IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Seguici su:    
 
Closed TopicStart new topic
> [Recensione] GP2X Wiz
Dragon Chan
messaggio Sunday 10 May 2009 - 11:13
Messaggio #1

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.870
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega





Quick Links
Homepage: Sito Ufficiale Wiz
Repository Software Wiz: Repository Wiz
Thread di discussione GBARL: Thread GbaRL



I nostri sentiti ringraziamenti vanno a Dario e Roberto di Tecnologie Creative per averci fornito l'unità utilizzata nei test di questa recensione.

GamePark Holdings. Un nome che, probabilmente, ai più giovani, ai meno smaliziati e a coloro i quali credono che il mondo degli handhelds sia esclusivamente composto dal fenomenale e macina record Nintendo DS (giunto proprio di recente alla sua terza iterazione col DSi) e dalla ottima e versatile Sony PSP, non dirà nulla. Siamo invece fermamente convinti che i tempi siano maturi affinchè il grande pubblico cominci a conoscere, e si avvicini, al grande mondo dei portatili open-source.

Dicevamo GamePark Holdings (da ora GPH); questi simpatici e vulcanici coreani sono le menti dietro alla console che oggi si trova sul nostro banco di prova, la GP2X Wiz. Come il nome stesso suggerisce, il Wiz è il successore naturale della prima console prodotta direttamente dalla GPH, la GP2X che tanto successo ha riscosso, non solo tra gli appassionati di linux e tra gli addetti ai lavori capaci di programmarsi direttamente le proprie applicazioni grazie alla filosofia open, ma anche ai semplici appassionati di retro-gaming, fenomeno oggi più che mai sempre in maggiore espansione e che, come si evince dai dati di vendita delle retro-compilation disponibili ormai per tutte le console esistenti, risulta essere un settore parecchio redditizio per le software houses. Del resto la stessa Nintendo, avendo intuito il fenomeno, con il suo Wii e la Virtual Console ha deciso di scendere in campo direttamente, offrendo agli appassionati (a prezzi comunque non sempre vantaggiosi) le chicche del passato, operazione sicuramente encomiabile.

Onore e merito dunque alla GPH, che ha creduto e coraggiosamente lanciato un prodotto che, ovviamente, non voleva affatto mettersi in competizione con i big del mercato, ma piuttosto crearne uno nuovo, di mercato. Ed effettivamente oggi, a distanza di quasi quattro anni dal lancio della GP2X possiamo dire che la missione è stata compiuta. Basta guardarsi in giro per vedere il proliferare di piccole sorprese come la, da poco recensita su questi lidi, Dingoo A-320 o Pandora (altra console molto promettente di prossima uscita) e per l'appunto il nostro Wiz. E' quindi con grande orgoglio, e in assoluta esclusiva per i lettori di GbaRL.it, che vi chiediamo di mettervi comodi per scoprire cosa ha da offrire il Wiz, con un avvertimento doveroso: la versione in nostro possesso è un sample finale, esattamente come quello che troverete a breve nei negozi.
Buona lettura!

Introduzione e Caratteristiche


La prima immagine del Wiz fece la sua apparizione, non senza scalpore, nel caldo e assolato Luglio del 2008. Fino ad allora, infatti, non vi era il minimo sospetto che GPH fosse al lavoro sul suo secondo portatile, dopo il buon successo riscosso con la GP2X, dei quali furono prodotti ben tre modelli diversi, la F100 Mk1 ed Mk2 e la F200 che introduceva il touch screen e il joypad al posto dello scomodo joystick. In effetti qualche pettegolezzo su un nuovo portatile prodotto da GPH, cominciava a farsi insistente vista la strana coincidenza della sospensione della produzione del modello più nuovo, la F-200. E così nel tardo agosto del 2008 venne annunciato al mondo intero il progetto Wiz, che dopo un iter alquanto travagliato e alcune modifiche software ed hardware, con la nostra recensione giunge così al suo termine.
Andiamo a dare un'occhiata da vicino alle specifiche hardware del Wiz, così come comunicate da GPH:
CITAZIONE
  • Chipset: MagicEyes Pollux System-on-a-Chip
  • CPU: 533MHz ARM9 3D Accelerator
  • NAND Flash Memory: 1 GB
  • RAM: SDRAM 64 MB
  • Operating System: GNU/Linux-based OS
  • Storage: SD Card (with SDHC support)
  • Connection to PC: USB 2.0 High Speed
  • USB Host: USB 2.0
  • Power: Internal 2000mAh Lithium Polymer Battery
  • Display: 320×240 2.8 inch AMOLED Touch Screen
  • Microphone Input
  • Physical size: 121 mm wide, 61 mm high, 18 mm deep
  • Weight: 98 g (without battery), 136 g (with battery)
  • 3D Acceleration and TV Out
Già ad una prima occhiata superficiale alle specifiche tecniche, appare evidente il salto generazionale. Laddove infatti l'ARM920T della GP2X era cloccato a 200Mhz (anche se con l'overclock a seconda del modello si arrivava anche a 270-300 Mhz) qui l'ARM9 montato sul Wiz è inizialmente cloccato a 533Mhz, ma specifichiamo subito che all'occorrenza già adesso può tranquillamente essere overcloccato sino ad arrivare a 700Mhz. Una riserva di potenza da non sottovalutare, non appena ovviamente il software development kit ufficiale verrà reso disponibile a tutti e sarà possibile cominciare ad ottimizzare le varie applicazioni per il piccolo mago di casa GPH. La console sfoggia un design del tutto rinnovato, con una certa cura nei particolari. Sono presenti infatti le cromature sui bordi dei pulsanti, della croce direzionale e nei due tasti MENU' e SELECT e la doppia colorazione, con un perfilo rosso/amaranto nel mezzo della console, com'è possibile notare dalle foto pubblicate poco più in basso. L'esperienza fatta con la spartana GP2X è servita a rendere, da un punto di vista estetico, Wiz molto più piacevole al tatto e alla vista, non avendo nulla quindi da invidiare a console sicuramente più blasonate.

Indubbiamente poi, tornando per un attimo a parlare di contenuti scaricabili, deve dirsi che la via aperta da Apple con il suo App Store sembra essere quella giusta, a giudicare dal successo clamoroso non solo del negozio virtuale in sè, ma anche dal numero di download e dal walzer dei profitti che costantemente vengono snocciolati. Piccoli sviluppatori che di punto in bianco si trovano con il conto in banca pieno di dollari, anche se ovviamente tutto ciò non è per niente facile. L'idea è senz'altro vincente, consentire a chiunque di sviluppare la propria applicazione e venderla sullo Store appare davvero una mossa giusta. E' anche per seguire questa via oramai tracciata che alla GPH hanno annunciato la nascita, a partire da agosto 2009 seppur in beta, del Wiz Store che dovrebbe prendere il nome di FUNGP. Chiunque potrà programmare e vendere le proprie applicazioni tramite lo store GPH, consolidando così quello che sembra essere diventato un vero e proprio trend del presente e del futuro, la vendita in digital delivery del proprio lavoro.

Adesso però bando agli indugi, è giunto infatti il momento di sottoporre il Wiz al severo tavolo di lavoro di GbaRL e dei suoi recensori.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Monday 11 May 2009 - 21:01
Messaggio #2

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.870
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Primo Contatto




Ecco come si presentava il pacchetto inviato da Tecnologie Creative presso la redazione di GbaRL e recapitato a tempo di record da DHL. Questa volta, fortunatamente, il pacco non presentava segni di trattamenti "particolari" ricevuti in fase di trasporto. Rimossi i sigilli protettivi ecco come si presentava finalmente il Wiz:



La nostra unità, a differenza di quelle che troverete a breve nei negozi in vendita, non era boxata. Nella confezione finale troverete oltre alla console e alla sua batteria al litio il manuale cartaceo, un paio di auricolari griffati Wiz (NdR: in realtà nel package finale gli auricolari non sono stati inseriti), un cd con la documentazione e il pennino necessario per interagire con il touch-screen. Come si può notare dalla foto, la confezione finale dovrebbe avere un design vagamente medievale e gotico, sicuramente molto affascinante, il tutto ovviamente a meno di redesign dell'ultim'ora.



Preso in mano, finalmente, il piccolo "mago" la prima cosa che colpisce è la sua estrema leggerezza; il Wiz infatti, con la batteria montata pesa appena 136 grammi, peso che scende a soli 98 grammi in assenza della stessa. Molto elegante il design del Wiz, le finiture appaiono sicuramente di qualità. Le plastiche con cui la console è assemblata non presentano scricchiolii sinistri al tatto, risultando invece assolutamente compatte e prive di sbavature. Sul lato sinistro della console troviamo la croce direzionale e il pulsante MENU, utilizzato sia per tornare al menù della console sia come tasto START nei vari emulatori. Come si può notare dalle foto i tasti presentano ai bordi delle cromature, molto scenografiche sicuramente ma forse a lungo andare delicate e soggette a graffi ed usura.



Sul lato destro troviamo invece i soliti quattro tasti, A,B,X e Y e il tasto funzione SELECT. Com'è ormai noto, i tasti sono assolutamente separati dopo che alla GPH sono stati inondati di proteste da parte della community GP2X, che mal aveva reagito alla notizia che anche i tasti di destra sarebbero stati uniti, esattamente come il joypad direzionale. Sul lato superiore della console, troviamo i canonici tasti L ed R che ad un primo utilizzo non appaiono proprio comodissimi ma nemmeno del tutto scomodi, come quelli della Dingoo A-320 ad esempio. Vicino al tasto L troviamo anche il buchino del microfono del Wiz, utile se vogliamo utilizzare la console come registratore vocale.



Al centro del Wiz troviamo lo slot SDHC, da notare come la SD inserita sporga di alcuni mm. Niente di assolutamente preoccupante o fastidioso, ma per dovere di cronoca lo segnaliamo. La molla che blocca la SD appare di ottima fattura, il meccanismo di carico della SD infatti non presenta incertezze o inceppamenti di sorta. La console supporta tutti i tipi di SD/SDHC in commercio (fino ad un massimo di 32GB, almeno per ora), per la nostra recensione abbiamo testato 5 diverse SD delle più svariate marche e velocità, comprese anche delle microSD inserite in adattatori SD. In tutti i casi il Wiz ha funzionato a dovere riconoscendo la scheda e leggendo il contenuto che in essa avevamo caricato. Puntualizziamo anche che Wiz dispone di una NAND di 1GB, questa volta assolutamente accessibile e sfruttabile dall'utente per qualunque tipo di utilizzo. A sinistra della console si trova il tasto di accensione che funge anche da HOLD per bloccare eventuali pressioni accidentali, ad esempio mentre state ascoltando un pò di buona musica. Per accendere Wiz vi basterà tirare verso il basso il tasto, mentre spostato verso su fungerà da HOLD. Un simpatico led azzurro (che si colorerà di rosso durante la ricarica della batteria) segnalerà l'accensione della console.






Guardando la console dal basso invece, si possono notare i due tasti per regolare il volume, posti sul lato sinistro. Al centro dell'handheld si trova il classico connettore EXT (noto a chi conosce le console prodotte da GPH) usato per ricaricare la console. Precisiamo subito, per quanti hanno ancora a casa un cavo TV-OUT della vecchia GP2X, che sebbene il cavo abbia lo stesso tipo di ingresso, nel Wiz non è presente alcuna voce per utilizzare l'output televisivo, almeno per il momento. Sulla destra invece è presente il classico attacco jack da 3,5mm che vi consentirà di utilizzare qualunque tipo di auricolare in vostro possesso. L'attacco EXT necessita di un minimo di cautela da parte dell'utente, visto che una volta inserito il cavo dal lato console lo stesso non risulterà del tutto ancorato e saldo al Wiz, muovendosi di qualche mm. Tuttavia dobbiamo specificare che il movimento non si traducerà assolutamente in falsi contatti o interruzioni di alimentazione e/o trasferimento dati, quindi niente di preoccupante.



Altra novità di Wiz rispetto a GP2X è la presenza di una batteria al Litio da ben 2000Mah al posto delle classiche ed economiche pile stilo. Una soluzione questa che garantisce ore e ore di divertimento prima che la spia ci indichi che è ora di procedere ad una ricarica. A proposito di questo, è bene chiarire che nella confezione finale non ci sarà il caricabatteria ufficiale, che dovrebbe essere venduto a parte. Per ricaricare l'handheld potrete usare il cavo USB in dotazione, che una volta collegato al PC indicherà il processo di ricarica grazie ad un simpatico triangolo che si colorerà di rosso. (Attenzione: nei Wiz che troverete nei negozi, a partire dal 15/05/2009, sembra che il cavo USB fornito in dotazione sarà leggermente diverso, il triangolino rosso non si illuminerà, solo il led laterale indicherà lo stato di carica). A ricarica terminata invece il triangolo diventerà verde. Dai nostri test è emerso che per ricaricare completamente la batteria a console spenta sono necessarie almeno 5 ore. Tempo che raddoppia se invece, nel frattempo, si usa la console per giocare. La cosa migliore, quindi, appare quella di dotarsi di un comodo caricabatterie con presa USB in modo da utilizzare una classica spina per ricaricare il tutto.

Ottima l'autonomia della batteria; per scaricarsi completamente la prima volta infatti sono passate quasi cinque ore, tra overclock vari, playing di Mp3 e Divx e ovviamente emulatori. La cosa positiva è che a differenza della GP2X, dove lo scaricarsi delle batterie non veniva minimamente segnalato e lo schermo si spegneva impietosamente, qui invece avremo varie possibilità per allungare la durata della batteria. Ad esempio, sarà possibile regolare la luminosità dello schermo AMOLED in quattro diverse gradazioni, esattamente come avviene con il DS o con la PSP, oppure spegnere lo schermo nel caso si stia usando Wiz come riproduttore musicale.




Dicevamo dello schermo del piccolo Wiz che, per la prima volta in una console portatile, è di tipo AMOLED (active matrix organic light emitting diode). La caratteristica principale di questo tipo di display è quella di non soffrire praticamente di angolo di visuale. In qualunque posizione e angolazione metterete la vostra console, lo schermo restituirà sempre immagini ben nitide, contrastate e brillanti, notevolissimo quindi il passo avanti compiuto rispetto alla passata generazione di handhelds equipaggiati con schermi LCD, magari di pessima fattura. Ottima anche la profondità del colore nero, con l'ulteriore vantaggio che questo tipo di schermi consuma relativamente poco.



La diagonale dello schermo è di 2,8 pollici risultando così praticamente identico in quanto a dimensione a quello della Dingoo, per fare un paragone con quella che viene considerata diretta concorrente del Wiz. La risoluzione è di 320x240 punti e la scelta appare ovvia se si considera che è una console fortemente orientata al retrogaming; adottare una risoluzione diversa e magari con aspect ratio 16:9 avrebbe causato qualche piccolo problema in termini di visuale. Lo schermo è leggermente incassato ed è, come anticipato, di tipo touch-screen. A differenza di quello presente nella GP2X F-200 questa volta il touch-screen appare molto reattivo e sensibile, anche senza procedere alla prima necessaria calibrazione dello stesso. L'alloggiamento del pennino si trova nel retro della console e si incastra alla perfezione, annullando così la possibilità di smarrimenti occasionali.




A questo punto, dopo aver esaltato i punti di forza e aver costatato le migliorie strutturali di Wiz rispetto ai suoi predecessori, parlando dello schermo AMOLED, è necessario fare una considerazione per riportare quello che su internet e nei vari forum è stato indicato come il vero difetto fin'ora riscontrato nel piccolo Wiz, ovvero il tearing del display. Ho potuto constatare che questa voce non è del tutto infondata; in pratica in alcune applicazioni e in alcuni giochi con scrolling laterale lo schermo viene diviso in due da una diagonale ed è come se le due metà dello schermo venissero aggiornate con due tempi diversi. Voglio però rassicurare quanti sono interessati a comprare wiz; si tratta di un difetto che molti non noteranno nemmeno, e in ogni caso alla GPH stanno già lavorando per risolvere il problema tramite un aggiornamento firmware. Il problema risiederebbe nell'errato utilizzo del framebuffer e dalla particolarità dello schermo OLED, niente di grave quindi, occorre sempre tenere a mente che Wiz non è ancora nemmeno in circolazione e che certi problemi di gioventù saranno sicuramente risolti.



Nella foto sopra l'esempio di "tearing" di cui tanto si parla. Da notare che il tutto avviene in una frazione di secondo, quindi niente di insopportabile. Documentiamo l'effetto per dovere di cronaca.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Tuesday 12 May 2009 - 18:10
Messaggio #3

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.870
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



GUI e Sistema Operativo


Dopo aver analizzato a fondo l'aspetto estetico ed esteriore del nuovo nato di casa Game Park Holdings, è giunto ora il momento di accendere la console e vedere come si presenta l'interfaccia grafica e il sistema operativo in generale. Dal momento in cui accenderemo Wiz fino alla comparsa del workbench trascorreranno circa una quindicina di secondi, risultando così il boot molto più rapido rispetto alla GP2X. Ecco come si presenta la GUI del Wiz:



La prima delle icone visibili, quella chiamata Wiz Games è in realta quella che al momento è la più inutile. Servirà infatti in futuro, una volta lanciato il Wiz Store che prenderà il nome di FUNGP, per far partire i propri giochi regolarmente acquistati tramite lo store e scaricati nella propria SD. Immediatamente dopo troviamo l'icona Giochi Incorporati, cliccandoci potremo utilizzare i giochi forniti a corredo con la nostra console che sono:

1) Animatch=Simpatico gioco in stile bejeweled con animaletti al posto delle gemme
2) Myriad=Giochino spaziale con controllo touch-screen
3) Snake od Dope=Classico Snake ma con effetti "dopanti"
4) Space Warments=sparatutto con pennino, del grande Ruckage (sleuthslots era bellissimo per gp2x!)
5) Sqdef=Il classico square tower defense
6) Wiztern=Sparatutto western con pennino, in versione demo
7) Tailtale=altro puzzle-game in stile bejeweled

Questo menù consente di aggiungere dei collegamenti veloci alle proprie applicazioni o ai propri giochi preferiti, ed è già un passo avanti, visto che in precedenza con GP2X non era possibile far ciò, a meno di non cambiare l'interfaccia predefinita della console con il fantastico GMENU programmato dall'italianissimo Ryo. Per realizzare un collegamento sarà sufficiente creare nella ROOT della cartella GAME un file .ini dove riassumere le informazioni necessarie per lanciare il gioco. A seguire un esempio di file .ini contenuto nella NAND del Wiz:

CITAZIONE
[info]
name="Myriad"
path="/myriad/Myriad.gpe"
icon="/myriad/Myriad.png"


Sarà possibile poi, premendo il tasto SELECT, selezionare sia le applicazioni dalla NAND che dalla SD.

L'ultima icona della prima fila è Flash Games, Wiz è infatti capace di riprodurre i normali giochi in Flash (si parla di compatibilità con Flash8) che è possibile trovare navigando sul web. In bundle con la console troverete dei simpatici giochi in stile Brain Training, da usare sfruttando il pennino. Tuttavia, occorre specificare che dalle nostre prove effettuate, prendendo dei giochi su internet in formato .swf e portandoli direttamente sulla SD, quasi mai hanno funzionato in maniera tale da renderli fruibili. Alcuni erano afflitti da una lentezza esasperante, mentre altri non potevano essere usati a causa della mancanza del supporto dei vari controlli. Poco male, si trattava in fondo di giochi pensati per PC e non appositamente per Wiz. Questa funzione, infatti, è stata pensata in un'ottica futura per quanti vorranno vendere le proprie creazioni così realizzate, in maniera dedicata al Wiz, attraverso lo store online di GPH e francamente sembra un'ottima possibilità per quanti magari non hanno le conoscenze per programmare un gioco ma sanno destreggiarsi ottimamente con il Flash.



Proseguendo la nostra analisi è la volta adesso dell'icona Divertimento, la quale una volta cliccata a sua volta contiene altre otto icone che sono: Video, Flash, Music, Foto, Comics, E-book, Tools (contenente a sua volta altre quattro applicazioni tra le quali un calendario, una calcolatrice, un orologio e un timer) e Recoder.



L'icona Launcher invece, servirà per avviare tutte le applicazioni specifiche per Wiz come ad esempio giochi ed emulatori, che, lo ricordo per quanti non hanno mai posseduto una console del genere, hanno estensione specifica .gpe. L'ultima delle icone è invece Settings e serve come si evince dal suo nome, a regolare tutti i parametri della console, quali ad esempio la luminosità dello schermo, la lingua, la calibrazione dello schermo.



L'unità in nostro possesso, come si nota dalla foto, monta il primo dei firmware ufficiali di GPH, la versione 0.7.1 del 15/04/2009.



Terminata la nostra disamina generale sull'OS e sulla GUI del Wiz è ora di vedere come si comporta sul campo la console, con un ulteriore avvertimento; al momento della recensione il software disponibile non era tantissimo e soprattutto nessuno di questi programmi è stato pensato specificamente per Wiz in modo da sfruttarla al 100%.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Wednesday 13 May 2009 - 08:59
Messaggio #4

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.870
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Performance e Funzioni Multimediali


A questo punto, dopo esserci soffermati su parecchi aspetti del Wiz, cominciamo a provarla sul campo ed a vedere come reagisce il nostro nuovo handheld. Putroppo, come già anticipato, il brutto di aver per le mani le console in anteprima è che spesso e volentieri il software a disposizione non solo è scarso ma non è nemmeno ottimizzato per l'apparecchio che si sta provando. E' ovviamente anche il nostro caso, con il Wiz che ancora si trova nelle mani di pochi fortunati. Logico quindi che tutte le prove effettuate e i giudizi espressi andranno soppesati con le dovute cautele. Fatta questa doverosa precisazione, passiamo alla lista dei software testati:

1) Mame4all in versione 1.6b5
2) Picodrive 1.35
3) NeoCd4Wiz
4) CPS2Emu
5) PocketSnes4Wiz versione 6.4.2
6) Vice2.1

Partiamo ovviamente dal pezzo da novanta, uno dei motivi per cui vale la pena avere il Wiz, ovvero il porting del Mame effettuato da Franxis, giunto alla versione 1.6b5. Come lui stesso scrive nelle avvertenze si tratta di un porting preliminare, non certo ottimizzato per Wiz ma che già lascia intravedere la potenza della console. Innanzitutto perchè grazie ad esso, si riesce ad overcloccare stabilmente e senza problemi il Wiz a ben 700Mhz, guadagnando parecchio in potenza e fludità e poi perchè anche così senza tutte le ottimizzazioni del caso risulta più veloce della controparte GP2X. Parecchi giochi che prima erano scattosi o comunque non fluidi adesso saranno giocabili e in molti casi full-speed.



In particolare a giovare della nuova potenza sono i giochi come Wonderboy in Monsterland, Wonderboy in Monster Lair, il mitico Punch-Out adesso perfettamente giocabile ma anche Ring King, adesso full-speed e con sonoro e altri che sarebbe impossibile elencare, visto che il romset supportato (che ricordiamo è il 0.37b5) supera i 2230 giochi. Per quanti come me, attendono finalmente un'emulazione perfetta di Mexico86 dico subito che purtroppo il gioco scatta ancora se si attiva il sonoro, nonostante l'overclock a 700mhz. Dovremo attendere che Franxis lavori sulla sua creatura e ottimizzi un pò il tutto, tempo fa infatti avevamo chiesto personalmente al talentuoso coder il motivo della difficoltà di emulare in full-speed Mexico86 e lui, gentilmente, ci aveva risposto affermando che a dispetto della sua età è un gioco molto "pesante" da emulare a causa delle sue numerose CPU Z80. Nel frattempo è possibile affermare che questa versione, nonostante la sua giovinezza, è comunque di sicuro il miglior mame portatile esistente.



Parliamo adesso del porting del Picodrive, eccellente emulatore Megadrive/Genesis realizzato da Notaz. Com'era lecito attendersi l'emulatore è già perfetto, e tutto quello che è stato provato gira senza alcun problema a 60Fps. Nonostante poi la versione portata sul Wiz non sia l'ultima esistente del Picodrive ma la più vecchia 1.35, è possibile utilizzare le proprie ISO di backup dei giochi MEGACD, funzionanti in maniera assolutamente egregia. Ricordiamo che nelle ultime versioni di quest'emulatore era stata inserita anche la compatibilità verso i giochi del 32X rendendo così possibile l'emulazione di capolavori quali Virtua Racing. La speranza è che quindi venga portata su Wiz anche l'ultima versione di quest'ottimo emulatore, cosa che ci auguriamo avvenga a breve.



Il NeoCd4Wiz è invece l'emulatore del NeoGeoCD. Anche quest'emulatore sebbene sia semplicemente portato dalla versione GP2X risulta comunque fruibile e i giochi sempre godibili. Come si nota dalla foto, poco sotto, la build è addirittura quella del 2008 (in effetti l'ultima per GP2X) e il clock appare settato (erroneamente?) a 230Mhz, prova ulteriore, se mai ce ne fosse bisogno, che anche quest'emulatore è stato portato in fretta e furia giusto per testare wiz con qualcosa di concreto. Si tratta tuttavia di una versione preliminare che già, comunque, mostra ottima fluidità.



Il CPS2Emu è invece l'emulatore delle schede CPS2 della capcom, e giunge già con il frontend CAPEX integrato, in modo da facilitare la scelta dei giochi da selezionare. Le opzioni, anche qui, sono uguali a quelle della versione GP2X, in particolare il clock può essere settato solo fino a 300Mhz, segno questo che ancora il codice non è stato pulito per il Wiz. Tuttavia, nonostante questa premessa, la maggior parte del romset gira in full-speed a 60Fps e frameskip 0, a patto però di non usare un rescaler. Infatti se si prova ad usare lo scaler hardware lo schermo mostrerà vistosi glitch grafici che impediranno qualunque tipo di operazione. Viceversa, usando lo scaler software l'emulazione rallenterà un pò. Non appena ovviamente sarà possibile settare correttamente il clock del Wiz tutti questi problemi saranno superati, e finalmente anche le rom più pesanti gireranno perfettamente senza rallentamenti di sorta.



Il PocketSnes è l'emulatore del Super Nintendo, una delle migliori console se non la migliore in assoluto della grande N. Preliminarmente occorre specificare che ad oggi, nessun handheld restituisce un'emulazione perfetta di questa console, a causa della sua complessità hardware e dei suoi chip dedicati. La speranza di tutti gli appassionati è quella che con il Wiz finalmente anche questo muro venga abbattuto. Non è chiaramente questo il momento di pretendere un emulatore full-speed e in effetti il porting del Pocket Snes appare tutto fuorchè miracoloso. La compatibilità con i giochi è buona, ma sembra che non si riesca ad overclockare con successo la console visto che anche con valori elevati (l'emulatore arriva al massimo a 400mhz) la velocità di emulazione non migliora. Inoltre provando a modificare la qualità dell'audio e selezionando particolari valori (come ad esempio 11Khz) il tutto andrà in crash. Lasciamo il tempo a Reesy & company di lavorarci su, ci aspettiamo grandi cose da loro.



Il Vice2.1 viene qui citato giusto per dovere di cronaca, visto che lo troverete anche sul repository Wiz, onde evitare di far perdere un pomeriggio intero (magari proprio come lo scrivente) a quanti sono interessati a provarlo. L'emulatore del mitico C64 non si avvierà nei nuovi Wiz, ma esclusivamente sulle "preserie", per capirci i primi esemplari che presentavano le due croci direzionali unite, a quanto pare per il cambio di firmware avvenuto tra le due console. Dopo un rapido colloquio con Pickle, il responsabile del porting, è emerso che effettivamente l'emulatore non va, forse a causa della mancanza della libreria libcastor che andrebbe caricata in /lib, operazione non possibile per i normali utenti o perlomeno troppo complessa da realizzare "a mano". Magari, qualche volenteroso italiano che ci legge potrebbe voler mettere mano sui sorgenti e sistemare la cosa...

Funzionalità Multimediali


Diamo adesso un'occhiata alla lista delle funzionalità Video ed Audio così come riportate da GPH, partendo da quelle video in particolare:
CITAZIONE
  • Video formats: DivX, XviD, (MPEG4)
  • Audio formats: MP3, OGG, WAV
  • Container files: AVI
  • Maximum Resolution: 640*480
  • Maximum Frame Rate: 30 frame/s
  • Maximum Video Bitrate: 2500kbit/s
  • Maximum Audio Bitrate: 384kbit/s
  • Captions: SMI

Se c'è una cosa che necessita di un urgente upgrade da parte di Game Park Holdings è sicuramente il player Video di Wiz. Con un hardware del genere a disposizione la riproduzione dei video deve essere assolutamente fluida e senza incertezze. Putroppo dai nostri test invece è emerso che non sempre è così. Nello specifico inserendo sulla SD senza alcuna conversione alcuni divx e xvid la riproduzione è stata sempre scattosa, come se la console non superasse mai i 15fps. La situazione è migliorata parecchio riencodando il filmato in modo da non superare la risoluzione della console, 320x240. Ovvio che il reencoding non può essere sempre la soluzione a tutti i problemi, altre console meno blasonate come il Dingoo, ad esempio, con gli stessi filmati non hanno presentato problemi di sorta, con riproduzione assolutamente fluida e priva di problemi. A dire il vero, anche nella GP2X il playback video non era proprio eccezionale, ma questa non può essere assolutamente una giustificazione e deve essere una delle prime cose da migliorare in una futura release del nuovo firmware.



Queste, invece, le specifiche dichiarate in campo audio:
CITAZIONE
  • Audio Formats: MP3, Ogg Vorbis, WAV
  • Channels: Stereo
  • Frequency Range: 20Hz - 20kHz
  • Power output: 100mW
  • Sample Resolution/Rate: 16bit/8–48 kHz, in 8bit/22kHz

Di buona qualità le casse incorporate nel Wiz, ma ovviamente per ottenere risultati migliori si consiglia l'utilizzo di un paio di auricolari di qualità. Wiz ha effettuato senza problemi il playing di tutti i file audio digitali che gli abbiamo dato in pasto; tuttavia non possiamo non menzionare la povertà, in quanto a funzioni aggiuntive, del lettore audio messo a punto dalla GPH. Non è presente nemmeno un equalizzatore! I comandi sono tutti sul touch-screen e non sempre la risposta è immediata, anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un'altro programma che GPH dovrebbe migliorare il più presto possibile.



Per quanto concerne le immagini, Wiz supporta nativamente JPG, PNG, GIF, BMP, praticamente tutti i formati più diffusi. Molto veloce anche il browser delle foto che consente le solite operazioni quali ad esempio la rotazione delle stesse.



Aggiornamento del 18/05/2009


Piccolo aggiornamento solo per riportare che a distanza di pochi giorni dall'uscita di Wiz, alcuni emulatori sono stati già aggiornati o migliorati. E' il caso del MAME4ALL il super-emulatore di Franxis che giunge così alla versione 2.0. Molti i miglioramenti, il codice adesso risulta in parte ottimizzato per Wiz e molti driver sono stati riscritti per il nuovo nato in casa GPH. Adesso è addirittura possibile overcloccare la console a 800Mhz. Inserendo valori superiori la console va in blocco, quindi meglio non avventurarsi in operazioni del genere. Moltissimi giochi risentono delle migliorie, ad esempio l'ormai mitico Mexico86 a 800Mhz e con sonoro è praticamente full-speed, per la gioia del recensore.

Anche altri emulatori sono stati portati, è il caso del Gpfce emulatore del NES, o di AlexKidd2X emulatore di SEGA Master System e Game Gear. Lunga vita alla "scena" quindi!

Aggiornamento del 05/06/2009


Continuiamo con gli aggiornamenti della situazione Wiz, a quasi 1 mese dalla sua recensione in anteprima. Tanta acqua sotto i ponti è già passata, tantissimo software è uscito e questo non può che rafforzare la nostra convinzione che Wiz è qui per restare, e a lungo anche. Diciamo subito una cosa; la situazione rispetto all'uscita del Wiz è decisamente migliorata (e non poteva che essere così) e il futuro appare sicuramente roseo. Ma andiamo con ordine e vediamo quali software sono stati migliorati.

Innanzitutto è d'obbligo citare il Mame4All, giunto alla versione 2.1. Franxis ha integrato l'MMUHack nel core del mame e la situazione è parecchio migliorata, molti giochi ne hanno giovato guadagnando anche parecchi frames. Inoltre sono state fatte delle migliorie a livello grafico, adesso l'emulatore è in grado di eliminare o attenuare del tutto il famoso "tearing" video del Wiz, ovvero la diagonale che viene disegnata all'aggiornamento video. Inoltre adesso è possibile selezionare tantissime frequenze d'overclock in modo da ottimizzare lo stesso per ogni gioco.

Assolutamente di rilievo poi, dietro anche pressioni dello scrivente, il rilascio da parte di Exophase dell'emulatore di Pc Engine (anche Cd-rom!) Temper giunto così in versione 7.5. Tutto fila liscio come l'olio, i giochi vanno full-speed senza alcun rallentamento o imperfezione e anche i giochi in Cd-Rom funzionano alla perfezione. Se siete tra i fortunati possessori di capolavori in CDROM quali Dracula-X o Jim Power in Mutant Planet potrete goderveli in tutto il loro splendore in formato portatile.

Anche il Vice (emulatore C64)(in versione 2.1) è stato fixato e funziona alla grande.

Skeezix ha rilasciato da poco l'Outcast in versione 004, l'ottimo emulatore di ATARI-ST che va piuttosto bene. Risulta molto compatibile e lo stesso autore sta lavorando per migliorarlo. Must assoluto quindi per i possessori di Wiz, in attesa dell'emulatore Amiga ovviamente.

E' di qualche giorno fa il rilascio, da parte di HeadOverHeels, di una versione hackata del PocketSnes che a 700Mhz riesce a far girare in full-speed o quasi, molto di quanto esiste per Super Nintendo. E' sicuramente una grossa conquista giocare a titoli come Donkey Kong Country senza più frameskip o rallentamenti, alleluja!

Infine da segnalare anche l'uscita dello ScummVM anche se in versione alpha. Già comunque molte avventure risultano godibili.

Che dire quindi, a distanza di poco più di un mese le cose cominciano a farsi molto interessanti, e come si dice in questi casi la pazienza sarà la virtù dei forti!


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dragon Chan
messaggio Wednesday 13 May 2009 - 23:04
Messaggio #5

Chan 2.0
Gruppo icone

Gruppo: Veterani
Messaggi: 10.870
Iscritto il: Fri 4 February 2005 - 16:07
Da: Sciacca
Utente Nr.: 3.859
Feedback: 30 (100%)

Nintendo Network ID:
viewtiful.vega



Conclusioni


E siamo così giunti al punto di dover tirare delle conclusioni. Ebbene, nonostante quelli che possono essere definiti piccoli problemi legati alla gioventù del Wiz, possiamo affermare che ad oggi è sicuramente la migliore console open-source, con una forte propensione all'emulazione. La precedente esperienza fatta con GP2X, è servita ai ragazzi della GamePark Holdings per confezionare un prodotto che quasi niente ha a che vedere con il suo predecessore, soprattutto in quanto a qualità costruttiva. Materiali finalmente di qualità, hanno provveduto a spazzare via una volta per tutte il senso di giocattolo che contraddistingueva la GP2X. Senza contare le soluzioni innovative come ad esempio l'adozione, per la prima volta in un handheld, di uno schermo AMOLED. La sua natura e filosofia open poi, permetterà a chiunque voglia avvicinarsi al mondo del coding di programmarsi le proprie applicazioni, senza contare il lancio che avverà tra qualche mese dello store di GPH, il FUNGP. Infine, chiudiamo con il prezzo di lancio della console, fissato in 179 Euro.

Le premesse, quindi, per bissare e magari superare il successo di GP2X ci sono tutte e crediamo che Wiz manterrà le sue promesse. Se quindi, siete interessati a scoprire il fantastico mondo degli homebrew open-source o magari diventare un membro attivo di questa grande community, non esitate a lanciarvi nell'acquisto del piccolo Wiz, difficilmente vi deluderà!

Recensione scritta da Dragon Chan per GbaRL.it. La riproduzione della stessa, senza il consenso dell'autore, è severamente vietata al di fuori del NetworkRL.


--------------------
 Go to the top of the page
 
+Quote Post

Closed TopicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: Thu 29 June 2017- 17:03

.: GBArl.it :. Copyright © 2003-2015, All Rights Reserved.
Loghi, documenti e immagini contenuti in questo Sito appartengono ai rispettivi proprietari,
e sono resi pubblici sotto licenza Creative Commons

Creative Commons License
.::.