IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Seguici su:    
 
Closed TopicStart new topic
> [Recensione] Dingoo A320
Dragon Chan
messaggio Monday 20 April 2009 - 09:11
Messaggio #1

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.867
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Dingoo A-320




Quick Links
Homepage: Sito Ufficiale Dingoo
Forum non ufficiale: Unofficial English Support Site
Dingoo Scene: Dingoo Scene Blogspot
A320 Freeforum: A320 unofficial forum
Thread di discussione GBARL: Thread GbaRL



I nostri ringraziamenti vanno a Globaltecno per averci fornito il sample di questa recensione.


Strano mercato quello degli handheld. Un mercato dominato praticamente da sempre dalla Nintendo, con tutta la serie gameboy prima, DS adesso. Un mercato pazzesco, un mercato enorme e in costante espansione. Solamente la Sony ha saputo inserirsi in questo mercato, con la sua PSP, ma vendendo praticamente la metà di quanti DS la Nintendo è riuscita a piazzare. In questa situazione di duopolio, in questi ultimi tempi abbiamo assistito alla comparsa di tanti handheld prodotti da case semisconosciute, console portatili per lo più votate all'emulazione e dedicate agli smanettoni. Impossibile non citare prodotti come GP32, GP2X e i futuri Wiz e Pandora che promettono meraviglie per gli appassionati del retrogaming.

E' in quest'ottica che si inserisce, per l'appunto, l'oggetto della nostra nuova recensione, il Dingoo A-320. Devo ammettere che quando è uscito mi sono avvicinato a lui con molto scetticismo. Da possessore di altri handheld "particolari" quali GP32 e GP2X, non avevo mai sentito parlare di questo Dingoo, e pensavo che si trattasse dell'ennesimo player MP4 cinese a basso costo con qualche emulatore integrato ma senza troppo futuro. Ma si sa, spesso e volentieri si commette qualche piccolo errore di valutazione e questo è stato anche il mio caso. Con questo non voglio certo dire che Dingoo rivoluzionerà il mercato dei portatili, ma è bello vedere il fermento che la "scena" homebrew sta riservando a questa piccola macchinetta, che se sfruttata a dovere sono convinto possa regalare ai suoi possessori ottime soddisfazioni.

Ma andiamo con ordine e cominciamo la nostra piccola mini-recensione dando un'occhiata a quelle che sono le caratteristiche del dingoo a-320 così come dichiarate dalla casa madre:
  • Dimensioni estremamente contenute e leggerissimo (appena 110gr.);
  • 6 tasti utilizzabili per gli emulatori (A,B,X,Y, più due dorsali L,R) più i tasti start/reset, una levetta a scorrimento d'accensione con la funzione di HOLD;
  • Display LCD brillante TFT con 16milioni di colori ad alta definizione da 2.8 pollici, risoluzione 320*240 riproduzione qualità DVD;
  • Uscita AV esterna per la TV tramite cavo composito in dotazione per riproduzione in qualità DVD;
  • Supporta i seguenti formati video: RMVB, RM, AVI, WMV, FLV, MPEG, DAT, MP4, ASF, 3GP, MPG, MPE, FLASH 7.0;
  • Riproduce i formati MP3,WMA APE, FLAC con equalizzatore dedicato e suono 3D surround;
  • Emulatori integrati nel firmware: NES,SNES,Megadrive,CPS1,CPS2,Neo-Geo,GBA;
  • Implementa una radio FM automatica/manuale, con 40 canali salvabili;
  • Ha la funzione di registratore digitale in MP3/WAW;
  • Browser di immagini, legge i formati: JPG, BMP GIF, PNG con possibilità di zoom, rotazione e funzione slideshow;
  • Collegamento pc e ricarica tramite attacco mini USB 2.0 con cavo in dotazione;
  • Attacco audio tramite Jack 3.5 e cuffie stero in dotazione;
  • Memoria interna 4GB espandibile con MiniSD fino ad 8GB;
  • Batteria interna ricaricabile da 1700mAh ad alta durata;
  • Sistema operativo in cinese e inglese e personalizzabile con temi.
Come si nota dando un'occhiata veloce alle sue caratteristiche, Dingoo è una console davvero molto versatile e presenta alcune caratteristiche (almeno per lo scrivente, NDR) molto interessanti, tra cui la lettura dei file audio .APE e .FLAC, due formati di codifica audio lossless particolarmente amati da coloro i quali amano sentire la propria musica senza dover scendere ai compromessi della codifica MP3, oltre che dell'inutile .WMA, formato nato per soppiantare l'MP3 ma nei fatti mai decollato e poco utilizzato. Anche dal punto di vista Video la Dingoo si difende bene, riproducendo una pletora di formati che faranno la felicità di chi ama gustarsi i propri video in giro, magari mentre si è comodamente seduti in autobus o in metro senza alcuna necessità di ricodifica degli stessi(con le dovute eccezioni, ovviamente).


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Monday 20 April 2009 - 10:13
Messaggio #2

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.867
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Primo Contatto




Eccome come si presenta il nostro nuovo Dingoo, non appena aperta la sua piccola scatola. Da notare il consueto trattamento riservato dai gentili corrieri al pacco, ma per quanto concerne chi vi scrive è ormai diventata quasi una sana abitudine. All'interno della scatola troverete la vostra Dingoo, i manuali e una serie di accessori che esamineremo in rapida carrellata.



Innanzitutto da notare la presenza del cavetto TV, in modo tale da poter sfruttare sin da subito il Tv-out della Dingoo, cosa che farà piacere ai tanti possessori (come il sottoscritto, NDR) di GP2X o PSP costretti a comprare un cavo a parte per sfruttare l'uscita TV. A parte il cavo in dotazione troverete un paio di auricolari (da cambiare immediatamente per usufruire di audio di buona qualità), un cavo USB e un caricabatterie USB ma con presa americana. Basterà utilizzare un adattatore europeo per risolvere il "problema".



Una volta presa in mano la Dingoo non si può non notare la sua estrema leggerezza, è davvero una piuma. Come dichiarato il suo peso supera di poco i 100 gr. ed è veramente piccola e maneggevole. Colpisce positivamente inoltre la qualità delle plastiche; ci si potrebbe aspettare una scocca scricchiolante o magari non perfettamente "stampata" (ancora una volta i possessori delle prime gp2x potranno capire) invece la Dingoo risulta solida, ben costruita e le plastiche sembrano di buona fattura. Addirittura la parte superiore è translucida e con plastiche trasparenti, una finezza che non ti aspetti.

Le casse sono posizionate nella parte bassa della console, e appaiono anch'esse discrete, non al livello di quelle PSP, ma comunque accettabili. Sul lato sinistro dell'handheld trovano posizione il reset (munitevi di uno spillo per resettare la console, alle volte potrebbe impallarsi) e il microfono per la registranzione vocale.
Nella parte bassa trova posizione anche lo slot mini-SD, col quale potrete aggiungere parecchia memoria alla vostra piccola Dingoo. Sul sito della Dingoo viene citata come capacità massima della mini-SD 8gb, in realtà io ho usato per le mie prove una microSD con adattatore miniSD e funziona alla perfezione. In giro si legge anche che alcuni hanno utilizzato con successo microSD da ben 16GB, avendo così in totale 20GB di spazio per i vostri dati, niente male! Occorre precisare che una volta connessa al PC la Dingoo potrete accedere sia ai 4GB di memoria onboard, sia al lettore miniSD.




Sul lato destro invece si trova il tasto di accensione, che ricorda molto quello del ds lite. Anche la croce direzionale e i tasti della Dingoo assomigliano tantissimo a quelli del ds lite, sia come disposizione che come grandezza dei tasti stessi. I tasti dorsali invece, appaiono molto piccoli e forse non felicemente disposti, risultando leggermente scomodi all'uso, ma niente che ne comprometta l'uso comunque.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Monday 20 April 2009 - 18:55
Messaggio #3

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.867
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



GUI & Emulatori


Dopo aver acceso la Dingoo ed atteso qualche secondo, la console sarà pronte all'uso. Il software di sistema è praticamente identico alla cross mediabar (la XMB) della PSP. Basterà scorrere a destra e sinistra tra le varie opzioni per poi selezionarle premendo in basso o in alto, tutto molto veloce e familiare. Da sottolineare la buona luminosità del piccolo display LCD, che supporta ben 5 diversi livelli di illuminazione risultando sempre ben contrastato e chiaro.




Veniamo adesso alla parte più interessante, e cioè come si comporta la Dingoo con gli emulatori, quella che è forse la sua vocazione primaria. Gli emulatori già integrati nel firmware sono:

1) NES
2) SNES
3) NEOGEO
4) CPS1
5) CPS2
6) GBA
7) MEGADRIVE

Occorre premettere che tutti gli emulatori sono in versione 1.0, quindi praticamente agli inizi, e che è già partita una scena homebrew molto fervida attorno a questo piccolo oggetto. La difficoltà consiste nel fatto che quasi tutta la documentazione esistente è in cinese, e tante persone stanno facendo degli sforzi per tradurre tutto quello che quotidianamente la rete restituisce. Si sa già di alcuni coder al lavoro per portare nuovi emulatori sulla Dingoo, come ad esempio il Mame o l'Amiga con grande gioia di chi aspetta con ansia questi programmi.



Gran parte delle opzioni sono uguali per tutti gli emulatori a corredo. Ogni emulatore presente è dotato dell'utile funzione del Real time save (o save state, come si chiamano qui) e appare settato con il frameskip in automatico, scelta che appare la maggior parte delle volte assolutamente la migliore. Utile anche dotarsi dell'applicazione che overclocca il processore della Dingoo a 430mhz, ottima scelta per guadagnare preziosi frame nelle applicazioni più complesse, come neogeo o cps2. Altri emulatori come il GBA non sembrano giovare troppo dell'overclock, a dire il vero.

Con queste premesse in mente, e soprattutto tenendo conto che state leggendo le opinioni del recensore (molto molto esigente, NDR) che come tali sono soggettive passiamo ad esaminare brevemente gli emulatori.

Partiamo da quello NES, che la Dingoo gestisce senza troppi problemi. I giochi appaiono fluidi, senza scatti o incetezze. L'emulatore è compatibile con praticamente tutto il software NES, quindi passa il test. In quest'emulatore manca la gestione del frameskip, ovviamente perchè gira tutto perfettamente full-speed. Tuttavia con alcuni giochi il sonoro andrà un pò troppo velocemente. Voto 8,5

Passiamo all'emulatore SNES. Come sospettavo e pensavo, nemmeno la dingoo può restituire un'emulazione perfetta di questa favolosa macchina, ancora troppo complessa da emulare, almeno per il momento e con questa versione di emulatore. Il migliore emulatore SNES rimane appannaggio quindi della PSP. Ma com'è quello sulla Dingoo? E' sicuramente discreto ed utilizzabile; alcuni titoli saranno giocabilissimi (sempre e solamente con frameskip, dovrete giocare tra i vari valori a seconda del gioco scelto) altri un pò meno, altri saranno del tutto ingiocabili. In genere comunque, usando il frameskip e accontentandosi, si riesce a giocare senza poi troppi problemi. Io mi sono divertito con Ninja Warriors (e non era poi così lento!) che non è un gioco proprio leggero. Ovviamente i giochi che incorporavano il chip DFX o l'SP non sono compatibili con l'emulatore. Diciamo che ancora oggi lo SNES rimane una macchina ostica per tutti gli handheld, forse solo Pandora e Wiz (o magari una versione pesantemente ottimizzata per Dingoo, chi lo sa?) potranno restituirci un'emulazione fedele del mitico Nintendone. Voto 6,5

E' ora il turno dell'emulatore NEOGEO. Bisogna premettere che le rom vanno prima convertite nell'apposito formato compatibile col Dingoo, il .MVS con l'apposito converter in dotazione. Una volta fatta questa operazione basterà mettere i vostri giochi in una cartella a vostra scelta. L'emulatore Neogeo è uno dei migliori della Dingoo, è molto veloce, compatibile praticamente con il 90-95% del romset neogeo. Tuttavia, alcuni giochi più pesanti ovviamente gireranno non in full-speed e alcuni saranno comunque ingiocabili. Anche in questo caso, occorre far delle prove per trovare il giusto compromesso. Ad ogni modo trattandosi di una versione 1.0 c'è di che esserne soddisfatti, il potenziale è evidente. Personalmente la prima cosa che ho provato è Neo Turf Masters, da amante di quel gioco e del golf in particolare. Con overclock inserito il risultato è perfetto, full-speed, anche se beninteso che l'emulazione è priva degli effetti raster che, ad onor del vero, nemmeno la PSP è ancora in grado di gestire mantenendo il gioco a 60FPS costanti. In generale quindi l'emulatore appare già ottimo, con margini di miglioramento per il futuro. E' possibile già adesso entrare nel service test e settare quindi i dip-switch del cabinato. Voto 8,0

Proseguiamo la nostra carrellata con gli emulatori CPS1 e CPS2. Iniziamo col dire che sono entrambi ottimi, insieme al neogeo tra i migliori della dingoo, almeno attualmente. L'emulatore CPS1 restituisce un'emulazione pressochè perfetta e in fullspeed con la quasi totalità del romset supportato. I giochi non necessitano di alcuna conversione e vanno inseriti in una cartella a vostra scelta in formato .zip. Potrete quindi sollazzarvi con classici come Forgotten Worlds o Mega Twins comodamente seduti in poltrona. Purtroppo Ghouls'n'Ghost al momento non risulta giocabile a causa di vistosi glitch grafici, speriamo verrà fixato in futuro. Voto 8,0

Per quanto concerne l'emulazione CPS2, diciamo subito che anche questa è buona. I giochi andranno prima convertiti con l'apposito converter che vi restituirà un file .CP2 da inserire nella cartella di vostro gradimento. Anche qui la compatibilità con il romset è molto molto alta, ovviamente però i giochi più pesanti accuseranno qualche incertezza nel frame-rate, attenuabile con il solito frameskip. In definitiva però anche questo emulatore è assolutamente usabile. Siamo convinti che ottimizzandolo appositamente per la Dingoo, la maggior parte del romset CPS2 potrà andare full-speed. Anche se il fattore divertimento è molto elevato diamo a questo emualtore voto 7,5.

Saltiamo all'emulatore GBA. Nonostante anche questo sia in versione 1.0 è uno dei migliori presenti nel parco Dingoo. Compatibile praticamente con tutto il romset Gameboy Advance, la maggior parte dei giochi girerà in maniera fluida e senza incertezze. Alcuni giochi come Super Mario Advance 4 risultano incompatibili ma non si può pretendere adesso la perfezione. Tra le altre cose per quanto fossero interessati al mantenimento delle proporzioni dello schermo GBA, l'emu dingoo ha anche questa opzione. Di default l'emulatore gira a tutto schermo, ma volendo si può leggermente restringere lo schermo per utilizzare le stesse dimensioni di quello GBA. Dai nostri test, alcuni giochi, come ad esempio il Mother3 della foto hanno dato dei problemi. Giocabili quasi perfettamente in alcuni punti causavano un crash dell'emulatore, superabile esportando il save su un emulatore PC, continuando per un pò e poi rimettendo il tutto sulla Dingoo. Anche qui potremmo definirli, crash di gioventù. Voto 8,5



Chiudiamo la nostra carrellata con quello che è purtroppo il peggiore fra gli emulatori disponibili, quello Megadrive. Sembrerebbe essere un porting abbastanza affrettato del Picodrive in versione PSP e i risultati si vedono. Basta caricare Sonic per rendersi conto che qualcosa effettivamente non va. L'emulatore nei giochi a scrolling orizzontale produce delle strane linee orizzontali tipo "scanlines" che risultano molto fastidiose. La cosa non si verifica con tutti i giochi e a quanto pare non si verifica nemmeno attaccando la dingoo in TV. Speriamo in un miglioramento per il futuro. Voto 6,5, di incoraggiamento.

E' poi di questi giorni la notizia che in lavorazione ci sarebbero niente meno che gli emulatori Amiga, C64 e Mame. Dingoo sembra aver conquistato il cuore degli smanettoni che stanno alacremente studiandoci su in modo da sfruttarla in fondo. Il futuro sembra roseo per la piccola Dingoo e i suoi ampi margini di miglioramento non possono che far sperare bene per quanti hanno deciso di darle fiducia.

Funzionalità Multimediali


Analizziamo adesso quello che a conti fatti è davvero uno dei punti di forza della Dingoo, la sua forte propensione alla multimedialità e nello specifico la riproduzione di filmati. Potrete dare in pasto alla Dingoo interi divx o xvid senza doverli riconvertire, il più delle volte andranno perfettamente. Occorre precisare che la riproduzione video del Dingoo è assolutamente fluida, perfetta e senza scatti, come avviene ad esempio nella ben più costosa Wiz. La quantità di file multimediali che Dingoo è in grado di leggere è quasi eccezionale per un player di questo tipo, e la stessa si candida davvero a player video portatile di assoluta qualità.

Sarà sempre possibile, inoltre, tramite la pressione del tasto A, adattare le dimensioni del video a quelle dello schermo, eliminando così ad esempio le bande nere e mantenendo l'aspect ratio del filmato. Lo zoom della dingoo arriva anche al 200%, e tenete a mente che potrete visionarci praticamente qualunque filmato sia presente in rete, grazie alla sua versatilità e compatibilità! Qualche problema (riproduzione con scatti) si può riscontrare con risoluzioni superiori a 640x480 nel quale caso basterà un veloce transcoding, con ad esempio mediacoder. Anche dal punto di vista audio il player funziona ottimamente, permettendo l'ascolto oltre che dei canonici mp3, anche dei formati lossless ape e flac. Interessante anche il lettore di ebook, che ha anche il voice to text. Potrete scegliere se far leggere i vostri testi ad una simpatica voce inglese o cinese. Utili anche le funzioni di recorder vocale e la radio FM.



--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Wednesday 22 April 2009 - 10:20
Messaggio #4

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.867
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Conclusioni


Come concludere questa breve mini-recensione? Se avete letto attentamente, avrete già capito che il mio giudizio non può che essere positivo; quello che sembrava essere l'ennesimo player cinese senza troppe pretese si è invece rivelato essere un oggettino molto interessante. Al momento gli occhi della scena homebrew sono puntati su di essa, sperando che possa diventare ancora più ricca di emulatori e funzioni. Il fatto che sia open source sicuramente aiuterà gli sviluppatori, tant'è che girano già i primi custom firmware. Addirittura uno di essi incorpora il BBE una tecnologia di miglioramento del suono presente solo nei player di fascia alta (e a volte nemmeno in quelli). Al momento la Dingoo sebbene interessante è giustamente ancora "acerba", ma diamole qualche tempo e credo che regalerà delle sorprese. Del resto anche sulla GP2X, per tirare fuori buoni emulatori, c'è voluto quasi un anno, mentre qui già le premesse sono ottime e di margini di miglioramento se ne intravedono tantissimi!

Per concludere la nostra breve disamina quindi, penso di poter affermare che la Dingoo vale assolutamente i soldi che costa e da Globaltecno stanno per arrivare le dingoo anche di colore nero, state ancora leggendo? wink.gif

Eventuali domande e/o commenti possono essere poste nel thread di discussione della Dingoo, raggiungibile QUI. Infine, un ultimissimo appunto; gli artefatti visibili nelle foto sono dovuti alla compressione in JPG, basta guardare la foto con mother3 per rendersi conto che lo schermo della Dingoo è assolutamente brillante.

Recensione scritta da Dragon Chan per GbaRL.it. La riproduzione della stessa, senza il consenso dell'autore, è severamente vietata al di fuori del NetworkRL.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post

Closed TopicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: Wed 29 March 2017- 12:09

.: GBArl.it :. Copyright © 2003-2015, All Rights Reserved.
Loghi, documenti e immagini contenuti in questo Sito appartengono ai rispettivi proprietari,
e sono resi pubblici sotto licenza Creative Commons

Creative Commons License
.::.