IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Seguici su:    
 
Closed TopicStart new topic
> [Recensione] New Nintendo 3DS (Ambassador Edition)
rdaelmito
messaggio Saturday 24 January 2015 - 23:54
Messaggio #1

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 8.120
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
0546-7433-3902
Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585





A quattro anni di distanza dal lancio del 3DS, console portatile di successo ma ben lontana dall'inarrivabile DS, Nintendo prova a dare un nuovo slancio alla vendite con il New Nintendo 3DS, un restyling che forse è anche qualcosa di più.



Introduzione


Il New Nintendo 3DS integra al suo interno diverse funzionalità disponibili sul classico 3DS soltanto attraverso l'uso di periferiche esterne. Il cambiamento più importante, però, è senza dubbio l'aumento generale della potenza dell'hardware, qualcosa che in futuro porterà di certo ad esclusive funzionanti soltanto sul New Nintendo 3DS (e annunci in tal senso sono già stati fatti).
Visivamente parlando, la novità più gradita è l'aumento delle dimensioni dei due schermi, con conseguente aumento anche delle dimensioni generali della console. Il New Nintendo 3DS, infatti, si piazza nel mezzo tra 3DS e 3DS XL, andando a coprire quella fascia di videogiocatori che trovava gli schermi del 3DS troppi piccoli e, al tempo stesso, il 3DS XL troppo ingombrante per essere definito un handheld. Per la prima volta dai tempi del DSi, Nintendo ha deciso di commercializzare allo stesso tempo sia il New 3DS che il New 3DS XL, quest'ultimo praticamente identico nelle dimensioni al classico 3DS XL.

Nonostante alcuni mesi di ritardo rispetto alle Nazioni orientali - i New Nintendo 3DS / 3DS XL sono disponibili in Giappone dall'11/10/2014 e in Australia dal 21/11/2014 - noi europei siamo probabilmente i più fortunati del lotto.
Il debutto di queste console, in Occidente, è fissato per il 13/02/2015, ma insieme alle normali colorazioni di base (bianco o nero per il New Nintendo 3DS, nero metallizzato o blu metallizzato per il New Nintendo 3DS XL) il consumatore potrà scegliere tra due esclusive limited per il New Nintendo 3DS XL: Zelda Majora's Mask e Monster Hunter 4 Ultimate. Se è vero che queste due limited saranno disponibili in tutto il mondo, il vantaggio per il giocatore europeo è quello di poter scegliere subito quale edizione acquistare, senza doversi porre la fatidica domanda e se in futuro uscirà un'edizione limitata della mia serie preferita?. Tanta grazia non ci sarà per il Nord America, dove Nintendo non sembra intenzionata a vendere il New Nintendo 3DS, stando a questa dichiarazione: Differenti territori hanno le proprie decisioni in fatto di business al riguardo di specifici prodotti e loro tempistiche. Pensiamo che il New Nintendo 3DS XL sia la scelta più sensata per il nostro mercato. Nintendo crea diversi sistemi a prezzi differenti per diversi consumatori, e il New Nintendo 3DS XL semplicemente espande ancora di più queste scelte.

Nintendo of Europe è, invece, andata oltre. Tra il 6 e il 12 gennaio 2015, alcuni fortunati membri del Club Nintendo hanno ricevuto un invito via e-mail per acquistare in anteprima un New Nintendo 3DS, in edizione limitata chiamata Ambassador Edition. Nulla di regalato, ma si stimano davvero poche migliaia di queste console, limitate alla sola Europa (e purtroppo ci sono state anche tante speculazioni, come spesso accade per questo genere di oggetti collezionabili).
Diversi utenti di GBArl.it sono stati selezionati per questa incredibile opportunità. Abbiamo così modo di proporvi la nostra esclusiva recensione del New Nintendo 3DS, con particolare attenzione all'edizione limitata Ambassador Edition. Trattandosi comunque di una review della console piuttosto che di un'edizione limitata, la prima parte riguarderà appunto il New Nintendo 3DS in sé, sviscerato in tutto e per tutto. Prima di concludere, un approfondito paragrafo esaminerà l'Ambassador Edition, con particolare attenzione sulla storia che questa edizione genererà intorno a sé negli anni a venire.

Per chi volesse maggiori informazioni su una qualunque edizione limitata, è disponibile la Guida ai modelli della famiglia 3DS: completa, costantemente aggiornata e in esclusiva per GBArl.it.
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
rdaelmito
messaggio Saturday 24 January 2015 - 23:55
Messaggio #2

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 8.120
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
0546-7433-3902
Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585



Caratteristiche tecniche e novità


Caratteristiche tecniche
» Clicca per leggere lo Spoiler! «

Contenuto della confezione europea
CITAZIONE
  • Console New Nintendo 3DS x 1 (KTR-001(EUR))
  • Stilo per New Nintendo 3DS x 1 (KTR-004)
  • Cover decorative per New Nintendo 3DS (KTR-009 fronte) (KTR-010 retro)
  • Scheda microSDHC (4 GB) x 1 (accessorio prodotto da terze parti)
  • Carte per Giochi RA x 6
  • Guida rapida all'installazione x 1
  • Manuale di istruzioni della console New Nintendo 3DS x 1
  • Il Blocco alimentatore per Nintendo 3DS (WAP-002(EUR)) NON è incluso

Contenuto della confezione in altre Nazioni
CITAZIONE
Il contenuto è lo stesso.

Console New Nintendo 3DS
CITAZIONE
  • Modello: KTR-001
  • Schermi:
    • Schermo superiore: schermo LCD adatto alla visualizzazione 3D con 3D super-stabile (16,7 milioni di colori)
      3,88 pollici (84,6 x 50,76 mm) - Pixel: 800 x 240 (400 pixel per ciascun occhio durante l'uso della visualizzazione in 3D)
    • Schermo inferiore: schermo LCD touch screen (16,7 milioni di colori)
      3,33 pollici (67,68 x 50,76 mm) - Pixel: 320 x 240
  • Blocco alimentatore: blocco alimentatore per Nintendo 3DS (WAP-002(EUR)) (venduto separatamente)
  • Batteria: batteria per New Nintendo 3DS (KTR-003)
  • Frequenza wireless: 2,4 GHz (11b: 1-13ch/11g: 1-11ch)
  • Standard di comunicazione: conforme a IEEE802.11 b/g
  • Potenza massima altoparlanti: 11b: 5,5 dBm/11g: 5,0 dBm
  • Distanza consigliata per la comunicazione: entro circa 30 m
  • Fotocamere:
    • Obiettivo: a lunghezza focale fissa
    • Sensore: CMOS
    • Pixel effettivi: circa 300.000
  • Orologio: variazione giornaliera massima di +/- 4 secondi
  • Altoparlanti: stereo (supporta pseudo-surround)
  • Terminali di ingresso/uscita:
    • slot scheda di gioco
    • slot scheda microSD
    • prese per stand ricarica
    • presa per blocco alimentatore
    • presa audio (uscita stereo)
  • Sensori: sensore di movimento, sensore di rotazione
  • Altre caratteristiche:
    • comunicazione a infrarossi (distanza consigliata entro 20 cm)
    • Near-field communication (NFC)
  • Consumo Massimo: circa 4,1 W (durante la ricarica)
  • Condizioni ideali per l'utilizzo:
    • Temperatura: 5-35°C
    • Umidità: 20-80%
  • Dimensioni: 80,6 x 142 x 21,6 mm (console chiusa)
  • Peso: circa 253 g (inclusi stilo, batteria e scheda microSD)
  • Tempo di ricarica: circa 3 ore e 30 minuti
  • Durata della batteria: è influenzata da vari fattori
    • da 3,5 a 6 ore con software 3DS
    • da 6,5 a 10,5 ore con software DS

Batteria per New Nintendo 3DS
CITAZIONE
  • Modello: KTR-003
  • Tipo di batteria: a ioni di litio
  • Capacità: 5,2 Wh

Stilo per New Nintendo 3DS
CITAZIONE
  • Modello: KTR-004
  • Materiale: plastica (ABS/PE)
  • Dimensioni: circa 76,5 mm


Il New Nintendo 3DS è un importante step evolutivo rispetto al classico 3DS. Il restyling esterno ha dato quel tocco di modernità utile a tener vivo l'interesse attorno alla console, mentre l'aggiornamento dell'hardware apre tutta una serie di prospettive per lo sviluppo dei futuri videogames. Tante sono le novità, alcune delle quali esclusive per il New Nintendo 3DS, mentre altre possono essere sfruttate sul classico 3DS attraverso l'uso di periferiche esterne.



Innanzitutto, è evidente come il New Nintendo 3DS sia cresciuto nelle dimensioni, andandosi a posizionare a metà tra il 3DS e il 3DS XL. Questo ha permesso di usare, per la gioia di tanti, schermi un pochino più grandi del classico 3DS, preservando al tempo stesso un buon grado di portabilità che purtroppo è il tallone d'Achille dei modelli XL.

Il nuovo design del New Nintendo 3DS porta con sé una caratteristica diventata di moda parecchi anni fa nel campo dei cellulari: le cover plates, o per noi italiani le cover decorative. Nintendo ci riprova dopo il passo falso con il Game Boy Micro (console che però non ha mai avuto il successo sperato), forte questa volta di un handheld decisamente più appetibile. Stona, purtroppo, il fatto che le cover siano esclusive per il New 3DS e non per il New 3DS XL (il quale continuerà ad avere un'unica scocca come in passato). Inoltre, senza nessun motivo apparente, l'Europa sarà fortemente penalizzata al lancio del New Nintendo 3DS con la presenza di sole 12 cover decorative - in Giappone, sono già disponibili 54 Kisekae Plates con altre presto in arrivo.

Nuovo slancio viene dato allo schermo 3D, da cui la console per altro prende direttamente il nome. Grazie all'obiettivo della fotocamera interna e a un led infrarossi posto di fianco, Nintendo introduce sul New 3DS la funzione di 3D super-stabile: restando all'interno del campo visivo, il movimento del nostro volto sarà seguito in modo da avere sempre la giusta angolazione per una visione 3D ottimale. Nintendo risponde dunque con i fatti a chi l'accusava di un repentino cambio di rotta e dell'abbandono del 3D, con un sensibile miglioramento della funzionalità principe della propria console portatile.

Grande rivoluzione per quanto riguarda i diversi tasti fisici.
La disposizione dei pulsanti Start / Select / Home sono stati cambiati per la quarta volta di seguito (3DS -> 3DS XL -> 2DS -> New 3DS), mentre il quartetto A / B / X / Y è ora colorato sulla base del glorioso controller del Super Nintendo.
Ovviamente sono cambiamenti da poco rispetto alle vere novità: il C-Stick e i tasti dorsali ZR / ZL. Con la loro presenza, Nintendo ha in pratica integrato nel New 3DS il Circle Pad Pro, accessorio che non ha mai incontrato le preferenze dei consumatori soprattutto a causa dell'eccessivo ingombro. Anche per questo, i giochi sviluppati e in grado di trarre vantaggio dal Circle Pad Pro sono ad oggi pochissimi, ma ora è più facile pensare ad una rapida inversione per il futuro.

Restando nel campo dell'integrazione, sotto il touch screen è stato inserito un chip NFC per sfruttare pienamente gli amiibo, e chissà per cos'altro in futuro. Per fortuna i possessori del classico 3DS potranno usare questa funzionalità grazie ad un accessorio che Nintendo renderà disponibile nel corso del 2015. Peccato che la data di rilascio sia indefinita (si parla di estate per il Giappone), mentre si sa già che a febbraio Super Smash Bros. per 3DS riceverà una patch per renderlo compatibile con gli amiibo, funzione che in un primo momento potranno dunque usare soltanto i possessori di un New Nintendo 3DS.

Le console della famiglia 3DS non hanno mai avuto spazio di storage interno, ma solo esterno su una comune scheda SD. Nonostante le dimensioni della console siano aumentate, la scheda SD è stata sostituita dall'ormai onnipresente scheda microSD. Essendo questa, però, sotto la cover decorativa posteriore del New Nintendo 3DS, per evitare di dover ogni volta toglierla / rimetterla è stata aggiunta la possibilità di trasferire i dati via Wi-Fi da e verso un PC. Al momento questa funzione è compatibile solo con i sistemi operativi Windows 7 e Windows 8.1.

Una delle modifiche che ha fatto più scalpore all'annuncio del New 3DS, è l'aumento della potenza di elaborazione generale, anche se Nintendo non si è mai pronunciata sul quanto.
L'upgrade dell'hardware ha permesso diverse migliorie sotto il cofano, come l'introduzione della funzione di Luminosità automatica degli schermi, un potenziamento delle fotocamere ora in grado di scattare foto migliori con scarsa luminosità (ma sempre con una bassissima risoluzione di 0.3 megapixel), un browser Web finalmente decente e con supporto all'HTML 5, e più in generale una maggiore velocità e reattività del sistema.

Per concludere, una non-novità a cui Nintendo ci ha comunque sempre abituato: il New 3DS è totalmente compatibile con i vecchi giochi per Nintendo DS, oltre che - ovviamente - con la libreria passata del 3DS. Passata perché la maggiore potenza hardware potrebbe portare - anzi, porterà - allo sviluppo di alcuni giochi funzionanti esclusivamente sul New Nintendo 3DS. Dalle prime impressioni, dalle prime voci, sembra che i titoli non saranno tantissimi, o quanto meno ci saranno ibridi di giochi progettati per il classico 3DS con funzioni esclusive per il New 3DS. Al contrario, qualsiasi videogame futuro sviluppato per 3DS sarà al 100% compatibile con il New 3DS.

Prima di procedere ad una dettagliata analisi del New Nintendo 3DS, ecco una carrellata di foto comparative con tutti i precedenti modelli della famiglia 3DS.







 Go to the top of the page
 
+Quote Post
rdaelmito
messaggio Saturday 24 January 2015 - 23:56
Messaggio #3

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 8.120
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
0546-7433-3902
Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585



Primo contatto


Avendo al momento a disposizione solo un New Nintendo 3DS Ambassador Edition, tralasciamo la nostra consueta analisi della scatola (che sarà ovviamente diversa per le console destinate al mercato di massa). L'analisi del packaging, per questa specifica edizione, è comunque disponibile nell'apposita sezione New Nintendo 3DS Ambassador Edition.

Al contrario della scatola, il confezionamento interno è identico al normale New Nintendo 3DS che si potrà comprare in negozio. Molto semplice e basilare, saranno presenti soltanto:
  • New Nintendo 3DS
  • cover decorativa per lo schermo 3D (anteriore)
  • manualistica + carte RA (Realtà Aumentata)
La prima cosa che si nota è la mancanza dell'ormai classico Blocco Alimentatore per Nintendo 3DS (WAP-002), e questa volta vale per tutti i mercati senza nessuna distinzione. Nintendo era tornata sui suoi passi con il 2DS, console economica della famiglia 3DS, e invece siamo di nuovo punto e a capo con il New 3DS, console che costa considerevolmente di più. Le scuse più gettonate: per ridurre i costi e perché il Blocco Alimentatore ce l'hanno tutti (è lo stesso dal lontano DSi). Ok, ma resta il fatto che il 2DS ha il suo caricatore, il New Nintendo 3DS no. La scelta sembra saggia, anche per questioni di smaltimento ambientale, ma sarebbe il caso di decidere definitivamente se includere il Blocco Alimentatore in tutte le console oppure toglierlo da qualsiasi modello.

Una piccola nota sul manuale e le carte RA: il primo sarà lo stesso sia per il New Nintendo 3DS che per il New Nintendo 3DS XL (console identiche, se non per le dimensioni), e anche le carte RA restano le medesime incluse dal 2011 in ogni modello della famiglia 3DS.

Altro particolare che salta all'occhio, la presenza della sola cover decorativa anteriore, poiché la cover destinata al retro della console è già montata sul New Nintendo 3DS. Possono venire alla mente tanti motivi per questa scelta, ma una volta smontata anche la seconda cover tutto è più chiaro: questa, infatti, funziona come un vero e proprio sportello per la batteria, che altrimenti rischia di staccarsi dal suo alloggiamento. Allo stesso modo, sotto la cover decorativa posteriore, è situato senza ulteriori protezioni lo slot per inserire la microSD (quella presente nell'Ambassador Edition è marchiata Toshiba, classe 4 e prodotta a Taiwan). Scelta molto, ma molto discutibile: ogni volta che si necessita di estrarre la microSD, per cambiarla o per leggerne i dati da un PC, occorre smontare la cover posteriore, fissata al corpo della console con due viti. Non c'è rischio di perdere queste viti (sono bloccate sulle plastica della cover), ma di certo non è consuetudine girare con un cacciavite in tasca. Per questo motivo, Nintendo ha introdotto la possibilità di trasferire i dati via Wi-Fi... ma il Wi-Fi è presente in tutte le abitazioni? Ogni computer all'interno di una rete Wi-Fi è già abilitato alla ricezione e condivisione di file? Se ho un PC con un sistema operativo diverso da Windows 7 e Windows 8.1 (gli unici OS al momento supportati)? Tante domande che forse meritavano un minuto in più di riflessione.
La cover decorativa anteriore, invece, è semplicemente ad incastro, molto facile da posizionare sia in fase di montaggio che di smontaggio.







Il feeling che restituisce il New Nintendo 3DS è davvero ottimo. Grande impressione di solidità, design davvero bello, i due schermi non si toccano a console chiusa (famose le righe lasciate dal touch screen sullo schermo 3D del classico 3DS a causa di un errore di valutazione di Nintendo). Unico neo, guarda caso, le cover decorative. Non che siano fragili, incastrate male o altro. Però... c'è proprio la sensazione che si poteva fare un pelino di più. Mentre la cover anteriore tutto sommato si potrebbe definire quasi perfetta, la cover posteriore tende a farsi notare più del previsto. A causa del sistema ad incastro e della pressione esercitata dalle due viti, nel mezzo si crea un piccolissimo vuoto d'aria che tende a bombare la cover, dando una minima sensazione di plastica piegata. È veramente una sciocchezza, a livello visivo non si raggiunge neanche il millimetro, ma c'è, non si può negare.

Ad eccezione del D-Pad e del Pad analogico, tutti il resto è stato ridisegnato e/o riposizionato.





Il restyling maggiore è quello subito dal bordo anteriore della console quando questa è chiusa, in un unico lato sono presenti:
  • lo slot per le cartucce di gioco
  • la presa per le cuffie tramite un jack audio standard da 3,5 mm
  • lo slot per l'alloggiamento del pennino
  • il pulsante Power
  • i tre led indicanti la carica residua della batteria / la ricarica della batteria / il segnale wireless
La scelta di posizionare sul fronte lo slot per le cartucce di gioco è davvero buona. Il cambio di cartuccia è ora molto rapido e dà anche una sensazione di naturalezza. Non sembra esserci il rischio di un'espulsione involontaria della cartuccia, il palmo della mano non fa pressione sullo slot. Da segnalare che nel New Nintendo 3DS Ambassador Edition a disposizione, la cartuccia non rimane perfettamente dritta all'interno dello slot, ma come nel caso della cover posteriore, bisogna davvero voler notare questo difetto.



Per la terza volta su quattro modelli prodotti, il pennino cambia di nuovo... lato, anch'esso finisce davanti. Scelta non proprio brillante, ma sempre meglio del posizionamento sul classico 3DS, dove era davvero inarrivabile. Il problema è che per estrarlo bisogna completamente staccare una mano dalla console e soprattutto andare alla ricerca del pennino, quando con il 3DS XL e il 2DS (pennino sul lato di destra) era davvero un attimo. Purtroppo non è questo il problema peggiore: se da un lato la console è cresciuta, il pennino invece si è ridotto, non solo in lunghezza, ma anche nello spessore, e risulta davvero scomodo da usare. Tutto ciò è una diretta conseguenza dell'aver posizionato il pennino in verticale, occupando dunque il lato più corto della console (nel classico 3DS, Nintendo aveva risolto con un pennino allungabile). Il confronto con i pennini degli altri modelli della famiglia 3DS è impietoso.



Altra nota stonata, il pulsante Power. Su 3DS XL e 2DS si era raggiunto un ottimo compromesso tra posizione e pressione da applicare, sul New Nintendo 3DS il problema principale è proprio il modo in cui questo pulsante va premuto. Probabilmente per evitare pressioni accidentali, il pulsante Power deve essere premuto fino in fondo per accendere / spegnere la console, e con il solo polpastrello di un dito non sempre ci si riesce al primo colpo. Se poi tutto funziona per il verso giusto, visto che premendo il pulsante Power si applica una forza che spinge la console all'indietro, bisogna anche reggere la console in maniera non del tutto naturale. Dato che di spazio ce n'è in abbondanza attorno al touch screen, forse non era il caso di spostare il pulsante Power.



Nessuna novità per i due led che indicano la carica residua della batteria e la ricarica della stessa, mantengono la loro posizione in basso a destra sulla scocca del New Nintendo 3DS. Al contrario, il led del segnale wireless è ora posizionato al loro fianco, mentre nelle precedenti console della famiglia 3DS era sempre stato sul bordo destro. Inoltre, come successo per il 2DS, è stato eliminato il pulsante per attivare / disattivare il segnale wireless, operazione ora eseguibile soltanto attraverso il menu di sistema. Da segnalare anche qui un leggerissimo passo indietro: la luminosità dei tre led, infatti, è più bassa (davvero di poco) rispetto al passato, differenza che si nota maggiormente con il led rosso della batteria scarica. Il quarto led del New Nintendo 3DS, quello dedicato alle notifiche SpotPass / StreePass / Amici, mantiene la sua classica posizione sul perno della cerniera destra. La sua forma è molto simile al led presente sul classico 3DS, solo leggermente più arrotondato lungo i bordi.



Sui lati della scocca principale del New Nintendo 3DS non ci sono pulsanti, mentre sono presenti due levette (una per parte) sui bordi dello schermo 3D. A sinistra è stato riposizionato il controllo del volume, mentre a destra rimane nella sua classica posizione il controllo per la profondità del 3D. Entrambe le levette ereditano una miglioria vista fino ad oggi solo sul 3DS XL, ovvero il click di fine corsa che segnala anche la disattivazione totale del volume e/o dell'effetto 3D.



Sul bordo posteriore, i due classici pulsanti R e L sono affiancati dai nuovi pulsanti ZR e ZL, derivanti dall'integrazione del Circle Pad Pro nel New Nintendo 3DS. La loro presa è ben fatta, si arriva a premerli senza la minima difficoltà, e anche la risposta pare buona.
Il connettore per il Blocco Alimentatore è ora situato al centro, occupando lo spazio lasciato libero dallo slot per le cartucce di gioco.
Ai lati del connettore, rispettivamente a destra e a sinistra, l'attacco per il laccetto da polso (il quale era sempre stato posizionato nel bordo anteriore della console) e il modulo a infrarossi.





Aprendo il New Nintendo 3DS, la prima, positivissima, sorpresa: la cerniera dello schermo 3D non emette più alcun fastidioso click al raggiungimento di una delle due posizioni di bloccaggio (come avviene sul 3DS XL), e nonostante ciò continua ad avvertirsi chiaramente il momento in cui lo schermo viene bloccato.





Continuando ad osservare lo schermo 3D, si nota come accanto all'obiettivo della fotocamera interna sia ora presente un led a infrarossi: la sua funzione è quella di aiutare l'obiettivo interno nel tracciamento del volto per la funzione di 3D super-stabile, in scarse condizioni di luminosità.



Passando ora alla parte inferiore, anche qui i cambiamenti sono notevoli. Per prima cosa, è stato interamente rivisto il bordo del touch screen. Dove nel 3DS e nel 3DS XL erano presenti i pulsanti Select / Home / Start, trova ora spazio il solo pulsante Home, ed è uno dei migliori tasti mai realizzati fino ad ora: si preme con facilità e risponde all'istante, perfetto. I pulsanti Start e Select sono stati spostati sul lato destro, in stile 2DS: anche questi risultano molto funzionali e decisamente più facili da raggiungere senza dover staccare la mano dalla console.



Rimanendo sul lato destro del touch screen, altre due novità. I pulsanti A / B / X / Y sono ora colorati (rispettivamente rosso / giallo / verde / blu), riproponendo lo stesso schema già apparso sul controller del Super Nintendo. La vera rivoluzione, però, è l'introduzione del cosiddetto C-Stick. Tutti volevano un secondo analogico, Nintendo come sempre risponde a modo suo. In realtà è un secondo analogico, ma oltre ad essere davvero piccolo, è anche incredibilmente... fermo. Provando a muoverlo si ha proprio la sensazione di un perno bloccato, di un pezzo di plastica che non gira e non si preme, eppure in-game (così come nel menu di sistema) a volte è anche troppo sensibile. Per farsi un'idea sarà meglio attendere qualche gioco in grado di sfruttarlo a dovere, ma le prime impressioni non sono malvagie, probabilmente si tratterà solo di farci l'abitudine.

Nulla da segnalare alla sinistra del touch screen, rimane immutata l'accoppiata Pad analogico / D-Pad, e non sembra ci siano stati clamorosi miglioramenti.



Cosa dire dei due schermi del New Nintendo 3DS? L'aumento delle dimensioni, seppur non così eccessivo sulla carta, ha finalmente reso appetibile anche la versione più piccola dell'handheld Nintendo. La risoluzione rimane sempre la stessa, ma rende comunque in maniera ottimale anche sugli schermi del New Nintendo 3DS, forse così bene che molti potranno effettivamente chiedersi se vale ancora la pena usare un modello XL. La risposta scontata è: dipende. Tra 3DS e 3DS XL, a parte un evidente motivo di portabilità, la maggior parte dell'utenza non riuscirebbe più a tornare ad un 3DS dopo aver provato un 3DS XL. Tra New Nintendo 3DS e New Nintendo 3DS XL (o anche il classico 3DS XL) c'è ancora un punticino a favore dei modelli XL, ma non dovrebbe più essere un trauma usare un normale New 3DS.



 Go to the top of the page
 
+Quote Post
rdaelmito
messaggio Saturday 24 January 2015 - 23:57
Messaggio #4

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 8.120
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
0546-7433-3902
Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585



Prima accensione, GUI e sistema operativo


Il New Nintendo 3DS Ambassador Edition è stato spedito con preinstallato il firmware v9.0.0-20E. In fase di recensione, l'ultimo firmware disponibile era il v9.4.0-21E.



Alla prima accensione del New Nintendo 3DS, partirà il consolidato processo di setup iniziale del tutto simile a quelli già visti per 3DS / 3DS XL / 2DS. L'unica differenza riguarda la calibrazione del 3D, che ora richiede il settaggio del 3D super-stabile.

Terminato il setup iniziale, comparirà il menu di sistema, quasi del tutto identico a quello delle altre console della famiglia 3DS. La differenza è nel menu rapido che si visualizza cliccando sull'icona in alto a sinistra del touch screen (dove compare un'icona stilizzata di una casetta e una chiave inglese).



Le prime due opzioni - Negozio dei temi e Luminosità degli schermi - sono uguali per tutti i modelli. A riguardo dei cinque livelli di luminosità, essi sembrano equivalersi a quelli del 3DS e del 3DS XL (per il 2DS leggere qui), ma la dimensione maggiore degli schermi abbinata alla medesima risoluzione - avviene lo stesso anche per il 3DS XL - fornisce una sensazione di minore intensità mano a mano che gli schermi crescono.
In seguito sono presenti diverse altre opzioni:
  • Luminosità automatica
  • Modalità risparmio energetico
  • Comunicazione wireless / NFC
  • Condivisione immagini per Nintendo 3DS
  • Impostazioni amiibo
  • icona del Nintendo eShop
  • icona delle Impostazioni della console
  • Manuale elettronico del menu Home
Luminosità automatica è una feature esclusiva del New Nintendo 3DS, e come dice il nome si tratta banalmente della gestione automatica della luminosità degli schermi. Sembra ancora un po' acerba come opzione, forse un pelino troppo sensibile, nel senso che la luminosità alle volte cambia anche troppo spesso, ma in generale funziona bene. Potrebbe anche essere un problema causato dalla concomitanza della funzione Modalità risparmio energetico, l'impostazione (assente sul 2DS) che regola la retroilluminazione in base ai colori visualizzati a schermo.
Come per il 2DS, il New Nintendo 3DS non presenta un pulsante dedicato per attivare / disattivare il segnale wireless. Sempre seguendo le orme del 2DS, è stata aggiunta un'opzione software per intervenire non solo sul segnale wireless, ma anche sul modulo NFC. Significa dunque che wireless e NFC non possono essere attivati / disattivati separatamente. Per usare il modulo NFC, in segnale wireless deve essere attivo, e non può essere altrimenti visto che un modulo NFC altro non fa che fornire una connettività wireless a corto raggio (il limite teorico è 10 cm, ma a livello pratico si parla di 3-4 cm).
Nulla da dire per Condivisione immagini per Nintendo 3DS, opzione presente da tempo su tutti i modelli. Molto importante, invece, la funzione Impostazioni amiibo: si avrà accesso ad un piccolo menu attraverso il quale si potranno (un minimo) personalizzare i propri amiibo. Le opzioni sono le stesse disponibili su Wii U, e nel caso il proprio amiibo fosse già stato impostato, ovviamente sarà subito riconosciuto senza la necessità di ripetere il processo. Al momento questa funzione è esclusiva del New Nintendo 3DS, ma dovrebbe essere disponibile per tutti i modelli della famiglia 3DS nel momento in cui sarà commercializzato un modulo NFC esterno, già nei piani di Nintendo.



Mentre le icone del Nintendo eShop e delle Impostazioni della console sono presenti in tutti i modelli della famiglia 3DS, il Manuale elettronico del menu Home è una novità del New Nintendo 3DS, e il nome suggerisce subito quale sia la sua funzione.

Il menu Impostazioni della console è rimasto più o meno lo stesso, da segnalare solo due novità.
In Gestione dati compare una nuova voce, esclusiva del New Nintendo 3DS: Gestione microSD. Non si tratta di una gestione dei dati, presenti sulla scheda, direttamente da console (questo è fattibile in un altro menu di sistema), bensì è una funzione che permette di trasferire, via wireless, i dati presenti sulla microSD verso un PC (e viceversa). Questa opzione si è resa necessaria per evitare ai clienti di dover smontare in continuazione la cover posteriore. Dalle prove effettuate, il procedimento è sembrato abbastanza semplice e non ci sono stati grossi problemi, anche se la velocità di trasferimento dati è risultata davvero bassa (potrebbe essere colpa della microSD fornita con la console, una normale classe 4). Da tener presente che il tutto funziona solo con sistemi operativi Windows 7 e Windows 8.1.



L'altra novità riguarda il menu Impostazioni generali, adesso con cinque pagine invece delle solite quattro. La pagina 3 è quella nuova e raggruppa le opzioni Calibrazione 3D (in precedenza presente nella pagina 2) e 3D super-stabile, dal quale è possibile scegliere se attivare o meno questa nuova funzione oppure provare una nuova calibrazione ad hoc in caso di problemi.



 Go to the top of the page
 
+Quote Post
rdaelmito
messaggio Saturday 24 January 2015 - 23:57
Messaggio #5

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 8.120
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
0546-7433-3902
Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585



Performance e compatibilità


Grazie alla maggiore potenza dell'hardware, l'intero sistema risulta più performante e reattivo, soprattutto nei servizi che richiedono l'accesso ad Internet - come l'eShop, il Miiverse e il browser Web. La qualità della propria connessione Internet è un fattore determinante, ma se questa è in buona salute, i miglioranti sono di certo visibili.

Chi ne trae maggior vantaggio dalla rinnovata potenza è di certo lo schermo 3D, ora in grado di avvalersi della funzione 3D super-stabile. Molto semplicemente, l'obiettivo della fotocamera interna può seguire i movimenti del proprio volto, facendo sì che lo schermo 3D adatti la visualizzazione a seconda dell'angolazione rilevata. Se l'ambiente in cui ci si trova è scarsamente illuminato, o proprio al buio, un led infrarossi posto accanto alla fotocamera riesce comunque a garantire il corretto funzionamento del 3D super-stabile.
Funziona? Sì, benissimo. Viene quasi da chiedersi perché non ci si è pensato nel 2011. Ora è finalmente possibile giocare con il 3D accesso, in maniera ottimale, senza dover rimanere fermi come un sasso. Ad ogni modo, va precisato che il 3D super-stabile funziona entro un ristretto campo visivo, fuori dal quale la fotocamera cerca in continuazione di adattare il 3D (senza successo) creando un effetto davvero fastidioso. Il campo visivo è comunque più che sufficiente, a meno di dimenarsi come un'anima dannata durante una sessione di gioco.

Gli ingegneri di Nintendo, nel potenziare l'hardware, hanno purtroppo dimenticato le tre fotocamere, rimaste all'antidiluviana risoluzione di 0,3 Megapixel - giusto per fare un esempio, è la stessa risoluzione delle fotocamere montate su cellulari di successo dei primi anni 2000. In realtà un piccolo potenziamento c'è stato: ora è possibile scattare foto un po' più nitide con scarsa illuminazione. I test lo confermano... ma visti i risultati, nessuno avrà voglia di usare il New Nintendo 3DS come una fotocamera.



Si è detto di come il sistema risulti più reattivo un po' in tutti i campi, ma a livello software la vera chicca del New Nintendo 3DS è il nuovo browser Web (non disponibile per gli altri modelli della famiglia 3DS), che finalmente può essere usato... come un browser Web.
  • Innanzitutto, c'è il supporto all'HTML 5, linguaggio Web che tra le diverse novità consente una nuova e più funzionale gestione dei video (tanti siti, come ad esempio YouTube, supportano pienamente questo standard).
  • È ora presente la gestione delle schede, come avviene da anni nei normali browser Web.
  • Si può accedere alla Cronologia e scegliere quale pagina tornare a visitare.
  • Tra le impostazioni, è possibile forzare la richiesta della versione mobile di uno specifico sito. Va detto, però, che i siti più importanti mandano già in automatico la versione mobile, indipendentemente che questa opzione sia selezionata o meno.
  • Nello scorrere le pagine, non ci sono grossi impuntamenti, mentre sugli altri modelli della famiglia 3DS nel 99% dei casi bisogna sempre attendere 2-3 secondi che l'ulteriore pezzettino della pagina Web sia caricato.
Il browser è dunque pienamente funzionale, e chissà che in futuro non venga ulteriormente migliorato.









A livello di compatibilità, si è di fronte ad un classico 3DS. Potenziato nell'hardware, ma sempre di un 3DS si tratta. Per cui non stupisce che sia tutto come in passato, ovvero piena compatibilità con i giochi DS (ad esclusione di quelli che richiedono particolare accessori esterni) e con tutta l'attuale libreria 3DS.



Ed ora, un test di certo interessante per tutti gli amanti delle console portatili: come si comporta la batteria del New Nintendo 3DS? Noi di GBArl.it abbiamo deciso di metterla alla prova, in confronto con tutti gli altri modelli della famiglia 3DS.
Prima di procedere, alcune note da tener presente per meglio comprendere i risultati.
  • I test sono stati effettuati con impostazioni medie, ovvero
    • livello di luminosità: 3
    • risparmio energetico (dove presente): disattivato
    • wireless: attivo
    • luminosità automatica (solo per New 3DS): disattivato
    • effetto 3D: quando attivato, è al massimo
    • giochi usati: Pokémon X, Pokémon Y, Pokémon Rubino Omega, Pokémon Zaffiro Alpha
      (uno per ciascuna console, usano lo stesso motore grafico, per cui hanno il medesimo impatto sulle risorse del sistema)
  • Capacità delle batterie
    • 3DS: 5 Wh
    • 3DS XL: 6,5 Wh
    • 2DS: 5 Wh
    • New 3DS: 5,2 Wh
  • Condizioni di partenza delle batterie
    • 3DS: console nuova, batteria nuova, dunque non perfettamente ottimizzata.
    • 3DS XL: console usata, batteria usata, dunque ottimizzata, ma con diverse ore di utilizzo alle spalle.
    • 2DS: console usata poco (60-70h), batteria semi-nuova, dunque ottimizzata.
    • New 3DS: console nuova, batteria nuova, dunque non perfettamente ottimizzata.
Tradotto: il 3DS e il New 3DS potrebbero guadagnare una decina di minuti di autonomia con una batteria ottimizzata (alcuni cicli di carica / scarica), mentre il 3DS XL potrebbe aver perso una decina di minuti di autonomia visto l'alto uso che è stato fatto della console. Inoltre, occorre considerare che per effettuare i test le console sono state semplicemente lasciate accese con un gioco avviato. L'uso dei normali tasti incide poco sul consumo della batteria, ma l'uso del touch screen o di altre particolari funzioni potrebbero al contrario incidere parecchio. I giochi Pokémon di ultima generazione sono stati scelti in quanto non solo non dipendono dal touch screen, ma anzi quest'ultimo è del tutto opzionale (si potrebbe tranquillamente non usare nel corso della normale avventura, ricorrendo ai vari tasti fisici per interagire con il menu).

TEMPO DI RICARICA
  • 2DS: 2h 55m
  • 3DS: 3h
  • 3DS XL: 3h 9m
  • New 3DS: 3h 10m
Tutte i modelli della famiglia 3DS si ricaricano indicativamente in circa 3 ore.





DURATA BATTERIA - 3D DISATTIVATO
  • 3DS:
    • il led rosso è comparso dopo 3h 20m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 6m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 10m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 3h 36m
  • 2DS:
    • il led rosso è comparso dopo 4h 17m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 16m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 10m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 4h 43m
  • New 3DS:
    • il led rosso è comparso dopo 4h 22m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 13m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 27m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 5h 02m
  • 3DS XL:
    • il led rosso è comparso dopo 4h 25m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 14m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 33m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 5h 12m
Tra i tanti motivi per cui il 3DS è stato aspramente criticato al lancio, figura anche la durata della batteria. Il test lo conferma, è decisamente la console più scarsa dal punto di vista dell'autonomia. Il 2DS guadagna oltre un'ora di gioco, e considerato che usa la stessa batteria del 3DS, è stato fatto un'ottimo lavoro di ottimizzazione dei consumi. Prendono il largo New 3DS e 3DS XL, ma l'autonomia del New 3DS (seppur gli schermi siano più piccoli) ha un valore maggiore considerando che monta una batteria di ben 1,3 Wh inferiore al 3DS XL.







DURATA BATTERIA - 3D ATTIVATO
  • 3DS:
    • il led rosso è comparso dopo 2h 55m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 5m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 1m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 3h 1m
  • 3DS XL:
    • il led rosso è comparso dopo 3h 50m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 13m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 24m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 4h 27m
  • New 3DS:
    • il led rosso è comparso dopo 4h 17m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 7m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 22m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 4h 46m
Anche in questo caso, il 3DS se la cava malissimo, perdendo circa 1h 26m rispetto al 3DS XL e ben 1h 45m sul New 3DS. Iniziano a vedersi gli effetti positivi di una batteria ottimizzata, con il New 3DS che vince la sfida sul 3DS XL con il normale 3D attivato.





DURATA BATTERIA - 3D SUPER-STABILE ATTIVATO
  • New 3DS:
    • il led rosso è comparso dopo 4h 17m
    • il led rosso lampeggiante è comparso dopo 13m dall'apparizione del led rosso
    • la console si è spenta dopo 24m dall'apparizione del led rosso lampeggiante
    • totale: 4h 54m
Non solo il 3D super-stabile sembra non incidere sull'autonomia del New 3DS, ma anzi l'ulteriore ottimizzazione della batteria fa guadagnare qualche altro minuto, consentendo all'ultima nata in casa Nintendo di raggiungere quasi 5h di autonomia con il 3D al massimo del suo splendore.

Si ribadisce ancora una volta come questi test siano puramente indicativi e basati su impostazioni medie. Tanti fattori influenzano la durata della batteria, ad esempio con il livello di luminosità impostato a 5, il New Nintendo 3DS potrebbe idealmente perdere un'ora di autonomia, così come a livello 1 si potrebbe al contrario guadagnare un'ora.
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
rdaelmito
messaggio Saturday 24 January 2015 - 23:58
Messaggio #6

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 8.120
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
0546-7433-3902
Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585



New Nintendo 3DS Ambassador Edition




Negli ultimi tempi Nintendo ha più che mai diversificato la sua offerta nei tre grandi mercati di riferimento: Giappone, Nord America, Europa. Se da un parte (quasi) tutti i prodotti sono esportati, dall'altro lato essi vengono proposti in maniera spesso differenti, anche a causa (o colpa) della generale indipendenza tra le sedi di Nintendo of Japan, Nintendo of America e Nintendo of Europe.
Un tempo noi europei eravamo i più penalizzati, i più deboli, ma Nintendo of Europe negli anni ha rivalutato la sua posizione, e con il New Nintendo 3DS ha davvero creato una grandiosa campagna pubblicitaria ristretta alla sola Europa. Senza spendere un centesimo, anzi...

Martedì 6 gennaio 2015, Nintendo of Europe ha inviato ad un piccolo gruppo di iscritti al Club Nintendo una e-mail, proponendo loro l'acquisto anticipato del New Nintendo 3DS in una speciale edizione chiamata Ambassador Edition. Molto semplicemente, nell'e-mail era presente un link attraverso il quale effettuare il login con le credenziali del proprio account del Club Nintendo (se non si era stati selezionati, compariva il messaggio Questo account del Club Nintendo non soddisfa i requisiti per aderire alla promozione). Si aveva dunque accesso alla pagina di acquisto del New Nintendo 3DS Ambassador Edition, acquisto effettuabile solamente con pagamento anticipato tramite carta di credito. Si inserivano i propri dati, si fornivano gli estremi per il pagamento, ed entro 7 giorni lavorativi il prescelto avrebbe ricevuto il suo regalo per la fedeltà dimostrata a Nintendo. O meglio, quasi. Tutto funzionava esattamente così, se non per la storia del fedele fan Nintendo: l'azienda giapponese non ha mai svelato quali fossero stati i criteri per la scelta (ammettendo che dei criteri c'erano stati), e purtroppo dopo tanti confronti tra gli utenti più disparati, molti sono giunti alla conclusione che sia stata una scelta casuale, forse a sorteggio. Resta il fatto che l'iniziativa ha avuto un ottimo successo e una buona maggioranza (al netto dei soliti lucratori che hanno messo in vendita la console anche al doppio del prezzo) ha scelto di procedere all'acquisto, pagando 204,99€ per l'intero bundle offerto. Il primo giorno di vendita i server Nintendo sono addirittura andati in tilt per le troppe richieste, tanto che l'azienda si è vista costretta a mandare una seconda e-mail mercoledì 7 gennaio 2015, chiedendo scusa per i disagi e comunicando che tutti i problemi erano stati risolti.



Nonostante le molte adesioni, inizialmente si era abbastanza scettici su questa proposta. L'e-mail non era del tutto chiara, sembrava che fosse in vendita un normale New Nintendo 3DS di colore bianco con un set di cover decorative in edizione limitata, roba da collezionismo estremo. Invece, a un solo giorno di distanza dalla partenza dell'iniziativa, i primi video unboxing già circolavano in Rete, mostrando chiaramente come il New Nintendo 3DS Ambassador Edition fosse a tutti gli effetti un'edizione limitata decisamente ben confezionata, non ristretta soltanto a un misero set di cover decorative.

Lunedì 12 gennaio 2015 la promozione volgeva al termine, e subito si facevano ipotesi sul possibile numero di New Nintendo 3DS Ambassador Edition venduti. Non siamo in grado di stabilire una cifra, sappiamo solo che gli ordini italiani erano progressivi e nell'ultimo giorno si era vicini a quota 10.000, ma per la sola Italia o per tutti i Paesi europei coinvolti? Probabilmente resterà un mistero, uno dei tanti che circondano Nintendo fin dalla sua nascita.

Diversi utenti di GBArl.it sono stati selezionati da Nintendo of Europe, o più semplicemente hanno usufruito di un invito spedito ad alcuni non interessati alla proposta.
Il video unboxing presente ad inizio paragrafo è stato realizzato da Prace, mentre di seguito è presente un completo unboxing fotografico per coloro che magari sono interessati soltanto a specifici particolari.





















 Go to the top of the page
 
+Quote Post
rdaelmito
messaggio Saturday 24 January 2015 - 23:58
Messaggio #7

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 8.120
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
0546-7433-3902
Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585



Conclusioni


Dritti al sodo: vale la pena acquistare il New Nintendo 3DS?
Risposta secca: , a prescindere che si abbia già uno qualunque dei precedenti modelli della famiglia 3DS.

I miglioramenti sono notevoli e tangibili, la console è solida e le modifiche al design sono ottime. Fosse stato questo il 3DS fin dal principio, forse si poteva sperare in un successo ben più ampio, quasi sulla scia del DS.
Sia chiaro, non è una console da comprare assolutamente al day-one, a meno di essere degli appassionati. Le migliorie apportate al momento sono un po' inutili se non per avere un sistema più reattivo. Le uniche due vere novità di peso non sono neanche delle esclusive: i nuovi tasti possono essere riprodotti con il Circle Pad Pro, mentre un modulo NFC esterno (per il supporto agli amiibo) arriverà entro il 2015. Di contro, il 3D super-stabile rende finalmente giustizia al nome della console, mentre la maggiore potenza hardware in futuro potrebbe portare gli sviluppatori a preferire il New 3DS piuttosto che il classico 3DS.


Pro
+ Nuovo design
+ Maggiore potenza hardware
+ Autonomia migliorata
+ Cover decorative per una maggiore personalizzazione
+ Schermi di dimensioni maggiori
+ 3D super-stabile
+ Chip NFC integrato
+ Browser Web notevolmente migliorato
+ Piena compatibilità con software DS e 3DS


Contro
- Non c'è il Blocco Alimentatore
- Il peggiore dei pennini fino ad oggi prodotti
- Le cover decorative si notano, non si integrano al 100% con la console
- Il C-Stick come secondo analogico potrebbe non piacere
- Le fotocamere sono tecnologicamente indietro di 10 anni
- L'accesso alla microSD non è agevole
- Il trasferimento dei dati dalla microSD al PC via Wi-Fi va migliorato


Recensione scritta da rdaelmito per GBArl.it.
Video unboxing del New Nintendo 3DS Ambassador Edition realizzato da Prace per GBArl.it.
La riproduzione degli stessi, senza il consenso degli autori, è severamente vietata al di fuori di GBArl.it.
 Go to the top of the page
 
+Quote Post

Closed TopicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: Thu 23 November 2017- 15:50

.: GBArl.it :. Copyright © 2003-2015, All Rights Reserved.
Loghi, documenti e immagini contenuti in questo Sito appartengono ai rispettivi proprietari,
e sono resi pubblici sotto licenza Creative Commons

Creative Commons License
.::.