IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Seguici su:    
> [Recensione] Nintendo 2DS
rdaelmito
messaggio Monday 14 October 2013 - 16:02
Messaggio #1

No-Life GBARL
Gruppo icone

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 7.638
Iscritto il: Fri 1 June 2007 - 10:13
Utente Nr.: 18.505
Feedback: 37 (100%)

Codice Amico:
1203-9369-0029
Nintendo Network ID:
ricky1585





Lanciato strategicamente sul mercato il 12 ottobre 2013, day-one dei sicuri best-seller Pokémon X / Y, il 2DS è l'ultima novità di Nintendo nel campo delle console handheld, dopo il lancio del 3DS nel 2011 e del 3DS XL nel 2012. L'azienda giapponese l'ha definito come un "3DS senza 3D" e risulta di fatto complicato darne una definizione più precisa: nuova console o restyling esagerato?

Introduzione & Caratteristiche


3DS senza 3D, sulla carta il 2DS è proprio questo. Le caratteristiche tecniche sono del tutto simili a quelle di 3DS e 3DS XL.

Nintendo 2DS
CITAZIONE
  • Modello: FTR-001 (EUR)
  • Schermi:
    • Schermo superiore: schermo LCD senza effetto 3D (16,7 milioni di colori)
      3,53 pollici (76,8 x 46,08 mm) - Pixel: 400 x 240
    • Schermo inferiore: schermo LCD touch screen (16,7 milioni di colori)
      3,02 pollici (61,44 x 46,08 mm) - Pixel: 320 x 240
  • Blocco alimentatore blocco alimentatore per Nintendo 3DS (WAP-002 (EUR))
  • Batteria: batteria per Nintendo 3DS (CTR-003)
  • Frequenza wireless: 2,4 GHz (11b: 1-13ch/11g: 1-11ch)
  • Standard di comunicazione: conforme a IEEE802.11 b/g
  • Potenza massima altoparlante: 11: 5,5 dBm/11g: 5,0 dBm
  • Distanza consigliata per la comunicazione: entro circa 30 m
  • Fotocamere:
    • Obiettivo: a lunghezza focale fissa
    • Sensore: CMOS
    • Pixel effettivi: circa 300.000
  • Orologio: variazione giornaliera massima di +/- 4 secondi
  • Altoparlante: mono
  • Terminali di ingresso/uscita:
    • slot scheda di gioco
    • slot scheda SD
    • presa per blocco alimentatore
    • presa audio (uscita stereo)
  • Sensori: sensore di movimento, sensore di rotazione
  • Altre caratteristiche: comunicazione a infrarossi (distanza consigliata entro 20 cm)
  • Consumo Massimo: circa 4,1 W (durante la ricarica)
  • Condizioni ideali per l'utilizzo:
    • Temperatura: 5-35°C
    • Umidità: 20-80%
  • Dimensioni: 127 x 144 x 20,3 mm
  • Peso: circa 260 g (inclusi stilo, batteria e scheda SD)
  • Tempo di ricarica: circa 3 ore e 30 minuti
  • Durata della batteria: è influenzata da vari fattori
    • da 3,5 a 5,5 ore con software 3DS
    • da 5 a 9 ore con software DS

Batteria per Nintendo 3DS
CITAZIONE
  • Modello: CTR-003
  • Tipo di batteria: a ioni di litio
  • Capacità: 5 Wh

Blocco alimentatore per Nintendo 3DS
CITAZIONE
  • Modello: WAP-002(EUR)
  • Ingresso: CA 220-240V 50/60Hz 12VA
  • Uscita: CC 4,6V 900mA
  • Dimensioni: 70,5 x 27,0 x 84,5 mm
  • Peso: circa 80 g
  • Lunghezza cavo: circa 1,9 m
  • Console Compatibili:
    • Nintendo 2DS (FTR-001)
    • Nintendo 3DS XL (SPR-001(EUR))
    • Stand ricarica per Nintendo 3DS XL (SPR-007)
    • Nintendo 3DS (CTR-001(EUR))
    • Stand ricarica per Nintendo 3DS (CTR-007)
    • Nintendo DSi XL (UTL-001(EUR))
    • Nintendo DSi (TWL-001(EUR))

Stilo per Nintendo 2DS
CITAZIONE
  • Modello: FTR-004
  • Materiale: plastica (ABS/PE)
  • Dimensioni: circa 98 mm
  • Peso: circa 1,8 g


Già dalle specifiche, è possibile notare alcune piccole differenze a livello tecnico, ma procediamo con ordine.
  • A colpo d'occhio, è subito evidente l'abbandono del design a conchiglia introdotto con il lontano Game Boy Advance SP.
  • Gli schermi regrediscono alla stessa grandezza di quelli del 3DS, usare gli schermi del 3DS XL avrebbe portato ad una console non propriamente tascabile, e anche così non è che il nuovo design sia il massimo della tascabilità.
  • Sempre sugli schermi, mentre nel 3DS e nel 3DS XL ce ne sono due separati, di cui quello superiore in grado di visualizzare immagini in 3D e quello in basso è l'unico touch, nel 2DS (per un motivo evidentissimo) è presente un solo schermo interamente touch, visivamente diviso in due grazie al design della console. Ovviamente la parte superiore di questo schermo presenta una copertura di plastica in modo da evitare qualsiasi interazione di tipo touch.
  • I tasti sono stati riposizionati per una maggiore ergonomia.
  • È stata eliminata la levetta per attivare / disattivare il Wi-Fi, ora si può agire solo via software.
  • È presente un solo speaker, per cui l'audio è di tipo mono. Usando un paio di cuffie si può godere dell'audio stereo.
  • Lo sleep mode è ancora presente, non potendo chiudere la console si attiva interagendo con una levetta meccanica.
  • Eliminata la modalità di risparmio energetico che permetteva di regolare automaticamente la retroilluminazione degli schermi a seconda della luminosità delle scene di gioco.

Questi cambiamenti sono però banali se si pensa alla mancanza più evidente: il supporto alla tecnologia 3D! Dopo appena due anni, Nintendo pare proprio tornare sui suoi passi, sconfessando quella che dichiarò come la nuova innovazione dopo l'introduzione del touch screen. No, diciamolo, Nintendo non ha fatto una vera e propria marcia indietro, almeno stando ai comunicati. Il 2DS è pensato e pubblicizzato come console per i giovanissimi (ricordiamo che l'uso della tecnologia 3D è sconsigliato ai bambini sotto i 6 anni): sfruttando anche il malcontento di coloro che tengono il 3D disattivato (per fastidio o semplicemente perché ritenuto inutile), in ottica mercato Nintendo ha pensato bene di creare un 3DS più economico andando ad eliminare la tecnologia più costosa e più discussa.
Ma il 3D non si poteva disattivare tramite una levetta? Certo, su 3DS e 3DS XL il 3D è disattivabile in qualunque momento; non solo, i genitori preoccupati per la vista dei propri figli possono anche impostare il Filtro Famiglia per fare in modo che il 3D non sia proprio attivabile. Possibile che Nintendo abbia pensato che ci sia talmente tanta disinformazione da dover creare apposta una console senza 3D? È più probabile che in questo momento di crisi economica globale Nintendo abbia cercato di raggiungere un bacino di utenza sempre più grande giocando sul prezzo della console, parecchio inferiore ai tradizionali modelli. La tabella dei prezzi ufficiali nel momento della stesura di questa recensione è molto chiara.
  • Nintendo 2DS: 129€
  • Nintendo 3DS: 169€
  • Nintendo 3DS XL: 199€

Basterà questo per rendere il 2DS una console popolare? Scopriamolo insieme, andando ad esaminare il modello FTR-001, colore nero + blu. Per l'Italia, è disponibile anche la colorazione bianco + rosso, mentre in Nord America questo colore è sostituito dalla combinazione nero + rosso; strana scelta, forse questa "terza" colorazione arriverà da noi in un secondo momento. Ricordiamo che il 2DS è commercializzato in Nord America, Europa, Australia e Nuova Zelanda, mentre non c'è nessuna notizia al momento per il territorio giapponese.

 Go to the top of the page
 
+Quote Post

Inserisci in questo messaggio
- rdaelmito   [Recensione] Nintendo 2DS   Monday 14 October 2013 - 16:02
- - rdaelmito   Primo contatto La scatola riprende i colori della...   Monday 14 October 2013 - 16:03
- - rdaelmito   Prima accensione Essendo il 2DS parte della famig...   Monday 14 October 2013 - 16:03
- - rdaelmito   GUI e sistema operativo Non c'è molto da dire...   Monday 14 October 2013 - 16:03
- - rdaelmito   Conclusioni Il 2DS è una strana console e il giud...   Monday 14 October 2013 - 16:04


Closed TopicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Passa a: Normale · Passa a: Lineare · Outline


RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: Tue 24 January 2017- 04:03

.: GBArl.it :. Copyright © 2003-2015, All Rights Reserved.
Loghi, documenti e immagini contenuti in questo Sito appartengono ai rispettivi proprietari,
e sono resi pubblici sotto licenza Creative Commons

Creative Commons License
.::.