieme con tre menu di opzioni e la guida all'uso, le cui icone sono allineate al bordo superiore. Ed e' qui che ci si accorge di una delle peculiarità del design della DS ONE: i collegamenti ai vari pulsanti. Onestamente, ci sono fin troppe combinazioni, alcune delle quali di estrema importanza, altre un po' meno, e il prima menzionato manuale d'uso spiega solamente una piccola parte di esse - combinazioni per attivare opzioni importanti come l'RTS, il soft reset e cosi' via possono essere apprese solamente leggendo il manuale incluso nel CD. Ad esempio, per accedere al menu nello schermo superiore occorrerà premere il tasto dorsale R e usare il D-pad, invece risulta molto più pratico invertire gli schermi, tramite la pressione di L+A ed utilizzare il touchscreen per le varie operazioni. Cio', insieme anche ad una non perfetta rilevazione dei vari input, è un evidente difetto da imputare al software di sistema, non nuovo a questo tipo di "problemi".
Ad ogni modo, diamo un'occhiata adesso ai vari sottomenù:

Saver: imposta la dimensione di default per i save files. Occorre tener presente che la DS ONE non ha una EEPROM separata che si occupi di tener in memoria i salvataggi, quindi ogni volta che andrete a salvare un vostro gioco, la microSD verrà utilizzata proprio per tale scopo.
Other: in questo menù troviamo le funzioni che più da vicino riguardano i giochi. Le otto opzioni disponibili sono:
  • Enable GBA Union: molti giochi per DS presentano diversi bonus ed extra sbloccabili quando uno specifico gioco per GBA viene inserito nel secondo slot. Quando uno di questi giochi viene caricato da una Supercard Slot-2 (maggiori chiarimenti a seguire) e questa opzione e' abilitata caricando il gioco DS il gioco per GBA verra' riconosciuto come se la sua cartuccia fosse inserita fisicamente nell'apposito slot.
  • Set SC to Rumble Mode: se viene inserita una Supercard Rumble Slot-2, verra' inizializzata in modalita' Rumble.
  • Set Supercard to Browser: dal momento che ogni Supercard (a parte la serie Rumble) e' equipaggiata con 32MB di RAM di memoria, usando quest'opzione sara' possibile usare la Supercard come RAM Pack per il browser Opera DS.
  • Display Chinese Name: non credo ci sia bisogno di spiegazioni per questo menu'...
  • Save Menu Options: salva gli attuali settaggi di sistema.
  • SuperKey: fa partire la flashcard Slot-2 in modalità DS.
  • AUTO Set SD Speed: riconosce automaticamente la velocità della microSD e la imposta di conseguenza.
  • Enable Patch: selezionata di default, quest'opzione abilita virtualmente tutto cio' di cui c'e' bisogno per un'esperienza di gioco senza problemi, come il soft reset, il saver patch e cosi' via.
Option: permette all'utente di scegliere il tipo di visualizzazione del file browser e di ordinamento dei file, il linguaggio dell'OS, la velocita' di I/O della microSD e di visualizzare le informazioni relative al file, l'orologio di sistema e la finestra con i dati dell'OS.
Help: la classica schermata di aiuto di Moonshell, con qualche specifico comando della DS ONE spiegato dettagliatamente.

Mentre la scelta di adattare il Moonshell per essere utilizzato come software di sistema della DS ONE porta pochi ma fondamentali vantaggi (per esempio sia il lettore di testo, sia il Media Playback, sono utilizzabili immediatamente, non appena la flashcard viene estratta dall’imballo), le scelte di design hanno un impatto negativo sulla facilità d’uso della flash. Vi è difatti un’enorme quantità di sub-menù e relative opzioni/scorciatoie che si presentano al consumatore: di certo le innumerevoli e particolari funzioni offerte da questa flashcard potrebbero richiedere un sistema operativo complesso, ma questo è tremendamente complesso. Ciò è dovuto in gran parte a come la card è stata concepita: prendendo come base iniziale il funzionamento della “vecchia” Slot-2 ed adattandolo all’ambiente Slot-1.
Mentre molte flashcard odierne evitano di rimaneggiare il codice delle ROM, usando parametri base di auto-riconoscimento come la velocità di memoria I\O e la grandezza dei salvataggi, la DS ONE utilizza un differente approccio: il codice del gioco è modificato anche solo per le necessità basilari riguardanti l’immagazzinamento dei salvataggi (questa card difatti non ha una EEPROM interna, in relazione all’accesso diretto alla memoria) e la compatibilità con le microSD; ma se tutto ciò è necessario, perché mai fornire all’utente l’opzione di disabilitare la patch base completamente? Perché non dare questa possibilità solo per le funzioni avanzate, come ad esempio il RTS, le cheats ed il salvataggio multiplo?
Inoltre più di metà dei comandi e delle scorciatoie sono riportati solamente nel manuale presente nel CD, ma non nella finestra di aiuto del Moonshell: mentre un utente esperto potrebbe non aver problemi per questo, una persona alle prime armi potrebbe (metaforicamente) essere sommerso dalle miriadi di funzioni e di menù della card. Alla fine, per quanto si possa apprezzare questo sistema operativo basato sul Moonshell, non sarebbe male una sua piccola semplificazione ed una bella messa a punto.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
snake75
messaggio Wednesday 6 August 2008 - 23:53
Messaggio #5

All your base are belong to us
Gruppo icone

Gruppo: Moderatori
Messaggi: 6.384
Iscritto il: Sat 12 February 2005 - 14:52
Da: Isola di Koholint
Utente Nr.: 3.924
Feedback: 22 (100%)

Codice Amico:
1332-7697-6786
Nintendo Network ID:
Snake75



Compatibilità e Performance

Dopo esserci presi cura della parte descrittiva, possiamo testare sul campo la nostra DS ONE Mk.II.
Date le particolari peculiarità della card, abbiamo modificato il nostro protocollo standard per dare un'idea completa di tutte le sue funzioni.






Per rendere maggiormente significativi i nostri test, come metro di comparazione abbiamo usato una DS ONE Mk.II assieme ad una "vecchia" Supercard SD (Slot-2) e due microSD, una HC e l'altra non-HC. Eccovi la lista dettagliata del materiale usato:
  • Supercard DS ONE Mk.II - fornitaci dal produttore
  • Supercard DS ONE Mk.II - retail
  • Supercard SD (Slot-2)
  • Nintendo DS "Classic" v3 (con FlashMe v7), Nintendo DS Lite v7
  • Kingston microSD 1GB, Kingston microSD High Capacity 4Gb
  • Kingston Secure Digital 512Mb
Pur sapendo che anche una 4Gb microSDHC è stata usata per questi test, tenete a mente che i risultati si riferiscono, dove non specificato, alle prove eseguite con la memoria da 1 Gb. Tutte le memory card sono nuove o riportate in tale stato previa formattazione.
Il software usato è la versione 3.0 SP2, l’ultimo disponibile alla data di marzo 2008, lasciando le opzioni come impostate dal produttore (Enable patch, Enable Reset, Patch SD Card Speed, Saver Patch).

Homebrew

Utilizzare gli Homebrew nella DS ONE è estremamente semplice: basta soltanto copiare i files desiderati e si è pronti a partire. Il sistema di auto-patching delle DLDI è diventata una caratteristica comune in quasi tutte le flashcard recenti ed ha significativamente ridotto i problemi per gli utenti meno esperti. Quindi il bisogno di uno specifico file .nds, necessario per la Supercard Slot-2, non esiste più: abbiamo difstti testato ScummVM DS, DSOrganize, ClIRC e Beup Live senza riscontrare nessun errore di esecuzione.

Giochi DS

Vediamo ora come si comporta la flashcard in merito ai giochi DS. Quella che segue è la lista completa dei titoli che abbiamo testato, il colore mostra la loro compatibilità:
    Donkey Kong: Jungle Climber
    CSI: Dark Motives
    Real Football 2008
    Warhammer 40k: Squad Command
    Drawn to Life
    Mario Party DS
    Megaman Star Force: Dragon
    Pro Evolution Soccer 2008
    Contra 4
    Advance Wars: Days of Ruin
    Pokèmon Diamond
    Sonic Rush Adventure
    The Legend of Spyro: A New Beginning
    Asterix & Obelix at the Olympic Games
    New Zealand Story
    New Super Mario Bros
    Yu-GiOh! World Championship 2007
    Zoo Keeper
    Bubble Bobble: Double Shot
    Another Code: Two Memories
    Nanostray
    Electroplankton
    Pac'n Roll
    Lost in Blue
    Kirby Canvas Course
    Battles of Prince of Persia
    Burnout Legends
    Mario & Luigi: Partners in Time
    Fifa Street 2
    James Pond
    Puyo Pop Fever
    Bomberman DS
    Osu! Tatakae! Ouendan!
    Megaman ZX
    Megaman ZX Advent
    Star Trek Tactical Assault
    Cooking Mama
    Yoshi's Island DS
    Zendoku
    Ratatouille
    42 All-time Classics
    Animal Crossing
    Bee Movie
    Brain Training
    More Brain Training
    Crash Bandicoot Titans
    Ferrari Challenge
    Imagine Baby-sitter
    Giulia Passione Stilista
    Left or Right
    Luxor: Pharaoh's Challenge
    Mario & Sonic at the Olympic Games
    Mario Kart DS
    Metroid Prime Hunters
    Ultimate Mortal Kombat DS
    Mistery Detective
    Shrek the Third
    Lunar Knights
    Picross DS
    Orcs & Elves
    Tetris DS
    The Legend of Zelda: Phantom Hourglass
Abbiamo riscontrato il cento per cento di compatibilità, ma non ci aspettavamo di meno. Con il team che risponde velocemente ai problemi ed il costante flusso di aggiornamenti realizzati, la DS ONE sembra virtualmente essere perfetta sotto ogni aspetto; inoltre, il Real Time Save e la possibilità di salvataggio multiplo vengono in aiuto in moltissime situazioni con minimo impatto sulle performance: grazie all’opzione Real Time Save difatti siamo riusciti a terminare perfino Megaman ZX!

Giochi GBA

Come abbiamo puntualizzato precedentemente, in alcune occasioni durante la nostra recensione, la DS ONE è completamente integrata con la sua antenata, la serie delle Supercard Slot-2. Quest'aggiunta rende possibile avviare homebrew e giochi per GBA. Ovviamente, sarete capaci di utilizzare questa caratteristica soltanto dopo aver inserito una Supercard SD/CF/miniSD nella console: il sistema operativo riconosce automaticamente l’hardware compatibile e permette ai file con estensione .gba di essere visualizzati dal browser; basta quindi premere il tasto A, per far partire il gioco, o meglio farlo caricare nella card GBA e lanciarlo. Lo stesso principio è usato dal GBA Union: dopo averlo abilitato,c ome spiegato mentre descrivevamo il software di sistema, tutto quello che dovrete fare è caricare il gioco GBA nella Supercard Slot-2 selezionandolo dal browser e premendo il sottile tasto load. E’ lo stesso concetto usato dall’EZ 3-in-1, con la differenza che il codice GBA è allocato nella memoria volatile (32Mb nella nostra Supercard SD), fino a che il DS non viene spento.

Abbiamo testato quest’integrazione tra DS ONE e Supercard Slot-2 con due giochi GBA ed il Browser Opera DS: Sigma Star Saga ha funzionato egregiamente, grazie al patching durante l'esecuzione, anche se erano visibili piccoli difetti grafici; Castlevania - Aria of Sorrow non ha mostrato nessun problema ad essere riconosciuto dal suo sequel per DS, ed altrettanto tranquillamente abbiamo navigato per il web con Opera, anche se lentamente. Il vantaggio più ovvio è quello di essersi finalmente disfatti del software per applicare le patch necessarie a questo hardware. Ed anche se le “vecchie” Supercard erano abbastanza famose per la loro scarsa compatibilità con il software GBA, nessuna paura: in caso ne possediate una, adesso vi si apriranno nuove possibilità.

Modalità Wi-Fi

In realtà non vi è molto da dire: le performance della DS ONE riguardo al multiplayer sono alla pari con le sue concorrenti più agguerrite. Applicando patch basate sul singolo gioco (laddove invece altre flashcard preferiscono un generico fix per qualsiasi software), ciò non va ad intaccare la compatibilità globale. L’unico rallentamento è quello "materiale" di dover attivare l’opzione tramite la finestra delle opzioni.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
snake75
messaggio Thursday 7 August 2008 - 00:04
Messaggio #6

All your base are belong to us
Gruppo icone

Gruppo: Moderatori
Messaggi: 6.384
Iscritto il: Sat 12 February 2005 - 14:52
Da: Isola di Koholint
Utente Nr.: 3.924
Feedback: 22 (100%)

Codice Amico:
1332-7697-6786
Nintendo Network ID:
Snake75



Conclusioni

Alla fine la nostra recensione è giunta al termine. Dopo test intensivi, siamo finalmente pronti ad emettere un verdetto sulla nuovissima versione della Supercard DS ONE.
Dopo mezza decade, il brand “Supercard” conferma la sua posizione come uno dei nomi leader nell’industria delle flashcard: questa Mk.II non rivoluziona il design della DS ONE, ma ne espande i limiti, aggiungendo la compatibilità SDHC e provando a risolvere alcune precedenti mancanze di affidabilità. Il packaging è fino ad ora uno dei migliori che si sia mai visto, con la flashcard ed il lettore di microSD (in omaggio) imballati con cura, accompagnati da un cd contenente driver e manuali ed una guida all’uso; anche il sigillo di garanzia aggiunge un tocco di classe che non dispiace. Inoltre, caratteristiche come il Real Time Save ed il salvataggio multiplo sono peculiarità della DS ONE che la mettono un gradino sopra le altre flashcard per DS. E non scordiamoci del Moonshell: sentire la vostra musica preferita è inebriante ed estremamente semplice.
Nondimeno, sono presenti ancora problemi in questa Mk.II: prima di tutto i problemi hardware si presentano con meno frequenza, ma non sono casi isolati: la PSRAM è ancora l’anello debole e la sua posizione, esposta sotto l'etichetta ed attaccata all'intelaiatura di plastica, non migliora di sicuro la situazione. Nell’insieme, è ancora fondamentalmente un upgrade del vecchio modo del team Supercard di far girare i giochi ed i codici, con un hardware differente dall’originale Nintendo, e quindi “bisognoso” di patch per far funzionare i giochi DS/GBA: questo porta ad avere un software di sistema molto più complesso della media, le cui caratteristiche documentate poco chiaramente possono confondere l’utente medio e far venire il mal di testa ai meno esperti; funzioni come il GBA Union e l’espansione con funzione di vibrazione trarrebbero beneficio da un miglioramento del software e da una funzione automatica di riconoscimento.
Se la DS ONE Mk.II sia la strada giusta o meno, dovrete sceglierlo voi: fin’ora è una delle migliori flashcard in commercio, con delle solide caratteristiche ed un gran supporto alle spalle, ma siate preparati a spendere del tempo per comprenderne gli aspetti più complessi nonché a dire una preghiera affinché la PSRAM non collassi.

Diamo ora un breve riassunto dei pro e contro:

Pro
+ la riproduzione di contenuti multimediali è immediatamente fruibile, grazie al Moonshell
+ compatibile al 100% sia in modalità singola sia in modalità Wi-Fi
+ Funzione PassMe integrata
+ packaging superbo
+ Facile uso delle skin, specialmente se Moonshell è già familiare
+ un buon lettore microSDHC gratis
+ l'ottima funzione di Real Time Save
+ gestione In-game dei codici
+ Eccellente supporto e frequenti aggiornamenti


Contro
- Qualche componente hardware è protetto solo dall’etichetta
- Hardware ancora incline ai guasti, specialmente la PSRAM on-board
- Usare le funzioni avanzate può, occasionalmente, rallentare o “freezare” i giochi
- Il software di sistema non è esattamente semplice da usare
- Creare cheats richiede un programma esterno


Packaging
Materiali
Compatibilità
Funzioni Speciali


Recensione scritta da Evrain per GBARL.it. Si ringraziano Dragon Chan, RigelK e snake75 per la traduzione in lingua italiana.
La riproduzione della stessa, senza il consenso dell'autore, è severamente vietata al di fuori nel network RL.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post

Closed TopicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: Fri 20 October 2017- 11:32

.: GBArl.it :. Copyright © 2003-2015, All Rights Reserved.
Loghi, documenti e immagini contenuti in questo Sito appartengono ai rispettivi proprietari,
e sono resi pubblici sotto licenza Creative Commons

Creative Commons License
.::.